SHARIA MARTIRIO RUSSOFONO

Israele, l'ex premier Olmert è giunto in carcere ] adesso che lui ha così tanto libero per poter pregare e leggere le profezie Bibliche, perché lui non sostiene insieme a me il REGNO DI ISRAELE su https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion ? [ IO DICO, SE LUI NON HA PAURA DI ESSERE AMMAZZATO DA ROTHSCHILD!

l'ex premier Olmert ] [ Io non manderei mai, in carcere qualcuno, per reati di tipo amministrativo, perché, i soldi possono pagare i soldi, come dice la Bibbia, "devi restituire il doppio" o in caso di corruzione, " restituire sette volte tanto!"

Siria: Raid su ospedali e scuole, 50 morti ] in questa notizia, c'è qualcosa di inquietante, e non è la ipotesi, che, potrebbe essere una ennesima calunnia occidentale, contro la Russia, perché, io penso che, sia una notizia vera, questa volta! [ ma, se Turchia e Arabia SAUDITA con la CIA, ai loro tagliagole terroristi moderati (allah è akbar pulizia etnica, contro tutti gli infedeli), loro mettono una autobomba e fanno una strage? poi, nessuno protesta! UN MOMENTO! VOI LI AVETE MANDATI ARMATI, PAGATE LO STIPENDIO, COMMERCIATE IL PETROLIO, E voi STATE FACENDO ANCHE, LA INVASIONE DI TERRA PER PROTEGGERLI! VOI NON POTETE DIRE: "NOI SIAMO L'ISLAM, i sacerdoti di satana della CIA sono con noi, e noi ABBIAMO IL DIRITTO DI FARE I TERRORISTI! Quindi, io perdonerò alla Russia delle vittime collaterali, ma non le perdonerò voi!
=============
Norvegia, 'Soldati Odino' anti-migranti Il gruppo sostiene di proteggere i cittadini, siamo in 600 ] [ se, il PAPA dice che, si può dare tutto agli islamici: ci possono invadere: tutti i nazisti pedofili poligami, senza diritti umani e senza reciprocità: maniaci religiosi assassini seriali? poi, è normale che loro vanno da ODINO! è il PAPA Francesco che sta diffondenndo il paganesimo! , lui difenda la nostra civiltà ebraico-cristiana, perché anche se porta la gonna? dimostri che le palle le ha anche lui!
==============
                           COME FA UN MINISTRO DI DIO (a mentire) A STARE DALLA PARTE DEL TERRORISMO ISLAMICO: finanziato dalla CIA (i sacerdoti di satana) CHE HA SPAZZATO VIA TUTTI I CRISTIANI DI SIRIa e di IRAQ? COME PUò RITENERE LEGITTIMO UN GOLPE a KIEV MAIDAN, e un relativo pogrom di ODESSA, calpestare un referendum dei Russofoni, calpestare la loro sovranità, ecc.. e quindi legittimare la AGGRESSIONE CON L'ESERCITO DELLA PARTE RUSSOFONA DEL PAESE? io per essere gentile con questo complice dei PRAVY SECTOR nazisti, io posso dire soltanto: "è raccapricciante vedere un uomo di Dio, fare politica e dire menzogne, e spingere il genere umano nella guerra mondiale, per reAlizzare la pienezza dell'impero di SpA FED FMI, SpA Rothschild Banca d'INGHILTERRA, che sono i farisei che hanno ucciso Gesù, e contro cui Gesù stesso ha detto le parole peggiori!" è inquietante vedere un VESCOVO diventare il complice di SHARIA SOTTO EGIDA ONU, di tutti quelli che uccidono i martiri cristiani in tutto il mondo! LA SUA VOCE è DISSONANTE CON LA VOCE DI TUTTI I CRISTIANI DEL PIANETA: LE NOSTRE STRADE? NON POTREBBERO MAI ANDARE INSIEME VERSO IL REGNO DI DIO.. ANCHE PERCHé LUI è UN RIBELLE CONTRO IL PAPA FRANCESCO STESSO! le conquiste civili di: libera Chiesa in libero Stato, lui le ha disintegrate! MA, SE LUI VOLEVA FARE IL POLITICO: IN FAVORE DEI FARISEI SATANISTI MASSONI BILDENBERG BANCHE CENTRALI? POI, AVREBBE DOVUTO ANDARE CON MASSIMO D'ALEMA e NON AVREBBE DOVUTO FARE IL PRETE! ] [ Più critico Shevchuk si è dimostrato sul punto in cui la dichiarazione comune invita “le nostre Chiese in Ucraina a lavorare per pervenire all’armonia sociale, ad astenersi dal partecipare allo scontro e a non sostenere un ulteriore sviluppo del conflitto”. “Il punto 26 è il più controverso”, ha detto secco. “Si ha l’impressione che il Patriarcato di Mosca rifiuti di riconoscere che sia parte del conflitto, che apertamente supporta l’aggressione della Russia contro l’Ucraina e benedice le azioni militari della Russia in Siria come una ‘guerra santa’”, ha denunciato.
http://www.asianews.it/notizie-it/Greco-cattolici-ucraini:-%E2%80%9Ctraditi%E2%80%9D-dalle-%E2%80%9Cmezze-verit%C3%A0%E2%80%9D-nella-Dichiarazione-comune-di-Francesco-e-Kirill-36684.html

la UCRAINA dei PRAVY SECTOR MERKEL: HANNO PRESO IN OSTAGGIO E STANNO RICATTANDO TUTTA LA EUROPA! UCRAINA HA DICHIARATO GUERRA ALLA UE! Kiev vieta ufficialmente transito dei camion russi in Ucraina. 15.02.2016(Il consiglio dei ministri dell'Ucraina ha adottato il decreto per sospendere la circolazione dei camion russi in tutto il Paese. "Abbiamo preso la decisione di sospendere la circolazione dei mezzi pesanti provenienti dalla Federazione Russa sul territorio dell'Ucraina", — si legge in un tweet del governo, segnala "RIA Novosti": http://it.sputniknews.com/economia/20160215/2096215/Trasporto-Russia-Logistica.html#ixzz40I3be9rg

MA, IL FATTO CHE OBAMA ABBIA PRESO IL 666 MICROCHIP: NEL SUO GENDER DARWIN: QUANDO è ANDATO DAL GUFO AL BOHEMIAN GROVE, E POI è ENTRATO PER FARE COSE SPORCHE, CON BUSH E KERRY, NELLA 322 CON IL TESCHIO E TUTTE LE OSSA DEI PIRATI? QUESTO NON HA FATTO DI LUI, NE, UN UOMO PIù INTELLIGENTE, E NEANCHE UN UOMO MIGLIORE! .. E IN REALTà IO NON DIFENDO GLI ISRAELIANI PERCHé SONO I MIGLIORI, NO! MA, SOLTANTO PERCHé, SE LORO NON DIVENTANO I MIGLIORI? NOI SIAMO TUTTI PERDUTI! ] [ Hollywood, arma di intrattenimento di massa. 15.02.2016(Hollywood è leader nella produzione di film di intrattenimento. La popolarità e la distribuzione in tutto il mondo rendono la "fabbrica dei sogni" l'arma perfetta di forza leggera, che gli Stati Uniti stanno attivamente sfruttando. Se un film è un horror, una commedia o un melodramma è divertente, nei film d'azione, nei thriller e nei film storici l'immagine del nemico è necessaria nel conflitto. Qui è interessante osservare il lavoro di Hollywood per la promozione della visione americana del mondo. I nemici degli Stati Uniti in questo tipo di film sono la Russia, la Corea del Nord ed "estremisti radicali" di vario genere. Ad esempio nel film "Attacco al potere" (2013), "i terroristi nordcoreani", contro i quali si sono rivelate impotenti tutte le agenzie di intelligence e tutte le forze di sicurezza degli Stati Uniti, sotto le mentite spoglie di una delegazione sudcoreana cercano di impossessarsi della Casa Bianca. Se non ci sono i tradizionali nemici stranieri, la parte dei cattivi viene trovata tra gli stessi americani. Nel film "Sotto assedio — White House Down" (2013), una parte dell'establishmnt americana cerca di rovesciare il presidente, "per ostacolare le iniziative pacifiche degli Stati Uniti in Medio Oriente." Non avrebbero mai menzionato nessun altro Paese, senza considerare che le iniziative degli Stati Uniti in Medio Oriente non possono essere definite pacifiche. I terroristi in generale e i nazisti della Seconda Guerra Mondiale sono considerati il male assoluto, la loro immagine può essere utilizzata in qualsiasi film. Si tratta dei film "Salvate il soldato Ryan" (1998) con la scena iconica dello sbarco alleato in Normandia nel 1944, e "American Sniper" (2014), che racconta la storia del cecchino più letale nella storia dei militari USA. Naturalmente nei film di Hollywood non verranno mai mostrati i momenti più sfavorevoli e bui della storia degli Stati Uniti, non si parla dell'Iraq dove non sono state trovate le armi di distruzione di massa, usate come pretesto per invadere un Paese senza il mandato delle Nazioni Unite. Il cinema americano ha iniziato a demonizzare i russi, dipingendoli crudeli, senza scrupoli e selvaggi già negli anni '30. Nell'epoca della guerra fredda, si contavano a decine i film antirussi: "Alba rossa", "Rambo 3", "Caccia ad Ottobre Rosso" e molti altri.
Mostrare la Russia come un nemico e una "minaccia per gli Stati Uniti e l'intera comunità internazionale" è ancora oggi la strategia vincente di Hollywood, che non cerca di romanzare, ma di distorcere direttamente fatti facilmente verificabili. Per esempio nel film di Steven Spielberg "Il ponte delle spie" (2015), dedicato al leggendario scambio di spie prigioniere tra l'Unione Sovietica e gli Stati Uniti nel 1962 a Berlino. James Donovan, avvocato di Rudolf Abel, non era un "semplice avvocato d'ufficio", ma un ufficiale della Marina americana e assistente del procuratore degli Stati Uniti al processo di Norimberga nel 1945. Gary Powers non era una sorta di eroe-superman, che si era rifiutato di rivelare i segreti USA all'Urss. Questo pilota, per definizione, non era a conoscenza di informazioni particolarmente riservate, e attivamente aveva collaborato nelle indagini e al processo nel suo discorso conclusivo aveva definito il suo crimine "degno di punizione." Per la perdita di un aereo nuovo e per non aver scelto di suicidarsi con l'aiuto di un ago avvelenato dato dalla CIA prima della missione, Powers venne accolto negli Stati Uniti quasi come un traditore e la sua carriera di pilota nell'esercito dopo la prigionia sovietica finì, e venne premiato con le onorificenze del governo americano solo dopo la sua morte. La spia sovietica Rudolf Abel non è stata smascherata a seguito di un'operazione speciale dell'FBI, ma consegnato da un altro agente. William Fischer (il suo vero nome), senza aver dato alcuna informazione ai servizi segreti degli Stati Uniti, è tornato a lavorare nel Kgb come consulente e non è stato "dimenticato dal suo Paese."
"Il ponte delle spie" ha portato ai suoi produttori 162 milioni di dollari ed ha ottenuto 6 nomination agli "Oscar". Lo hanno visto migliaia di persone in tutto il mondo.
L'indicazione del film "basato su una storia vera" era di fatto un ribaltamento di fatti che, in contrasto con gli spazi rettilinei della visione americana del mondo, ha reso la pellicola almeno spettacolare: http://it.sputniknews.com/mondo/20160215/2102943/Cinema-USA-Russia-Russofobia-Propaganda.html#ixzz40I5KM527
Gazprom accusa l'ucraina Naftogaz di aver prelevato gas abusivamente per 6 milioni $ ] UCRAINA, Lituania, Lettonia, Estonia, Polonia, Ungheria, Romania e Slovacchia per la loro illogica faziosità sono diventati una minaccia per la sopravvivenza della EUROPA, sono il nemico della CIA, che trascinerà la NATO nella Guerra MONDIALE, che è funzionale alle BANCHE CENTRALI SpA! UCRAINA, Lituania, Lettonia, Estonia, Polonia, Ungheria, Romania e Slovacchia come un bubbone maligno devono essere sradicate dalla UE!
==========================
questa coscienza collettiva: CIRCA LA CONOSCENZA degli obiettivi luciferini e massonici del Nuovo ORDINE MONDIALE SpA BANCHE CENTRALI, rende adesso una guerra mondiale una DUPLICE minaccia senza precedenti: per le lobby massoniche di gender banchieri FARISEI MONDIALISTI occidentali! PERCHé NON SOLTANTO, QUESTO è UN CONFLITTO DALL'ESISTO NON SCONTATO, QUANTO CERTAMENTE, I POPOLI ASSOGETTATI DAL REGIME D'ALEMA BILBENBER SI RIBELLERANNO ATTRAVERSO LA GUERRA CIVILE! ANCHE PERCHé, VOI COSA POTETE FARE PER FERMARE UNIUS REI? SE, POTEVATE FARE QUALCOSA? LO AVRESTE GIà FATTO! È il potere a fabbricare il terrore, ma il 30% non ci casca più. 15.02.2016, La Terza Guerra Mondiale? Ci siamo già dentro: ed è cominciata l’11 settembre del 2001, con l’attacco alle Torri Gemelle e quindi le invasioni dell’Afghanistan e dell’Iraq. Da allora, solo guerra. Non c'è davvero altro modo per definire lo scenario di inarrestabile e devastante destabilizzazione globale, con milioni di morti e popoli in fuga, in un'aera vastissima: dall'Asia Centrale al Medio Oriente, all'Africa, fino al terrorismo finto-islamista che minaccia l'Europa. La buona notizia — l'unica — è che un 20-30% dell'umanità di sta "risvegliando", e ha capito che non si può più fidare del sistema mainstream, politico e finanziario, economico e mediatico. E', in sintesi, la visione fornita in questi giorni da Fausto Carotenuto, già analista strategico dei servizi segreti italiani, ora animatore del network "Coscienze in Rete", che diffonde contro-informazione con particolare attenzione al profilo invisibile, anche "spirituale", degli avvenimenti. La tesi: una piramide "nera" di potere fomenta la paura e l'odio, in ogni parte del mondo, per generare altra paura e altro odio, in una spirale senza fine. Nel corso di una lunga intervista radiofonica a "Forme d'Onda", trasmissione web-radio, Carotenuto espone il suo pensiero in termini anche estremamente sintetici: la guerra in Siria non è che l'ultimo capitolo della grande guerra ultra-decennale contro i Isisregimi "laici" dell'area islamica, da quello di Saddam a quello di Gheddafi. Lo strumento-cardine del "potere nero"? Il cosiddetto fondamentalismo jihadista, ieri Al-Qaeda e oggi Isis. «Tutte creazioni dell'intelligence occidentale, che ha obbligato le monarchie del Golfo — a loro volta, una creazione occidentale, recente e precaria — ad appoggiare, finanziare e armare i tagliagole dello Stato Islamico», facendo esplodere di colpo — in parallelo — anche la tradizionale rivalità tra sunniti e sciiti. Movente fondamentale: «Costruire un nuovo, grande nemico, chiaramente percepito come tale, capace di rimpiazzare il "nemico pubblico" del passato, l'Unione Sovietica». Secondo Carotenuto, «l'Occidente non impiegherebbe più di 15 giorni a sbaragliare l'Isis, ma non lo fa: perché è una sua creazione». L'obiettivo è semplice: demolire ogni residua sovranità statale e regionale oltre il Mediterraneo, e — in Europa — convincere i cittadini che dovranno accettare necessarie restrizioni, dovendo fronteggiare un nemico pericoloso, crudele, folle. A fighter of the Islamic State of Iraq and the Levant (ISIL) holds an ISIL flag and a weapon on a street in the city of Mosul, Iraq, in this June 23, 2014 file photo: «Essendo impossibile "fabbricare" un nemico anche solo lontanamente paragonabile all'Unione Sovietica, per potenziale strategico e militare — continua Carotenuto — si è scelta l'opzione più comoda, quella del terrorismo, ripescando dall'immaginario collettivo l'antica eredità delle Crociate, lo schema "cristianità contro Islam"». Suggestioni storiche ma soprattutto terrorismo, dunque: un'arma "low cost", invisibile ma onnipresente, che può colpire a Damasco o a Parigi, «in questo caso, magari, per dimostrare — mettendo in piazza la strana inefficienza degli apparati di sicurezza francesi — la necessità di un super-Stato gendarme, ovviamente europeo, che sequestri ogni restante potere democratico nazionale». Geopolitica e terrore. E' la tecnica del caos, quella della strategia della tensione già usata in passato, in Italia: anche allora, Fausto Carotenutoquando c'erano le Brigate Rosse, tanti giovani inconsapevoli sono stati manipolati, per un causa che credevano loro, ma che invece faceva parte di un disegno eterodiretto che aveva il medesimo scopo, incutere paura e legittimare i governanti al potere». Il grande obiettivo, per Carotenuto, è sempre lo stesso: impedire che si risvegli la coscienza. «Se uno "dorme", resta nelle sue abitudini di consumo e continua a fidarsi di quello che i media gli raccontano, si abituerà a sopravvivere passando da un'emergenza all'altra, senza mai vedere che il nemico, quello vero, non è lontano da noi — e non è ovviamente musulmano».
Nonostante tutto, Carotenuto scommette sul futuro: «C'è almeno un 20-30% dell'umanità che si sta letteralmente risvegliando alla verità e non cade più nell'inganno. Per questo, probabilmente, assistiamo a tanta violenza: i dominus hanno capito di averci già perso, e puntano a spaventare gli altri, quelli che "dormono" ancora. Ma è del tutto evidente che la tendenza non è a loro favore: i "risvegli" sono destinati a crescere»: http://it.sputniknews.com/mondo/20160215/2101855/potere-crea-terrorismo-terza-guerra-mondiale.html#ixzz40IB1LqQq



my ISRAEL ] [ i miei ministri gli angeli reagiranno, ad ogni offesa, ad ogni opposizione, ed a ogni violazione della mia regalità universale, perché, io sono una autorità politica del Regno di Dio: il mio nome è: "IL REGNO DI ISRAELE!" Chi pensa di uccidere qualcuno in tutto il mondo senza il mio permesso? LUI STA VIOLANDO LA MIA SOVRANITà UNIVERSALE: CERTO SARà PUNITO!
ISRAEL ] SE C'è QUALCUNO, IN TUTTO IL MONDO, CHE NON SI PUò COMPIANGERE? QUELLO SONO IO! NON HA IMPORTANZA QUANDO PUò ESSERE DURO IL MIO LAVORO: SIAMO TUTTI SERVI INUTILI DEL SIGNORE DIO ONNIPOTENTE JHWH HOLY! TUTTO IO FARò PUR DI SALVARE DALLA MORTE UNA SOLA PERSONA INNOCENTE, IN TUTTO IL PIANETA!
my ISRAEL ] [ quando i rabbini farisei mi vedono, sia quelli buoni come KADURY, sia quelli cattivi come Rothschild, comunque, il loro atteggiamento è sempre di stupore! PERCHé è VERO: UNIUS REI è UNA MERAVIGLIA!
==================
GLI EGIZIANI HANNO RAGIONE: NON SONO STATI LORO! perché, strappare le unghie e mettere cavi elettrici sui genitali è un lavoro da servizi segreti sauditi! è VERO CHE regeni davide NON è STATO PRESO DALLA POLIZIA! IL CAIRO, 15 FEB. QUINDI L'EGITTO HA PERSO LA SUA SOVRANITà, COSì COME LA HANNO PERSA, anche, TUTTE LE FALSE DEMOCRAZIE MASSONICHE SENZA SOVRANITà MONETARIA! "In un comunicato ufficiale pubblicato dal ministero dell'Interno, una fonte del Dipartimento dell'informazione ha smentito le informazioni pubblicate dai media occidentali secondo le quali l'accademico italiano Giulio Regeni sarebbe stato arrestato da elementi appartenenti ai servizi di sicurezza prima della sua morte": lo riportano molti media egiziani tra cui l'agenzia ufficiale Mena.
=====================
TUTTO IL TERRORISMO ISLAMICO DI OBAMA IN SIRIA E LE MENZOGNE MEDIA OCCIDENTALI! “Questi bombardamenti - racconta il prelato - provengono dal cosiddetto fronte ‘moderato’, e come tale difeso, protetto e armato. In realtà non differiscono in nulla dagli altri jihadisti [Stato islamico (SI) e al Nusra] se non per il nome solamente”.  ] [ 15/02/2016, SIRIA. Vicario di Aleppo: Il fronte “moderato” è come i jihadisti, bombarda civili e non vuole la pace, Per mons. Georges Abou Khazen i civili in città sono “sotto continui bombardamenti”. Nei quartieri cristiani almeno quattro vittime e oltre 15 feriti. Case ed edifici danneggiati. Dietro le violenze vi sono i cosiddetti gruppi “di opposizione moderata”. Ankara bombarda postazioni curde in Siria e preme (con Riyadh) per l’intervento di terra. Aleppo (AsiaNews) - “Ad Aleppo da qualche giorno siamo sotto continui bombardamenti sui civili, che causano morti, feriti e distruzione”. La scorsa notte “nei nostri quartieri abbiamo avuto quattro morti e più di 15 feriti, oltre a case ed edifici danneggiati”. E dietro gli attacchi mirati vi sono i cosiddetti gruppi “di opposizione moderata”. È un grido d’appello disperato quello lanciato dal vicario apostolico di Aleppo dei Latini, mons. Georges Abou Khazen, che in un messaggio inviato ad AsiaNews punta il dito sul fronte difeso - e sostenuto - dall’Occidente, assieme a Turchia e Arabia Saudita. “Questi bombardamenti - racconta il prelato - provengono dal cosiddetto fronte ‘moderato’, e come tale difeso, protetto e armato. In realtà non differiscono in nulla dagli altri jihadisti [Stato islamico (SI) e al Nusra] se non per il nome solamente”. Intanto si intensificano i combattimenti attorno al secondo centro per importanza della Siria, nel nord del Paese. Dal 2012 la città è divisa in due, con la zona ovest sotto il controllo di Damasco e il settore orientale ai ribelli. Il governo ha condannato le attività militari promosse dalla Turchia nel fine settimana contro i guerriglieri curdi; per le autorità si tratta di una violazione della sovranità nazionale.
In una lettera ufficiale inviata al segretario generale Onu e al presidente del Consiglio di sicurezza, Damasco ha chiesto provvedimenti contro la Turchia che sosterrebbe “terroristi legati ad al Qaeda”. Ankara anche ieri ha promosso una massiccia campagna di bombardamenti contro postazioni curde nella provincia settentrionale e avrebbe consentito l’ingresso attraverso la propria frontiera di un centinaio di combattenti considerati “soldati turchi” o “mercenari”.  Il governo turco considera le milizie curde siriane dell’Ypg (Unità di protezione del popolo) alleate del movimento fuorilegge Pkk (Partito dei Lavoratori del Kurdistan), con l’obiettivo di dar vita a uno Stato indipendente che andrebbe a occupare anche parte del territorio turco, nel sud-est del Paese. Per questo ha iniziato a bombardarne le postazioni in Siria e pure in Iraq, come denunciato di recente ad AsiaNews da un vescovo caldeo.
Il vicario apostolico di Aleppo, che già nei giorni scorsi aveva spiegato come siano “i terroristi stranieri” e non i siriani a voler continuare il conflitto, racconta che “i jihadisti stranieri avrebbero ricevuto il disco verde per intensificare i bombardamenti sui civili”. Per il prelato dietro questa escalation vi sarebbe (forse) la volontà di “far fallire i negoziati di pace” e “far intervenire le forze regionali - da settimane Arabia Saudita e Turchia premono per l’invio di truppe di terra - sul terreno”. “Dietro questa strategia - si chiede il prelato - vi è forze la volontà di impedire all’esercito regolare di avanzare e liberare la regione dal terrorismo e dai jihadisti?”.
Mons. Georges Abou Khazen lancia un appello “per la fine di questi bombardamenti” e incoraggia al contempo le parti “a sedere al tavolo delle trattative”, perché i siriani “possano risolvere attraverso il dialogo i problemi fra loro”. La guerra in Siria, divampata nel marzo 2011 come protesta popolare contro il presidente Bashar al-Assad e trasformata in conflitto diffuso con derive estremiste islamiche e jihadiste, ha causato oltre 260mila morti. Essa ha originato una delle più gravi crisi umanitarie della storia, costringendo 4,6 milioni di siriani a cercare riparo all’esterno, in Giordania, Libano, Turchia, Iraq ed Egitto. Altre centinaia di migliaia hanno provato a raggiungere l’Europa, pagando a volte al prezzo della vita la traversata del Mediterraneo. Il numero complessivo di sfollati si aggira attorno ai 13,5 milioni.(DS)
===========
ARABIA SAUDITA E TURCHIA DEVONO RITIRARE LE LORO TRUPPE DI ISLAMICI TERRORISTI! 10/02/2016 SIRIA. Vicario di Aleppo: I siriani non vogliono più la guerra, sono gli stranieri a fomentarla. L’esercito regolare avanza nella regione. Migliaia di civili e miliziani in fuga. Per mons. Georges Abou Khazen i migranti cristiani sono una risorsa “nel servizio pastorale ed ecclesiale”. Egli esorta a testimoniare il Vangelo ai musulmani, missione “nel segno dei tempi”. Dal dramma dei cristiani il miracolo dell’incontro fra Francesco e Kirill. La Quaresima occasione di ecumenismo del sangue.
======================
TUTTA QUESTA TRAGEDIA AVVIENE SOLTANTO PER IMPORRE UN GASDOTTO che, DAGLI EMIRATI deve giungere IN EUROPA, e CHE è necessario debba ATTRAVERSARE LA SIRIA! ma noi non vogliamo IL GAS DI QUELLI CHE UCCIDONO I CRISTIANI, QUINDI PRENDEREMO IL PETROLIO DAL NOSTRO MARE! 27/10/2015 SIRIA
Siria, Papa fonte di speranza di pace: la voce delle famiglie (cristiana e musulmana) di Aleppo
AsiaNews ha incontrato due famiglie di Aleppo che raccontano la vita sotto la guerra e le speranze per il futuro. Nel Paese si combatte una guerra economica, alimentata dalla propaganda straniera. Musulmano siriano: la rivolta delle opposizioni è il “rancore di una banda di criminali”. Leader cristiano: una guerra per il profitto delle grandi nazioni. Francesco fonte di consolazione.
20/10/2015 SIRIA
Vicario di Aleppo: col sostegno russo, avanza l’esercito siriano. In città migliora la sicurezza
Almeno 70mila persone in fuga dalla periferia sud della città; cresce la presenza militare russa e iraniana. Mons. Abou Khazen: Mosca più “efficace” degli Stati Uniti nella lotta ai jihadisti. Washington e sauditi “legittimano” estremisti come al Nusra. Il prelato auspica un “processo politico” per il futuro del Paese. Cristiani e musulmani ringraziano il papa per la vicinanza.
10/12/2015 SIRIA - VATICANO
Vicario di Aleppo: Solo la misericordia salverà la Siria dalla guerra e dalla distruzione
Nella lettera pastorale ai fedeli mons. Georges Abou Khazen ricorda le vittime del conflitto e i profughi. Attraverso la misericordia, avverte, sarà possibile restituire vita nuova al Paese. Il desiderio di un volto nuovo che sia di pace, in cui prevalgono “perdono, riconciliazione, amore e solidarietà”.
=============
DOVREBBERO RIPRENDERE DAL PUNTO IN CUI HANNO LASCIATO, DATO CHE ISIS JIHDISTI HANNO INIZIATO A SPARARE MENTRE LORO CANTAVANO: "ADORA SATANA" ] [ PARIGI, 15 FEB - A tre mesi dagli attentati jihadisti del 13 novembre, tornano ad esibirsi a Parigi gli Eagles of Death Metal, la band californiana che stava suonando al Bataclan al momento dell'irruzione dei terroristi dell'Isis. Previsto per domani sera all'Olympia il concerto - un'occasione "per finire lo spettacolo" interrotto il 13 novembre - già segna il tutto esaurito. All'evento, blindatissimo, in uno dei teatri più importanti della capitale, sono stati invitati anche i sopravvissuti del massacro in cui sono morte 90 persone. Dopo la tragedia la band interruppe il suo tour europeo ma il 7 dicembre tornò ad esibirsi brevemente nella capitale francese, in chiusura del concerto degli U2.
============
NON SO, MAGARI HANNO UCCISO I TAGLIAGOLE, CANNIBALI MODERATI DI OBAMA, CHE ERANO ANDATI FERITI IN OSPEDALE! MOSCA, 15 FEB - "Si tratta di un nuovo capitolo dell'esercizio di propaganda in corso". Così la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha commentato all'ANSA le accuse rivolte dal premier turco a proposito dei bombardamenti in Siria. Più in generale, la portavoce ha sottolineato che nelle notizie diffuse dai media "non ci sono informazioni specifiche che possono essere presentate come prove" ma solo "accuse".
============
C'è CHI SOSTIENE I TERRORISTI E C'è CHI SOSTIENE I CURDI... AD OGNUNO IL SUO! ERDOGAN è UN ISLAMICO TERRORISTA, è TERRORISTA COME OGNI ISLAMICO NAZISTA! QUALCUNO DOVREBBE FERMARE LA PARANOIA OMICIDA DI ERDOGAN CONTRO I CURDI CHE LUI HA COSTRETTO ALL'ANGOLO DEL RING! ISTANBUL, 15 FEB - Per il terzo giorno consecutivo l'artiglieria turca sta bombardando postazioni curde nel nord della Siria. Lo ha confermato oggi il portavoce del ministero degli Esteri di Ankara, Tanju Bilgic: "Come effetto del fuoco di artiglieria e degli attacchi dalla Siria verso il nostro Paese a partire da sabato, abbiamo agito secondo le nostre regole d'ingaggio. Sabato, domenica e oggi, abbiamo risposto nell'ambito delle nostre regole d'ingaggio" alle milizie curdo-siriane dell'Ypg.
MOSCA, 15 FEB - Il bombardamento del territorio siriano da parte di Ankara equivale a "un manifesto sostegno al terrorismo internazionale e alla violazione delle risoluzioni del consiglio di sicurezza dell'Onu". Lo sostiene il ministero degli Esteri russo. "La Turchia - aggiunge - continua a favorire la penetrazione illegale di forze fresche jihadiste e mercenari armati in Siria". Lo riporta Interfax
MOSCA, 15 FEB - La Russia continuerà a bombardare la zona circostante Aleppo anche se si dovesse arrivare ad un accordo sul cessate il fuoco in Siria. Lo dice il ministero degli Esteri russo, citato da Interfax
======================
#ISRAELE ] il mio concetto è semplice [ CHI VUOLE UCCIDERE QUALCUNO, NELLA GIURISDIZIONE DEL MIO REGNO Universale, senza il mio permesso, PER COMMETTERE, un atto di: ALTO TRADIMENTO CONTRO LA MIA CORONA? Soltanto io posso annientare tutta la LEGA ARABA, perché, tutto quello che io faccio, io lo faccio in modo sistematico, e con retta coscienza!

