ho Poroshenko chiesto

antiomofobi? si sta facendo un uso terroristico di questo termine, se, io non riconosco il diritto naturale, del matrimonio, ai gay, perché non nascono figli in modalità anale? IO PER LORO SONO UN OMOFOBO: perché loro sono Dio e vogliono creare un universo parallelo con leggi tutte nuove! OK ALLORA SE NE VADANo via, ESCANO DA QUESTO UNIVERSO! e questa situazione è estremamente MASSIMALISTA nazista criminale per la relazione e concordia sociale!

QUELLO CHE quì C'è di più ABERRANTE? è PROPRIO LUI, CHE, LUI ACCETTA: 1. sette segrete proibite dalla Costituzione: tutto GENDER a JABULLON, 2. LA USURA ISTITUZIONALIZZATA DELLE BANCHE CENTRALI, DI PRIVATI AZIONISTI SPA, CIOè, IL SUO TECNOCRATICO REGIME MASSONICO Bildenberg: alto tradimento, Governi SENZA SOVRANITà MONETARIA, tutto un ALTO TRADIMENTO: per giurisdizione: di: corte marziale pena di morte: tribunale militare, ecc.., E Juncker COME UN QUALSIASI ANTICRISTO: LUI TACE SUL NAZISMO ISLAMICO SHARIA DI TUTTA LA LEGA ARABA CHE, STA FACENDO STERMINARE tutti i CRISTIANI IN TUTTO IL MONDO e già li ha sterminati! certo, LUI NON MERITA DI VIVERE: PERCHé è LA PIù GRANDE MINACCIA PER LA SOPRAVVIVENZA DEI POPOLI LIBERI! Perché, in se stessi i musulmani sono care e brave persone, come tutti, se la LEGA ARABA sharia non li potesse trasformare il terrorismo, in ogni momento, ed in qualsiasi momento! Juncker, aberrante chiudere frontiere Ue, O siamo un continente vero o ci chiudiamo in categorie nazionali. BRUXELLES, 16 FEB : lo ha detto il presidente della Commissione Ue Jean Claude Juncker parlando al Parlamento europeo.

Israele, l'ex premier Olmert è giunto in carcere ] adesso che lui ha così tanto libero per poter pregare e leggere le profezie Bibliche, perché lui non sostiene insieme a me il REGNO DI ISRAELE su https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion ? [ IO DICO, SE LUI NON HA PAURA DI ESSERE AMMAZZATO DA ROTHSCHILD!

ROTHSCHILD TALMUD KABBALAH 666 ] è con me che, voi vi dovete sposare! [ SI, lo so, per te e per tutta la tua satanica famiglia di jihadisti massoni farisei Banche CENTRALI, NEL TUO nuovo ordine mondiale: DI PERVERSIONI SESSUALI: PEDOFILIA POLIGAMIA BESTIALISMO GENDER DARWIN e tutte le tue SCIMMIE A SODOMA? anche se, voi non potete sapere, tutto quello che io vi posso fare? questo non vi impedirà di non essere, comunque, pietrificati dal terrore!
==============
https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion nasconde i miei commenti in "dal più recente" perché, o sono loro i sacerdoti di satana, oppure non sono? comunque di questi satanisti cannibali della CIA, se tu non sei: 1. Unius REI Procuratore mondiale, ed il 2. king di ISRAELE kingdom lorenzoJHWH? tu di loro devi avere paura: eccome! perché loro hanno paura di me? perché, io sono la loro macellazione, oggi e nel giorno del giudizio universale! Ma, in realtà loro mi amano, perché, non hanno intenzione di condividere lo stesso destino tragico di Satana!

l'ex premier Olmert ] [ Io non manderei mai, in carcere qualcuno, per reati di tipo amministrativo, perché, i soldi possono pagare i soldi, come dice la Bibbia, "devi restituire il doppio" o in caso di corruzione, " restituire sette volte tanto!"

Siria: Raid su ospedali e scuole, 50 morti ] in questa notizia, c'è qualcosa di inquietante, e non è la ipotesi, che, potrebbe essere una ennesima calunnia occidentale, contro la Russia, perché, io penso che, sia una notizia vera, questa volta! [ ma, se Turchia e Arabia SAUDITA con la CIA, ai loro tagliagole terroristi moderati (allah è akbar pulizia etnica, contro tutti gli infedeli), loro mettono una autobomba e fanno una strage? poi, nessuno protesta! UN MOMENTO! VOI LI AVETE MANDATI ARMATI, PAGATE LO STIPENDIO, COMMERCIATE IL PETROLIO, E voi STATE FACENDO ANCHE, LA INVASIONE DI TERRA PER PROTEGGERLI! VOI NON POTETE DIRE: "NOI SIAMO L'ISLAM, i sacerdoti di satana della CIA sono con noi, e noi ABBIAMO IL DIRITTO DI FARE I TERRORISTI! Quindi, io perdonerò alla Russia delle vittime collaterali, ma non le perdonerò voi!
=============
Norvegia, 'Soldati Odino' anti-migranti Il gruppo sostiene di proteggere i cittadini, siamo in 600 ] [ se, il PAPA dice che, si può dare tutto agli islamici: ci possono invadere: tutti i nazisti pedofili poligami, senza diritti umani e senza reciprocità: maniaci religiosi assassini seriali? poi, è normale che loro vanno da ODINO! è il PAPA Francesco che sta diffondenndo il paganesimo! , lui difenda la nostra civiltà ebraico-cristiana, perché anche se porta la gonna? dimostri che le palle le ha anche lui!
==============
                           COME FA UN MINISTRO DI DIO (a mentire) A STARE DALLA PARTE DEL TERRORISMO ISLAMICO: finanziato dalla CIA (i sacerdoti di satana) CHE HA SPAZZATO VIA TUTTI I CRISTIANI DI SIRIa e di IRAQ? COME PUò RITENERE LEGITTIMO UN GOLPE a KIEV MAIDAN, e un relativo pogrom di ODESSA, calpestare un referendum dei Russofoni, calpestare la loro sovranità, ecc.. e quindi legittimare la AGGRESSIONE CON L'ESERCITO DELLA PARTE RUSSOFONA DEL PAESE? io per essere gentile con questo complice dei PRAVY SECTOR nazisti, io posso dire soltanto: "è raccapricciante vedere un uomo di Dio, fare politica e dire menzogne, e spingere il genere umano nella guerra mondiale, per reAlizzare la pienezza dell'impero di SpA FED FMI, SpA Rothschild Banca d'INGHILTERRA, che sono i farisei che hanno ucciso Gesù, e contro cui Gesù stesso ha detto le parole peggiori!" è inquietante vedere un VESCOVO diventare il complice di SHARIA SOTTO EGIDA ONU, di tutti quelli che uccidono i martiri cristiani in tutto il mondo! LA SUA VOCE è DISSONANTE CON LA VOCE DI TUTTI I CRISTIANI DEL PIANETA: LE NOSTRE STRADE? NON POTREBBERO MAI ANDARE INSIEME VERSO IL REGNO DI DIO.. ANCHE PERCHé LUI è UN RIBELLE CONTRO IL PAPA FRANCESCO STESSO! le conquiste civili di: libera Chiesa in libero Stato, lui le ha disintegrate! MA, SE LUI VOLEVA FARE IL POLITICO: IN FAVORE DEI FARISEI SATANISTI MASSONI BILDENBERG BANCHE CENTRALI? POI, AVREBBE DOVUTO ANDARE CON MASSIMO D'ALEMA e NON AVREBBE DOVUTO FARE IL PRETE! ] [ Più critico Shevchuk si è dimostrato sul punto in cui la dichiarazione comune invita “le nostre Chiese in Ucraina a lavorare per pervenire all’armonia sociale, ad astenersi dal partecipare allo scontro e a non sostenere un ulteriore sviluppo del conflitto”. “Il punto 26 è il più controverso”, ha detto secco. “Si ha l’impressione che il Patriarcato di Mosca rifiuti di riconoscere che sia parte del conflitto, che apertamente supporta l’aggressione della Russia contro l’Ucraina e benedice le azioni militari della Russia in Siria come una ‘guerra santa’”, ha denunciato.
http://www.asianews.it/notizie-it/Greco-cattolici-ucraini:-%E2%80%9Ctraditi%E2%80%9D-dalle-%E2%80%9Cmezze-verit%C3%A0%E2%80%9D-nella-Dichiarazione-comune-di-Francesco-e-Kirill-36684.html