io voglio vedere Erdogan e Salman sharia il nazismo, genocio akbar, con le spade in mano durante la festa di Halloween, perché, guardandosi allo specchio loro possano capire fino a che punto sono andati da Zio Sam Satana!

TALMUD Turchia TERRORE CORANO ] oltre a "mamma li turchi", da noi si dice anche: "sono cose turche", perché, di malvagità delitti, riduzione in schiavitù, pirateria terrorismo e genocidi dalla Turchia? nella storia noi ne abbiamo sudite tante! ED ERDOGAN STA RAPPRESENTANDO AL PEGGIO QUESTA STORIA!
=======
INTERESSANTE: 1. QUINDI è L'ITALIA CHE FA I CANNONEGGIAMENTI, E 2. TUTTI QUELLI CHE MUOIONO SOTTO LE BOMBE? NON POTREBBERO MAI ESSERE SOLDATI TURCHI! ] La Turchia smentisce sconfinamenti e preparativi per l'invasione della Siria, 15.02.2016Il ministro della Difesa turco Ismet Yilmaz ha detto che Ankara non ha inviato truppe in Siria e non intende farlo. "Non avrebbe senso inviare i soldati turchi in Siria," — l'agenzia turca "Anadolu" riporta le parole del ministro. Yilmaz ha inoltre smentito le notizie circolate su alcuni media secondo cui nel territorio siriano si troverebbero 100 soldati turchi. Secondo il ministro, questa informazione non corrisponde alla realtà. Riguardo lo schieramento in Turchia degli aerei dell'Aviazione saudita, il ministro ha osservato che i velivoli non sono ancora arrivati, ma potrebbero trovarsi nelle basi già domani. "Non ci sono ancora, ma hanno studiato la situazione sul posto. E' stata presa la decisione sul dislocamento di 4 aerei F-16. Al momento non sono ancora arrivati, ma potrebbero trovarsi in Turchia già domani. E' stato raggiunto un accordo di massima. E' stata concessa l'autorizzazione", — ha constatato il ministro. Nella giornata di ieri il ministero degli Esteri siriano aveva riferito che dalla Turchia era entrata una colonna di auto dotate di mitragliatrici con un centinaio di uomini armati. Damasco ritiene che si tratti di soldati dell'esercito turco e mercenari: http://it.sputniknews.com/mondo/20160215/2095184/ArabiaSaudita-Esercito-Aviazione-F16.html#ixzz40Dyl5qac
==========
really? ma, se voi considerate la LEGA ARABA a guida Saudita, come una sola Nazione unitaria, CHE UCCIDE REGENI IN EGITTO, poi, è la LEGA ARABA la prima potenza mondiale militare! questi sono diventati una SOLA CONGIURA DI NAZISTI ISLAMICI, CONTRO TUTTO IL GENERE UMANO! NON STERMINARLI OGGI? POTREBBE ESSERE TROPPO TARDI DOMANI! 15/02/2016 - SIRIA - ARABIA SAUDITA - IRAN. L’Arabia Saudita annuncia “manovre militari” di 20 Paesi sunniti. L’annuncio all’indomani delle dichiarazioni di Ankara e Riyadh di un possibile intervento di loro truppe di terra, alle quali Teheran ha replicato: “Non consentiremo certamente che la situazione in Siria evolva in linea con la volontà dei Paesi ribelli. Prenderemo le misure necessarie a tempo debito”. La Russia è tra le prime 3 potenze militari secondo il “Global Firepower Index”. 15.02.2016, Gli analisti di “Global Firepower” osservano che il fattore di miglioramento delle forze armate russe è stata la grande modernizzazione dell'esercito in atto e l'aumento della produzione e degli approvvigionamenti di equipaggiamenti militari nel settore della difesa. Gli Stati Uniti, la Russia e la Cina sono le prime potenze militari più forti del pianeta: http://it.sputniknews.com/mondo/20160215/2101454/Cina-USA-Esercito.html#ixzz40GIBAeaj

ISIS TURCHIA E ARABIA SAUDITA: GLI STESSI OBIETTIVI: REALIZZARE IL GENOCIDIO SHARIA SOTTO EGIDA ONU, DI OGNI DIVERSITà: TUTT'IN CULO A ISRAELE E AL MONDO INTERO!  ] [ Eliminare Daesh o il presidente Assad? È vero, Assad è un dittatore, e nessuno lo nega. Ma va aggiunto che non è l’unico nella zona. Anche i re sauditi e gli emiri dell’area sono dittatori e hanno delle costituzioni che non lasciano spazio a nessuna voce. Ma in questi casi nessuno protesta. Ora, la questione è che se adesso tu elimini Assad, chi prende il potere? Ci sarà ancora più disordine e violenza. Almeno, con Assad al potere c’è un minimo di sicurezza.  Va anche detto che l’insicurezza è partita da Daesh [acronimo in arabo dello Stato islamico-ndr] e dagli altri gruppi fondamentalisti, la cosiddetta “opposizione siriana”, che ha fagocitato anche l’opposizione laica interna siriana. D’altra parte nessuno spiega da dove vengano le armi e i soldi dei terroristi: non possono fare ciò che fanno se non hanno alcun appoggio. Una grande figura della politica in Egitto, molto quotata dal punto di vista internazionale, Tareq Haggi, ha affermato che “Arabia saudita e Qatar sostengono militarmente e finanziariamente Daesh”. Quello che non si vede e non si legge da nessuna parte è che il conflitto in Siria ha preso ormai un volto molto chiaro di una lotta del sunnismo contro lo sciismo. Questo ha una sua controprova: come mai Daesh non va in Arabia saudita, o in Qatar, dove potrebbero acquisire più potere e influenza? È perchè l’obbiettivo di Daesh è divenuto quello dell’Arabia saudita ed è confessato anche da sunniti di diversi orientamenti: una lotta contro lo sciismo dell’Iran, dell’Iraq e della Siria (alaouiti).

LA PRIORITà è Sradicare il fondamentalismo sostenuto dall’Arabia saudita, PERCHé OBAMA è LA TROIA DI SATANA. Se vogliamo la pace in Siria, occorre incontrarsi a a Ginevra o altrove. Ma chi non vuole partecipare? Proprio i ribelli sponsorizzati dall’Arabia saudita. Ora i Sauditi, come i Turchi vogliono fare attacchi di terra “contro il terrorismo”, ma in realtà vogliono combattere contro Assad, o meglio contro il governo sciita. L’alleanza fra Stati Uniti, Turchia, Arabia saudita, Qatar è un’alleanza di interessi economici e militari. Gli Stati Uniti hanno un accordo stabile con l’Arabia saudita e il Qatar. Non parliamo poi degli interessi turchi: sono legati alla Nato, giocano in modo ambiguo con Daesh (comprano il loro petrolio, fanno passare nuove reclute dello Stato islamico, combattono i curdi, i quali sono gli unici armati che lottano contro Daesh,….), minacciano l’Europa con le ondate di profughi… Quanto all’Arabia, sta programmando di intervenire in molti Paesi arabi musulmani, come ha fatto in Yemen e in Bahrain, ma sempre per colpire gli sciiti presenti in quelle nazioni. Nessuno vede (o confessa) che la causa fondamentale di tutto questo caos è l’ideologia fondamentalista e la sua fonte ideologica è l’Arabia saudita, che difende il suo islam wahhabita (l’interpretazione più radicale dell’Islam) come il vero islam. La soluzione per la pace in Siria e in Medio oriente è anzitutto fermare la guerra e dare una tregua al Paese; poi eleggere un presidente, chiunque esso sia, Assad o altri, senza trucchi elettorali; la terza è la ricostruzione. Più si aspetta e più ci sono migranti che l’Europa ormai non riesce ad integrare. Perfino la Germania, che ha fatto un gesto eroico (pronta ad accettare 800 mila rifugiati siriani), ora si è fermata. Occorre fermare la guerra: del governo, dei ribelli, di Daesh.

A proposito di Russia: TUTTI APPREZZANO LA RUSSIA PER LA SUA COERENZA E PER I SUOI RISULTATI, E QUESTO DIMOSTRA COME LA COALIZIONE SAUDITA OCCIDENTALE, DI FATTO, HA FINTO DI COMBATTERE ISIS SHARIA! A proposito di Russia. Sull’intervento della Russia, criticato spesso dall’occidente, vedo invece che in Medio oriente molta gente l’apprezza perché colpisce i fondamentalisti e Daesh; gli altri – la cosiddetta coalizione internazionale – non hanno fatto granché. Poi ci sono i curdi che combattono anch’essi Daesh e con successo. Fra l’altro, anche i miliziani di Daesh sono bravi. E chi sono i loro istruttori? Sono i comandanti irakeni sunniti che, estromessi dal governo e dalla società irakena, sono stati formati dagli americani e ora si sono riciclati in questa lotta contro gli sciiti a fianco dei loro amici fondamentalisti e terroristi. E purtroppo sono bravi.

IN Conclusione: USA NATO, TURCHIA E LEGA ARABA, CERCANO LA LORO GEOPOLITICA CONQUISTA DEL MONDO, E SONO PRONTI AD USARE OGNI STRUMENTO DI: GENOCIDIO CON UN DISILVOLTURA CRIMINALE E MENZOGNERA: IL NAZISMO ISLAMICO SHARIA SOTTO EGIDA ONU: E QUESTA è LA SITUAZIONE PIù INQUIETANTE PER SOPRAVVIVENZA DI TUTTO IL GENERE UMANO! Conclusione: C’è una mancanza di chiarezza nell’informazione e non vi è collaborazione fra le forze che dicono di combattere il terrorismo. La Russia ha chiesto collaborazione, ma è rimasta sola. L’errore che i Paesi implicati stanno facendo è di aver messo come scopo il cambiamento della leadership in Siria: è lo stesso errore fatto in Iraq e in Libia, che ha creato disastri ancora maggiori. Davvero non capisco perché l’occidente prenda sempre dei simboli da eliminare per “portare la democrazia”. Ma la democrazia in Medio oriente non esiste (e anche in Europa scricchiola). Certo, speriamo che possa realizzarsi in futuro, ma oggi sono importanti la sicurezza e la giustizia. Gli occidentali sono chiamati a scegliere bene i loro obiettivi: prima di tutto va garantita sicurezza e giustizia e non attaccare qualche leader. Perché se cambi il capo, la società rimane uguale e il caos prende il sopravvento. Meglio la dittatura che conosciamo che la dittatura islamica che vediamo. E bisogna poi avere il coraggio di dire: la causa di questa guerra ha un’origine più remota ed è il fondamentalismo islamico radicale sostenuto dall’Arabia saudita. Nessuno mai osa dirlo. Riyadh compra le armi all’occidente, per i ribelli e per Daesh, e con i suoi soldi compra il silenzio dell’occidente, Europa e Stati Uniti. L’ideale della democrazia in Medio oriente è diventato solo un paravento per interessi ideologici ed economici. C’è una mancanza di chiarezza nell’informazione e non vi è collaborazione fra le forze che dicono di combattere il terrorismo. La Russia ha chiesto collaborazione, ma è rimasta sola. L’errore che i Paesi implicati stanno facendo è di aver messo come scopo il cambiamento della leadership in Siria: è lo stesso errore fatto in Iraq e in Libia, che ha creato disastri ancora maggiori. Davvero non capisco perché l’occidente prenda sempre dei simboli da eliminare per “portare la democrazia”. Ma la democrazia in Medio oriente non esiste (e anche in Europa scricchiola). Certo, speriamo che possa realizzarsi in futuro, ma oggi sono importanti la sicurezza e la giustizia. Gli occidentali sono chiamati a scegliere bene i loro obiettivi: prima di tutto va garantita sicurezza e giustizia e non attaccare qualche leader. Perché se cambi il capo, la società rimane uguale e il caos prende il sopravvento. Meglio la dittatura che conosciamo che la dittatura islamica che vediamo. E bisogna poi avere il coraggio di dire: la causa di questa guerra ha un’origine più remota ed è il fondamentalismo islamico radicale sostenuto dall’Arabia saudita. Nessuno mai osa dirlo. Riyadh compra le armi all’occidente, per i ribelli e per Daesh, e con i suoi soldi compra il silenzio dell’occidente, Europa e Stati Uniti. L’ideale della democrazia in Medio oriente è diventato solo un paravento per interessi ideologici ed economici.
===================
BUSH ERDOGAN OBAMA SALMAN MERKER ISIS CAMERON ROTHSCHILD SPA BANCHE CENTRALI BILDENBERG AIPAC NEOCON ] VOI SIETE LE TROIE DI SATANA E MI STATE ROVINANDO IL GENERE UMANO E STATE MINACCIANDO DI DISINTEGRAZIONE LA MIA RELIGIONE ISLAMICA!
BUSH ERDOGAN OBAMA SALMAN MERKER ISIS CAMERON ROTHSCHILD SPA BANCHE CENTRALI BILDENBERG AIPAC NEOCON ] IO NON VOGLIO DISTRUGERE L'ISLAM DI ABRAMO E DI ADAMO, ... ma, è VOI CHE MI STATE COSTRINGENDO A FARLO!
==================
ISIS SHARIA, BALLA LA STESSA MUSICA, DI TURCHIA E PAESI DEL GOLFO! 01/02/2016 08:59:00 SIRIA
L'Isis colpisce un mausoleo sciita, 71 morti. Al via i colloqui di pace sulla Siria
Nel mirino il luogo di culto dedicato a Sayyida Zeinab; fra i morti 42 combattenti fedeli ad Assad, 29 civili di cui cinque bambini. A Ginevra iniziano oggi i colloqui indiretti fra rappresentanti del governo e opposizione. Polemiche sulla presenza dell’Esercito dell’islam, che Mosca considera un gruppo “terrorista”.
16/10/2014 MEDIO ORIENTE
La cieca politica arabo-americana dei bombardamenti rafforza lo Stato islamico
Oltre un mese di raid aerei non ha indebolito i miliziani. Serve una operazione di terra. Le mappe pubblicate sui media sminuiscono le reali conquiste dei miliziani. La politica internazionale concentra l’attenzione su Kobane, in Siria, dove il vero obiettivo resta Assad. Ma intanto l’Iraq che sta per cadere nel silenzio generale. L’analisi di due studiosi, per gentile concessione de L’Orient-Le Jour. Traduzione a cura di AsiaNews.
25/08/2014 SIRIA
Siria, lo Stato islamico conquista una base aerea. Centinaia le vittime
Le milizie jihadiste hanno strappato a Damasco la base di Taqba, ultima roccaforte governativa della provincia di Raqqa. Oltre 500 i morti nella battaglia. In città colpi di arma da fuoco e slogan dalle moschee hanno salutato la vittoria degli islamisti. Teste mozzate di soldati siriani esposte in piazza, al grido “Allah Akbar”.
30/06/2015 SIRIA
Siria: lo Stato islamico decapita (per la prima volta) due donne accusate di “stregoneria”
In precedenza erano state giustiziate in questo modo tre combattenti curde, catturate in battaglia. Le donne uccise con i loro mariti, in una esecuzione pubblica dietro l’accusa di “magia e stregoneria”. I miliziani jihadisti hanno anche crocifisso otto persone, fra cui due minori, per aver infranto il ramadan.
08/10/2014 SIRIA - TURCHIA
Kobane, i raid aerei non fermano l’avanzata jihadista: Serve un'operazione di terra
Combattenti curdi e milizie dello Stato islamico si contendono il controllo della città, dove è in atto una “guerriglia urbana”. Ankara condiziona la partecipazione militare al sostegno dei ribelli siriani e preme per l’offensiva contro il governo di Damasco. Teheran accusa: obiettivo dei bombardamenti il presidente Assad. Proteste curde in Turchia, 14 morti.
============
really? 1. sacerdoti di satana? 2. cuscino sulla testa? 3. lenzuola senza pieghe? 4. RICHIEDERE LA AUTOPSIA? è D'OBBLICO! ] [  NEW YORK, 15 FEB - A scoprire il corpo senza vita del giudice della Corte Suprema Usa, Antonin Scalia, è stato il proprietario del resort di Marfa, in Texas, dove il giudice si trovava. L'uomo ha raccontato di aver trovato il cadavere disteso sul letto, con il cuscino sulla testa e le mani sopra le lenzuola. "Abbiamo trovato il giudice a letto, con un cuscino sopra la testa - ha spiegato John Poindexter - e le lenzuola erano senza pieghe"... Il referto del medico legale parla quindi di morte per cause naturali, un attacco cardiaco, e - riferisce il Washington Post - senza che il corpo sia stato prima visto dal giudice e senza che sia stata ordinata un'autopsia.
============
Sull’intervento della Russia, criticato spesso dall’occidente, vedo invece che in Medio oriente molta gente l’apprezza perché colpisce i fondamentalisti e Daesh; gli altri – la cosiddetta coalizione internazionale – non hanno fatto granché. Poi ci sono i curdi che combattono anch’essi Daesh e con successo. Fra l’altro, anche i miliziani di Daesh sono bravi. E chi sono i loro istruttori? Sono i comandanti irakeni sunniti che, estromessi dal governo e dalla società irakena, sono stati formati dagli americani e ora si sono riciclati in questa lotta contro gli sciiti a fianco dei loro amici fondamentalisti e terroristi. E purtroppo sono bravi.
======================
=====================
non credo che, nel mondo ci sia un solo cretino che credi che, TURCHIA e ARABIA SAUDITA STANNO ANDANDO IN SIRIA PER CONTRASTARE ISIS! VANNO CONTRO ASSAD SCIITA, SOLTANTO, E NON CERTO PER LIBERARGLI LA SIRIA DAI LORO TERRORISTI SUNNITI! E NOI LA NATO, NOI CHE, C'ENTRIAMO IN TUTTO QUESTO? L’Arabia saudita invia i suoi primi cacciabombardieri F-15 alla base turca di Incirlik, in vista di una offensive militare in Siria, e l’artiglieria di Ankara continua a colpire le postazione dei guerriglieri curdi dell’Ypg a Nord di Aleppo. Questa mattina sono arrivate alla base nel Sud della Turchia i primi jet sauditi, nell’ambito della coalizione anti-Isis, come annunciato ieri Ahmed al-Assiri, consigliere e portavoce del ministero della Difesa di Riad, precisando che per il momento sarebbero stati inviati solo velivoli e non “truppe di terra”.

monopolio del mercato del petrolio ] tutto in palese opposizione al DIRITTO INTERNAZIONALE, già perché introdurre TERRORISTI jihadisti in Siria, DA PARTE DI ERDOGAN, è UN DIRITTO internazionale dei SACERDOTI DI SATANA SULL'ALTARE dei cannibali della CIA! e CHE ASSAD POSSA DISCUTERE CON TRUPPE DI TERRORISTI MERCENARI CHE, NON SONO NEANCHE SIRIANI? è PURA FOLLIA! ECCo PERCHé STANNO FACENDO QUESTA INVASIONE DI TERRA.. MA, LA RESPONSABILITà DI AVERE DILANIATO LA SIRIA, e realizzato ogni tipo di pulizia etnica, RICADE TUTTA SULLA CIA, CHE LO HA FINANZIATO E PERMESSO, AL PARI DEI PAESI DEL GOLFO, E RICORDO CHE TUTTO questo disastro è iniziato, soltanto, PER FAR PASSARE una CONDUTTURA di GAS METANO DAI PAESI del GOLFO IN EUROPA! Infatti USA e SAUDITI non vogliono lasciare a nessuno il monopolio del mercato del petrolio ] [ le preoccupazioni Ankara e Riad sono altre. I gruppi di insorti legati alle due potenze sunnite stanno crollando ad Aleppo, ormai circondata, dove la battaglia si concentra nel sobborgo di Haritan, sottoposto fra ieri e questa mattina ad almeno venti raid.  [ Obici da 115 millimetri ] Più a nord i guerriglieri crudi hanno sbaragliato i ribelli arabi e turkmeni che tenevano la base di Menagh (o Minnigh). Proprio la base è stata questa mattina sottoposta a un secondo giorno di bombardamenti da parte dell’artiglieria turca, con i potenti obici da 155 millimetri. La base si trova a meno di 20 chilometri dalla frontiera.
=================
QUESTA è DIVENTATA LA EUROPA DI CHI? FUORI DALL'EUROPA E DALLA NATO SUBITO .. Ucraina, nazionalisti bloccano camion da Russia verso Europa: Kiev rischia multa da UE, 14.02.2016 (In precedenza in varie regioni gruppi di nazionalisti ucraini avevano bloccati i camion russi, in viaggio verso l'Europa. Inizialmente ha iniziato il blocco la Transcarpazia, dopodichè l'azione di boicottaggio si è diffusa in una serie di altre regioni. Bloccare i camion provenienti dalla Russia che attraverso l'Ucraina sono diretti in Europa potrebbe costare salate multe a Kiev, ritiene l'analista politico ucraino Konstantin Bondarenko. In precedenza, in alcune regioni dell'Ucraina sono stati bloccati i camion russi che viaggiano in transito attraverso l'Ucraina. Il blocco è iniziato nella Transcarpazia e in seguito hanno aderito all'azione di boicottaggio diverse altre regioni. Il politologo ha spiegato che quasi tutti i prodotti su cui viaggiano i camion sono stati pagati, pertanto sono di proprietà degli europei e non dei russi. "Tutta le merci in viaggio verso i territori della UE non sono sotto sanzioni, pertanto vengono trasportate nel pieno rispetto delle leggi. I clienti europei hanno tutto il diritto di avanzare pretese all'Ucraina e di pretendere dal governo la ripresa delle forniture interrotte e chiedere che vengano consegnate ai consumatori in tempo. In caso contrario, l'Ucraina rischia multe salate," — Bondarenko ha scritto sulla sua pagina di Facebook. A questo proposito, l'analista ha ricordato che il 16 aprile che si svolgerà un referendum sull'accordo di associazione tra l'Ucraina e l'Unione Europea. "Chi soffre? La Russia? Tra l'altro tra meno di 2 mesi in Olanda c'è un referendum. Ricordate?", — Conclude Bondarenko. In risposta la Russia ha sospeso il passaggio dei mezzi pesanti dall'Ucraina: http://it.sputniknews.com/economia/20160214/2094022/Trasporto.html#ixzz40A8tpiIK

la NATO STA FACENDO UNA GUERRA DI AGGRESSIONE CONTRO LA SIRIA, è INIZIATA LA INVASIONE DI TERRA! ] [ Damasco, truppe Turchia hanno sconfinato. Lettera a Onu,'100 militari e 12 pickup armati in ultime 24 ore'. 14 febbraio 2016. 14 FEB - Damasco accusa la Turchia: "12 pickup armati e circa 100 militari sono entrati nelle ultime 24 ore nel nostro territorio nei pressi del valico di Bab al-Salameh, nei pressi dell'aerea di Azaz colpita dall'artiglieria di Ankara". Lo si legge in una lettera del ministero degli Esteri siriano, citata dall'agenzia ufficiale Sana, inviata al segretario generale dell'Onu e alla presidenza del Consiglio di sicurezza.
ROMA, 14 FEB - La Russia "fallirà nel suo tentativo di salvare Bashar al Assad", così come l'Iran. Lo dice il ministro degli Esteri saudita, Adel al-Jubeir, citato dai media panarabi, in conferenza stampa a Riad. Mosca "deve fermare i suoi raid aerei contro l'opposizione moderata siriana", ha aggiunto l'alto responsabile saudita. La caduta di Assad "è solo questione di tempo, prima o dopo il regime cadrà, aprendo la strada per una nuova Siria senza Assad", ha concluso Jubeir.
 14 FEB - La Turchia "ha colpito con la sua artiglieria le postazioni dell'Esercito siriano nel nord della provincia di Aleppo": lo afferma un comunicato del governo di Damasco citato da Russia Today. I bombardamenti "proseguono anche oggi". Ieri Ankara ha colpito postazioni delle forze curdo-siriane del Pyd, nella zona di Azaz. Si tratta, recita il testo, di un "sostegno diretto al terrorismo" da parte della Turchia.
14 FEB - "Non lasceremo che la situazione in Siria vada come vogliono le nazioni ribelli, prenderemo le misure necessario in tempo": lo ha detto il vice capo di Stato maggiore iraniano, Masoud Jazayeri, ammonendo Riad sul prospettato intervento di terra. "L'Arabia Saudita ha utilizzato tutto ciò che aveva a disposizione in Siria e ha fallito, non solo lì ma anche in Yemen", ha aggiunto alla tv iraniana Al-Aalam, definendo l'ipotesi di invio di truppe sul terreno come un "bluff", un atto di "guerra psicologica".
====================
la NATO STA FACENDO UNA GUERRA DI AGGRESSIONE CONTRO LA SIRIA, è INIZIATA LA INVASIONE DI TERRA! ] [ tutta questa Guerra Mondiale nascerà perché gli USA hanno detto che Assad è illegittimo! MA NESSUNO CHE SIA SANO DI MENTE, POTREBBE DIRE UNA COSA DEL GENERE!
===================
conflitto DIPLOMATICO ITALIA TURCHIA! ] [ La Farnesina non ha ancora risposto alla richiesta di spiegazioni avanzata dal parlamentare. Turchia, annullata la visita della Commissione esteri. “Ankara non vuole il filo-curdo Palazzotto” L'esponente di Sinistra Italiana ha deciso di autosospendersi fino a quando il ministero guidato da Gentiloni non avrà chiarito i motivi della cancellazione. Il vicepresidente della Commissione Esteri alla Camera, Erasmo Palazzotto, ha deciso di autosospendersi fino a quando la Farnesina avrà risposto alla richiesta di spiegazioni riguardo all’annullamento della visita della delegazione in Turchia.
==========
ok ma chi sono i ribelli? SONO LA SOLITA INTERNAZIONALE ISLAMICA: OVVIAMENTE! SONO AL 60%: NON SIRIANI, che sono andati in Siria a fare il genocidio per nome e per conto di Erdogan e Salman! QUESTI RIBELLI DEVONO ESSERE GIUSTIZIATI! ] [ Siria, Obama a Putin: "Basta bombardamenti sui ribelli" ] oppure ONU deve dire che è legittimo usare il terrorismo islamico, ed in questo caso, certo, i bombardamenti termineranno! ] [ Dopo i segnali da guerra fredda, in una telefonata i due leader si sono impegnati a rafforzare gli sforzi diplomatici contro il terrorismo in Medio Oriente. La tensione nell'area resta altissima. Con nuove minacce da Arabia Saudita e Turchia
================
chi conosce la identità dei ribelli inviati da Turchia e Arabia Saudita, i terroristi moderati di Obama che hanno fatto il genocidio? Come chiederete il voto adesso ai cadaveri siriani? QUINDI IN SIRIA VOTERANNO I CANNIBALI TURCHI E SAUDITI se non vengono uccisi tutti! ]   Russian PM warns US, Saudis against starting ‘permanent war’ with ground intervention in Syria. Published time: 12 Feb, 2016 06:10 Russian PM Dmitry Medvedev told German media that sending foreign troops into Syria could unleash “yet another war on Earth.” The warning follows increasingly aggressive statements made by Saudi Arabia and Turkey amid Bashar Assad’s gains in Aleppo.
“All sides must be compelled to sit at the negotiating table, instead of unleashing yet another war on Earth,” Medvedev told Germany’s Handelsblatt newspaper. “Any kinds of land operations, as a rule, lead to a permanent war. Look at what’s happened in Afghanistan and a number of other countries. I am not even going to bring up poor Libya.”
Russo PM Dmitry Medvedev ha detto ai media tedeschi che l'invio di truppe straniere in Siria potrebbe scatenare "un'altra guerra sulla Terra". L'avvertimento segue sempre più aggressive dichiarazioni fatte da Arabia Saudita e la Turchia tra i guadagni di Bashar Assad a Aleppo. "Tutte le parti devono essere costretti a sedersi al tavolo delle trattative, invece di scatenare un'altra guerra sulla Terra", Medvedev ha detto al giornale Handelsblatt tedesco. "Eventuali tipi di operazioni di terra, come regola, portano ad una guerra permanente. Guardate cosa è successo in Afghanistan e un certo numero di altri paesi. Non ho nemmeno intenzione di far apparire poveri Libia ".
======================
la posizione degli USA è senza speranza, perché loro non possono dire Assad non è buono per noi, ma al-Nursa è la democrazia! e CHE loro SONO COSì COGLIONI CHE LO HANNO PROPRIO DETTO!
=====================
e finalmente: PACE SIA! CHI NON è SIRIANO ESCA DALLA SIRIA!  "Il comando dell'esercito siriano invita chiunque abbia armi a Dar'a, a Guta (periferia di Damasco), così come nella zona orientale di Aleppo, a deporle per accelerare il processo di disarmo, per normalizzare la situazione e tornare alla vita normale," — si legge in un comunicato delle forze siriane finito a disposizione di "RIA Novosti". Nell'ultimo giorno le forze di Assad sono riuscite a prendere il controllo di diverse zone al confine tra le province di Raqqa e Hama, precedentemente controllare dai jihadisti. Nella giornata di ieri nei territori controllati dai ribelli in Siria sono stati lasciati cadere dei volantini in cui, tra le altre cose, si chiedeva ai fondamentalisti di deporre le armi e arrendersi alle autorità. La scorsa settimana l'esercito siriano ha ripreso il controllo su gran parte del confine con la Turchia nella provincia di Latakia. Come più volte sottolineato dai rappresentanti delle forze armate siriane, il controllo completo della zona di confine è una delle loro priorità, dal momento che taglierebbe i rifornimenti di armi e uomini degli islamisti provenienti da Ankara. Complessivamente occorre mettere in sicurezza quasi 100 chilometri di confine, attraverso cui i mercenari stranieri entrano in Siria per combattere dalla parte dei gruppi terroristici: http://it.sputniknews.com/mondo/20160214/2094174/Siria-terrorismo-Daesh-Hama.html#ixzz40AZlO9n8

 Cari avaaziani, bombardano scuole, ospedali, perfino matrimoni: quello che sta facendo l’Arabia Saudita in Yemen è disgustoso. E lo sta facendo con armi vendute da Italia, Europa, Stati Uniti e Canada. Ma tra 48 ore possiamo ottenere l’impensabile: una vittoria storica contro la vendita di armi ai sauditi. Martedì il Parlamento europeo può finalmente decidere se votare un embargo totale sulla vendita di armi all’Arabia, ma la pressione delle lobby e dei sauditi per bloccare il voto è enorme. Ora più che mai i politici europei devono sentire che da ogni angolo del mondo chiediamo tutti la stessa cosa: resistere e dire “NO” alle atrocità dell’Arabia Saudita. Firma questa campagna urgente per chiedere l’embargo sulle armi e dare tutto il nostro sostegno a chi sta lottando per ottenerlo:
https://secure.avaaz.org/it/saudi_arms_deal_it/?bXGknib&v=72832&cl=9484350254
Le guerre si fanno finire anche così: smettendo di vendere armi a chi le fa. Fino a pochi anni fa sarebbe stato impensabile, perché i rapporti tra i nostri governi e il regime saudita erano troppo forti. Ma anche per i nostri politici sta diventando sempre più difficile ignorare la totale mancanza di rispetto per i diritti umani da parte del regime. L’Europa è a un passo dal votare un embargo, devono solo capire che tutto il mondo li sta guardando.
Una bomba saudita ha ucciso oltre 200 invitati a un matrimonio. Sparano dagli elicotteri sui civili in fuga. È difficile togliersi dalla testa certe immagini, ma è proprio così che le “nostre” armi vengono usate. Lo Yemen si trova in mezzo a una guerra a distanza tra Arabia e Iran, entrambi colpevoli di violenze terrificanti. Questo voto europeo da solo non farà finire la guerra, ma può mandare un messaggio chiaro: non venderemo più armi a un regime che bombarda indiscriminatamente la popolazione civile. E dopo una vittoria così in Europa, potremo passare anche agli altri governi. Il regime saudita non è l’unico a sfruttare questi traffici: i grandi produttori di armi europei stanno guadagnando miliardi grazie al massacro in Yemen! L'Italia è uno dei più grossi esportatori di armi al mondo e l'Arabia è uno dei nostri maggiori clienti. Se non agiamo subito, l'influenza delle grandi aziende sui politici rischia di far continuare questo orrore ancora a lungo.
Wael* è un membro di Avaaz in Yemen che finora è riuscito a sopravvivere agli attacchi che ogni giorno colpiscono il suo Paese. Il suo messaggio per tutti noi è che “la storia si ricorderà di chi ha contribuito a portare la pace”. Agiamo subito, per Wael, la sua famiglia, e milioni di altre persone. Partecipa e condividi la campagna, abbiamo poche ore per essere determinanti nel fermare la vendita di armi all’Arabia:
https://secure.avaaz.org/it/saudi_arms_deal_it/?bXGknib&v=72832&cl=9484350254
Quello che rende speciale la nostra comunità è proprio questa connessione che riusciamo a creare oltre ogni confine, in tutto il mondo, per ottenere il cambiamento e rompere il silenzio. Ora dobbiamo fare quello che sappiamo fare meglio, agire velocemente e in massa: possiamo salvare milioni di vite in pericolo.
Con speranza,

Ai membri del Parlamento europeo, ai Capi di stato di Italia, Gran Bretagna, Stati Uniti, Canada, Germania, Francia e tutti gli altri Paesi che hanno accordi di vendita di armi con l'Arabia Saudita: Da tutto il mondo vi chiediamo con forza di sospendere immediatamente ogni accordo di vendita di armi all’Arabia Saudita fino a quando il Paese non fermerà i suoi attacchi in Yemen e darà inizio a un vero processo di pace. Una recente inchiesta dell’ONU ha documentato ben 119 violazioni del diritto umanitario internazionale: è inaccettabile far finta di niente e ignorare che l’Arabia Saudita utilizzi le armi vendute dai nostri Governi per bombardare indiscriminatamente la popolazione civile.

Sono fiero dei nostri europarlamentari che sostengono l'embargo sulle armi vendute all'Arabia Saudita.   L'inchiesta dell'ONU sulle atrocità saudite in Yemen mi ha sconvolto.  Credo nei diritti umani e diritto umanitario internazionale, e non voglio che l'Europa sia in alcun modo coinvolta in questi attacchi.    Se continuiamo a vendere armi all'Arabia Saudita, saremo complici anche noi di questi attacchi indiscriminati sui civili.   Vi chiedo di sostenere l'urgente mozione per l'embargo sulle armi questo martedì, e di garantire che non venga indebolita o rimandata.
=================
Le 13 figure negli occhi della Madonna di Guadalupe, Rivelano un messaggio della Vergine Maria: davanti a Dio, gli uomini e le donne di tutte le razze sono uguali, Gary Burleigh, Pildorasdefe.net 15 giugno 2015. Gli occhi della Madonna di Guadalupe costituiscono un grande enigma per la scienza, come hanno rilevato gli studi dell'ingegner José Aste Tönsmann del Centro di Studi Guadalupani di Città del Messico.
La storia
Alfonso Marcué, fotografo ufficiale dell'antica Basilica di Guadalupe di Città del Messico, ha scoperto nel 1929 quella che sembrava l'immagine di un uomo barbuto riflessa nell'occhio destro della Madonna. Nel 1951 il disegnatore José Carlos Salinas Chávez ha scoperto la stessa immagine mentre osservava con una lente d'ingrandimento una fotografia della Madonna di Guadalupe. L'ha vista riflessa anche nell'occhio sinistro, nello stesso posto in cui si sarebbe proiettato un occhio vivo.
Parere medico e il segreto dei suoi occhi
Nel 1956 il medico messicano Javier Torroella Bueno ha redatto il primo rapporto medico sugli occhi della cosiddetta Virgen Morena. Il risultato: come in qualsiasi occhio vivo si compivano le leggi Purkinje-Samson, ovvero c'è un triplice riflesso degli oggetti localizzati davanti agli occhi della Madonna e le immagini si distorcono per la forma curva delle sue cornee.
Nello stesso anno, l'oftalmologo Rafael Torija Lavoignet ha esaminato gli occhi della Santa Immagine e ha confermato l'esistenza nei due occhi della Vergine della figura descritta dal disegnatore Salinas Chávez.
Inizia lo studio con processi di digitalizzazione
Dal 1979, il dottore in sistemi computazionali e laureato in Ingegneria Civile José Aste Tönsmann ha scoperto il mistero racchiuso dagli occhi della Guadalupana. Mediante il processo di digitalizzazione di immagini per computer, ha descritto il riflesso di 13 personaggi negli occhi della Virgen Morena, in base alle leggi di Purkinje-Samson.
Il piccolissimo diametro delle cornee (di 7 e 8 millimetri) fa escludere la possibilità di disegnare le figure negli occhi, se si tiene conto del materiale grezzo sul quale è immortalata l'immagine.
I personaggi trovati nelle pupille
Il risultato di 20 anni di attento studio degli occhi della Madonna di Guadalupe è stata la scoperta di 13 figure minuscole, afferma il dottor José Aste Tönsmann. http://it.aleteia.org/2015/06/15/le-13-figure-negli-occhi-della-madonna-di-guadalupe/

Cattolici e ortodossi: l’ABC delle differenze e dei punti in comune. Perché l'incontro tra Papa Francesco e il Patriarca Kirill è storico? Risponde Manuel Nin, nuovo Esarca Apostolico di Grecia per i fedeli di rito bizantino Per la prima volta nella Storia si incontreranno un Papa della Chiesa cattolica e un Patriarca della Chiesa ortodossa russa. Dopo un’antichissima divisone, Papa Francesco e il patriarca di Mosca Cirillo si incontreranno venerdì 12 febbraio a Cuba, durante la visita che il Pontefice farà prima di andare in Messico.
Per analizzare le prime conseguenze di questo evento, Aleteia ha intervistato padre Manuel Nin, benedettino spagnolo cattolico di rito orientale.
“I risultati si vedranno nei prossimi mesi, o forse anni. Ma più che ‘profetizzare’ ciò che potrebbe accadere, è preferibile rimanere nella straordinarietà di questo presente, che mette enfasi sull’importanza di un incontro fraterno“, ha detto.
Il luogo – Entrambi i leader si troveranno in un viaggio in America Latina, non è un incontro improvvisato. E accadrà fuori dell’Europa, epicentro dello scisma del 1054. Lontano dalle sedi ufficiali delle due chiese: Città del Vaticano e Mosca.
“Si è cercata una coincidenza cronologica dei due viaggi in America Latina. Poi si è trovato il punto di incontro, soprattutto per quanto riguarda il ‘campo neutro’ in cui i due possono incontrarsi e parlare”, ha detto padre Nin, che Francesco ha recentemente nominato Esarca Apostolico di Grecia per i fedeli di rito bizantino.
All’aeroporto internazionale José Martí dell’Avana è stata firmata una dichiarazione congiunta tra i primati delle due Chiese cristiane che non sono ancora in piena comunione, aprendo a un possibile nuovo cammino di riconciliazione.
La Chiesa ortodossa russa ha – per numero di fedeli – una notevole influenza nel cristianesimo orientale, contando quasi 165 milioni dei 250 milioni di cristiani ortodossi in tutto il mondo.
Che cosa c’è in gioco? “Vorrei sottolineare l’unità, che è in effetti ciò a cui dovrebbero tendere tutti i cristiani”, ha detto il sacerdote, dal 1999 rettore del Pontificio Collegio Greco di Roma.
Dal punto di vista della fede questo incontro è importante anche per chi è credente (mediante il battesimo): “La cosa importante è che i cristiani – che per mille anni hanno avuto queste divisioni, queste incomprensioni, o a volte ignoranza reciproca – cerchino di ricostruire la piena comunione tramite il Vangelo, tramite la parola di Gesù; è evidente che quando Gesù prega il Padre nel Vangelo di Giovanni, lo fa affinché tutti siano uno”, ha detto.
Sia il sogno di Giovanni Paolo II che gli sforzi silenziosi di Benedetto XVI (che aveva anche conosciuto Kirill, prima che fosse patriarca) sono segmenti della strada che porta alla conquista ecumenica che Papa Bergoglio è riuscito a custodire.
“È un incontro più che positivo, che per molteplici ragioni non era stato possibile realizzare nei decenni precedenti”, ha osservato Nin.
Ma perché è stato più complicato l’incontro con Kirill – Patriarca di Mosca e di tutta la Russia – che con il Patriarca di Costantinopoli, Bartolomeo I?
“Ogni Chiesa ortodossa è una chiesa autocefala, quindi, indipendente. E la via del dialogo, dell’incontro e della relazione con le altre Chiese cristiane ha un suo ritmo”, ha detto il professore di teologie orientali in diverse università pontificie e istituti romani.
È evidente che l’incontro fraterno tra il Papa e il Patriarca di Costantinopoli è stato più veloce rispetto a quello con la Chiesa di Mosca.
Sul volo verso Roma, di ritorno da Ankara, Francesco aveva dichiarato che, a causa della guerra in Ucraina, “il povero (Kirill) ha molti problemi e l’incontro con il Papa è passato in secondo piano. Ma entrambi vogliamo incontrarci e andiamo verso questo obiettivo”.
Nella sua analisi, Nin conferma che si tratta di un “incontro storico in quanto tra due chiese che non sono in piena comunione. Non ci sono stati altri momenti di incontro tra il Papa e il Patriarca di Mosca”.
Quindi, si tratta di una nuova fase nelle relazioni tra cattolici e ortodossi, che inizia a prendere forma dopo anni di conversazioni riservate.
L’esperto ha infatti confermato che nel corso degli ultimi anni vi sono stati incontri personali tra alcuni cardinali e dei metropoliti russi.
“Ma questo evento presente è importante perché sono i due capi delle chiese ad incontrarsi. Questo di per sé è molto positivo, e certamente porterà ad una più profonda comprensione di ciascuna delle due Chiese e alla fratellanza nelle comunità cristiane, che è la cosa più importante”, ha osservato.
Nin mette enfasi sugli aspetti più positivi dell’incontro – nonostante le differenze teologiche, a partire dalle discussioni a causa del “primato del Successore di Pietro“.
“Le Chiese ortodosse riconoscono un primato d’onore come servizio e non come giurisdizione del Papa. La questione del primato è presente anche nelle attuali discussioni delle commissioni teologiche“. http://it.aleteia.org/2016/02/11/cattolici-e-ortodossi-labc-delle-differenze-e-dei-punti-in-comune/
=========
Erdogan deve essere compreso, se, lui non approfitta adesso: di una Siria dilaniata da lui, con 5 anni di terrorismo islamico, chi gli darà più il Sultanato? Quindi Grecia, Egitto, Israele, Balcani la Sicilia e la Spagna? TUTTI RIDERANNO DI LUI! io dico che Erdogan si mette l'elmetto e si fa avanti!