la UCRAINA dei PRAVY SECTOR MERKEL: HANNO PRESO IN OSTAGGIO E STANNO RICATTANDO TUTTA LA EUROPA! UCRAINA HA DICHIARATO GUERRA ALLA UE! Kiev vieta ufficialmente transito dei camion russi in Ucraina. 15.02.2016(Il consiglio dei ministri dell'Ucraina ha adottato il decreto per sospendere la circolazione dei camion russi in tutto il Paese. "Abbiamo preso la decisione di sospendere la circolazione dei mezzi pesanti provenienti dalla Federazione Russa sul territorio dell'Ucraina", — si legge in un tweet del governo, segnala "RIA Novosti": http://it.sputniknews.com/economia/20160215/2096215/Trasporto-Russia-Logistica.html#ixzz40I3be9rg

MA, IL FATTO CHE OBAMA ABBIA PRESO IL 666 MICROCHIP: NEL SUO GENDER DARWIN: QUANDO è ANDATO DAL GUFO AL BOHEMIAN GROVE, E POI è ENTRATO PER FARE COSE SPORCHE, CON BUSH E KERRY, NELLA 322 CON IL TESCHIO E TUTTE LE OSSA DEI PIRATI? QUESTO NON HA FATTO DI LUI, NE, UN UOMO PIù INTELLIGENTE, E NEANCHE UN UOMO MIGLIORE! .. E IN REALTà IO NON DIFENDO GLI ISRAELIANI PERCHé SONO I MIGLIORI, NO! MA, SOLTANTO PERCHé, SE LORO NON DIVENTANO I MIGLIORI? NOI SIAMO TUTTI PERDUTI! ] [ Hollywood, arma di intrattenimento di massa. 15.02.2016(Hollywood è leader nella produzione di film di intrattenimento. La popolarità e la distribuzione in tutto il mondo rendono la "fabbrica dei sogni" l'arma perfetta di forza leggera, che gli Stati Uniti stanno attivamente sfruttando. Se un film è un horror, una commedia o un melodramma è divertente, nei film d'azione, nei thriller e nei film storici l'immagine del nemico è necessaria nel conflitto. Qui è interessante osservare il lavoro di Hollywood per la promozione della visione americana del mondo. I nemici degli Stati Uniti in questo tipo di film sono la Russia, la Corea del Nord ed "estremisti radicali" di vario genere. Ad esempio nel film "Attacco al potere" (2013), "i terroristi nordcoreani", contro i quali si sono rivelate impotenti tutte le agenzie di intelligence e tutte le forze di sicurezza degli Stati Uniti, sotto le mentite spoglie di una delegazione sudcoreana cercano di impossessarsi della Casa Bianca. Se non ci sono i tradizionali nemici stranieri, la parte dei cattivi viene trovata tra gli stessi americani. Nel film "Sotto assedio — White House Down" (2013), una parte dell'establishmnt americana cerca di rovesciare il presidente, "per ostacolare le iniziative pacifiche degli Stati Uniti in Medio Oriente." Non avrebbero mai menzionato nessun altro Paese, senza considerare che le iniziative degli Stati Uniti in Medio Oriente non possono essere definite pacifiche. I terroristi in generale e i nazisti della Seconda Guerra Mondiale sono considerati il male assoluto, la loro immagine può essere utilizzata in qualsiasi film. Si tratta dei film "Salvate il soldato Ryan" (1998) con la scena iconica dello sbarco alleato in Normandia nel 1944, e "American Sniper" (2014), che racconta la storia del cecchino più letale nella storia dei militari USA. Naturalmente nei film di Hollywood non verranno mai mostrati i momenti più sfavorevoli e bui della storia degli Stati Uniti, non si parla dell'Iraq dove non sono state trovate le armi di distruzione di massa, usate come pretesto per invadere un Paese senza il mandato delle Nazioni Unite. Il cinema americano ha iniziato a demonizzare i russi, dipingendoli crudeli, senza scrupoli e selvaggi già negli anni '30. Nell'epoca della guerra fredda, si contavano a decine i film antirussi: "Alba rossa", "Rambo 3", "Caccia ad Ottobre Rosso" e molti altri.
Mostrare la Russia come un nemico e una "minaccia per gli Stati Uniti e l'intera comunità internazionale" è ancora oggi la strategia vincente di Hollywood, che non cerca di romanzare, ma di distorcere direttamente fatti facilmente verificabili. Per esempio nel film di Steven Spielberg "Il ponte delle spie" (2015), dedicato al leggendario scambio di spie prigioniere tra l'Unione Sovietica e gli Stati Uniti nel 1962 a Berlino. James Donovan, avvocato di Rudolf Abel, non era un "semplice avvocato d'ufficio", ma un ufficiale della Marina americana e assistente del procuratore degli Stati Uniti al processo di Norimberga nel 1945. Gary Powers non era una sorta di eroe-superman, che si era rifiutato di rivelare i segreti USA all'Urss. Questo pilota, per definizione, non era a conoscenza di informazioni particolarmente riservate, e attivamente aveva collaborato nelle indagini e al processo nel suo discorso conclusivo aveva definito il suo crimine "degno di punizione." Per la perdita di un aereo nuovo e per non aver scelto di suicidarsi con l'aiuto di un ago avvelenato dato dalla CIA prima della missione, Powers venne accolto negli Stati Uniti quasi come un traditore e la sua carriera di pilota nell'esercito dopo la prigionia sovietica finì, e venne premiato con le onorificenze del governo americano solo dopo la sua morte. La spia sovietica Rudolf Abel non è stata smascherata a seguito di un'operazione speciale dell'FBI, ma consegnato da un altro agente. William Fischer (il suo vero nome), senza aver dato alcuna informazione ai servizi segreti degli Stati Uniti, è tornato a lavorare nel Kgb come consulente e non è stato "dimenticato dal suo Paese."
"Il ponte delle spie" ha portato ai suoi produttori 162 milioni di dollari ed ha ottenuto 6 nomination agli "Oscar". Lo hanno visto migliaia di persone in tutto il mondo.
L'indicazione del film "basato su una storia vera" era di fatto un ribaltamento di fatti che, in contrasto con gli spazi rettilinei della visione americana del mondo, ha reso la pellicola almeno spettacolare: http://it.sputniknews.com/mondo/20160215/2102943/Cinema-USA-Russia-Russofobia-Propaganda.html#ixzz40I5KM527