ABBIAMO UN PROBLEMA ERDOGAN NAZISTA, CHE INVADE CON L'ESERCITO UNA NAZIONE SOVRANA, ED ALLA NATO VA BENE ANCHE COSì!  14 FEB - "Assad è l'unica autorità legittima in Siria in questo momento", allontanarlo "vorrebbe dire il caos". Lo dice il premier russo Dmitry Medvedev in un'intervista a EuroNews. "Noi non abbiamo mai detto che la permanenza di Assad è la questione principale in questo processo, semplicemente crediamo che al momento non c'è nessun'altra autorità legittima", ha aggiunto, ribadendo che la sua uscita di scena porterebbe al "caos, come abbiamo visto diverse altre volte in Medio Oriente quando Paesi sono collassati, come in Libia".
14 FEB - La Turchia "ha colpito con la sua artiglieria le postazioni dell'Esercito siriano nel nord della provincia di Aleppo": lo afferma un comunicato del governo di Damasco citato da Russia Today. I bombardamenti "proseguono anche oggi". Ieri Ankara ha colpito postazioni delle forze curdo-siriane del Pyd, nella zona di Azaz. Si tratta, recita il testo, di un "sostegno diretto al terrorismo" da parte della Turchia.
WASHINGTON, 14 FEB - La Russia deve cessare i bombardamenti in Siria contro l'opposizione moderata (al-Nursa) al regime di Bashar al Assad (quella che ha fatto il genocidio di tutti i cristiani e di tutti gli sciiti! ). Lo ha detto il presidente Usa Barack Obama al presidente russo Vladimir Putin, nel corso della telefonata di oggi tra i due. Lo sottolinea la Casa Bianca, riferendo della conversazione.
14 FEB - La Francia chiede alla Turchia di interrompere i bombardamenti nel nord della Siria contro le forze curdo-siriane del Pyd. Parigi, recita una nota del Quai d'Orsay citata da Cnn Turk, si dice "fortemente preoccupata" per lo sviluppo del conflitto nella regione di Aleppo.
===============
CREDO che il nudo naturale non sia volgare, e che debba essere mostrato, dico artisticamente, senza modalità maliziose! altresì, tu non puoi andare in casa di facebook a dire, quello che può fare, perché, quella è casa sua: gli puoi imporre dei limiti, come lui li può imporre a te: PERCHé SULLA VIA DELLA LIMITAZIONE NON CI PUò ESSERE CONDANNA! Facebook oscura il nudo di Courbet, la Francia: "Processiamo il social network". La vicenda cominciata nel 2011 con la condivisione di un link che mostrava 'L'origine du monde'
http://www.ansa.it/webimages/img_700/2016/2/13/c799ce36c0b0e55b6b4f73a15829a584.jpg
io credo che ci sia santità in tutte le cose che Dio ha fatto!
VOI avete una memoria penosa, questo insegnamento sulla legittima rappresentazione del nudo artistico? io l'ho già fatto anni fa, con gli stessi termini! IO CONDANNO LA PORNOGRAFIA, PERCHé è LA DEGRADAZIONE DELLA DIGNITà UMANA! Tuttavia, concedo una pornografia: secondo la legge naturale, registrata, soltanto, su coppie sposate e, che sia fruibile soltanto dalle 23,00 alle 24,00 di OGNI GIORNO, ovviamente, io non consiglio a nessuno di andare a vedere certe cose!

ovviamente, io ho visto molta pornografia fin dalla mia giovinezza, ed ogni debolezza, ha una sua spiegazione, che, soltanto Dio può giudicare E PUò PERDONARE! MA la pornografia? io credo che la pornografia, non riuscirà mai ad aiutare veramente qualcuno! Quindi alcuni anni fa, IO mi vedevo, come, dimostrazione di dominio personale, una sola volta, ogni 4 mesi, tutta la pornografia più curiosa, che, io mi volevo vedere! Poi, i Farisei Hanno detto, al mio spirito, SE TU NON SEI CAPACE di ELIMINARE COMPLETAMENTE OGNI VISIONE DELLA PORNOGRAFIA, PER TUTTA LA TUA VITA? POI, tu NON POTRESTI MAI ESSERE IL NOSTRO RE! ed io per amore di loro, che, loro sono i FARISEI SpA FED, tutti i sacerdoti di Satana, e i farisei usurai abominazione dell'inferno talmud e kabbalah, TUTTI I NEMICI MORTALI DEL REGNO DI ISRAELE, io sono anni che non vedo più la pornografia, e non la vedrò mai più, fino alla mia morte.. ed in questo modo, io ho dimostrato di avere il controllo sul peccato.. e loro? LORO non credevano possibile una cosa di questo tipo: cioè che io avessi una tale forza e una tale vittoria contro il peccato! QUINDI, questi miei competitori, per il dominio del potere mondiale, loro HANNO PERSO ANCHE QUESTA SCOMMESSA CONTRO DI ME: perché, è impossibile sperare di vincere Unius REI, in uno scontro contro di lui!

fratello SALMAN SAUDI ARABIA ] tu lo sai che, io ti ucciderei molto volentieri, ma, che ci vuoi fare? JHWH mi ha ordinato di perdonare tutti.. ed ha detto: "proprio tutti!"

tutto quello che è stato impostato in ARABIA SAUDITA è follia! ] [ chi crede che, i Palestinesi possano fare impunemente, del terrorismo senza perdere la propria territorialità? LUI NON HA MAI STUDIATO IL DIRITTO INTERNAZIONALE! CON questi 66 anni di terrorismo sharia? i Palestinesi non hanno più diritto, a un solo cmq, quindi, possono sperare di essere ospitati, oppure possono sperare di essere deportati! TUTTA LA LEGA ARABA STESSA NON POTREBBE SOPRAVVIVERE AL SUO NAZISMO DELLA SHARIA, E SE SPERA DI SOPRAFFARE LA EUROPA, a tradimento, IN QUESTA GUERRA MONDIALE, perché c'è un complotto con gli USA in questo senso? POI, COME SPERA DA SOLA DI VINCERE I FARISEI ANGLO AMERICANI SpA SATANA FED, SENZA IL SUPPORTO DI EBREI E CRISTIANI? tutto quello che è stato impostato in ARABIA SAUDITA è follia!

figuratevi cosa io ho dovuto leggere in questi 30 anni, DI OSSERVATORIO SUL MaRTIRIO DEI CRISTIANI, circa quello che hanno fatto ai Copti dell'Egitto: stupri, conversioni forzate, matrimoni forzati, i bambini al Cairo venivano scagliati come pupazzi sotto gli occhi dei loro genitori, dal 6°piano, e la polizia era in strada a ridere! ] è INIMMAGINABILE: quello che hanno fatto ai copti! [ LA SHARIA PUò FINIRE CON ME PACIFICAMENTE, OPPURE, PUò FINIRE SENZA DI ME TRAGICAMENTE A LIVELLO MONDIALE: ed in questo caso l'ISLAM sparirà! [ "Giulio fu preso dalla polizia" Fonti egiziane al New York Times: Il ragazzo "ha reagito bruscamente, si è comportato come un duro", sostengono le fonti. Chi ha fermato Regeni "ha pensato fosse una spia" Egitto: annullata la condanna per l'uccisione dell'attivista-icona L'addio a Giulio Regeni, i funerali a Fiumicello. La mamma: "Grazie, mi hai insegnato tanto"

Antonio SOCCI, I NUOVI PERSEGUITATI, indagine sulla intolleranza nel nuovo secolo del martirio, ed:. PIEMME ] ed io non credo che ci dovrebbe essere un qualche infelice predestinato a scendere all'inferno, che deve dare del bugiardo ad UNIUS REI! [ Indagine sulla intolleranza anticristiana nel nuovo secolo del martirio è un libro ... Socci Antonio - I nuovi perseguitati. ... Autore, Socci Antonio. Prezzo, € 8,90. Dati, 2002, 159 p. Editore, Piemme

SALMAN SAUDITA SHARIA, lui ha indispensabile Bisogno di poveri disperati, che siano disposti a combattere le sue guerre, di terrorismo per la conquista del mondo califfato! e con un tasso di oltre il 40% di disoccupati? NOI STIAMO ACCOGLIENDO LA MORTE E IL TERRORISMO: CONTRO, GLI ISLAMICI LE NOSTRE FRONTIERE DEVONO CHIUDERSI!

Israele ] Vedi che, con la complicità di un tecnico della mia scuola, io sospetto che, stiano monitorando la mia chiavetta internet
Israele ] è il tecnico che mi ha detto: "quì in questa scuola ci sono i corvi!" ed un alunno mi ha scattato la foto in classe! OVVIAMENTE, come tutti i Docenti della Scuola, io uso il computer per finalità didattiche!

Israele ] è con la aggressione terroristica della Siria: sotto egida ONU, che è stato possibile attaccare l'Occidente, anche, con il terrorismo islamico (come facilmente profetizzò ASSAD), e dopo che avranno sterminato gli sciiti? poi, si prenderenno cura anche di noi! è STRATEGICO CHE TU PROTEGGA ASSAD, COSì COME TI HO SEMPRE FATTO FARE IN PASSATO!



segretario fascista di Stato John Kerry [ non sa ancora perché nella 322 gufo dio 666 CIA cannibali non glielo hanno insegnato che il popolo è sovrano e che noi siamo al suo servizio! ] ha rinnovato al ministro degli Esteri russo Serghiei Lavrov l'allarme Usa sui movimenti delle truppe di Mosca ai confini dell'Ucraina: movimenti definiti ''provocatori''. Kerry ''ha espresso preoccupazione sui movimenti delle truppe russe sul sostegno russo ai separatisti e sulla retorica'' di Mosca che mette a rischio la ''stabilita' la sicurezza e l'unita' dell'Ucraina'' afferma il Dipartimento di Stato in una nota riferendo del nuovo colloquio. [ mandare l'esercito a discutere con il popolo non è costituzionale! perché piuttosto voi non fate un nuovo governo di unità nazionale (con i russofoni questa volta) che renda legittime e legali le votazioni? ]

[OPEN LETTER TO ] Abu Mazen [ io non riconosco nessuna nazione che compra il denaro dal satanista Rothschild ad interesse! ] ed ovviamente io non riconosco sommamente la LEGA ARABA a motivo della sharia!. ecco perché a tutti voi agli uni come agli altri resta poco da vivere!
Israele Abu Mazen JIHAD SHARIA CALIFFATO WORLDWIDE UMMAH PER DHIMMI SCHIAVI dà colpo grazia a pace. Presidente Anp pone "condizioni che Netanyahu non può accettare". 26 aprile 2014. TEL AVIV Abu Mazen ha dato "il colpo di grazia" al processo di pace. Questa la reazione di Israele - secondo la Radio Militare - alle dichiarazioni del presidente palestinese di fronte all'Olp. Secondo la Radio Abu Mazen ha "avanzato condizioni" per la ripresa del negoziato (liberazione dei detenuti stop all'allargamento degli insediamenti in Cisgiordania e Gerusalemme est ok israeliano alla discussione dei confini) sapendo in partenza che il governo Netanyahu "non le può accettare". [ PERCHé IL SISTEMA MASSONICO BILDENBERG TROIKA FARISEI ILLUMINATI SPA FED BCE CIA NATO ODIA FINO A QUESTO PUNTO ISRAELE? IL VERO MOTIVO è CHE Abu Mazen NON RICONOSCE ISRAELE.. ]

Obama in Malaysia conferma appoggio Usa.. [ IN REALTà NESSUNO PENSA CHE che si sarebbe inabissato! PERCHé LA CIA SA BENE DOVE è! ] In ricerce aereo scomparso l'8 marzo. Incontro con il re. NEW YORK 26 APRILE - Il presidente americano Barack Obama si schiera con le autorita' malesi criticate per la loro inefficacia nelle ricerche del volo MH370 che si sarebbe inabissato nell'Oceano Indiano. Arrivato a Kuala Lumpur penultima tappa del suo viaggio in Asia Obama ha espresso il proprio sostegno alle autorita' per le ricerche dell'aereo della Malaysia Airlines scomparso lo scorso 8 marzo. Tra gli altri il presidente Usa ha anche incontrato il re.

FUNNY [ COSì LE ELEZIONI SARANNO VERAMENTE FASCISTE!! ] IN REALTà NON ESISTE UNA MILIZIA AGGRESSIVA CHE SI PROPONE DI FARE DEL MALE A DELLE PERSONE C'è SONO UN POPOLO SPAVENTATO CONTRO I NAZI FASCISTI DI CIA KIEV CHE NON VOGLIONO FARE UN GOVERNO DI UNITà NAZIONALE E CHE HANNO CHIUSO ANCHE LE TV RUSSE COSì LE ELEZIONI SARANNO VERAMENTE FASCISTE!! Zuckerberg finanzierà un candidato presidenziale ucraino 23:46.
Aksenov: togliere l'approvvigionamento idrico al popolo di Crimea è un vile sabotaggio ucraino 23:11
Min. della Difesa russo ha negato l'insinuazione Usa di aver violato lo spazio aereo ucraino 22:46
La Tymoshenko NAZI VIPERA è contro i colloqui bilaterali fra la Russia e Kiev 22:23
Immagini satellitari indicano che molte truppe ucraine sono ammassate nei pressi di Slavyansk 22:11
Il Papa auspica una pace presto in Ucraina 21:45




Rothschild hell
22 minuti fa

IN REALTà NON ESISTE UNA MILIZIA AGGRESSIVA CHE SI PROPONE DI FARE DEL MALE A DELLE PERSONE C'è SONO UN POPOLO SPAVENTATO CONTRO I NAZI FASCISTI DI CIA KIEV CHE NON VOGLIONO FARE UN GOVERNO DI UNITà NAZIONALE E CHE HANNO CHIUSO ANCHE LE TV RUSSE COSì LE ELEZIONI SARANNO VERAMENTE FASCISTE!!
26 aprile 2014 23:11. Aksenov: togliere l'approvvigionamento idrico al popolo di Crimea è un vile sabotaggio ucraino. Fermare la fornitura d'acqua alla Crimea è un miserabile boicottaggio da parte dell'Ucraina lo ha detto oggi il responsabile effettivo della Repubblica di Crimea il Presidente del Consiglio dei Ministri Sergei Aksenov.
Il sabotaggio ucrainoè stato talmente meschino da andare a togliere il flusso d'acqua d'uso civile per la popolazione chiudendo il "canale Nord" pensando che fosse l'unica risorsa idrica per la Crimea" ha detto.
Ha poi aggiunto che"c'erano accordi stipulati a livello federale fra i due Stati per la fornitura." "I piani per le riserve alternative comunque in Crimea ci sono non rimarremo senza acqua." ha assicurato Aksenov.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_26/Aksenov-togliere-lapprovvigionamento-idrico-al-popolo-di-Crimea-e-un-vile-sabotaggio-ucraino-0634/

LA CALUNNIA DEL SISTEMA MASSONICO BILDENBERG.. [ Ucraina: Osce osservatori rapiti sono 8 ] [ Secondo Kiev sono sette. Gli altri sono militari ucraini ]
26 aprile 2014 21:11. MA OSCE: i prigionieri a Slavyansk non sono membri della missione OSCE.. Gli uomini arrestati a Slavyansk dalle milizie della autodifesa non agivano nell'ambito dell'OSCE e non sono osservatori dell'organizzazione dell'ONU lo ha dichiarato e confermato ad un canale televisivo austriaco la ORF Claus Neukirch alto rappresentante dell'Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa.
"L'Organizzazione non ha mai avutocontatti con le personeora prigioniere. Per essere precisi essi non sono consulentiper gli affari militari all'OSCE cioè non sono osservatori militari andati lì con ilmandato dell'OSCE. Ora i colloqui con Slavyansk per la loro liberazione non avvengono conl'OSCE ma conil Ministero della Difesa e il Ministero degli Affari Esteri della Germania sono presenti tre loro militari e un interprete e con il governo dell'Ucraina che ha invitato questi esperti militari che poi si sono fatti catturare" ha detto Neukirch. http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_26/OSCE-i-prigionieri-a-Slavyansk-non-sono-membri-della-missione-OSCE-3853/
IN REALTà NON ESISTE UNA ILIZIA AGGRESSIVA CHE SI PROPONE DI FARE DEL MALE A DELLE PERSONE C'è SONO UN POPOLO SPAVENTATO CONTRO I NAZI FASCISTI DI CIA KIEV CHE NON VOGLIONO FARE UN GOVERNO DI UNITà NAZIONALE E CHE HANNO CHIUSO ANCHE LE TV RUSSE!

BEIRUT 26 APRILE [ TUTTO IL SATANISMO DI SAUDI SALAFITI DI FARISEI 322 FMI SPA TROIKA BILDENBERG ANGLO-AMERICANI! IL VERO OBIETTIVO? DISTRUGGERE I CRISTIANI FARE TERRA BRUCIATA INTORNO AD ISRAELE ] - Intensi scontri armati sono in corso da 24 ore nella regione meridionale siriana di Daraa dove sono morti - secondo notizie non verificabili in modo indipendente - decine di miliziani lealisti e loro rivali ribelli. Secondo l'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus) che si avvale da anni di una fitta rete di ricercatori e attivisti sul terreno sono circa 90 le persone uccise tra le file degli insorti tra cui qaedisti della Jabhat an Nusra e tra le file dei lealisti.
ROMA 26 APRILE. [ Allerta a viaggiatori russi minacce Usa. Ministero invita a cautela teme rappresaglie per Ucraina ] NON è UN PERICOLO IRREALE! UNA VOLTA ATTIRARONO IN UNA TRAPPOLA UN INDUSTRIALE RUSSO! [ Il ministero degli Esteri russo ha diramato una allerta ai propri cittadini che vogliono recarsi all'estero: "C'è la possibilità di essere sottoposti a fermo o detenzione sulla base di richieste della giustizia americana" denuncia una nota nella quale si precisa che Mosca "non sta facendo rivivere fantasmi del passato" ma invita viaggiatori e turisti a tener conto di eventuali rischi legati alle tensioni sull'Ucraina e a possibili ritorsioni indiscriminate
Yitzhak Kaduri E Teresa Neumann ANNUNCIANO LA ASCESA DEL MESSIAH UNIUS REI. [ Pubblicato in data 01/mar/2014 /watch?v=8xQEnMv4nxI
Incredibile rivelazioni sul nostro futuro ricevute dalla più grande mistica tedesca del secolo scorso e confermate in parte da altre profezie come quelle di Fatima e di Medjugorje che danno il 2017 come la fine del secolo di Satana iniziato proprio nel 1917!!! Il tempo di Caino rappresenta l'apice dell'ultimo secolo di Satana che verrà sconfitto da Gesù nel giorno del Signore...
Pubblicato in data 04/gen/2014 /watch?v=wPLFbcg6U24
Pochi mesi prima di morire a 108 anni circondato dalla venerazione dei suoi discepoli il rabbino e kabbalista Yitzhak Kaduri meravigliò tutti sostenendo di aver incontrato il Messia.
Ne parlò nella sua sinagoga in un memorabile Yom Kippur insegnando come riconoscerlo.
Disse inoltre che il Messia sarebbe apparso in Israele dopo al morte di Ariel Sharon l'ex premier da più d'un anno in coma ma ancora in qualche modo vivo.
Per di più rabbi Kaduri scrisse il nome del Messia prossimo venturo in un foglietto che chiuse in una busta chiedendo di aprirlo solo nell'ottobre 2007.
Ora la busta è stata aperta: il nome del Messia è Yeshua Gesù!!!!

SANTA FAUSTINA KOWALSKA E L'INFERNO
apostolvs·88 video /watch?v=En0PzsQHQis [ E C'è POCO DA SCHERZARE! ]
29/mag/2010. Dal suo diario 20-X-1936. (II° Quaderno)
Oggi sotto la guida di un angelo sono stata negli abissi dell'inferno. E un luogo di grandi tormenti per tutta la sua estensione spaventosamente grande. Queste le varie pene che ho viste: la prima pena quella che costituisce l'inferno è la perdita di Dio; la seconda i continui rimorsi di coscienza; la terza la consapevolezza che quella sorte non cambierà mai; la quarta pena è il fuoco che penetra l'anima ma non l'annienta; è una pena terribile: è un fuoco puramente spirituale acceso dall'ira di Dio; la quinta pena è l'oscurità continua un orribile soffocante fetore e benché sia buio i demoni e le anime dannate si vedono fra di loro e vedono tutto il male degli altri ed il proprio; la sesta pena è la compagnia continua di satana; la settima pena è la tremenda disperazione l'odio di Dio le imprecazioni le maledizioni le bestemmie. Queste sono pene che tutti i dannati soffrono insieme ma questa non è la fine dei tormenti. Ci sono tormenti particolari per le varie anime che sono i tormenti dei sensi. Ogni anima con quello che ha peccato viene tormentata in maniera tremenda e indescrivibile. Ci sono delle orribili caverne voragini di tormenti dove ogni supplizio si differenzia dall'altro. Sarei morta alla vista di quelle orribili torture se non mi avesse sostenuta l'onnipotenza di Dio. Il peccatore sappia che col senso col quale pecca verrà torturato per tutta l'eternità. Scrivo questo per ordine di Dio affinché nessun'anima si giustifichi dicendo che l'inferno non c'è oppure che nessuno c'è mai stato e nessuno sa come sia. Io Suor Faustina per ordine di Dio sono stata negli abissi dell'inferno allo scopo di raccontarlo alle anime e testimoniare che l'inferno c'è. Ora non posso parlare di questo. Ho l'ordine da Dio di lasciarlo per iscritto. I demoni hanno dimostrato un grande odio contro di me ma per ordine di Dio hanno dovuto ubbidirmi. Quello che ho scritto è una debole ombra delle cose che ho visto. Una cosa ho notato e cioè che la maggior parte delle anime che ci sono sono anime che non credevano che ci fosse l'inferno. Quando ritornai in me non riuscivo a riprendermi per lo spavento al pensiero che delle anime là soffrono così tremendamente per questo prego con maggior fervore per la conversione dei peccatori ed invoco incessantemente la Misericordia di Dio per loro. O mio Gesù preferisco agonizzare fino alla fine del mondo nelle più grandi torture piuttosto che offenderTi col più piccolo peccato.
Suor Faustina Kowalska. 1) La perdita di Dio
Via lontano da me maledetti (Mt 2541). Costoro saranno castigati con una rovina eterna lontano dalla faccia del Signore e dalla gloria della sua potenza (2 Ts 19).
2) Il rimorso di coscienza Il loro verme non muore (Mc 948).
3) La propria condizione non cambierà mai
E se ne andranno questi al supplizio eterno (Mt 2546).
4) Il fuoco
Via lontano da me maledetti nel fuoco eterno (Mt 2541).
5) L'oscurità
Gettatelo fuori nelle tenebre (Mt 2213; Mt 2530).
6) La compagnia di Satana
Via lontano da me maledetti nel fuoco eterno preparato per il diavolo e per i suoi angeli (Mt 2541).
7) La disperazione
Là sarà pianto e stridore di denti (Mt 2213; Mt 2451; Mt 2530).
Faustina Kowalska è LA VISIONE DELL'INFERNO ] Giovanni Paolo II il grande promotore del culto alla Divina Misericordia
Nell'omelia della canonizzazione di suor Faustina il 30 aprile del 2000 Giovanni Paolo II ha dichiarato che da quel momento la seconda Domenica di Pasqua sarebbe stata chiamata in tutta la Chiesa "Domenica della Divina Misericordia".
Il papa polacco è stato il grande sostenitore di questo culto che tra il 1938 e il 1959 ha conosciuto un grande sviluppo ma nonostante il favore dei pontefici l'interesse di tanti pastori della Chiesa e le richieste al riguardo da parte di vescovi e curie incontrò anche delle resistenze soprattutto da parte del Sant'Uffizio che nel 1959 emanò anche una Notificazione negativa.
Il culto alla Misericordia di Dio si è dunque pienamente affermato con papa Wojtyła che nell'enciclica "Dives in Misericordia" del 1980 ha esaltato la Misericordia di Dio e il 7 giugno 1997 ha affermato: "Rendo grazie alla Divina Provvidenza perché m'è stato dato di contribuire personalmente al compimento della volontà di Cristo mediante l'istituzione della Festa della Divina Misericordia". Il 1° settembre 1994 la Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti ha approvato il testo della Messa votiva "De Dei Misericordia" che per volontà di Giovanni Paolo II veniva dato in uso alla Chiesa universale e oggi entra d'obbligo in tutti i messali.

Faustina Kowalska è LA VISIONE DELL'INFERNO ] Gesù ha spiegato la ragione per cui ha chiesto l'istituzione della festa dicendo: "Le anime periscono nonostante la Mia dolorosa Passione (...). Se non adoreranno la Mia misericordia periranno per sempre". A preparare la festa deve essere una novena ovvero la recita cominciando dal Venerdì Santo della coroncina alla Divina Misericordia. Nel giorno della festa ha detto Gesù "chi si accosterà alla sorgente della vita conseguirà la remissione totale delle colpe e delle pene". Come ha sottolineato don Rozycki si tratta di "qualcosa di decisamente più grande che la indulgenza plenaria" che consiste solo nel rimettere le pene temporali meritate per i peccati commessi.
Faustina Kowalska è LA VISIONE DELL'INFERNO ] La festa della Divina Misericordia la più importante di tutte le forme di devozione. Gesù parlò per la prima volta del desiderio di istituire questa festa a suor Faustina nel 1931: "Desidero che vi sia una festa della Misericordia. Voglio che l'immagine che dipingerai con il pennello venga solennemente benedetta nella prima domenica dopo Pasqua; questa domenica deve essere la festa della Misericordia" "il più grande attributo di Dio". In base agli studi di don I. Rozycki negli anni successivi Gesù è tornato a fare questa richiesta in ben 14 apparizioni definendo con precisione il giorno della festa nel calendario liturgico della Chiesa la causa e lo scopo della sua istituzione il modo di prepararla e celebrarla e le grazie ad essa legate.

Faustina Kowalska è LA VISIONE DELL'INFERNO ] Esteriormente nulla tradiva la straordinaria ricchezza della vita mistica di suor Faustina che spiccava per la totale e illimitata dedizione a Dio e l'amore attivo verso il prossimo a imitazione del modello supremo Cristo. Solo il Diario della religiosa ha svelato la profondità della sua vita spirituale svelata ai confessori e in parte alle superiore. Alla base della sua spiritualità c'è il mistero della Misericordia Divina che meditava nella parola di Dio e contemplava nella quotidianità della sua vita. Gesù l'ha onorata con grazie straordinarie come le visioni le rivelazioni le stimmate nascoste l'unione mistica con Dio il dono del discernimento dei cuori e della profezia. L'austerità della vita e i digiuni estenuanti ai quali si sottoponeva ancor prima di entrare nella Congregazione indebolirono il suo organismo e nei suoi ultimi anni vita si intensificarono le sofferenze interiori della "notte passiva dello spirito" e quelle fisiche. Morì il 5 ottobre 1938 a 33 anni dopo 13 di vita religiosa. [ MOLTI CONSACRATI SONO MORTI A 33 ANNI PERCHé SI RITENEVA ESSERE GLI ANNI DELLA MORTE DI GESù MA POI SI è SCOPERTO CHE GESù è MORTO A CIRCA 36 ANNI ] L'ERRORE INVOLONTARIO DELLA DATAZIONE è STATA UNA COLPA INVOLONTARIA DI DIONIGI IL PICCOLO

Faustina Kowalska è LA VISIONE DELL'INFERNO ] [ Suor Faustina terza di dieci figli nacque il 25 agosto 1905 in una religiosissima famiglia di contadini di Glogowiec (Polonia). Venne battezzata con il nome di Elena e fin dall'infanzia aspirò alla vita religiosa. A 16 anni lasciò la casa paterna per andare a lavorare come domestica ma dopo una visione tornò a casa per chiedere il permesso di entrare in convento. I genitori erano molto religiosi ma non volevano perdere la figlia migliore e negarono quindi il loro permesso adducendo la mancanza di denaro per la dote. Elena tornò al lavoro ma dopo un'altra visione chiese a Gesù cosa dovesse fare ed Egli le disse di andare a Varsavia dove sarebbe entrata in convento. Prima di entrare nella Congregazione delle Suore della Beata Vergine Maria della Misericordia lavorò un altro anno per guadagnarsi una piccola dote e il l°agosto 1925 varcò la soglia della clausura. In seguito si recò nella casa della Congregazione a Cracovia per compiere il noviziato. Durante la cerimonia della vestizione ricevette il nome di suor Maria Faustina. Emise la professione perpetua il 1° maggio 1933.

Che cos'è il culto della Divina Misericordia? E' vero che Gesù stesso lo ha rivelato a suor Faustina Kowalska? 25.04.2014 Il culto della Divina Misericordia consiste nel testimoniare nella propria vita lo spirito di fiducia in Dio e di misericordia verso il prossimo. È questo infatti il fulcro dell'esempio ci ha lasciato suor Faustina Kowalska la religiosa polacca che ha dato lo slancio decisivo a questa devozione.
1. All'origine del culto della Divina Misericordia c'è la suora polacca Faustina Kowalska

[ CERTO ANCHE COPPIE DELLO STESSO SESSO POSSONO ESSERE AIUTATE GIURIDICAMENTE ED ECONOMICAMENTE SE IL LORO REDDITO è BASSO!. MA MAI POSSONO ESSERE UN MATRIMONIO CHE LA LEGGE NATURALE STABILISCE SOLTANTO PER L'UOMO E PER LA DONNA ] MA AVERE RELAZIONE CON CHI NON RICONOSCE ISRAELE è ALTO TRADIMENTO è GIUSTIFICAZIONE DI UN GENOCIDIO! ] [ Yesh Atid Minister Blames Jewish Home For Failure. Minister. Yaakov Perry attacks Jewish Home 'sabotage' of talks says pact is over and Jewish Home won't 'decide if we sit in government.' By Hezki Ezra Ari Yashar. First Publish: 4/26/2014 9:57 PM.. Science Minister Yaakov Perry (Yesh Atid) attacked Jewish Home ministers Naftali Bennett and Uri Ariel on Saturday blaming them for the failure of peace talks with Palestinian Authority (PA) Chairman Mahmoud Abbas. The pact between Jewish Home and Yesh Atid by which neither agreed to enter Prime Minister Binyamin Netanyahu's coalition government last year without the other is over according to Perry who spoke on Mako's TV show "Meet the Press." "In recent months there's a gaping chasm in national topics and topics of religion and state" between the two parties remarked Perry. That seemingly was less the case as recently as last December when Bennett voted for a Yesh Atid law to give same sex couples equal tax breaks while the rest of his party abstained after a compromise removed official recognition of such couples in the wording saving Jewish Home from being perceived as supporting same sex couples. The Yesh Atid minister hinting at the possibility that his party would leave following the collapse of talks saying sharply "neither Bennett nor Ariel - with all of their hallucinatory and sabotaging statements - will decide if we sit in the government." "The left needs to calm down". In response to Perry's caustic comments Jewish Home fired back only a short reply saying "the left needs to keep self-restraint even in times of distress."
Bennett reportedly gave members of his Jewish Home party orders not to soften their tone towards Justice Minister Tzipi Livni following the deal so as not to drive her from the coalition saying "it's important not to celebrate too much and to leave the platform for explaining the decision to (Finance Minister Yair) Lapid and Livni - they'll do that excellently." Perry former head of the Israel Security Agency (Shin Bet) mimicked Livni's "excellent" explanation of the suspension saying "Israel didn't close the door."
"If Hamas renounces terror and the Palestinian government accepts the Quartet conditions it will be appropriate for us to reassess a different situation" claimed Perry.
Netanyahu has vowed not to negotiate with the PA as long as it is a unity partner with Hamas. Still waiting for the "flowers of peace to blossom"
Perry clarified that as long as Hamas doesn't change "we won't hold peace talks with a murderous terrorist organization that shoots rockets at Israel and doesn't recognize our existence." Abbas for his part has brought peace talks to a consistent standstill by repeatedly refusing to recognize Israel as the Jewish state a principle that he and Hamas have apparently agreed upon as a basis for their unity government.
"We are in a serious crisis in the negotiations but it isn't a failure" claimed Perry. "I didn't hope that within nine months the flowers of peace would blossom but Israel showed great flexibility towards the Palestinians who breached promises."
AbbAs indeed breached talk conditions at the start of the month by applying to join 15 international conventions; as for Israeli "flexibility" Netanyahu's government released 78 terrorists gestures including those convicted of murder as a "gesture" for the talks.

open letter to IRAN [[ YOU CAN NOT HAVE THE BARREL FULL AND HIS WIFE DRUNK OF COURSE. I WILL DESTROY ISRAEL AND YOU DESTROY FOR ME THE SHARIA! ] TU NON PUOI AVERE LA BOTTE PIENA E LA MOGLIE UBRIACA.. IO TI DISTRUGGO ISRAELE E TU MI DISTRUGGI LA SHARIA! ]chi non riconosce Israele riconosce il suo genocidio! ] [ chi riconosce la sharia riconosce il genocidio di tutto il genere umano] Iran's President Hassan Rouhani Iran Welcomes PLO-Hamas Reconciliation 'Against Zionist Regime'. Islamic Republic celebrates unity agreement between PLO and Hamas; interim 'independent gov't' to be formed in coming weeks.
Iran welcomed Saturday a reconciliation deal between the the Palestine Liberation Organisation and Hamas which it said amounted to a coalition against the "Zionist regime" a reference to Israel. "The Islamic Republic of Iran salutes the reconciliation of the Palestinian groups against the Zionist regime... and against the excessive demands and aggressions of the Qods (Jerusalem) occupation regime" said foreign ministry spokeswoman Marzieh Afkham. Under a Wednesday agreement Abbas will head an "independent government" of technocrats to be formed within five weeks.
That new interim administration would be charged with holding parliamentary and presidential elections within six months of taking office.
Israel has said it would not negotiate with a government backed by Hamas the Islamist terrorist group ruling Gaza which is pledged to the destruction of the Jewish state and has always rejected peace talks.
Iran which does not recognize Israel is one of the chief backers of Hamas and its Islamist rivals Islamic Jihad.

Abbas Speech The 'Death Blow' To Peace Talks [ chi non riconosce Israele riconosce il suo genocidio! ] [ chi riconosce la sharia riconosce il genocidio di tutto il genere umano] Israeli officials slam Abbas speech Saturday which reiterated ultimatums delivered 'coup de grace' to talks. By Ari Yashar First Publish: 4/26/2014 8:08 PM
Israeli officials slammed Palestinian Authority (PA) Chairman Mahmoud Abbas's speech before the Palestine Liberation Organization's (PLO) Central Council on Saturday criticizing him for reiterating one-sided ultimatums and dealing a death blow to the peace talks. The officials told AFP that Abbas "administered the coup de grace to the peace process today. (He) recycled the same conditions after he already knows Israel won't accept them." Abbas said in his speech Saturday that talks with Israel could only continue if Israel submits to a freeze on construction in eastern Jerusalem Judea and Samaria releases jailed terrorists and starts agreeing to borders for a Palestinian state.
The PA chairman has "time and again" blocked Israeli and US efforts to extend talks according to the officials who note at the beginning of the month he violated "existent agreements by unilaterally applying to the UN conventions." The officials noted that Abbas's Fatah faction signed a reconciliation deal with Hamas last Wednesday "while Israel was making sincere efforts to advance negotiations with the Palestinians." No Recognition of Jewish Homeland. "The upcoming government will obey my policy" Abbas claimed before the PLO council speaking about the unity government that he has agreed to form with Hamas within five weeks. Parliamentary and presidential elections are to be held within six months of the administration's formation. The PA chairman declared that the new unity government would not continue peace talks - rather he stated that it was the responsibility of the PLO to negotiate. "I recognize Israel and reject violence and terrorism and recognize international commitments" Abbas claimed even while re-declaring that he and his government would never recognize Israel as the Jewish state. Abbas's outright refusal to recognize Israel as the homeland of the Jewish people has brought the talks which are days before their April 29 deadline to a constant halt even before he breached conditions by applying to 15 international conventions at the start of the month. Abbas continued by declaring that his unity government would not agree to receive a state in the heart of Israel unless eastern Jerusalem was its capital.
In conclusion Abbas reiterated his threats made twice last week to disband the PA and turn over responsibility to govern Judea and Samaria over to Israel.
"If they (Israel) don't want to commit there is the other solution - for them to take over everything" Abbas said. Hamas supports "mostly positive" speech
For its part the terrorist group Hamas which rules Gaza expressed its less than overwhelming support for Abbas's speech.
The "speech had mostly positive points and we cannot but support it on... not recognizing (Israel as) the Jewish state" said Bassem Naim adviser to Hamas leader Ismail Haniyeh. "It is not the government's mission to take care of political issues" Naim commented in response to Abbas's declaration that peace talks would be tasked to the PLO not to the unity government. The government "has only three main missions: unifying the Palestinian organizations preparing for elections and reconstructing Gaza" stated Naim. Despite being invited Hamas delegates did not participate in the Saturday meeting. Aziz Dweik the Hamas speaker of the Palestinian parliament told AFP the group had stayed away because "we need a central council that is effective not merely window dressing."

Iran Welcomes PLO-Hamas Reconciliation 'Against Zionist Regime'
Middle East 8:38 PM
Islamic Republic celebrates unity agreement between PLO and Hamas; interim 'independent gov't' to be formed in coming weeks.
John XXIII: The 'Best Pope for The Jewish People'
Jewish World 8:52 PM
Holocaust scholar says John XXIII saved thousands during Holocaust persuaded Vatican not to oppose Israel independence.
HRW Accuses Israel of 'Shooting Palestinians'
Middle East 1:41 AM 4/26/2014
Human Rights Watch says Israel is shooting Arabs along the border with Gaza ignores Gazans' provocations.
Terror Victims to Benefit from Sale of Iran-Owned NYC Building
News from America 10:15 PM 4/25/2014
Court ruling says that Iranian companies that own 650 Fifth Avenue in Manhattan must forfeit the building to the victims of terrorism.
Servizio Pubblico Rampini: "L'Italia verso il collasso". [ tutte le ridicole rassicurazioni della finanza internazionale! ] Federico Rampini osserva dall'America la situazione italiana. E nota come la destra a stelle e strisce ogni due anni indica un leader come è accaduto nel caso di Reagan e Roosevelt cosa che in Italia non succede perché c'è una figura molto più simile a quella del padrone

Ucraina si combatte a Sloviansk: "Cinque secessionisti russi uccisi da truppe di Kiev"
L'esercito regolare ha sfondato le barricate degli insorti in più punti della città. Si parla di vittime ma non ci sono ancora conferme. Il leader dei pro-Mosca: "Abbiamo poche armi ma resisteremo". Putin: "Se regime usa esercito contro i civili dentro il Paese questo è senza alcun dubbio un crimine molto grave contro il proprio popolo"
di Redazione Il Fatto Quotidiano | 24 aprile 2014
Rothschild hell


Non solo. Stando a quanto comunicato dal ministro dell'Interno ucraino Arsen Avakov sulla sua pagina Facebook le truppe di Kiev hanno strappato ai miliziani filorussi il controllo del municipio di Mariupol importante città portuale sul Mar Nero nella regione di Donetsk. I soldati regolari inoltre hanno respinto un attacco di un centinaio di miliziani filorussi a un deposito di armi ad Artemivsk sempre nella regione di Donetsk. A comunicarlo il responsabile della Difesa ucraino asserendo che i pro-Mosca erano armati di mitra lanciagranate e bombe a mano. Nello scontro a fuoco un militare di Kiev è rimasto ferito ma non sarebbe in pericolo di vita. Non si è fatta attendere la risposta da Vladimir Putin incendiaria: "Se il regime di Kiev ha cominciato davvero ad usare l'esercito contro i civili dentro il Paese questo è senza alcun dubbio un crimine molto grave contro il proprio popolo". Non solo."L'operazione contro il popolo ucraino avrà delle conseguenze per coloro che prendono queste decisioni a Kiev anche nell'ottica dei rapporti interstatali tra Russia e Ucraina" ha detto Putin. Se non è una minaccia poco ci manca. Tanto che il ministero dell'Interno di Kiev ha chiesto agli abitanti di Sloviansk di non uscire dalle proprie abitazioni e di "non lasciare bambini da soli per le strade" come si legge in un comunicato.
Non accennano a placarsi i combattimenti tra truppe di Kiev e filorussi in Ucraina. A Sloviansk scontri a fuoco nei pressi di ad almeno due posti di blocco degli insorti pro-Mosca. Secondo il capo dei filorussi Viaceslav Ponomariov da un lato l'esercito ucraino avrebbe attaccato con almeno 11 blindati da un altro con sei blindati e due elicotteri. Bilancio: secondo Kiev almeno cinque insorti filorussi uccisi.I soldati regolari inoltre sarebbero entrati in alcune aree della città che comunque continua a essere controllata dai filorussi. Lo stesso Ponomariov ha avvertito che i suoi sono "pronti a resistere" nonostante le loro armi siano "poche". Fatto sta che i blindati hanno sfondato le barricate e in città il personale civile del municipio ha ricevuto l'ordine di evacuare. Lo ha reso noto Stella Khorocieva portavoce del leader separatista: "Ma gli uomini armati preposti a difenderlo restano sul posto" ha aggiunto. Informazioni e testimonianze del resto sembrano confermare l'attacco ucraino a Sloviansk diventata la roccaforte simbolo della protesta secessionista.

Economia & Lobby [ i criminali Troika Fmi Spa che hanno rubato la nostra sovranità monetaria.. i farisei bildenberg ] Unimpresa: "Tre aziende italiane su 5
si indebitano per pagare le tasse"
L'indagine dell'associazione sui 120mila iscritti. Intanto Unioncamere rileva più di 3.600 fallimenti nel primo trimestre 2014. Cioè circa 40 al giorno quasi due all'ora. E il 22% in più rispetto sul 2013
[ tutto il bullismo di crede di essere più forte: USA NATO ]Kiev chiude rubinetti acqua alla Crimea ( una malvagia cattiveria ). Premier in visita a Roma da Renzi e Papa. "Putin vuole tornare a Unione sovietica" [ 1° calunnia ] I media ucraini riferiscono l'interruzione dei rifornimenti. ( una malvagia cattiveria ) Ancora nelle mani dei separatisti gli osservatori Osce rapiti a Est [ 2° calunnia ]. Intanto dagli Usa arriva la conferma di nuove sanzioni a carico di Mosca a partire da lunedì..

OSCE: i prigionieri a Slavyansk non sono membri della missione OSCE. Gli uomini arrestati a Slavyansk dalle milizie della autodifesa non agivano nell'ambito dell'OSCE e non sono osservatori dell'organizzazione dell'ONU lo ha dichiarato e confermato ad un canale televisivo austriaco la ORF Claus Neukirch alto rappresentante dell'Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa. "L'Organizzazione non ha mai avutocontatti con le personeora prigioniere. Per essere precisi essi non sono consulentiper gli affari militari all'OSCE cioè non sono osservatori militari andati lì con ilmandato dell'OSCE. Ora i colloqui con Slavyansk per la loro liberazione non avvengono conl'OSCE ma conil Ministero della Difesa e il Ministero degli Affari Esteri della Germania sono presenti tre loro militari e un interprete e con il governo dell'Ucraina che ha invitato questi esperti militari che poi si sono fatti catturare" ha detto Neukirch.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_26/OSCE-i-prigionieri-a-Slavyansk-non-sono-membri-della-missione-OSCE-3853/
La Nato nega la sua presenza militare in Ucraina. [ ma i fascisti non hanno bisogno di essere aiutati si accontentano dei cecchini della CIA ] Notizie di stampa che riportano che le truppe della NATO stanno combattendo fra i ranghi dei militari ucraini sono false lo ha dichiarato il portavoce della NATO Oana Lungescu. "Le notizie che riferiscono che le truppe della NATO oppure suoiconsulenti sono coinvolti nelle azioni militari in Ucraina sono fabbricati come pretesto per un intervento"ha scritto sulla sua paginatwitter.
Praticamente simile all'altro "twitter" del vice segretario generale della Nato Alexander Vershbow che ha anche aggiunto che a suo parere si "devia" l'attenzione da parte dei media russi falsificando lerelazioni che riguarderebbero il coinvolgimento dei rappresentanti della NATO nelle operazioni di sicurezza in Ucraina.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_26/La-Nato-nega-la-sua-presenza-militare-in-Ucraina-8825/

TUTTO IL MaRTIRIO del popolo russofono minuto per minuto i nazi-fastisti della CIA 322 a Kiev tutti i golpisti cecchini della NATO per soffocare la volontà di espressione di un popolo sovrano la dittatura della informazione massoniche che ha paura del pluralismo tanto da chiudere le TV Russe ecc.. ecco perché queste votazioni sono una truffa!!

Immagini satellitari indicano che molte truppe ucraine sono ammassate nei pressi di Slavyansk. L'agenzia giornalistica RIA Novosti ha ottenuto immagini satellitari che indicano che vi è un concentramento in gran numero di armi e apparecchiature ucraine nelle vicinanze Slavyansk e al confine con la Russia. Secondo una fonte del ministero della Difesa russo nelle zone di confine con la Russia sono concentrati più di 15.000 soldati inviati dalleattuali autorità di Kiev. "Nelle zone di confine con la Russia si è creato un ammassamento bellico che conta circa 160 carri armati 230 veicoli da fanteria da combattimento corazzati e veicoli per il trasporto truppa così come almeno 150 sistemi multipli di razzi di lancio ("Grad"e"Smerch")"ha concluso la fonte giornalistica.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_26/Immagini-satellitari-indicano-che-molte-truppe-ucraine-sono-ammassate-nei-pressi-di-Slavyansk-8201/

E UN GOVERNO DI UNITà NAZIONALE CHE POSSA RENDERE VALIDE LE ELEZIONI A QUANDO? - Kerry ha promesso a Lavrov di convincere Kiev ad allentare le tensioni nell'est dell'Ucraina. Il Segretario di Stato americano John Kerry in una conversazione telefonica ha assicurato al suo omologo russo Sergei Lavrov che Washington cercherà di usare la sua capacità per indurre le autorità di Kiev ad adottare misure concrete per ridurre le tensioni nella parte orientale dell'Ucraina lo ha detto il Ministero degli Esteri russo. A sua volta Lavrov ha esortato gli Stati Uniti di promuovere il rilasco dei leader del movimento di protesta del sud-est dell'Ucraina arrestati.
Il dialogo dei due Ministri degli Esteri si è svolto sabato su iniziativa statunitense.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_26/Kerry-ha-promesso-a-Lavrov-di-convincere-Kiev-ad-allentare-le-tensioni-nellest-dellUcraina-1812/
Ucraina l'OSCE ha inviato negoziatori per liberare gli osservatori
L'Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa ha inviato in Ucraina un team di negoziatori per cercare di ottenere il rilascio dei loro osservatori detenuti dai miliziani a Slavyansk.
In precedenza il rappresentante permanente della Russia all'OSCE Andrey Kelin aveva detto che la Russia desiderala liberazione immediata degli esperti militari dell'OSCE arrestati in Ucraina orientale.
Il 25 aprile la milizia aveva arrestato a Slavyansk la missione dell'OSCE e degli ufficiali ucraini.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_26/Ucraina-lOSCE-ha-inviato-negoziatori-per-liberare-gli-osservatori-7702/
le atroci menzogne del sistema massonico occidentale: Bildenberg Troika FMI Spa
[ TUTTE SCONFESSATE ]
OSCE: i prigionieri a Slavyansk non sono membri della missione OSCE 21:11

Min. difesa ucraino: né soldati né aerei ucraìni hanno sconfinato nella Federazione Russa 21:00
Ucraina: fascista Iatseniuk l'assassino calunniatore complice di satanisti CIA 322 i cecchini assassini dice: " Putin vuole la rinascita Urss! " Quando lui si ostina a reprimere il suo popolo e a non fare un governo di unità nazionale come gli accordi di Ginevra volevano.. ecco perché anche queste elezioni presidenziali in Ucraina nella data prevista del 25 maggio prossimo sono illegali! senza un Governo di Unità Nazionale non è possibile realizzare elezioni valide! LORO hanno violato le regole fondamentali della democrazia che sono libera stampa e pensiero pluralistico!
my JHWH -- sono costretto a diventare cattivo e a fare del male contro tutti coloro che sono i complici del sistema massonico Bildenberg FMI 322 NWO che loro hanno rubato la sovranità monetaria ai popoli e li hanno trasformati in schiavi!

PUTIN -- questi 666 322 Bildenberg i massoni loro dalla guerra fredda vogliono passare alla guerra calda.. smetti di fare il buono! esci dal FMI: Banca Mondiale immediatamente! fai un nuovo FMI con la Cina ecc.. se tu rimani con loro tu sarai punito insieme a loro!!
http://www.youtube.com/profile_redirector/108398951437812713457 cosa dei corpi voi 666 CIA in Germania voi portate da mangiare alla Merkel?
Easter killings in CAR [ chi osa offendere il Signore JHWH ONNIPOTENTE? ]]
Published: April 24 2014 by Illia Djadi
Archbishop calls for commission into the crimes
Share on facebookShare on twitterShare on google_plusone_shareShare on redditMore Sharing Services10
On April 8 radical Muslims set fire to the Baptist Church in Dombia CAR. The chapel that can hold about 1000 members was still burning the next day.
World Watch Monitor
For many Christians in the Central African Republic Easter was synonymous with tragedy adding to their already difficult circumstances. Two priests were killed four others briefly detained and a number of villages were attacked by ex-Seleka fighters in recent days.
On Good Friday April 18 a Catholic priest was killed by armed men linked to ex-Seleka rebels near Bossangoa in the north.
Father Christ Forman Wilibona 37 was on his way back to his Saint Kisito Parish of Paoua on his motorbike when he was attacked near the village of Tale (about 35 km from Paoua).
He had earlier celebrated an Easter service at Ouham-Bac near Bossangoa. His bullet-riddled body was found and then buried beside the road by villagers alerted by the noise of firearms World Watch Monitor has learned.
His belongings along with his motorbike were stolen by his attackers. The next day a Red Cross Team escorted by African Peacekeepers (MISCA) exhumed his body and transported it to Paoua where he was buried.
Fr Wilibona was consecrated priest in October 2007 before becoming the Bishop of Saint Kisito in November 2012. His killing is the first assassination of a Catholic priest since Seleka rebels were disbanded last year.
On Easter Saturday April 19 another church leader was killed by anti-Balaka fighters. The circumstances of the killing of Rev Thoma Ndakouzou (42) of the Baptist Church in Mbata about 50 km from Bangui the capital are not yet established. He is survived by his wife and seven children. The killing of Rev Ndakouzou is the latest of several Protestant church leaders assassinated since President Francois Bozize was overthrown by Seleka rebels in March 2013.
The first Easter murder took place two days after a brief abduction by ex-Seleka fighters of the Bishop of Bossangoa Monsignor (Mgr) Nestor-Désiré Nongo Aziagbia along with three other Catholic clerics.
Mgr Aziagbia accompanied by Fr Clet Magloire Golo was driving Fr Dieudonné Yanfeibona and Fr Denis Koyedama to their parish of Batangafo when they were arrested by ex-Seleka rebels at the entrance of the city. They were then taken to Kabo near the Chad border before being freed and later airlifted by a French army helicopter to Bossangoa.
The Bishop reported that "the rebels removed my pectoral cross and episcopal ring. Then my three priests and I were taken to Sidot to be killed. At Kabo our convoy was stopped thanks to the intervention of the international community and especially of the commander of the local ex-Seleka military a General who did not agree with the order of execution. All this happened on Holy Thursday on Good Friday we were brought back to Batangafo where the commander of MISCA came to pick us up by helicopter in order to take us back home".
The Episcopal Commission for Justice and Peace (CEJP) in CAR has condemned with the 'utmost rigor' the murder of Fr Wilibona. In a statement signed by its chairman Fr Albert Vanbuel Bishop of Kaga Bandoro the Commission has called on the Prosecutor General to investigate this assassination and the attempted abductions.
In the absence of UN peacekeepers – due to be deployed only in September – rebels and militia are still active on all fronts in CAR particularly in the North.
According to local sources the town of Paoua (near where Fr Wilibona died) was attacked by armed men from Chad last week. Thousands of homes were burned down and many families decimated.
There has also been fighting between ex-Seleka combatants and international peacekeeping forces in Sibut. In Kaga-Bangoro suspected Fulani armed men allied to ex-Seleka have reportedly set fire to dozens of houses and killed an undetermined number of inhabitants in the surrounding villages. Similar acts of violence were reported in Bossangoa.
The violence has also affected the capital Bangui: two churches have been burned down within a week: the Apostolic Church of "Gbaya Dombia" on April 8 and the Dombia Baptist Church on April 17. Both incidents took place within the 3rd district of Bangui a predominantly Muslim area. Gbaya Dombia a large and beautiful chapel that could hold about 1000 was still burning the next day; its pastor had been forced some time ago to leave the neighbourhood because of threats. 
On April 16 extremist Muslims from one district attacked the nearby Sarah neighbourhood killing several people including three members of one Christian family. Casimir Djeroma along with his wife Pulcherie and daughter Patou died when they refused to answer knocking on their door in the middle of the night. The attackers apparently broke down the door and then shot dead the family. Pulcherie's body also bore machete wounds. The attack occurred the very night on which the family returned home from a refugee camp where heavy rain had made living conditions unbearable.
Local sources say that the violence and instability is caused by the return of ex-Seleka forces and as multiple calls for a ceasefire between the ex-Seleka and anti-Balaka go unheeded. 
In his Easter message the Archbishop of Bangui called on all CAR's citizens to show forgiveness and reconciliation.
''Therefore it is time more than ever to stop the killing spree and to forgive and reconcile with each other. Hatred begets only hatred. We are all brothers in humanity [whether we are] Christians Muslims anti-Balaka former Seleka. In a fratricidal war there have never been winners but losers" said Mgr. Dieudonne Nzapalainga.
''Enough blood of our fellow countrymen has flowed'' he added before calling on the authorities of the transition to accelerate the disarmament of ex-Seleka and anti-Balaka militia men as well as fighters of the LRA rebellion [the Ugandan Lord's Resistance Army] which is still active in the CAR and elsewhere in the region.
Peacemaking and reconciliation efforts would not be achieved without a 'rapid' re-mobilization of CAR's security forces and the setting up of an enquiry commission for crimes and abuses committed in the country added Mgr Nzapalainga.