Gazprom accusa l'ucraina Naftogaz di aver prelevato gas abusivamente per 6 milioni $ ] UCRAINA, Lituania, Lettonia, Estonia, Polonia, Ungheria, Romania e Slovacchia per la loro illogica faziosità sono diventati una minaccia per la sopravvivenza della EUROPA, sono il nemico della CIA, che trascinerà la NATO nella Guerra MONDIALE, che è funzionale alle BANCHE CENTRALI SpA! UCRAINA, Lituania, Lettonia, Estonia, Polonia, Ungheria, Romania e Slovacchia come un bubbone maligno devono essere sradicate dalla UE!
==========================
questa coscienza collettiva: CIRCA LA CONOSCENZA degli obiettivi luciferini e massonici del Nuovo ORDINE MONDIALE SpA BANCHE CENTRALI, rende adesso una guerra mondiale una DUPLICE minaccia senza precedenti: per le lobby massoniche di gender banchieri FARISEI MONDIALISTI occidentali! PERCHé NON SOLTANTO, QUESTO è UN CONFLITTO DALL'ESISTO NON SCONTATO, QUANTO CERTAMENTE, I POPOLI ASSOGETTATI DAL REGIME D'ALEMA BILBENBER SI RIBELLERANNO ATTRAVERSO LA GUERRA CIVILE! ANCHE PERCHé, VOI COSA POTETE FARE PER FERMARE UNIUS REI? SE, POTEVATE FARE QUALCOSA? LO AVRESTE GIà FATTO! È il potere a fabbricare il terrore, ma il 30% non ci casca più. 15.02.2016, La Terza Guerra Mondiale? Ci siamo già dentro: ed è cominciata l’11 settembre del 2001, con l’attacco alle Torri Gemelle e quindi le invasioni dell’Afghanistan e dell’Iraq. Da allora, solo guerra. Non c'è davvero altro modo per definire lo scenario di inarrestabile e devastante destabilizzazione globale, con milioni di morti e popoli in fuga, in un'aera vastissima: dall'Asia Centrale al Medio Oriente, all'Africa, fino al terrorismo finto-islamista che minaccia l'Europa. La buona notizia — l'unica — è che un 20-30% dell'umanità di sta "risvegliando", e ha capito che non si può più fidare del sistema mainstream, politico e finanziario, economico e mediatico. E', in sintesi, la visione fornita in questi giorni da Fausto Carotenuto, già analista strategico dei servizi segreti italiani, ora animatore del network "Coscienze in Rete", che diffonde contro-informazione con particolare attenzione al profilo invisibile, anche "spirituale", degli avvenimenti. La tesi: una piramide "nera" di potere fomenta la paura e l'odio, in ogni parte del mondo, per generare altra paura e altro odio, in una spirale senza fine. Nel corso di una lunga intervista radiofonica a "Forme d'Onda", trasmissione web-radio, Carotenuto espone il suo pensiero in termini anche estremamente sintetici: la guerra in Siria non è che l'ultimo capitolo della grande guerra ultra-decennale contro i Isisregimi "laici" dell'area islamica, da quello di Saddam a quello di Gheddafi. Lo strumento-cardine del "potere nero"? Il cosiddetto fondamentalismo jihadista, ieri Al-Qaeda e oggi Isis. «Tutte creazioni dell'intelligence occidentale, che ha obbligato le monarchie del Golfo — a loro volta, una creazione occidentale, recente e precaria — ad appoggiare, finanziare e armare i tagliagole dello Stato Islamico», facendo esplodere di colpo — in parallelo — anche la tradizionale rivalità tra sunniti e sciiti. Movente fondamentale: «Costruire un nuovo, grande nemico, chiaramente percepito come tale, capace di rimpiazzare il "nemico pubblico" del passato, l'Unione Sovietica». Secondo Carotenuto, «l'Occidente non impiegherebbe più di 15 giorni a sbaragliare l'Isis, ma non lo fa: perché è una sua creazione». L'obiettivo è semplice: demolire ogni residua sovranità statale e regionale oltre il Mediterraneo, e — in Europa — convincere i cittadini che dovranno accettare necessarie restrizioni, dovendo fronteggiare un nemico pericoloso, crudele, folle. A fighter of the Islamic State of Iraq and the Levant (ISIL) holds an ISIL flag and a weapon on a street in the city of Mosul, Iraq, in this June 23, 2014 file photo: «Essendo impossibile "fabbricare" un nemico anche solo lontanamente paragonabile all'Unione Sovietica, per potenziale strategico e militare — continua Carotenuto — si è scelta l'opzione più comoda, quella del terrorismo, ripescando dall'immaginario collettivo l'antica eredità delle Crociate, lo schema "cristianità contro Islam"». Suggestioni storiche ma soprattutto terrorismo, dunque: un'arma "low cost", invisibile ma onnipresente, che può colpire a Damasco o a Parigi, «in questo caso, magari, per dimostrare — mettendo in piazza la strana inefficienza degli apparati di sicurezza francesi — la necessità di un super-Stato gendarme, ovviamente europeo, che sequestri ogni restante potere democratico nazionale». Geopolitica e terrore. E' la tecnica del caos, quella della strategia della tensione già usata in passato, in Italia: anche allora, Fausto Carotenutoquando c'erano le Brigate Rosse, tanti giovani inconsapevoli sono stati manipolati, per un causa che credevano loro, ma che invece faceva parte di un disegno eterodiretto che aveva il medesimo scopo, incutere paura e legittimare i governanti al potere». Il grande obiettivo, per Carotenuto, è sempre lo stesso: impedire che si risvegli la coscienza. «Se uno "dorme", resta nelle sue abitudini di consumo e continua a fidarsi di quello che i media gli raccontano, si abituerà a sopravvivere passando da un'emergenza all'altra, senza mai vedere che il nemico, quello vero, non è lontano da noi — e non è ovviamente musulmano».
Nonostante tutto, Carotenuto scommette sul futuro: «C'è almeno un 20-30% dell'umanità che si sta letteralmente risvegliando alla verità e non cade più nell'inganno. Per questo, probabilmente, assistiamo a tanta violenza: i dominus hanno capito di averci già perso, e puntano a spaventare gli altri, quelli che "dormono" ancora. Ma è del tutto evidente che la tendenza non è a loro favore: i "risvegli" sono destinati a crescere»: http://it.sputniknews.com/mondo/20160215/2101855/potere-crea-terrorismo-terza-guerra-mondiale.html#ixzz40IB1LqQq