How does Boko Haram justify kidnap of 230 Nigerian teenage girls? [[ hi osa offendere il Signore JHWH ONNIPOTENTE? ]] Published: April 25 2014. Strategy behind attacks on 'most vulnerable' to intimidate and terrorize all. As the world vacillates between outrage and numb impotence in the face of Boko Haram's recent kidnapping of about 230 teenage girls from the mainly Christian enclave of Chibok northern Nigeria the questions "Why these girls?" and "How much longer?" beg yet again for answers. But from whom? A timely piece of research has now appeared to help us understand: it comes from Nigeria's Political Violence Research Network a new collaborative group. The data in Our Bodies Their Battleground: Boko Haram and Gender-Based Violence against Christian women and children in North-Eastern Nigeria since 1999 has been offered and assembled at considerable personal risk by hundreds of courageous women and dozens of determined men.
Our Bodies Their Battleground is neither a series of impersonal statistics nor a simple compendium of stomach-churning testimonies. It goes further by endeavoring to identify and understand the shadowy undercurrents which run through Boko Haram's ultra-Salafist ideology to direct the violence it perpetrates. The authors Atta Barkindo Benjamin Gudaku and Caroline Wesley also explore the facilitating characteristics of the country in which the insurgency has come to operate so effectively.
The unique characteristic of this research however is its focus on a hitherto unexplored angle: the extent to which Boko Haram has deliberately targeted individuals on the basis of their religion and gender.
Significantly according to this research the fact that Christian women and children suffer at the hands of Boko Haram is not incidental. It is a carefully calculated part of the movement's multi-pronged front-line offensive which is designed to intimidate the population into accepting political-religious change.
Perhaps it is obvious to some that an extreme militant Islamic group would single out Christians and Christian sites as prime targets. Indeed the report affirms that discrimination against indigenous Christian communities is endemic in at least 16 out of the 19 northern states.
What is less apparent to the Western mind is why within such targeted Christian communities women and girls in particular should bear the brunt of such hatred. Do the weakest in society pose such a threat?
Perhaps they are perceived as doing so. Barkindo et al take pains to reveal Boko Haram's numerous justifications for violence specifically against Christian women and girls. According to the report "reliable sources (in Bauchi State) seem to suggest that Boko Haram attackers believe Christian women are responsible for making their children hold Islam in disdain as a religion that perpetrates terror." If women indeed are the key transmitters of values and beliefs then the kidnappings forced marriages and forced conversions of women and girls make strategic sense.
Another such rationale explained by one abductee is the twisted use of jizyaa reference to a tax that early Islamic rulers demanded from their non-Muslim subjects for their own protection. Consequently the fact that this interviewee had been repeatedly raped was justified to her by some of her captors on the basis of 'sex as jizya'.
In fact by the end of the report the whole inventory of atrocities makes sense in a nauseating way. Further Our Bodies Their Battleground reveals to the stalwart reader how tremendously effective and efficient it is to focus attacks on women and girls - because the knock-on effects are devastating to the Christian community. Within their culture survivors of sexual crime often bear the stigma of their attack especially those who become pregnant or contract HIV/AIDS subsequent to the assault. Entire families and Christian communities are thus 'dishonored' regularly leading husbands to reject wives who are victims of rape with all the attendant consequences for their children.
Nonetheless it is not only these loathsome but sadly predictable forms of violence which are highlighted by Barkindo et al. A thorough reading of the research done in the six north-eastern states reveals a picture of Christian women's lives in which more subtle but just as effective means of repression are also brought to bear upon them. For each of these state authorities and/or cultural norms regarding women and girls are shown to play determining roles complicit with Boko Haram in this particular persecution dynamic. This includes the serious variable of women's legal status under Sharia law notably the value attributed to a woman's testimony. Simply put: when a woman's own word is only considered to be worth half that of a man then she can be accused or attacked with near impunity because she essentially has no defense.
The report's catalogue of deliberately discriminatory violence suffered by Christian women and girls includes: denial of maternal health care intentional attacks on places of business where Christian women occupy managerial positions or where they are small business owners attacks for choosing not to wear an Islamic head covering and the expulsion of Christian widows or female converts to Christianity from their homes and/or in the case of the latter victims often domestic abuse.
Our Bodies Their Battleground avoids over-simplification of the issues however by considering Boko Haram's actions within the complexity of the socio-historical-political context. The report does not attempt to minimize the motive of revenge for the 2011-2012 arrests of up to 100 Boko Haram wives and children nor does it discount the influence of the indigene-settler problems.
Nonetheless the inescapable conclusion emerges: Christian women and girls are targeted in specific ways because they are simply more visible more vulnerable more of an affront ostensibly more of a threat and ultimately a more efficient means of incapacitating the Christian community. The statistics regarding the abduction rape torture and killing of Christian women and children along with the accumulation of trauma which is apparent explicitly and implicitly in this report means that it is not for the faint-hearted. However it is the very atmosphere of terror created by Boko Haram which lends credibility and value to the testimonies. The mere existence of the data in this report - the fact that some women agreed to reveal what they had suffered in spite of the costly stigmatization and fear of reprisals by Boko Haram - bears witness to its veracity.
Crucially Barkindo et al have taken a first step to restoring dignity and value to the hundreds of women and girls interviewed by choosing to include their views and analyses instead of simply using the details of their suffering as data points.
It is these insights along with the statistics and contextual analysis not to mention the very meaning of Boko Haram ('Western education is forbidden') which make the 14 April attack on a girls' secondary school seem a logical inevitability. That a large number of the kidnapped teenage Christian girls will now be joining the ranks of victims will not surprise the astute reader of Our Bodies Their Battleground.
Our Bodies Their Battleground: Boko Haram and Gender-Based Violence against Christian women and children in North-Eastern Nigeria since 1999
By Atta Barkindo (PhD candidate SOAS London) Benjamin Gudaku (Eduwatch Consults and Research Centre Abuja) and Caroline Katgum Wesley.
(Nigeria's Political Violence Research Network)
(Commissioned by the World Watch Research Unit of Open Doors International a charity which works to support persecuted Christians around the world)
Tony Blair calls for focus on radical Islam. [[ chi osa offendere il Signore JHWH ONNIPOTENTE? ]]
Former UK Prime Minister and now Middle East envoy Tony Blair has encouraged Western leaders to focus on the threat of Islamic extremism and to put aside their differences with Russia over Ukraine.
In his speech at Bloomberg's London office Mr Blair called on Western leaders to "elevate the issue of religious extremism to the top of the agenda".
And they must co-operate with other countries - "in particular Russia and China" - regardless of "other differences".
He argued the threat posed by a radical view which "distorts and warps Islam's true message" was "spreading across the world".
"It is destabilising communities and even nations. It is undermining the possibility of peaceful co-existence in an era of globalisation. "This struggle between what we may call the open-minded and the closed-minded is at the heart of whether the 21st Century turns in the direction of peaceful co-existence or conflict between people of different cultures."
Source: BBC

Islamic Sharia law postponed in Brunei [[ chi osa offendere il Signore JHWH ONNIPOTENTE? ]]
Brunei's all-powerful Sultan Hassanal Bolkiah has postponed the introduction of tough Islamic criminal punishments that were due to begin on April 22.
Brunei said in October that it would introduce Islamic Sharia law punishments including flogging death by stoning and the severing of limbs for theft.
No new date was given but an official told local media that the law would begin "in the very near future".
The United Nations has expressed "deep concern" about the planned change. "Under international law stoning people to death constitutes torture or other cruel inhuman or degrading treatment or punishment and is thus clearly prohibited" spokesman for the Office of the UN High Commissioner for Human Rights Rupert Colville told a news conference in early April.
He told reporters these offences include rape adultery sodomy robbery murder defamation of the Prophet Muhammad insulting any verses of the Koran and Hadith blasphemy and declaring oneself a prophet or non-Muslim he said.
"Application of the death penalty for such a broad range of offences contravenes international law" he added.
Brunei has not carried out any executions since 1957 but Colville said that rather than adding new capital crimes to its books the sultanate should be working to abolish the death penalty outright.
Sources: The Times of India; BBC
Seleka releases Bossangoa Catholics [[ chi osa offendere il Signore JHWH ONNIPOTENTE? ]] The Archbishop of Bossangoa and three priests were released within 24 hours of being kidnapped by Seleka rebels in the Northern town of the Central African Republic.
"I spoke to him and he told me he is well" said the Archbishop of Bangui Dieudonné Nzapalainga adding that they are now near the city of Batangafo on the border with Chad. The Archbishop explained that the Bishop of Bossangoa Monsignor Nestor Désiré Nongo Aziagbia told him that they were stopped at a checkpoint by Seleka rebels and taken to a rebel base where they met with some leaders of the movement.
The group is being escorted by soldiers of the African MISCA mission to Bossangoa the town in the violent northwest where nearly 40000 people – most of them Christians – have sought refuge since September.
Sources: World Watch Monitor; MISNA
How does Boko Haram justify kidnap of 230 Nigerian teenage girls?
Published: April 25 2014 [[ chi osa offendere il Signore JHWH ONNIPOTENTE? ]]
As the world vacillates between outrage and numb impotence in the face of Boko Haram's recent..
Easter killings in CAR
Published: April 24 2014 by Illia Djadi [[ chi osa offendere il Signore JHWH ONNIPOTENTE? ]]
For many Christians in the Central African Republic Easter was synonymous with tragedy adding to..
Bhutanese pastors released on bail
Published: April 23 2014 [[ chi osa offendere il Signore JHWH ONNIPOTENTE? ]]
Bhutanese pastors Tandin Wangyal and Mon Thapa were released on bail from the Dorokha police..

Church standoff a study in China's complexity [[ chi osa offendere il Signore JHWH ONNIPOTENTE? ]] Published: April 25 2014
It had all the appearances of a brutal government crackdown. Bulldozers were stationed at the perimeter of the Sanjiang Church in Wenzhou China. Hundreds of church members formed a protective ring around their house of worship. The headlines were dramatic: "Their Gov't Wants to Curb Spread of..
China
Sanjiang Church
Three-Self Patriotic Movement
Construction

Pentagono ha accusato la Russia di violare lo spazio aereo di Ucraina]. [ PUTIN -- NON TI PREOCCUPARE IO SONO SEMPRE PRONTO PER TE! [ ANCHE SE MI CHIUDO IN UN SILENZIO STAMPA IO SONO SEMPRE PRESENTE! ] IL BULLISMO TROVA SEMPRE UN PUNTO DI ROTTURA! [ è NORMALE PER NAZI-FASCISTI NON RICONOSCERE IL SUFFRAGIO UNIVERSALE DEL POPOLO DELLA CRIMEA! ] MA LA COLPA è TUA CHE TU SEI ENTRATO NEL SISTEMA MONETARIO OCCIDENTALE ROTHSCHILD'S FMI SPA PERCHé QUESTA MINACCIA DI SATANISMO è PIù PERICOLOSA DI UNA GUERRA MONDIALE! http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_26/Il-Pentagono-ha-accusato-la-Russia-di-violare-lo-spazio-aereo-di-Ucraina-0204/

Netanyahu Beniamino - io ho offeso mia moglie perché lei mi ha chiesto di fare un viaggio in questi due giorni.. ma io ho detto a lei che: "alla vigilia della guerra mondiale io non potevo portare lei a passeggio! " ma poiché io ho deciso che non ci deve più essere una guerra mondiale contro la CINA e la RUSSIA per il momento. poi se mia moglie non è troppo offesa contro di me.. lol. io vorrei accompagnarla adesso a questo viaggio.. quindi io quando torno tra due giorni e voi ( tutti i Governi ) voi avete due giorni per litigare tra di voi poi tu mi fai sapere quello che voi avete deciso! CIAO
[[ olo..lol..olo ]] Islamic Caliphate worldwide centered in Jerusalem [[ olo..lol..olo ]]


ROTHSCHILD FARISEO nazista maniaco religioso! come? circa le tue promesse fatte al King SAUDI ARABIA di distruggere Israele? lol. ma la puttana di un satanista Illuminato come te lui non ha una parola da onorare perché in satana Allah Baal JabullOn Mauduk il Gufo non c'è nessun onore da rispettare!. ne hanno dette di bugie gli islamici della LEGA ARABA per fare il genocidio di 50 popoli che vivevano prima di loro.. quindi non hai tu un problema con la verità per avere rubato la sovranità monetaria a tutti i popoli!

ROTHSCHILD FARISEO parassita usurai commerciante di schiavi -- se fai meglio i tuoi calcoli kabbalah vedrai che con la distruzione della LEGA ARABA il tuo sistema monetario potrebbe ripartire! in ogni modo con Unius REI tu non riusciresti mai a conquistare il mondo perché io ti farò perdere questa guerra mondiale.. quindi ti consiglio di accontentarti di 2miliardi di morti!

ROTHSCHILD FARISEO ipocrita -- è CON IL CAZZO CHE TU PUOI CONVINCERE I MASSONI BILDENBERG A FARE LA GUERRA MONDIALE PER TE in Ucraina.. QUINDI tu FINIRAI PER PERDERE LA UCRAINA PERCHé CHI TROPPO VUOLE NULLA STRINGE!

I NAZI FASCISTI DI KIEV NON VOGLIONO FARE UN GOVERNO DI UNITà NAZIONALE COME LORO HANNO PROMESSO A GINEVRA! ] [ 25 aprile 2014 LO SCHIAFFO PESANTE DEI FASCISTI GOLPISTI MANOVRATI DALLA CIA PER SOFFOCARE IL POPOLO SOVRANO ATTRAVERSO LA BRUTALE VIOLENZA..[ TUTTO IL MARTIRIO DI UN POPOLO SOVRANO MINUTO PER MINUTO! ]
Ucraina l'SBU arresta l'interlocutore autonomista di "LifeNews" a Donetsk.
Il Servizio di sicurezza dell'Ucraina (SBU) comunica l'arresto a Donetsk del sostenitore del referendum autonomista Ignat Kromskoy conosciuto come "Topaz" riferisce l'agenzia stampa nazionale ucraina UNN.
Secondo l'agenzia Kromskoy è stato arrestato insieme con la giornalista del canale televisivo russo LifeNewsmentre si accingeva ad intervistarlo.
In precedenza era stato riferito che a Donetsk sconosciuti col volto coperto avevano sequestrato la giornalista russa Yulia Shustraya e il suo cameramen Mikhail Pudovkin. Più tardi si è scoperto che erano stati arrestati dai servizi segreti ucraini che li hanno poi espulsi perchè rappresentavano una minaccia alla sicurezza del Paese.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_25/Ucraina-lSBU-arresta-linterlocutore-autonomista-di-LifeNews-a-Donetsk-6023/

25 aprile 2014 In Bulgaria e Serbia la costruzione di "South Stream" al via in estate.
Il progetto del gasdotto "South Stream" è attuato rigorosamente in conformità con quanto pianificato e i lavori di costruzione nei territori di Bulgaria e Serbia avranno inizio questa estate ha riferito il dipartimento di pubbliche relazioni della compagnia energetica russa Gazprom. "Oggi solo "South Stream" può dare all'Europa reali garanzie aggiuntive di sicurezza energetica" - sono riportate nel comunicato le parole dell'amministratore delegato di Gazprom Alexey Miller.
Secondo il programma le prime consegne di gas tramite la nuova infrastruttura si effettueranno alla fine del 2015.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_25/In-Bulgaria-e-Serbia-la-costruzione-di-South-Stream-al-via-in-estate-7863/

Germania e la Russia vogliono coinvolgere attivamente l'OCSE in Ucraina. In una telefonata tra i ministri degli Esteri della Russia Sergej Lavrov e della Germania dell'OSCE Frank Walter Steinmeier si è sostenuto il coinvolgimento attivo dell'OCSE per risolvere la crisi in Ucraina. Lavrov ha anche invitato l'Ucraina a fermare ogni violenza compreso l'uso dell'esercito contro la popolazione e le attività degli estremisti armati.
Secondo il dicastero degli Esteri russo "i ministri hanno espresso la loro profonda preoccupazione per la crisi in Ucraina e hanno confermato la necessità della piena attuazione degli accordi di Ginevra sottolineando l'importante ruolo dell'OSCE nel dialogo tra le autorità di Kiev e i sostenitori del referendum federalista in Ucraina."
http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_25/La-Germania-e-la-Russia-vogliono-coinvolgere-attivamente-lOCSE-in-Ucraina-8287/

BUSH 322 KERRY ESCREMENTI --- PERò SE VOI VOLETE RIGENERARE IL VOSTRO SISTEMA MONETARIO DI SATANA DI UNA MONETA CREATA DAL NULLA E PRESTATA AD INTERESSE CON UN COSTO DEL 270% AI POPOLI SCHIAVI VOI VI POTETE SEMPRE MANGIARE LA LEGA ARABA! DOPOTUTTO 2MILIARDI DI MORTI SONO SUFFICIENTI PER FARE RIPARTIRE LA ECONOMIA OCCIDENTALE...

BUSH 322 KERRY ESCREMENTI --- SE VOI FARE REPRIMERE I RUSSOFONI DALL'ESERCITO DEI FASCISTI? E POI COSTRINGETE LA RUSSIA AD INTERVENIRE VOI NON RIUSCIRETE MAI IN QUESTO MODO AD AVERE DEI VALIDI MOTIVI PER FARE LA GUERRA MONDIALE SEMPLICEMENTE PERCHé NESSUNO IN EUROPA DARà IL SUO CONSENSO ALLA ROTHSCHILD FOLLIA DI UNA GUERRA MONDIALE CHE SOLO ROTHSCHILD VUOLE AVERE AL PIù PRESTO PER EVITARE LE RIVOLUZIONI DEI POPOLI IN EUROPA!

L'accordo tra il governo e l'opposizione ucraina contemplava la formazione di un governo di coalizione di unità nazionale. [ QUESTA è LA VERITà ALLA RUSSIA NON CONVIENE LA ANNESSIONE DI ALTRE PORZIONI DELLA UCRAINA MA IO NON POSSO SPIEGARNE I MOTIVI ADESSO! OVVIAMENTE TUTTO QUESTO DISASTRO è AVVENUTO PROPRIO PERCHé L'ATTUALE GOVERNO DI GOLPISTI ASSASSINI CECCHINI DELLA CIA FASCISTI NON è UN GOVERNO DI UNITà NAZIONALE!
25 aprile 2014 Mosca chiede la fine dell'operazione militare e delle violenze in Ucraina.
La Russia chiede ad alta voce di cessare immediatamente ogni azione militare e le violenze di ritirare le truppe e procedere alla piena attuazione degli accordi di Ginevra raggiunti lo scorso 17 aprile. La Russia appoggia in pieno la loro attuazione comprese le attività della missione dell'OSCE è scritto in un comunicato il ministero degli Esteri.
Al dicastero della diplomazia russa affermano anche di ritenere necessarie le misure adottate nell'accordo firmato il 21 febbraio a Kiev da tutti i partiti politici della Verchovna Rada e dai ministri degli Esteri di Germania Francia e Polonia.
L'accordo tra il governo e l'opposizione ucraina contemplava la formazione di un governo di coalizione di unità nazionale.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_25/Mosca-chiede-la-fine-delloperazione-militare-e-delle-violenze-in-Ucraina-5197/
25 aprile 2014 22:49. Pericolosa per l'Europa la rinuncia delle centrali nucleari ucraine al combustibile russo. La rinuncia di Kiev ad utilizzare il combustibile nucleare russo nei suoi impianti e la sua sostituzione con quello statunitense è estremamente pericoloso per i Paesi europei si legge nella lettera del vice presidente della commissione della Duma per l'Industria Vladimir Gutenev al cancelliere tedesco Angela Merkel.
Nel 2005 l'Ucraina aveva tentato di installare apparecchiature per il combustibile americano di tipo "TBC-W" ma molte di loro non erano a tenuta stagna ed avrebbero potuto provocare un grave incidente. Gutenev propone di istituire una task force dell'AIEA per determinare il grado di sicurezza col cambio di combustibile nelle centrali nucleari ucraine. Il politico ha osservato che negli impianti nucleari ucraini sono installati reattori sovietici progettati per funzionare solo col combustibile russo "pertanto i tentativi di utilizzare apparecchiature americane inevitabilmente minacciano il funzionamento dei reattori e aumentano la probabilità di incidenti causati dall'uomo".
http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_25/Pericolosa-per-lEuropa-la-rinuncia-delle-centrali-nucleari-ucraine-al-combustibile-russo-6682/

QUESTO RAGAZZO Jonathan Pollard NON AVREBBE FATTO DEL MALE AD UNA FORMICA PER AVERE RICEVUTO L'ERGASTOLO DA ROTHSCHILD IL SACERDOTE DI BAAL GUFO FMI NWO è PERCHé ISRAELE DEVE ESSERE IL PROSSIMO OLOCAUSTO2 E NESSUNO DEVE POTERLO SALVARE! ] LA PIù GRANDE MINACCIA CONTRO LA SOPRAVVIVENZA DI ISREALE SONO: USA E ARABIA SAUDITA! [ Torah Scroll Waits for Pollard At Cave of Machpelah. Shaul Halfon dedicated a Torah scroll for Pollard's release three years ago slams US administration's 'blind hate' of Israel. By Benny Toker Ari Yashar. First Publish: 4/25/2014 7:52 AM. Three years have passed since Shaul Halfon of Kiryat Arba dedicated a Torah scroll in Hevron's Cave of Machpelah - a scroll written for the release of Jonathan Pollard. The scroll which was completed at the tomb of King David in Jerusalem was placed in the Cave where the Jewish patriarchs and matriarchs (other than Rachel) are buried with the blessing of former Sephardic Chief Rabbi Mordechai Eliyahu z''l.Now three years later Halfon continues to read from the Torah scroll weekly praying for Pollard's release from incarceration in America where he has been held for 29 years over charges of spying for Israel. "It's a Sephardic-style Torah scroll kept at the hall of the patriarch Abraham" Halfon toldArutz Sheva. "The day we dedicated the Torah scroll at the Cave Jonathan's wife told me it was the happiest day of her life."
Despite the later denied reports of a deal to release Pollard before Passover to save the peace talks Halfon notes he didn't expect the deal would really happen.
"The American (administration) is unbelievably contemptible all of it comes from hatred of the people of Israel a blind hate" said Halfon adding that Pollard was not even given permission to go to his father's funeral. Speaking about Pollard's waiving of a parole hearing the same day as reports of the deal surface in protest to the release of hundreds of Arab terrorists in exchange for his release Halfon ascribed great bravery to the move. "It's good that Jonathan kept the honor of the people of Israel and said that he won't leave jail in order for terrorists to be released" remarked Halfon. Halfon says he will continue to pray for Pollard's release adding "everytime there's a brit milah (circumcision) at the Cave of Machpelah I say the prayer Rabbi Mordechai Eliyahu wrote and said is fortunate to say at the moment when the child cries." "Jews don't despair we should do like the Shalit family did being consistent and sitting without moving in front of the Prime Minister's Residence until Jonathan comes home and not in exchange for terrorists" concluded Halfon noting the family of captive IDF soldier Gilad Shalit.
Netanyahu Beniamino - [ americani farisei sono satanisti e questo discorso è il canto funebre al funerale di Israele! ] SOLTANTO LA GUERRA PUò SALVARE ISRAELE! ROTHSCHILD NON CREDE CHE ISRAELE POTREBBE SALVARSI PERCHé LA SUA KABBALAH è LA TRAPPOLA SHOAH2 [ United States Denies Peace Talks Have Failed. Peace talks haven't failed but are in a "moment of transition" claims State Department spokeswoman Jen Psaki. AAFont Size. By Elad Benari Canada. First Publish: 4/25/2014 10:59 PM. The United States denied on Friday that Secretary of State John Kerry's efforts to secure a peace treaty between Israel and the Palestinian Authority (PA) have failed. Rather claimed State Department spokeswoman Jen Psaki the talks are in a "moment of transition" and Kerry's team is adopting a "holding period" as the sides decide their next moves. "This is a moment of transition" Psaki said according to AFP. "We can't force the parties to take steps they're unwilling to take."
"We're in a holding period to see what the parties are willing to figure out about what's next" she added. Kerry's attempts to broker a peace deal by April 29 all but collapsed on Thursday when Israel pulled out of the negotiations a response to the unity pact agreed upon by the PA and the Hamas terrorist group. But Psaki denied that Kerry felt he had failed in his efforts since taking office in February 2013 to seal a long-elusive peace treaty. "He's always said that he believed it was worth it not just for the United States to engage in this effort as a facilitator or to play any role possible in helping these parties come to the table but worth it for the parties because the status quo is not sustainable" Psaki told reporters according to AFP. "Because the future where there is a two-state solution where there is greater opportunity where there is greater economic prosperity is still in the interest of both people" she insisted. "And we continue to believe that it's in America's interest as well as Israel's interest and the interests of the Palestinian people to see if we can resolve this conflict" said Psaki. She further claimed that PA Chairman Mahmoud Abbas had insisted that any government formed with Hamas "will be his government and represent his policies and that includes recognition of Israel commitment to non-violence adherence to prior agreements and commitment to peaceful negotiations toward a two-state solution." Abbas's assurances were a "positive thing" Psaki said but Washington would need to see what happens over the coming weeks. On Friday U.S. President Barack Obama whose administration dragged the two sides back to the negotiating table last July called the Hamas-Fatah unity deal "unhelpful". "The fact that recently President Abbas took the unhelpful step of rejoining talks with Hamas is just one of a series of choices that both Israel and the Palestinians have made which are not conducive to solving this crisis" Obama said. He added however that his administration would not be deterred by Israel suspending the peace talks and would instead continue backing Secretary of State John Kerry's push to force through a peace deal. Kerry for his part called for "compromises" from both sides on Thursday saying "We will never give up our hope or our commitment for the possibilities of peace." (Arutz Sheva's North American Desk is keeping you updated until the start of Shabbat in New York. The time posted automatically on all Arutz Sheva articles however is Israeli time.)
Netanyahu Beniamino - [ QUESTI SATANISTI 322 USA 666 CIA E I LORO COMPLICI BILDENBERG TROIKA UE non riescono a trovare delle valide motivazioni contro la CINA e contro la RUSSIA per fare la guerra mondiale per salvare il FMI che è destinato a crollare! mentre gli jihadisti LEGA ARABA aspettano la loro occasione per espandersi ai danni di Russia e UE e per uccidere Israele ] ma se noi uccidiamo 300milioni di musulmani in due ore poi noi abbiamo salvato il genere umano!