my ISRAEL ] [ i miei ministri gli angeli reagiranno, ad ogni offesa, ad ogni opposizione, ed a ogni violazione della mia regalità universale, perché, io sono una autorità politica del Regno di Dio: il mio nome è: "IL REGNO DI ISRAELE!" Chi pensa di uccidere qualcuno in tutto il mondo senza il mio permesso? LUI STA VIOLANDO LA MIA SOVRANITà UNIVERSALE: CERTO SARà PUNITO!
ISRAEL ] SE C'è QUALCUNO, IN TUTTO IL MONDO, CHE NON SI PUò COMPIANGERE? QUELLO SONO IO! NON HA IMPORTANZA QUANDO PUò ESSERE DURO IL MIO LAVORO: SIAMO TUTTI SERVI INUTILI DEL SIGNORE DIO ONNIPOTENTE JHWH HOLY! TUTTO IO FARò PUR DI SALVARE DALLA MORTE UNA SOLA PERSONA INNOCENTE, IN TUTTO IL PIANETA!
my ISRAEL ] [ quando i rabbini farisei mi vedono, sia quelli buoni come KADURY, sia quelli cattivi come Rothschild, comunque, il loro atteggiamento è sempre di stupore! PERCHé è VERO: UNIUS REI è UNA MERAVIGLIA!
==================
GLI EGIZIANI HANNO RAGIONE: NON SONO STATI LORO! perché, strappare le unghie e mettere cavi elettrici sui genitali è un lavoro da servizi segreti sauditi! è VERO CHE regeni davide NON è STATO PRESO DALLA POLIZIA! IL CAIRO, 15 FEB. QUINDI L'EGITTO HA PERSO LA SUA SOVRANITà, COSì COME LA HANNO PERSA, anche, TUTTE LE FALSE DEMOCRAZIE MASSONICHE SENZA SOVRANITà MONETARIA! "In un comunicato ufficiale pubblicato dal ministero dell'Interno, una fonte del Dipartimento dell'informazione ha smentito le informazioni pubblicate dai media occidentali secondo le quali l'accademico italiano Giulio Regeni sarebbe stato arrestato da elementi appartenenti ai servizi di sicurezza prima della sua morte": lo riportano molti media egiziani tra cui l'agenzia ufficiale Mena.
=====================
TUTTO IL TERRORISMO ISLAMICO DI OBAMA IN SIRIA E LE MENZOGNE MEDIA OCCIDENTALI! “Questi bombardamenti - racconta il prelato - provengono dal cosiddetto fronte ‘moderato’, e come tale difeso, protetto e armato. In realtà non differiscono in nulla dagli altri jihadisti [Stato islamico (SI) e al Nusra] se non per il nome solamente”.  ] [ 15/02/2016, SIRIA. Vicario di Aleppo: Il fronte “moderato” è come i jihadisti, bombarda civili e non vuole la pace, Per mons. Georges Abou Khazen i civili in città sono “sotto continui bombardamenti”. Nei quartieri cristiani almeno quattro vittime e oltre 15 feriti. Case ed edifici danneggiati. Dietro le violenze vi sono i cosiddetti gruppi “di opposizione moderata”. Ankara bombarda postazioni curde in Siria e preme (con Riyadh) per l’intervento di terra. Aleppo (AsiaNews) - “Ad Aleppo da qualche giorno siamo sotto continui bombardamenti sui civili, che causano morti, feriti e distruzione”. La scorsa notte “nei nostri quartieri abbiamo avuto quattro morti e più di 15 feriti, oltre a case ed edifici danneggiati”. E dietro gli attacchi mirati vi sono i cosiddetti gruppi “di opposizione moderata”. È un grido d’appello disperato quello lanciato dal vicario apostolico di Aleppo dei Latini, mons. Georges Abou Khazen, che in un messaggio inviato ad AsiaNews punta il dito sul fronte difeso - e sostenuto - dall’Occidente, assieme a Turchia e Arabia Saudita. “Questi bombardamenti - racconta il prelato - provengono dal cosiddetto fronte ‘moderato’, e come tale difeso, protetto e armato. In realtà non differiscono in nulla dagli altri jihadisti [Stato islamico (SI) e al Nusra] se non per il nome solamente”. Intanto si intensificano i combattimenti attorno al secondo centro per importanza della Siria, nel nord del Paese. Dal 2012 la città è divisa in due, con la zona ovest sotto il controllo di Damasco e il settore orientale ai ribelli. Il governo ha condannato le attività militari promosse dalla Turchia nel fine settimana contro i guerriglieri curdi; per le autorità si tratta di una violazione della sovranità nazionale.
In una lettera ufficiale inviata al segretario generale Onu e al presidente del Consiglio di sicurezza, Damasco ha chiesto provvedimenti contro la Turchia che sosterrebbe “terroristi legati ad al Qaeda”. Ankara anche ieri ha promosso una massiccia campagna di bombardamenti contro postazioni curde nella provincia settentrionale e avrebbe consentito l’ingresso attraverso la propria frontiera di un centinaio di combattenti considerati “soldati turchi” o “mercenari”.  Il governo turco considera le milizie curde siriane dell’Ypg (Unità di protezione del popolo) alleate del movimento fuorilegge Pkk (Partito dei Lavoratori del Kurdistan), con l’obiettivo di dar vita a uno Stato indipendente che andrebbe a occupare anche parte del territorio turco, nel sud-est del Paese. Per questo ha iniziato a bombardarne le postazioni in Siria e pure in Iraq, come denunciato di recente ad AsiaNews da un vescovo caldeo.
Il vicario apostolico di Aleppo, che già nei giorni scorsi aveva spiegato come siano “i terroristi stranieri” e non i siriani a voler continuare il conflitto, racconta che “i jihadisti stranieri avrebbero ricevuto il disco verde per intensificare i bombardamenti sui civili”. Per il prelato dietro questa escalation vi sarebbe (forse) la volontà di “far fallire i negoziati di pace” e “far intervenire le forze regionali - da settimane Arabia Saudita e Turchia premono per l’invio di truppe di terra - sul terreno”. “Dietro questa strategia - si chiede il prelato - vi è forze la volontà di impedire all’esercito regolare di avanzare e liberare la regione dal terrorismo e dai jihadisti?”.
Mons. Georges Abou Khazen lancia un appello “per la fine di questi bombardamenti” e incoraggia al contempo le parti “a sedere al tavolo delle trattative”, perché i siriani “possano risolvere attraverso il dialogo i problemi fra loro”. La guerra in Siria, divampata nel marzo 2011 come protesta popolare contro il presidente Bashar al-Assad e trasformata in conflitto diffuso con derive estremiste islamiche e jihadiste, ha causato oltre 260mila morti. Essa ha originato una delle più gravi crisi umanitarie della storia, costringendo 4,6 milioni di siriani a cercare riparo all’esterno, in Giordania, Libano, Turchia, Iraq ed Egitto. Altre centinaia di migliaia hanno provato a raggiungere l’Europa, pagando a volte al prezzo della vita la traversata del Mediterraneo. Il numero complessivo di sfollati si aggira attorno ai 13,5 milioni.(DS)
===========
ARABIA SAUDITA E TURCHIA DEVONO RITIRARE LE LORO TRUPPE DI ISLAMICI TERRORISTI! 10/02/2016 SIRIA. Vicario di Aleppo: I siriani non vogliono più la guerra, sono gli stranieri a fomentarla. L’esercito regolare avanza nella regione. Migliaia di civili e miliziani in fuga. Per mons. Georges Abou Khazen i migranti cristiani sono una risorsa “nel servizio pastorale ed ecclesiale”. Egli esorta a testimoniare il Vangelo ai musulmani, missione “nel segno dei tempi”. Dal dramma dei cristiani il miracolo dell’incontro fra Francesco e Kirill. La Quaresima occasione di ecumenismo del sangue.
======================
TUTTA QUESTA TRAGEDIA AVVIENE SOLTANTO PER IMPORRE UN GASDOTTO che, DAGLI EMIRATI deve giungere IN EUROPA, e CHE è necessario debba ATTRAVERSARE LA SIRIA! ma noi non vogliamo IL GAS DI QUELLI CHE UCCIDONO I CRISTIANI, QUINDI PRENDEREMO IL PETROLIO DAL NOSTRO MARE! 27/10/2015 SIRIA
Siria, Papa fonte di speranza di pace: la voce delle famiglie (cristiana e musulmana) di Aleppo
AsiaNews ha incontrato due famiglie di Aleppo che raccontano la vita sotto la guerra e le speranze per il futuro. Nel Paese si combatte una guerra economica, alimentata dalla propaganda straniera. Musulmano siriano: la rivolta delle opposizioni è il “rancore di una banda di criminali”. Leader cristiano: una guerra per il profitto delle grandi nazioni. Francesco fonte di consolazione.
20/10/2015 SIRIA
Vicario di Aleppo: col sostegno russo, avanza l’esercito siriano. In città migliora la sicurezza
Almeno 70mila persone in fuga dalla periferia sud della città; cresce la presenza militare russa e iraniana. Mons. Abou Khazen: Mosca più “efficace” degli Stati Uniti nella lotta ai jihadisti. Washington e sauditi “legittimano” estremisti come al Nusra. Il prelato auspica un “processo politico” per il futuro del Paese. Cristiani e musulmani ringraziano il papa per la vicinanza.
10/12/2015 SIRIA - VATICANO
Vicario di Aleppo: Solo la misericordia salverà la Siria dalla guerra e dalla distruzione
Nella lettera pastorale ai fedeli mons. Georges Abou Khazen ricorda le vittime del conflitto e i profughi. Attraverso la misericordia, avverte, sarà possibile restituire vita nuova al Paese. Il desiderio di un volto nuovo che sia di pace, in cui prevalgono “perdono, riconciliazione, amore e solidarietà”.
=============
DOVREBBERO RIPRENDERE DAL PUNTO IN CUI HANNO LASCIATO, DATO CHE ISIS JIHDISTI HANNO INIZIATO A SPARARE MENTRE LORO CANTAVANO: "ADORA SATANA" ] [ PARIGI, 15 FEB - A tre mesi dagli attentati jihadisti del 13 novembre, tornano ad esibirsi a Parigi gli Eagles of Death Metal, la band californiana che stava suonando al Bataclan al momento dell'irruzione dei terroristi dell'Isis. Previsto per domani sera all'Olympia il concerto - un'occasione "per finire lo spettacolo" interrotto il 13 novembre - già segna il tutto esaurito. All'evento, blindatissimo, in uno dei teatri più importanti della capitale, sono stati invitati anche i sopravvissuti del massacro in cui sono morte 90 persone. Dopo la tragedia la band interruppe il suo tour europeo ma il 7 dicembre tornò ad esibirsi brevemente nella capitale francese, in chiusura del concerto degli U2.
============
NON SO, MAGARI HANNO UCCISO I TAGLIAGOLE, CANNIBALI MODERATI DI OBAMA, CHE ERANO ANDATI FERITI IN OSPEDALE! MOSCA, 15 FEB - "Si tratta di un nuovo capitolo dell'esercizio di propaganda in corso". Così la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha commentato all'ANSA le accuse rivolte dal premier turco a proposito dei bombardamenti in Siria. Più in generale, la portavoce ha sottolineato che nelle notizie diffuse dai media "non ci sono informazioni specifiche che possono essere presentate come prove" ma solo "accuse".
============
C'è CHI SOSTIENE I TERRORISTI E C'è CHI SOSTIENE I CURDI... AD OGNUNO IL SUO! ERDOGAN è UN ISLAMICO TERRORISTA, è TERRORISTA COME OGNI ISLAMICO NAZISTA! QUALCUNO DOVREBBE FERMARE LA PARANOIA OMICIDA DI ERDOGAN CONTRO I CURDI CHE LUI HA COSTRETTO ALL'ANGOLO DEL RING! ISTANBUL, 15 FEB - Per il terzo giorno consecutivo l'artiglieria turca sta bombardando postazioni curde nel nord della Siria. Lo ha confermato oggi il portavoce del ministero degli Esteri di Ankara, Tanju Bilgic: "Come effetto del fuoco di artiglieria e degli attacchi dalla Siria verso il nostro Paese a partire da sabato, abbiamo agito secondo le nostre regole d'ingaggio. Sabato, domenica e oggi, abbiamo risposto nell'ambito delle nostre regole d'ingaggio" alle milizie curdo-siriane dell'Ypg.
MOSCA, 15 FEB - Il bombardamento del territorio siriano da parte di Ankara equivale a "un manifesto sostegno al terrorismo internazionale e alla violazione delle risoluzioni del consiglio di sicurezza dell'Onu". Lo sostiene il ministero degli Esteri russo. "La Turchia - aggiunge - continua a favorire la penetrazione illegale di forze fresche jihadiste e mercenari armati in Siria". Lo riporta Interfax
MOSCA, 15 FEB - La Russia continuerà a bombardare la zona circostante Aleppo anche se si dovesse arrivare ad un accordo sul cessate il fuoco in Siria. Lo dice il ministero degli Esteri russo, citato da Interfax
======================
#ISRAELE ] il mio concetto è semplice [ CHI VUOLE UCCIDERE QUALCUNO, NELLA GIURISDIZIONE DEL MIO REGNO Universale, senza il mio permesso, PER COMMETTERE, un atto di: ALTO TRADIMENTO CONTRO LA MIA CORONA? Soltanto io posso annientare tutta la LEGA ARABA, perché, tutto quello che io faccio, io lo faccio in modo sistematico, e con retta coscienza!