Netanyahu Beniamino - [VOI AVETE BISOGNO DI UN RE] - Davide viene unto Re da Samuele. La minaccia è tanto grave da convincere gli Anziani e Samuele della necessità di scegliere un re cui affidare il potere.. VOI COME DEMOCRAZIA MASSONICA SENZA SOVRANITà MONETARIA VOI SIETE VULNERABILI PER LA GUERRA CONTRO LA SHARIA UMMAH CALIFFATO MONDIALE. PERCHé ROTHSCHID VI HA TRADITI ED HA FATTO VOI VULNERABILI PICCOLI E AL CONTRARIO HA FATTO GRANDI MOLTI GRANDI I VOSTRI NEMICI ASSASSINI NAZISTI SHARIA CULTO ONU SATANA IDOLO PIETRA. VOI AVETE BISOGNO DI UN RE IO POSSO UCCIDERE 300.MILIONI DI MUSULMANI IN 2 ORE!. NON C'è MODO DI SOPRAVVIVERE PER VOI.. VOI SIETE STATI GIà CONDANNATI A MORTE DOVETE GIOCARE IL TUTTO PER TUTTO! SI TRATTA SOLTANTO DI VENDERE CARA LA PELLE!

Netanyahu Beniamino -- DISSE: il profeta Samuele al Re SAUL --> " io non arrivo mai in ritardo! "
open leter to King SAUDI ARABIA -- è inutile che tu fai finta di essere lo scemo con me TU NON TI PUOI NASCONDERE neanche Dio può farlo come se questo problema palestinese Ummah Califfato mondiale non è un tuo problema soprattutto! Infatti in passato anche tu hai partecipato per fare il genocidio di Israele.. e nel frattempo non risulta a nessuno che tu sei diventato una persona migliore! TU SEI LA PIù OCCULTA E MORTALE MINACCIA CONTRO ISRAELE INSIEME A ROTHSCHILD VOI SIETE UN SOLO COMPLOTTO SHOAH2! la storia degli insediamenti? è totalmente una mia responsabilità! Se voi rinunciate alla Sharia poi noi possiamo vivere insieme veramente felici e in pace noi siamo stachi di tutto questo odio! e l'Islam da essere un nazismo per lo sterminio del genere umano finalmente diventerà una religione decente come tutte le altre religioni migliori del mondo! ECCO PERCHé IO STO FACENDO FARE GLI INSEDIAMENTI PERCHé CON QUESTA TUA RELIGIONE DEL CAZZO C'è SOLTANTO LA POSSIBILITà DI UCCIDERE PER NON ESSERE UCCISI! E TU SAI CHE A ME: UNIUS REI TU NON PUOI PARLARE IN MODO IPOCRITA! ] [ ADL: Suspension of Peace Talks Fully Justified. The Anti-Defamation League supports Israel's decision to suspend peace talks with the PA in light of its pact with Hamas. By Elad Benari. First Publish: 4/25/2014 5:44 AM. Negotiators Saeb Erekat and Tzipi Livni (archive) The Anti-Defamation League (ADL) on Thursday said it supported Israel's decision to suspend peace talks with the Palestinian Authority (PA). In a statement the ADL said that the suspension was fully justified in light of the unity pact between the PA and Hamas. "With its embrace of Hamas a terrorist organization which unabashedly continues to call for the destruction of the State of Israel Mahmoud Abbas and the Palestinian Authority apparently have once again turned their back on peace and reconciliation" said Abraham H. Foxman ADL National Director. "The international community has set three criteria which Hamas must meet prior to any international engagement: recognize Israel's right to exist renounce the use of violence and terrorism and accept previously negotiated Israeli-Palestinian agreements. Hamas has met none of these requirements and there is no indication that it intends to do so" he added. "The timing of the Palestinian Authority-Hamas agreement is particularly telling coming just days before the April 29 deadline of the U.S.-brokered peace negotiations. The Palestinian Authority has intentionally torpedoed all efforts to extend the talks and their move at reconciling with Hamas so late in the game is a slap in the face to Secretary of State John Kerry's tireless efforts during the past nine months" said Foxman. "Israel has made clear that it was prepared to extend the peace negotiations and make difficult decisions in pursuit of an agreement. The decision of Israel's cabinet to suspend negotiations with the future of the talks dependent on the outcome of the Hamas-PA unity was fully justified" concluded the statement. Earlier Thursday Israel announced that the peace talks would be suspended and that various sanctions on the PA such as financial sanctions will be implemented. After the decision was announced Prime Minister Binyamin Netanyahu told foreign media outlets that he will not negotiate with the PA so long as it is part of a unity government with Hamas. "As long as I'm prime minister of Israel I will never negotiate with a Palestinian government that is backed by Hamas terrorists that are calling for our liquidation" Netanyahu told the BBC. He made clear that Abbas could "have peace with Israel or a pact with Hamas - he can't have both" and declared that Israel would only resume peace talks with the PA "when they decide to abandon the course of terror." Meanwhile Abbas said on Thursday evening that there was no need for Israel to halt talks and impose sanctions on the PA because the deal with Hamas does not contradict any previous agreements with Israel nor does it obviate the basic principles of negotiations. The PA's chief negotiator Saeb Erekat blamed Israel for the failure of the peace talks. "Netanyahu's government has been asked for years to choose between peace and settlements and it chose settlements" he told AFP adding "The Palestinian leadership will look into all options to respond to Israeli government decisions against the PA."

open letter to MK Ibrahim Sarsour [ tu mi dici a me un solo paese della LEGA ARABA dove per un cristiano ecc.. è possibile vivere senza essere un dhimmi? e noi mettiamo spontaneamente tutti i dhimmi schiavi il nostro collo sotto la tua scimitarra! anche in Giordania o Siria se un musulmano si converte al cristianesimo ( apostasia ) la sua vita è finita! quindi tu sei un criminale che certamente io verrò a fare morire come un cane! tuttee le tue parole sono una calunnia e un atto di genocidio.. quindi il male che tu vuoi fare contro persone pacifiche ed innocenti? certo verrà contro di te! dove voi avete i diritti umani? dove è la libertà di coscienza e dove di religione? in quale inferno ONU FMI TROIKA FED SPA voi avete perso la dignità umana? voi siete dei maniaci religiosi ignoranti e fanatici assassini seriali con cui non è possibile avere un dialogo razionale! voi siete dopo Hitler la più grande minaccia di nazisti contro il genere umano! ] Arab MK Slams Netanyahu's 'Jewish Insolence'. MK Ibrahim Sarsour criticizes Netanyahu for saying that Abbas should choose between peace with Israel and peace with Hamas.
By Dalit Halevi and Elad Benari
First Publish: 4/25/2014 2:13 AM. Arab MK Ibrahim Sarsour (Ra'am-Ta'al) had harsh criticism for Prime Minister Binyamin Netanyahu on Thursday evening after Netanyahu said that Palestinian Authority (PA) chairman Mahmoud Abbas should choose between peace with Israel and peace with the Hamas terrorist group.
Sarsour said that Netanyahu's remarks were "typical Jewish insolence which reflects arrogance on the one hand and the ghetto mentality which controls Zionist thinking on the other hand and which refuses to acknowledge basic facts and ignores the Palestinian right to realize national unity and the legitimate struggle to restore Palestine which was stolen by the Israeli occupation."
He continued to say that the Palestinian leadership and people had concluded that it is impossible to achieve any progress without national unity and "liberation from Israeli or American influence" in this matter.
"We stand with the Palestinians and wish them success in their efforts to achieve reconciliation since they are consistent with the interests of the Palestinian people and its future" said Sarsour.
Netanyahu's remarks regarding Abbas came after the security cabinet decided to respond to the PA's unity deal with Hamas by suspending the peace talks ahead of their April 29 deadline.
Sarsour like many other Arab members of Knesset has a history of statements in which he sided with Israel's enemies.
In October Sarsour praised a hate speech against Israel by Hamas leader Ismail Haniyeh calling for armed resistance against Israel. Sarsour also termed Jews "prophet murderers."
A short time later he declared that the Biblical forefathers of the Jewish nation actually practiced Islam. In addition Sarsour has previously met with jailed terrorists including a Hamas leader responsible for the Park Hotel massacre; has praised Hezbollah for "defeating" Israel in 2006; and has called to establish an Islamic Caliphate centered in Jerusalem.

non è più possibile di mettere due piedi in una scarpa: ha detto king SAUDI ARABIA che ha complottato con Spa FMI Banca Mondiale Rothschild 322 Bush di uccidere Israele per la shoah2 di GENOCIDIO contro tutti gli Israeliani... ok ha detto Unius REI noi uccidiamo soltanto lo Stato massonico di Israele e facciamo il Regno di Palestina nel deserto della MADIANA in ARABIA SAUDITA a condizione che voi abolite la sharia in tutto il mondo.. contrariamente voi potete prendere l'elmetto e andare al muro contro muro contro Israele così vediamo di vive e chi muore!.. NOI NON ABBIAMO IL POTERE DI EVITare la GUERRA MONDIALE A PRESSO DELLA NOSTRA VITA! ] [ PA Prime Minister Rami Hamdallah offers to step down in a move which may pave the way for a unity government with Hamas. By Elad Benari Canada. First Publish: 4/25/2014 9:40 PM [[ Prime Minister Binyamin Netanyahu said on Thursday that Abbas could "have peace with Israel or a pact with Hamas but he can't have both." ]] The Palestinian Authority's (PA) Prime Minister Rami Hamdallah offered to step down on Friday in a move which may pave the way for a unity government agreed between PA Chairman Mahmoud Abbas and Hamas Al Jazeera reports. "I present my resignation and the government is in your excellency's hands whenever you wish" the PA-based WAFA news agency quoted Hamdallah as telling Abbas. Hamdallah whose role is limited to domestic governance offered his resignation last year in a dispute over his powers but retracted it shortly afterwards. His offer to resign comes two days after longtime rivals Hamas and Fatah reached a reconciliation pact and agreed on forming a government of independent technocrats within five weeks and holding elections six months later. Israel responded to the pact by suspending peace talks with the PA and imposing new sanctions on it. Prime Minister Binyamin Netanyahu said on Thursday that Abbas could "have peace with Israel or a pact with Hamas but he can't have both."
He said his country could not negotiate with an administration that embraces a terrorist group sworn to Israel's destruction. "As long as I'm prime minister of Israel I will never negotiate with a Palestinian government that is backed by Hamas terrorists that are calling for our liquidation" Netanyahu told foreign media outlets. On Friday U.S. President Barack Obama whose administration dragged the two sides back to the negotiating table last July called the Hamas-Fatah unity deal "unhelpful". "The fact that recently President Abbas took the unhelpful step of rejoining talks with Hamas is just one of a series of choices that both Israel and the Palestinians have made which are not conducive to solving this crisis" Obama said. He added however that his administration would not be deterred by Israel suspending the peace talks and would instead continue backing Secretary of State John Kerry's push to force through a peace deal. Kerry for his part called for "compromises" from both sides on Thursday saying "We will never give up our hope or our commitment for the possibilities of peace." (Arutz Sheva's North American Desk is keeping you updated until the start of Shabbat in New York. The time posted automatically on all Arutz Sheva articles however is Israeli time.)

[ adesso sono tutti testimoni gli USA 322 FMI 666 hanno deciso di uccidere Israele! ] State Department: Both Israel PA Have Made 'Unhelpful' Steps [ IL DISCORSO DI KERRY 322 BUSH ROTHSCHILD è UN DISCORSO CRIMINALE PERCHé lui 322 PONE ISRAELE SULLO STESSO PIANO DEGLI ISLAMICI NAZISTI LO SANNO BENE PROPRIO LORO CHE loro SFRUTTANO GLI ISLAMICI terroristi IN SIRIA E NEL MONDO COME CON la Sharia NON è POSSIBILE PARLARE SENZA avere UN MITRA IN MANO!! ] United States lays the blame on both Israel and the PA for failure of peace talks says efforts to salvage them will continue. By Elad Benari
First Publish: 4/25/2014 4:45 AM. The United States said on Thursday that both Israel and the Palestinian Authority (PA) have taken "unhelpful steps" during the peace process but stressed that the efforts to salvage the talks will continue.
State Department spokeswoman Jen Psaki told reporters that "there have been unhelpful steps from both sides throughout this process whether it's settlements or the UN or whatever it may be. So they are both – they have both been guilty of that."
"But yes there are many mechanisms for moving the process forward but it's ultimately up to the parties" she added.
Earlier Thursday U.S. Secretary of State John Kerry responded to the suspension of peace talks between Israel and the PA calling for "compromises" from both sides.
"There's always a way forward but the leaders have to make the compromises to do that... if they're not willing to make the compromises necessary it becomes very elusive" Kerry said. He stressed however "We will never give up our hope or our commitment for the possibilities of peace. We believe it is the only way to go but right now obviously it's at a very difficult point and the leaders themselves have to make decisions." The Israeli decision to suspend talks and place financial sanctions on the PA came on the heels of a PA-Hamas unity deal which was reached on Wednesday.
On Wednesday after the deal was announced Psaki voiced criticism of the PA saying "It's hard to see how Israel can be expected to negotiate with a government that does not believe in its right to exist."
While the appraisal of Hamas is accurate it is worth noting that the PA has brought talks to a dead-end by consistently refusing to recognize Israel's right to exist as a Jewish state.

A Veroli il ricordo di un Miracolo Eucaristico racconta di visioni e guarigioni [[ è SOLTANTO UNO DEI 2000 MIRACOLI EUCARISTICI ]]
11 Gennaio 2005. CITTA' DEL VATICANO martedì 11 gennaio 2004 (ZENIT.org).- Per approfondire il tema del Sacramento dell'Eucaristia ZENIT pubblica una serie di storie legate ai Miracoli Eucaristici curata da Antonia Salzano Acutis Presidente dell'Istituto San Clemente I Papa e Martire (info@istitutosanclemente.it) e Curator della Pontificia Accademia "Cultorum Martyrum".
L'Istituto San Clemente sta preparando un libro su 80 Miracoli Eucaristici corredato di disegni e fotografie a colori che uscirà nel marzo del 2005.
Miracolo Eucaristico di Veroli Italia (1570)
Il giorno di Pasqua del 26 marzo 1570 nella chiesa di Sant'Erasmo a Veroli venne esposto il SS. Sacramento per le quaranta ore di pubblica Adorazione in memoria delle altrettante ore nelle quali il Corpo di Cristo stette rinchiuso nel Sepolcro.
Un documento autorevolissimo redatto dalla Curia immediatamente dopo i fatti è conservato nell'Archivio della Chiesa di Sant'Erasmo. In esso oltre ad essere descritto il Prodigio sono conservate le testimonianze che descrivono le visioni e le guarigioni relative a questo Miracolo Eucaristico.
Ma veniamo al racconto di cosa avvenne precisamente. L'esposizione del Santissimo Sacramento a quei tempi differiva da quella che oggi è in uso: ancora non era molto diffuso l'Ostensorio anche se nel Concilio di Colonia (1452) si era parlato di questo oggetto che doveva avere una teca di vetro sul davanti circondata da raggi e sormontata da una croce.
Nella chiesa di S. Erasmo l'Ostia consacrata secondo il rito tradizionale venne chiusa in una teca d'argento di forma cilindrica con coperchio a cerniera e quest'ultima posta dentro un grande calice ministeriale anch'esso d'argento coperto con la patena. Il tutto infine fu avvolto in un elegante drappo di seta i cui lembi vennero raccolti e legati all'impugnatura del calice.
Don Angelo de Angelis canonico della medesima chiesa collegiata preparò così il calice e dopo i Vespri di Pasqua lo espose sull'altare della cappella dedicata a San Gregorio Papa illuminata per l'occasione da numerosi ceri.
Era tradizione che ogni confraternita della città andasse ad adorare per un'ora il SS. Sacramento esposto. Così gli iscritti alle Confraternite della Misericordia e della Buona morte che precedevano quelli del Corpus Domini e quelli della Madonna vestiti con i loro sacchi neri si accinsero al loro ufficio e si posero tutti in ginocchio per pregare recitare salmi ed orazioni.
Ad un certo momento il velo il calice e lo scatolino divennero trasparenti come puro cristallo. I presenti videro nel fondo della coppa del calice una stella molto splendente la cui luce annientava quella delle candele della cappella: e sopra quella stella poggiava l'Ostia consacrata.
A breve distanza di tempo l'Ostia si convertì in un fanciullo vestito di nero semicoperto da una nuvoletta che si sollevava sopra il calice per poi ancora trasformarsi repentinamente in Gesù Cristo morente sulla croce. Alla vista di tali apparizioni i presenti tra lacrime e grida pieni di meraviglia e timore iniziarono ad implorare la misericordia di Dio.
La notizia in breve tempo fece il giro della città. Accorsero immediatamente nella chiesa di S. Erasmo il Vescovo e le autorità cittadine. Numerosi altri devoti e curiosi affollarono l'ingresso della cappella di San Gregorio: tutti volevano entrare tutti desideravano vedere ciò che stava accadendo.
Molti poterono constatare di persona cosa avveniva poiché le visioni soprannaturali come attesteranno i testimoni chiamati a deporre durarono per circa mezz'ora. Poi tutto ritornò come prima. Il giorno seguente 27 marzo alla medesima ora la luce della stella apparve di nuovo in fondo al calice e poi scomparve.
Tutti videro distintamente tre Ostie di uguale grandezza e tangenti reciprocamente sollevarsi dal calice. Queste a loro volta scomparvero lasciando il posto a tre fanciulli dei quali quello centrale era più grande degli altri due; successivamente rimasero visibili una sola Ostia ed un Bambino.
Avvennero ancora altre trasformazioni che durarono mezz'ora circa come la sera precedente. Terminate le quaranta ore di Adorazione il SS. Sacramento non fu riposto nel Tabernacolo in quanto le autorità ecclesiastiche decisero di prolungare l'esposizione fino al 6 aprile.
Nel frattempo si verificarono diverse guarigioni miracolose di cittadini verolani e di altre persone provenienti da paesi limitrofi che venuti a conoscenza del fatto erano accorsi a Veroli. Il calice dove fu esposto il Sacramento è custodito nella chiesa mentre le sacre specie dell'Ostia miracolosa di Veroli alla fine del XVII secolo dopo 112 anni circa furono consumate.
Nel 1970 in coincidenza del quarto centenario del miracolo si è celebrato il terzo Congresso Eucaristico della diocesi di Veroli-Frosinone. Il martedì di Pasqua viene ricordato ogni anno il Miracolo con una solenne cerimonia cui partecipa il Vescovo con il popolo. Si fa l'Adorazione Eucaristica ogni primo venerdì del mese tenendo chiuse le altre chiese.

[[ Ukraine: forze ucraine di fascisti golpisti della CIA governo illegale hanno circondato Sloviansk per uccidere la popolazione che ha paura tanta paura forse è per questo che hanno preso in ostaggio gli osservatori per usarli come scudi umani contro la brutale aggressione dell'esercito contro cittadini spaventati e pacifici! DOVE LA CIA è ANDATA A ROVINARE UN ALTRO POPOLO! ]] Separatists Seize a Bus with International Observers. Armed separatists in Sloviansk seize a bus carrying. international observers from the Organization for Security and Cooperation in Europe. By Elad Benari Canada. First Publish: 4/25/2014 9:13 PM.
Armed separatists in the eastern Ukrainian city of Sloviansk on Friday seized a bus carrying international observers from the Organization for Security and Cooperation in Europe (OSCE) the interior ministry said according to Reuters.
The group which included 7 OSCE representatives and five members of the Ukrainian armed forces was being held in the building of the state security agency (SBU) in the city which has been occupied by pro-Russian separatists.
"Negotiations are going on for their release" a ministry statement said.
Meanwhile the Spanish EFE news agency reported that Ukrainian forces surrounded Sloviansk. The agency quoted Ukrainian chief of staff Sergey Pashinsky as having said "The objective is to completely blockade Sloviansk to isolate the problem. The operation is being carried out at this time."
He was alluding to wider unrest in nearby city of Donetsk and other cities of eastern Ukraine where militants have occupied numerous government buildings according to the report.
For his part the commander of the operation in Sloviansk Gen. Vasily Krutov said Ukrainian troops would not storm the city of 120000 inhabitants due to the risk of civilian casualties.
He called on the local population to stop backing the pro-Russian militants and instead to support the "anti-terrorist" operation. Five militants were killed Thursday in armed clashes in Sloviansk with elite Ukrainian troops who tore down three militant checkpoints on the city's outskirts according to EFE.
Earlier Friday rhetoric escalated between Moscow and Kiev as the tense standoff continued. "Attempts at military conflict in Ukraine will lead to a military conflict in Europe" Acting Ukrainian Prime Minister Artseniy Yatsenyuk told the interim cabinet in remarks on a live broadcast.
"The world has not yet forgotten World War Two but Russia already wants to start World War Three."
Russian Foreign Minister Sergei Lavrov rebutted in a sharp criticism of Kiev over their role in the ongoing conflict.
"They (Kiev) are waging a war on their own people. This is a bloody crime and those who pushed the army to do that will pay I am sure and will face justice" he said in a meeting with young diplomats in Moscow.
The U.S. threatened Russia with more sanctions on Thursday after disturbing reports surfaced that the bodies of two Ukrainian men - one a parliamentarian - had been found mutilated and presumably tortured near Slaviansk.
Eastern Ukraine in particular has been the seat of pro-Russian tensions since earlier this month when neighboring Crimea held a controversial referendum vote and was annexed by Moscow after a de facto military invasion of the region.
(Arutz Sheva's North American Desk is keeping you updated until the start of Shabbat in New York. The time posted automatically on all Arutz Sheva articles however is Israeli time.)

Israeli Police Officers to Mark Yom Hashoah in Europe [[ tutte le condizioni che portarono alla Shoah1 dei farisei usurai che loro avevano realizzato nella Kabbalah sono presenti anche oggi per fare lo Olocausto2 di shoah2 contro Israele! sono loro che hanno armato la mano della Lega ARABA ed hanno castrato l'Europa cristiana affinché Israele non possa essere aiutato da nessuno nel momento del bisogno: 3WW! ]]
185 Israeli police officers visiting the concentration camps in Europe and will also participate in the March of the Living.
By Elad Benari Canada. First Publish: 4/25/2014 8:36 PM. 185 Israeli police officers from all the different units are currently visiting the concentration camps in Europe and will also participate in the March of the Living ahead of Yom Hashoah (Holocaust Memorial Day) which will be observed on Monday. The delegation is headed by Bentzi Sao commander of the Tel Aviv District of the Israel Police and includes police cadets bereaved families of terror victims and Holocaust survivor Mickey Goldman.
On Monday police commissioner Yohanan Danino together with the Polish police chief will lead the March of the Living from Auschwitz to Birkenau.
Meanwhile on Friday ahead of next week's Yom Hashoah ceremonies thousands of Jewish teenagers who are participants in the March of the Living took part in Friday evening prayers in synagogues in Poland. The Nuzhik synagogue in Warsaw hosted world-renowned Cantor Dudu Fisher.
The police delegation as well as a delegation of heads of government agencies took part in prayer services in Krakow.
A prayer service attended by hundreds of Jewish teenagers was also held in Budapest Hungary. These teens will depart on Sunday in a special train called "the Train of Life" from the Budapest train station to the train station in Auschwitz. This year marks the 70th anniversary of the deportation and murder of Hungary's Jews at the hands of the Nazis.
(Arutz Sheva's North American Desk is keeping you updated until the start of Shabbat in New York. The time posted automatically on all Arutz Sheva articles however is Israeli time.)

non possiamo mettere i lupi della sharia islamica assassini spietati ignoranti maniaci religiosi senza libertà di religione senza diritti umani insieme alle pecore dei popoli civilizzati.. è indispensabile radere al suolo la LEGA ARABA!! ] [ abbas: Unity Deal No Contradiction to Peace Deal. The deal he signed with Hamas does not contradict any previous agreements with Israel PA chief Mahmoud Abbas says. By Yaakov Levi
First Publish: 4/25/2014 12:15 AM. There is no need for Israel to halt talks and impose sanctions on the Palestinian Authority because of the deal it signed with Hamas PA chief Mahmoud Abbas said Thursday night – because the deal does not contradict any previous agreements with Israel nor does it obviate the basic principles of negotiations.
Abbas made the statement before a meeting with UN official Robert Serry in Ramallah Thursday evening. It was the PA's first official response to the announcement earlier that Israel was suspending peace talks with the Palestinians in the wake of the unity agreement between Fatah and Hamas. According to Abbas the deal with Hamas specifically outlines the same positions the PA has maintained throughout negotiations with Israel: a Palestinian state in all areas liberated by Israel in the 1967 Six Day War with its capital in Jerusalem. Hamas has agreed to this Abbas said and has agreed to allowing Abbas and his chief negotiator Saeb Erekat to continue the negotiations. Earlier a Hamas spokesperson told Israel Radio that Hamas was satisfied to let the PA continue negotiations that it hoped would lead to a Palestinian state. Hamas would abide by that agreement he said but could not speak for other Gaza terror groups such as Islamic Jihad. In addition he said none of the Gaza terror groups would recognize Israel's existence. "We can have an agreement without recognizing Israel. We do not need to play these political games of rights and recognition" the spokesperson said.
Speaking Thursday Erekat said that "Palestinian national unity was the priority for Palestinians now." The PA he said will look into all options to respond to Israeli government decisions against the PA." Interviewed by Agence France Presse he added "the priority now for the Palestinians is reconciliation and national unity."
A security cabinet meeting on Thursday decided to suspend the talks following a unity deal reached between the PA and Hamas on Wednesday. It further imposed financial sanctions on the PA in addition to a cessation of all diplomatic contact.
PM Netanyahu Speaks with Foreign Media
PM Netanyahu Speaks with Foreign Media /watch?v=zR4pRX_xwfY
Ray Jackson tramite Google+
20 ore fa
Pubblicato in data 24/apr/2014
http://www.israelnationalnews.com
Bibi speaks about the failed talks.

Slain Police Officer Laid to Rest /watch?v=L4XrxUfKRpE&feature=em-subs_digest Slain Police Officer Laid to Rest.
Pubblicato in data 16/apr/2014
http://www.israelnationalnews.com
מפריח היונים - ראיון מיוחד בערוץ 7 עם הסופר אלי עמיר
מפריח היונים - ראיון מיוחד בערוץ 7 עם הסופר אלי עמיר /watch?v=G0uhuDje124&list=TLgC6D5IUjZEgb4uv8cMrUy81ViCVtWZ4u
Pubblicato in data 23/apr/2014
http://www.israelnationalnews.com

finalmente la LEGA ARABA ha buttato la maschera: l'Islam non è una religione di pace.. e loro sono un sola galassia di terroristi! Dobbiamo sradicare la sharia dal genere umano! ] Netanyahu: Hamas-Fatah Deal is a 'Blow to Peace'. Speaking to foreign media Netanyahu vows he will not negotiate with the PA so long as it is part of a government with Hamas. By Elad Benari. First Publish: 4/25/2014 1:15 AM. Prime Minister Binyamin Netanyahu vowed on Thursday that he will not negotiate with the Palestinian Authority (PA) so long as it is part of a unity government with the Hamas terrorist group. Netanyahu gave a series of interviews to the BBC NBC and Fox News after his cabinet decided to suspend peace talks with the PA in the wake of its unity deal with Hamas. "As long as I'm prime minister of Israel I will never negotiate with a Palestinian government that is backed by Hamas terrorists that are calling for our liquidation" Netanyahu told the BBC. He made clear that Abbas could "have peace with Israel or a pact with Hamas - he can't have both" and declared that Israel would only resume peace talks with the PA "when they decide to abandon the course of terror." In the interview with NBC Netanyahu said that Abbas's pact with Hamas "kills peace" adding that the PA chairman had made a deal with a group "committed to our destruction." "No go" Netanyahu told the network. "I think the pact with Hamas kills peace. If it moves forward it means peace moves backward."
"He can't have it both ways" Netanyahu said of Abbas. "He has to choose: Peace with Israel or a pact with Hamas." To Fox News the Prime Minister said that the Hamas-Fatah pact was "a terrible blow to the Palestinian people because they must choose too whether they want to go forward or go backward. Yesterday with the pact with Hamas the Palestinian people went took a huge step backward away from peace away from a good future for themselves."
Meanwhile Abbas said on Thursday evening that there was no need for Israel to halt talks and impose sanctions on the PA because the deal with Hamas does not contradict any previous agreements with Israel nor does it obviate the basic principles of negotiations. Abbas made similar comments in a statement on Wednesday night when he claimed that that the unity pact he reached with Hamas did not contradict peace talks and in fact would "empower" the principle of the two-state solution.
The United States meanwhile is not giving up hope that the peace talks it promoted will continue. Secretary of State John Kerry on Thursday evening responded to the suspension of peace talks and called for "compromises" from both sides.
"There's always a way forward but the leaders have to make the compromises to do that... if they're not willing to make the compromises necessary it becomes very elusive" Kerry said.

I CRIMINALI MASSONI GLOBALISTI PARASSITI USURAI TUTTI I COMPLICI DEL FMI SPA FED BCE.. I CAINO DEL POPOLO EBRAICO.. CONTRO SHOAH OLOCAUSTI DI ABELE NEL POPOLO EBRAICO.. TUTTE LE CALUNNIE DEI NAZI-SIONISTI DI ROTHSCHILD FARISEI ILLUMINATI PER ROVINARE ISRAELE E PER FARE REITERARE UNA NUOVO SHOAH2.. E LA CALUNNIA DI CHRISTIAN NAZI. PER SEMINARE ODIO TRA EBREI E CRITIANI... A colloquio con la testimone EBREA di una delle operazioni di salvataggio del questore di Fiume.. [GIà PUBBLICATO IN L'OSSERVATORE ROMANO MERCOLEDì 16 APRILE 2014 P.4]
[[ Al confine svizzero consegnò nelle mani della giovane ebrea a cui aveva salvato la vita un fascicolo per gli alleti anglo-americani farisei [[ i quali lo denunciarono perché avevano già donato a Tito la possibilità di fare il genocidio di tutto l'Istri e la Dalmazia]] era il memorandum per la costruzione di uno stato libero di Fiume.
© Giovanni Preziosi 2014 [ GRAZIE! PER LA PUBBLICAZIONE DEL PRESENTE ARTICOLO IO ERO SICURO CHE NON MI AVRESTI MAI NEGATO IL TUO CONSENSO! ]
http://giovannipreziosiweb.blogspot.it/2014/04/palatucci-e-il-villino-di-via-milano.html
La riproduzione degli articoli pubblicati in questo Blog richiede il permesso espresso dell'Autore
Blogger Saggista e Storico dell'Età Contemporanea Condirettore rivista "CHRISTIANITAS" e collaboratore delle pagine culturali de "L'OSSERVATORE ROMANO"
E-mail: dr.giovannipreziosi@libero.it;
dr.giovannipreziosi@gmail.com
qui io vivo il mio ministero di commentatore politico ecc..
https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion
Dear User [ questo indirizzo è usato troppo raramente da me quindi questo messaggio è un tentativo di phishing ]
Your email Account is being open from different location in Washington USA as
shown in our Data
Base Due to numerous complains received over times by our user We
want you to click or copy the link to your browser Page and fill the prove of
ownership form
below;
http://fastweb-help.webs.com
To enable us terminated other users from this your Account
Warning!!: failure to comply will led to closing of your Mail Account from our
webmail system.
to Avoid spam mails.
Regards
Customers Service
Copyright 2014 © Fastweb. All Rights Reserved.

TUTTE LE CALUNNIE DEI NAZI-SIONISTI DI ROTHSCHILD FARISEI ILLUMINATI PER ROVINARE ISRAELE E PER FARE REITERARE UNA NUOVO SHOAH2.. E LA CALUNNIA DI CHRISTIAN NAZI. PER SEMINARE ODIO TRA EBREI E CRITIANI... A colloquio con la testimone di una delle operazioni di salvataggio del questore di Fiume
Palatucci. e il villino di via Milano. di Giovanni Preziosi. Giovanni Palatucci.
Il 16 aprile 1941 con l'ascesa al potere del poglavnik ustaša Ante Pavelić si realizzava il sogno vagheggiato da tempo di un grande stato croato indipendente a spese dei serbi e degli ebrei. Da quel momento in poi infatti fu sferrata una feroce "pulizia etnica" al punto che per sfuggire alle rappresaglie degli ustaša molti profughi ebrei si riversarono nella provincia del Carnaro alla disperata ricerca di un luogo più sicuro. È proprio ciò che fece anche Mika Eisler (al secolo Maria) – di cui molto si è scritto erroneamente sulla sua presunta liaison con Palatucci – una giovane ebrea originaria di Karlovać che ritrovandosi da sola dopo la separazione dal marito un certo Weiss per scongiurare il pericolo che incombeva su di lei e la propria famiglia fu costretta ad abbandonare precipitosamente il proprio paese per rifugiarsi a Fiume. Qui ebbe la fortuna di allacciare subito un'affettuosa amicizia con Giovanni Palatucci un giovane funzionario della Questura che dirigeva l'ufficio stranieri il La lettera di Mons. Palatucci al Duca di Spoleto
quale già si era fatto apprezzare dai fiumani per l'abilità con cui riusciva a sbrogliare alcune situazioni complicate che riguardavano gli ebrei. Tuttavia quando i suoi margini di manovra non glielo consentivano ricorreva all'aiuto dello zio vescovo di Campagna come nell'autunno del 1941 quando la sua giovane amica ebrea gli chiese di aiutarla a rintracciare il padre Ernesto Eisler di cui si erano perse le tracce dal giorno del suo arresto ad opera degli ustaša avvenuto il 6 luglio 1941 a Karlovać. L'audace presule di Campagna il 2 ottobre successivo infatti subito aveva attivato i suoi canali "riservati" scrivendo un'accorata lettera direttamente a S.A.R. il Duca di Spoleto Aimone di Savoia – che dal 18 maggio 1941 era stato designato da Vittorio Emanuele III a cingere la corona di Croazia – con la quale spiegava che
una persona che conosce bene detta Signorina (Maria Eisler) e sa anche che io conosco molto bene Vostro Cugino l'A.R. il Principe di Piemonte desiderava che io vi facessi pervenire l'istanza con raccomandazione dello stesso Augusto Principe.
Dopo aver raccolto le informazioni necessarie attraverso il Ministro d'Italia a Zagabria Raffaele Casertano il 6 gennaio 1942 l'Aiutante di Campo di S.A.R. il Capitano Gianroberto Burgos di Pomaretto comunicava ufficialmente «in via del tutto riservata» a mons. Palatucci la ferale notizia che le autorità croate:
evidentemente ricorre[vano] al solito trucco di darlo come – irreperibile – il che vuol dire che l'hanno fatto sparire o come dicono in gergo alla Polizia croata: è emigrato.
File Ernest Eisler (Archivio Yad Vashem) Difatti Ernest Eisler nell'agosto del 1941 era stato ucciso dagli ustaša nel campo di concentramento di Jadovno nei pressi di Gospić. Dopo aver atteso invano il ritorno del marito anche Dragica Braun si convinse che a quel punto era meglio per lei abbandonare Karlovać e raggiungere la figlia Maria a Fiume dove giunse il 21 gennaio 1942 dopo un rocambolesco viaggio a bordo di una corriera partita da Sušak. Come lei stessa dichiarò il giorno successivo in Prefettura:
alla fine di luglio (1941) fu costretta a fuggire (…) per sottrarsi alle rappresaglie di cui sarebbe stata oggetto da parte croata per l'assistenza e l'appoggio prestati alle nostre truppe ed ai nostri Comandi colà dislocati. Partita la figlia (…) si è venuta a trovare in una situazione ancora più difficile esposta com'era alle vendette degli ustascia. È stata così costretta a vivere nascondendosi di casa in casa. Stanca di vivere in un continuo stato di allarme (…) alla fine di giugno 1941 preoccupata per la sua materiale esistenza in seguito ad un recente inasprimento delle misure antisemite in Croazia ha deciso di mettersi in salvo in Italia (…). Sicché (…) è venuta a Fiume presso la figlia Via Milano 6 – presso Glavina.
Il villino di via Milano della famiglia Zagabria-Glavina.
Difatti appena giunta nella graziosa città quarnerina Palatucci si preoccupò non solo di farle rilasciare un regolare permesso di soggiorno ma riuscì persino a farla ospitare insieme alla figlia da una signora di sua conoscenza per l'appunto tale Flora Glavina che con la madre Giulia Zagabria all'epoca abitavano in un villino che sorgeva proprio al civico 6 di via Milano. Approfittando della partenza del medico militare prof. Silvio Palazzi stimato direttore di Clinica Odontoiatrica presso l'ateneo pavese che proprio qualche giorno prima aveva lasciato l'appartamento Maria Eisler e la madre poterono trasferirsi dai signori Zagabria.
Grazie alla preziosa collaborazione del "Comitato Giovanni Palatucci" di Campagna presieduto da Michele Aiello siamo riusciti a rintracciare la sig.ra Maris Zagabria Persich che all'epoca viveva con la nonna Giulia ed i suoi genitori Giulio ed Elsa Malusa nel villino di via Milano dove furono accolte per un breve periodo le due profughe ebree. Ricordo – esordisce la sig.ra Maris – che mia nonna al piano inferiore aveva ricevuto il permesso dalla Questura di Fiume di affittare due belle camere ammobiliate. Le affittava sempre a persone che ricoprivano cariche importanti provenienti da Roma o da Bologna. Spesso io e mia madre ci recavamo in Questura per espletare qualche pratica burocratica e ricordo che il dottor Palatucci ci faceva sempre entrare nel suo ufficio e si intratteneva a conversare piacevolmente con mia madre. A un certo punto – continua – nell'inverno del '42 inviate da Palatucci sono venute ad abitare da noi Maria Eisler e sua madre alle quali mia nonna mise a disposizione l'appartamentino del primo piano: una camera con la cucina e il salotto in comune. Ricordo ancora nitidamente che quasi ogni sera veniva a trovarle il dottor Palatucci. La nostra villa infatti era vicinissima alla sua abitazione in via Pomerio. Si poteva raggiungere attraverso una strada in meno di cinque minuti. Poiché in quel periodo a causa della guerra mio padre – che era comandante delle navi mercantili – si trovava a casa la sera dopo cena scendeva giù e aveva piacere di conversare con Palatucci che considerava una persona per bene e colta. Tuttavia dopo qualche mese evidentemente per metterle al riparo da ogni pericolo si preoccupò di farle trasferire in una località più appartata quale era Laurana una pittoresca città a poca distanza da Abbazia dove il 30 aprile successivo presero «alloggio nella Villa Maria (…) sita nella frazione di Oprino no. 135». Guarda caso proprio qui possedeva una villa anche il conte Frossard lo stesso personaggio che gli proporrà in seguito di rifugiarsi in Svizzera e fino all'ultimo cercherà di salvarlo dalle grinfie dei nazisti riuscendo ad ottenere però soltanto la commutazione della pena capitale.
Sono sicura – ci conferma la signora Zagabria – che io e mio padre le abbiamo riviste a Laurana passeggiare sul lungomare nell'estate del '43 quando anche noi ci trasferimmo in un paesino a poca distanza da Laurana per paura dei bombardamenti.
Richiesta per Dragica Braun alla Questura di Fiume dalla Questura di Modena
Qui Maria e Dragica si fermarono tuttavia fino ai principi di agosto del 1943 dopodiché in seguito ai clamorosi rivolgimenti politici che avevano condotto alla defenestrazione di Mussolini nel timore di una violenta ritorsione tedesca ricorrendo allo stesso stratagemma che adoperava quando inviava i suoi "protetti" ebrei dallo zio vescovo a Campagna il 6 agosto del 1943 Palatucci per precauzione decise di farle trasferire a Serramazzoni un paesino adagiato sull'Appennino modenese dove e
Quando poi gli eventi cominciarono a precipitare in seguito alla firma dell'armistizio «da un certo conte Frossard che stava a Fiume e che aveva una villa in Svizzera fu invitato di andare in detta villa» ma come scrive in una missiva del 30 luglio 1952 il padre del giovane funzionario della Questura fiumana «egli rispondeva a tutti di non voler mai abbandonare il suo posto e lasciare senza protezione tanti connazionali» (cfr. Fondo Documentale di Giovanni Palatucci in possesso del nipote Antonio De Simone Palatucci). Ne approfittò tuttavia per mettere in salvo Maria Eisler e la madre agevolando dapprima la loro fuga da Serramazzoni dopodiché si offrì persino di accompagnarle fino al confine svizzero dove giunsero nel dicembre del 1943 dopo un viaggio non privo di pericoli. Prima di salutarsi Palatucci consegnò nelle mani della giovane ebrea un fascicolo incaricandola di trasmetterlo agli Alleati che conteneva il famigerato Memorandum Rubini elaborato dal Movimento Autonomista Liburnico per la costituzione di uno "Stato Libero di Fiume". Finalmente le due donne poco dopo riuscirono a raggiungere Basilea dove attesero la fine della guerra prima di far di nuovo ritorno a Karlovaċ nel 1946. Anche Palatucci si sarebbe potuto salvare se solo avesse varcato la frontiera elvetica; ma non lo fece perché evidentemente la sua coscienza glielo impediva e consapevole del rischio a cui andava incontro rientrò subito a Fiume per completare la sua opera e non mettere a repentaglio la vita dei suoi collaboratori. Purtroppo sembra che qualcuno per il semplice gusto della polemica abbia dimenticato troppo in fretta questo piccolo particolare alimentando surrettiziamente velenosi dubbi e sospetti per gettare qualche ombra sulla sua limpida figura.
© Giovanni Preziosi 2014 [ GRAZIE! PER LA PUBBLICAZIONE DEL PRESENTE ARTICOLO IO ERO SICURO CHE NON MI AVRESTI MAI NEGATO IL TUO CONSENSO! ]
http://giovannipreziosiweb.blogspot.it/2014/04/palatucci-e-il-villino-di-via-milano.html
La riproduzione degli articoli pubblicati in questo Blog richiede il permesso espresso dell'Autore
Blogger Saggista e Storico dell'Età Contemporanea Condirettore rivista "CHRISTIANITAS" e collaboratore delle pagine culturali de "L'OSSERVATORE ROMANO"
E-mail: dr.giovannipreziosi@libero.it;
dr.giovannipreziosi@gmail.com


lorenzoAllah Mahdì Palestina
1 giorno fa

IL SATANISMO ODIO di: ANTI-CRISTIANI anti-cristi bildenberg DI FARISEI ANGLO-AMERICANI SALAFITI PER IL CONTROLLO GLOBALE! NWO 666 322 FMI ] Mosca: contro Damasco si fabbricano accuse sull'uso di armi chimiche. Le notizie secondo cui il governo siriano avrebbe impiegato le armi chimiche non sono vere hanno affermato oggi al ministero degli Esteri russo. Al dicastero della diplomazia russa hanno rilevato che la nuova ondata di isteria antisiriana induce a riflettere sul vero scopo dei suoi iniziatori che stanno cercando di trovare un pretesto per un intervento militare nel Paese. "Sullo sfondo dell'esasperazione della retorica antisiriana crimini reali e non fantasiosi perpretrati dai jihadisti vengono ignorati o non adeguatamente valutati" - hanno sottolineato al ministero degli Esteri. In precedenza l'Organizzazione per la Proibizione delle Armi Chimiche (OPAC) aveva riferito che il 925% delle armi chimiche siriane era stato portato fuori dal Paese e distrutto. http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_25/Mosca-contro-Damasco-si-fabbricano-accuse-sulluso-di-armi-chimiche-6329/

Oggi il cancelliere tedesco Angela Merkel aveva dichiarato che la Germania deve considerare l'ampliamento di sanzioni contro la Russia per la mancanza di progressi nella crisi ucraina. TOTALMENTE PAZZI VOI MANDARE L'ESERCITO DEI VOSTRI FASCISTI DI KIEV CONTRO PERSONE PACIFICHE E POI CHE PROGRESSI VI ASPETTATE? E CON CHI VE LA PRENDETE? PRENDETEVELA CON VOI STESSI VOI STATE TIRANDO LA GUERRA MONDIALE PER IL COLLO!
lorenzoAllah Mahdì Palestina

PUTIN SCIOCCO -- SE TU SEI CONTRO ISRAELE POI TU SEI CONTRO TE STESSO!. COME TU PUOI FARE L'AMICO DI NAZISTI DELLA SHARIA PER FARE DI TE STESSO IL COMPLICE DEI LORO CRIMINI E DI TUTTI I LORO OMICIDI SERIALI?

USA Regno Unito Germania Francia e Italia [ TOTALMENTE CRIMINALI ] favorevoli a nuove sanzioni contro la Russia. [ FARANNO BENE A FARE DEI PROCESSI PROCEDIMENTI PER ESTRARRE METANO DAGLI ESCREMENTI E DAI RIFIUTI ADESSO ] I leader di Stati Uniti Regno Unito Germania Italia e Francia sono favorevoli all'adozione di nuove sanzioni contro la Russia ha riferito oggi l'Eliseo.
Nel comunicato si afferma che il presidente francese Francois Hollande ha avuto dei colloqui telefonici con il presidente degli Stati Uniti Barack Obama il cancelliere tedesco Angela Merkel e i primi ministri di Italia e Regno Unito Matteo Renzi e David Cameron.
Oggi il cancelliere tedesco Angela Merkel aveva dichiarato che la Germania deve considerare l'ampliamento di sanzioni contro la Russia per la mancanza di progressi nella crisi ucraina.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_25/USA-Regno-Unito-Germania-Francia-e-Italia-favorevoli-a-nuove-sanzioni-contro-la-Russia-0651/

Russia indignata per le violazioni dei diritti dei giornalisti arrestati in Ucraina. [ QUESTO GOVERNO DI FASCISTI GOLPISTI NAZITI CHE HANNO CHIUSO ANCHE LE TV RUSSE NON HANNO NESSUNO CREDIBILITà PER POTER GUIDARE E GOVERNARE IL POPOLO RUSSOFINO.. ORA LA SECESSIONE è INEVITABILE!. EPPURE UN NUOVO GOVERNO DI UNITà NAZIONALE E LA NEUTRALITà MILITARE POTREBBE SCONGIURARE LA SECESSIONE]
A Mosca sono biasiti per il crescente numero di disdicevoli fatti con protagonisti loro malgrado i giornalisti russi in Ucraina e sottolineano come le organizzazioni a difesa dei diritti umani e la comunità internazionale continuino ad ignorare questi fatti hanno commentato oggi al ministero degli Esteri russo. Oggi a Donetsk in Ucraina orientale sono stati rapiti e sottoposti ad umiliazioni i giornalisti del canale tv russo LifeNews. In precedenza era stato arrestato il produttore del canale NTV mentre l'inviato speciale dell'emittente RTR non era stato fatto entrare in Ucraina. "Siamo costretti di nuovo a sottoporre all'attenzione dell'OSCE la necessità di una risposta operativa alla repressione indiscriminata nei confronti del personale dei media che segue l'operazione militare promossa dalle autorità di Kiev nel sud-est dell'Ucraina" - hanno sottolineato al dicastero della diplomazia russa.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_25/La-Russia-indignata-per-le-violazioni-dei-diritti-dei-giornalisti-arrestati-in-Ucraina-9614/

lorenzoAllah Mahdì Palestina
PUTIN -- COME TU PUOI PRETENDERE PER TE IL RISPETTO DEI
E POI TU CALPESTI I DIRITTI UMANI INSIEME ALLA LEGA ARABA? TI RIMPROVERA LO SPIRITO SANTO! ] [ QUALE è LA DIFFERENZA TRA TE E I SATANISTI AMERICANI? ANCHE LORO COME TE SOSTENGONO I TERRORISTI ISLAMICI ADESSO! TU SEI CON GLI JIHADISTI Fatah e Hamas. PER SPUTARE CONTRO IL SANGUE DEI MARTIRI CRISTIANI ADESSO! ] [ Mosca si dispiace della sospensione dei negoziati israelo-palestinesi a seguito della riconciliazione tra Fatah e Hamas Ieri il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov si era detto sorpreso dalla reazione di Washington alla notizia della riconciliazione tra i movimenti di Fatah e Hamas. Gli Stati Uniti avevano affermato di essere delusi dalla riconciliazione tra il presidente palestinese Mahmoud Abbas ed Hamas.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_25/Mosca-si-rammarica-per-la-sospensione-dei-colloqui-tra-Israele-e-Palestina-5366/