io voglio vedere Erdogan e Salman sharia il nazismo, genocio akbar, con le spade in mano durante la festa di Halloween, perché, guardandosi allo specchio loro possano capire fino a che punto sono andati da Zio Sam Satana!

TALMUD Turchia TERRORE CORANO ] oltre a "mamma li turchi", da noi si dice anche: "sono cose turche", perché, di malvagità delitti, riduzione in schiavitù, pirateria terrorismo e genocidi dalla Turchia? nella storia noi ne abbiamo sudite tante! ED ERDOGAN STA RAPPRESENTANDO AL PEGGIO QUESTA STORIA!
=======
INTERESSANTE: 1. QUINDI è L'ITALIA CHE FA I CANNONEGGIAMENTI, E 2. TUTTI QUELLI CHE MUOIONO SOTTO LE BOMBE? NON POTREBBERO MAI ESSERE SOLDATI TURCHI! ] La Turchia smentisce sconfinamenti e preparativi per l'invasione della Siria, 15.02.2016Il ministro della Difesa turco Ismet Yilmaz ha detto che Ankara non ha inviato truppe in Siria e non intende farlo. "Non avrebbe senso inviare i soldati turchi in Siria," — l'agenzia turca "Anadolu" riporta le parole del ministro. Yilmaz ha inoltre smentito le notizie circolate su alcuni media secondo cui nel territorio siriano si troverebbero 100 soldati turchi. Secondo il ministro, questa informazione non corrisponde alla realtà. Riguardo lo schieramento in Turchia degli aerei dell'Aviazione saudita, il ministro ha osservato che i velivoli non sono ancora arrivati, ma potrebbero trovarsi nelle basi già domani. "Non ci sono ancora, ma hanno studiato la situazione sul posto. E' stata presa la decisione sul dislocamento di 4 aerei F-16. Al momento non sono ancora arrivati, ma potrebbero trovarsi in Turchia già domani. E' stato raggiunto un accordo di massima. E' stata concessa l'autorizzazione", — ha constatato il ministro. Nella giornata di ieri il ministero degli Esteri siriano aveva riferito che dalla Turchia era entrata una colonna di auto dotate di mitragliatrici con un centinaio di uomini armati. Damasco ritiene che si tratti di soldati dell'esercito turco e mercenari: http://it.sputniknews.com/mondo/20160215/2095184/ArabiaSaudita-Esercito-Aviazione-F16.html#ixzz40Dyl5qac
==========
really? ma, se voi considerate la LEGA ARABA a guida Saudita, come una sola Nazione unitaria, CHE UCCIDE REGENI IN EGITTO, poi, è la LEGA ARABA la prima potenza mondiale militare! questi sono diventati una SOLA CONGIURA DI NAZISTI ISLAMICI, CONTRO TUTTO IL GENERE UMANO! NON STERMINARLI OGGI? POTREBBE ESSERE TROPPO TARDI DOMANI! 15/02/2016 - SIRIA - ARABIA SAUDITA - IRAN. L’Arabia Saudita annuncia “manovre militari” di 20 Paesi sunniti. L’annuncio all’indomani delle dichiarazioni di Ankara e Riyadh di un possibile intervento di loro truppe di terra, alle quali Teheran ha replicato: “Non consentiremo certamente che la situazione in Siria evolva in linea con la volontà dei Paesi ribelli. Prenderemo le misure necessarie a tempo debito”. La Russia è tra le prime 3 potenze militari secondo il “Global Firepower Index”. 15.02.2016, Gli analisti di “Global Firepower” osservano che il fattore di miglioramento delle forze armate russe è stata la grande modernizzazione dell'esercito in atto e l'aumento della produzione e degli approvvigionamenti di equipaggiamenti militari nel settore della difesa. Gli Stati Uniti, la Russia e la Cina sono le prime potenze militari più forti del pianeta: http://it.sputniknews.com/mondo/20160215/2101454/Cina-USA-Esercito.html#ixzz40GIBAeaj

ISIS TURCHIA E ARABIA SAUDITA: GLI STESSI OBIETTIVI: REALIZZARE IL GENOCIDIO SHARIA SOTTO EGIDA ONU, DI OGNI DIVERSITà: TUTT'IN CULO A ISRAELE E AL MONDO INTERO!  ] [ Eliminare Daesh o il presidente Assad? È vero, Assad è un dittatore, e nessuno lo nega. Ma va aggiunto che non è l’unico nella zona. Anche i re sauditi e gli emiri dell’area sono dittatori e hanno delle costituzioni che non lasciano spazio a nessuna voce. Ma in questi casi nessuno protesta. Ora, la questione è che se adesso tu elimini Assad, chi prende il potere? Ci sarà ancora più disordine e violenza. Almeno, con Assad al potere c’è un minimo di sicurezza.  Va anche detto che l’insicurezza è partita da Daesh [acronimo in arabo dello Stato islamico-ndr] e dagli altri gruppi fondamentalisti, la cosiddetta “opposizione siriana”, che ha fagocitato anche l’opposizione laica interna siriana. D’altra parte nessuno spiega da dove vengano le armi e i soldi dei terroristi: non possono fare ciò che fanno se non hanno alcun appoggio. Una grande figura della politica in Egitto, molto quotata dal punto di vista internazionale, Tareq Haggi, ha affermato che “Arabia saudita e Qatar sostengono militarmente e finanziariamente Daesh”. Quello che non si vede e non si legge da nessuna parte è che il conflitto in Siria ha preso ormai un volto molto chiaro di una lotta del sunnismo contro lo sciismo. Questo ha una sua controprova: come mai Daesh non va in Arabia saudita, o in Qatar, dove potrebbero acquisire più potere e influenza? È perchè l’obbiettivo di Daesh è divenuto quello dell’Arabia saudita ed è confessato anche da sunniti di diversi orientamenti: una lotta contro lo sciismo dell’Iran, dell’Iraq e della Siria (alaouiti).

LA PRIORITà è Sradicare il fondamentalismo sostenuto dall’Arabia saudita, PERCHé OBAMA è LA TROIA DI SATANA. Se vogliamo la pace in Siria, occorre incontrarsi a a Ginevra o altrove. Ma chi non vuole partecipare? Proprio i ribelli sponsorizzati dall’Arabia saudita. Ora i Sauditi, come i Turchi vogliono fare attacchi di terra “contro il terrorismo”, ma in realtà vogliono combattere contro Assad, o meglio contro il governo sciita. L’alleanza fra Stati Uniti, Turchia, Arabia saudita, Qatar è un’alleanza di interessi economici e militari. Gli Stati Uniti hanno un accordo stabile con l’Arabia saudita e il Qatar. Non parliamo poi degli interessi turchi: sono legati alla Nato, giocano in modo ambiguo con Daesh (comprano il loro petrolio, fanno passare nuove reclute dello Stato islamico, combattono i curdi, i quali sono gli unici armati che lottano contro Daesh,….), minacciano l’Europa con le ondate di profughi… Quanto all’Arabia, sta programmando di intervenire in molti Paesi arabi musulmani, come ha fatto in Yemen e in Bahrain, ma sempre per colpire gli sciiti presenti in quelle nazioni. Nessuno vede (o confessa) che la causa fondamentale di tutto questo caos è l’ideologia fondamentalista e la sua fonte ideologica è l’Arabia saudita, che difende il suo islam wahhabita (l’interpretazione più radicale dell’Islam) come il vero islam. La soluzione per la pace in Siria e in Medio oriente è anzitutto fermare la guerra e dare una tregua al Paese; poi eleggere un presidente, chiunque esso sia, Assad o altri, senza trucchi elettorali; la terza è la ricostruzione. Più si aspetta e più ci sono migranti che l’Europa ormai non riesce ad integrare. Perfino la Germania, che ha fatto un gesto eroico (pronta ad accettare 800 mila rifugiati siriani), ora si è fermata. Occorre fermare la guerra: del governo, dei ribelli, di Daesh.

A proposito di Russia: TUTTI APPREZZANO LA RUSSIA PER LA SUA COERENZA E PER I SUOI RISULTATI, E QUESTO DIMOSTRA COME LA COALIZIONE SAUDITA OCCIDENTALE, DI FATTO, HA FINTO DI COMBATTERE ISIS SHARIA! A proposito di Russia. Sull’intervento della Russia, criticato spesso dall’occidente, vedo invece che in Medio oriente molta gente l’apprezza perché colpisce i fondamentalisti e Daesh; gli altri – la cosiddetta coalizione internazionale – non hanno fatto granché. Poi ci sono i curdi che combattono anch’essi Daesh e con successo. Fra l’altro, anche i miliziani di Daesh sono bravi. E chi sono i loro istruttori? Sono i comandanti irakeni sunniti che, estromessi dal governo e dalla società irakena, sono stati formati dagli americani e ora si sono riciclati in questa lotta contro gli sciiti a fianco dei loro amici fondamentalisti e terroristi. E purtroppo sono bravi.

IN Conclusione: USA NATO, TURCHIA E LEGA ARABA, CERCANO LA LORO GEOPOLITICA CONQUISTA DEL MONDO, E SONO PRONTI AD USARE OGNI STRUMENTO DI: GENOCIDIO CON UN DISILVOLTURA CRIMINALE E MENZOGNERA: IL NAZISMO ISLAMICO SHARIA SOTTO EGIDA ONU: E QUESTA è LA SITUAZIONE PIù INQUIETANTE PER SOPRAVVIVENZA DI TUTTO IL GENERE UMANO! Conclusione: C’è una mancanza di chiarezza nell’informazione e non vi è collaborazione fra le forze che dicono di combattere il terrorismo. La Russia ha chiesto collaborazione, ma è rimasta sola. L’errore che i Paesi implicati stanno facendo è di aver messo come scopo il cambiamento della leadership in Siria: è lo stesso errore fatto in Iraq e in Libia, che ha creato disastri ancora maggiori. Davvero non capisco perché l’occidente prenda sempre dei simboli da eliminare per “portare la democrazia”. Ma la democrazia in Medio oriente non esiste (e anche in Europa scricchiola). Certo, speriamo che possa realizzarsi in futuro, ma oggi sono importanti la sicurezza e la giustizia. Gli occidentali sono chiamati a scegliere bene i loro obiettivi: prima di tutto va garantita sicurezza e giustizia e non attaccare qualche leader. Perché se cambi il capo, la società rimane uguale e il caos prende il sopravvento. Meglio la dittatura che conosciamo che la dittatura islamica che vediamo. E bisogna poi avere il coraggio di dire: la causa di questa guerra ha un’origine più remota ed è il fondamentalismo islamico radicale sostenuto dall’Arabia saudita. Nessuno mai osa dirlo. Riyadh compra le armi all’occidente, per i ribelli e per Daesh, e con i suoi soldi compra il silenzio dell’occidente, Europa e Stati Uniti. L’ideale della democrazia in Medio oriente è diventato solo un paravento per interessi ideologici ed economici. C’è una mancanza di chiarezza nell’informazione e non vi è collaborazione fra le forze che dicono di combattere il terrorismo. La Russia ha chiesto collaborazione, ma è rimasta sola. L’errore che i Paesi implicati stanno facendo è di aver messo come scopo il cambiamento della leadership in Siria: è lo stesso errore fatto in Iraq e in Libia, che ha creato disastri ancora maggiori. Davvero non capisco perché l’occidente prenda sempre dei simboli da eliminare per “portare la democrazia”. Ma la democrazia in Medio oriente non esiste (e anche in Europa scricchiola). Certo, speriamo che possa realizzarsi in futuro, ma oggi sono importanti la sicurezza e la giustizia. Gli occidentali sono chiamati a scegliere bene i loro obiettivi: prima di tutto va garantita sicurezza e giustizia e non attaccare qualche leader. Perché se cambi il capo, la società rimane uguale e il caos prende il sopravvento. Meglio la dittatura che conosciamo che la dittatura islamica che vediamo. E bisogna poi avere il coraggio di dire: la causa di questa guerra ha un’origine più remota ed è il fondamentalismo islamico radicale sostenuto dall’Arabia saudita. Nessuno mai osa dirlo. Riyadh compra le armi all’occidente, per i ribelli e per Daesh, e con i suoi soldi compra il silenzio dell’occidente, Europa e Stati Uniti. L’ideale della democrazia in Medio oriente è diventato solo un paravento per interessi ideologici ed economici.
===================
BUSH ERDOGAN OBAMA SALMAN MERKER ISIS CAMERON ROTHSCHILD SPA BANCHE CENTRALI BILDENBERG AIPAC NEOCON ] VOI SIETE LE TROIE DI SATANA E MI STATE ROVINANDO IL GENERE UMANO E STATE MINACCIANDO DI DISINTEGRAZIONE LA MIA RELIGIONE ISLAMICA!
BUSH ERDOGAN OBAMA SALMAN MERKER ISIS CAMERON ROTHSCHILD SPA BANCHE CENTRALI BILDENBERG AIPAC NEOCON ] IO NON VOGLIO DISTRUGERE L'ISLAM DI ABRAMO E DI ADAMO, ... ma, è VOI CHE MI STATE COSTRINGENDO A FARLO!
==================
ISIS SHARIA, BALLA LA STESSA MUSICA, DI TURCHIA E PAESI DEL GOLFO! 01/02/2016 08:59:00 SIRIA
L'Isis colpisce un mausoleo sciita, 71 morti. Al via i colloqui di pace sulla Siria
Nel mirino il luogo di culto dedicato a Sayyida Zeinab; fra i morti 42 combattenti fedeli ad Assad, 29 civili di cui cinque bambini. A Ginevra iniziano oggi i colloqui indiretti fra rappresentanti del governo e opposizione. Polemiche sulla presenza dell’Esercito dell’islam, che Mosca considera un gruppo “terrorista”.
16/10/2014 MEDIO ORIENTE
La cieca politica arabo-americana dei bombardamenti rafforza lo Stato islamico
Oltre un mese di raid aerei non ha indebolito i miliziani. Serve una operazione di terra. Le mappe pubblicate sui media sminuiscono le reali conquiste dei miliziani. La politica internazionale concentra l’attenzione su Kobane, in Siria, dove il vero obiettivo resta Assad. Ma intanto l’Iraq che sta per cadere nel silenzio generale. L’analisi di due studiosi, per gentile concessione de L’Orient-Le Jour. Traduzione a cura di AsiaNews.
25/08/2014 SIRIA
Siria, lo Stato islamico conquista una base aerea. Centinaia le vittime
Le milizie jihadiste hanno strappato a Damasco la base di Taqba, ultima roccaforte governativa della provincia di Raqqa. Oltre 500 i morti nella battaglia. In città colpi di arma da fuoco e slogan dalle moschee hanno salutato la vittoria degli islamisti. Teste mozzate di soldati siriani esposte in piazza, al grido “Allah Akbar”.
30/06/2015 SIRIA
Siria: lo Stato islamico decapita (per la prima volta) due donne accusate di “stregoneria”
In precedenza erano state giustiziate in questo modo tre combattenti curde, catturate in battaglia. Le donne uccise con i loro mariti, in una esecuzione pubblica dietro l’accusa di “magia e stregoneria”. I miliziani jihadisti hanno anche crocifisso otto persone, fra cui due minori, per aver infranto il ramadan.
08/10/2014 SIRIA - TURCHIA
Kobane, i raid aerei non fermano l’avanzata jihadista: Serve un'operazione di terra
Combattenti curdi e milizie dello Stato islamico si contendono il controllo della città, dove è in atto una “guerriglia urbana”. Ankara condiziona la partecipazione militare al sostegno dei ribelli siriani e preme per l’offensiva contro il governo di Damasco. Teheran accusa: obiettivo dei bombardamenti il presidente Assad. Proteste curde in Turchia, 14 morti.
============
really? 1. sacerdoti di satana? 2. cuscino sulla testa? 3. lenzuola senza pieghe? 4. RICHIEDERE LA AUTOPSIA? è D'OBBLICO! ] [  NEW YORK, 15 FEB - A scoprire il corpo senza vita del giudice della Corte Suprema Usa, Antonin Scalia, è stato il proprietario del resort di Marfa, in Texas, dove il giudice si trovava. L'uomo ha raccontato di aver trovato il cadavere disteso sul letto, con il cuscino sulla testa e le mani sopra le lenzuola. "Abbiamo trovato il giudice a letto, con un cuscino sopra la testa - ha spiegato John Poindexter - e le lenzuola erano senza pieghe"... Il referto del medico legale parla quindi di morte per cause naturali, un attacco cardiaco, e - riferisce il Washington Post - senza che il corpo sia stato prima visto dal giudice e senza che sia stata ordinata un'autopsia.
============
Sull’intervento della Russia, criticato spesso dall’occidente, vedo invece che in Medio oriente molta gente l’apprezza perché colpisce i fondamentalisti e Daesh; gli altri – la cosiddetta coalizione internazionale – non hanno fatto granché. Poi ci sono i curdi che combattono anch’essi Daesh e con successo. Fra l’altro, anche i miliziani di Daesh sono bravi. E chi sono i loro istruttori? Sono i comandanti irakeni sunniti che, estromessi dal governo e dalla società irakena, sono stati formati dagli americani e ora si sono riciclati in questa lotta contro gli sciiti a fianco dei loro amici fondamentalisti e terroristi. E purtroppo sono bravi.
======================
=====================
non credo che, nel mondo ci sia un solo cretino che credi che, TURCHIA e ARABIA SAUDITA STANNO ANDANDO IN SIRIA PER CONTRASTARE ISIS! VANNO CONTRO ASSAD SCIITA, SOLTANTO, E NON CERTO PER LIBERARGLI LA SIRIA DAI LORO TERRORISTI SUNNITI! E NOI LA NATO, NOI CHE, C'ENTRIAMO IN TUTTO QUESTO? L’Arabia saudita invia i suoi primi cacciabombardieri F-15 alla base turca di Incirlik, in vista di una offensive militare in Siria, e l’artiglieria di Ankara continua a colpire le postazione dei guerriglieri curdi dell’Ypg a Nord di Aleppo. Questa mattina sono arrivate alla base nel Sud della Turchia i primi jet sauditi, nell’ambito della coalizione anti-Isis, come annunciato ieri Ahmed al-Assiri, consigliere e portavoce del ministero della Difesa di Riad, precisando che per il momento sarebbero stati inviati solo velivoli e non “truppe di terra”.

monopolio del mercato del petrolio ] tutto in palese opposizione al DIRITTO INTERNAZIONALE, già perché introdurre TERRORISTI jihadisti in Siria, DA PARTE DI ERDOGAN, è UN DIRITTO internazionale dei SACERDOTI DI SATANA SULL'ALTARE dei cannibali della CIA! e CHE ASSAD POSSA DISCUTERE CON TRUPPE DI TERRORISTI MERCENARI CHE, NON SONO NEANCHE SIRIANI? è PURA FOLLIA! ECCo PERCHé STANNO FACENDO QUESTA INVASIONE DI TERRA.. MA, LA RESPONSABILITà DI AVERE DILANIATO LA SIRIA, e realizzato ogni tipo di pulizia etnica, RICADE TUTTA SULLA CIA, CHE LO HA FINANZIATO E PERMESSO, AL PARI DEI PAESI DEL GOLFO, E RICORDO CHE TUTTO questo disastro è iniziato, soltanto, PER FAR PASSARE una CONDUTTURA di GAS METANO DAI PAESI del GOLFO IN EUROPA! Infatti USA e SAUDITI non vogliono lasciare a nessuno il monopolio del mercato del petrolio ] [ le preoccupazioni Ankara e Riad sono altre. I gruppi di insorti legati alle due potenze sunnite stanno crollando ad Aleppo, ormai circondata, dove la battaglia si concentra nel sobborgo di Haritan, sottoposto fra ieri e questa mattina ad almeno venti raid.  [ Obici da 115 millimetri ] Più a nord i guerriglieri crudi hanno sbaragliato i ribelli arabi e turkmeni che tenevano la base di Menagh (o Minnigh). Proprio la base è stata questa mattina sottoposta a un secondo giorno di bombardamenti da parte dell’artiglieria turca, con i potenti obici da 155 millimetri. La base si trova a meno di 20 chilometri dalla frontiera.
=================
QUESTA è DIVENTATA LA EUROPA DI CHI? FUORI DALL'EUROPA E DALLA NATO SUBITO .. Ucraina, nazionalisti bloccano camion da Russia verso Europa: Kiev rischia multa da UE, 14.02.2016 (In precedenza in varie regioni gruppi di nazionalisti ucraini avevano bloccati i camion russi, in viaggio verso l'Europa. Inizialmente ha iniziato il blocco la Transcarpazia, dopodichè l'azione di boicottaggio si è diffusa in una serie di altre regioni. Bloccare i camion provenienti dalla Russia che attraverso l'Ucraina sono diretti in Europa potrebbe costare salate multe a Kiev, ritiene l'analista politico ucraino Konstantin Bondarenko. In precedenza, in alcune regioni dell'Ucraina sono stati bloccati i camion russi che viaggiano in transito attraverso l'Ucraina. Il blocco è iniziato nella Transcarpazia e in seguito hanno aderito all'azione di boicottaggio diverse altre regioni. Il politologo ha spiegato che quasi tutti i prodotti su cui viaggiano i camion sono stati pagati, pertanto sono di proprietà degli europei e non dei russi. "Tutta le merci in viaggio verso i territori della UE non sono sotto sanzioni, pertanto vengono trasportate nel pieno rispetto delle leggi. I clienti europei hanno tutto il diritto di avanzare pretese all'Ucraina e di pretendere dal governo la ripresa delle forniture interrotte e chiedere che vengano consegnate ai consumatori in tempo. In caso contrario, l'Ucraina rischia multe salate," — Bondarenko ha scritto sulla sua pagina di Facebook. A questo proposito, l'analista ha ricordato che il 16 aprile che si svolgerà un referendum sull'accordo di associazione tra l'Ucraina e l'Unione Europea. "Chi soffre? La Russia? Tra l'altro tra meno di 2 mesi in Olanda c'è un referendum. Ricordate?", — Conclude Bondarenko. In risposta la Russia ha sospeso il passaggio dei mezzi pesanti dall'Ucraina: http://it.sputniknews.com/economia/20160214/2094022/Trasporto.html#ixzz40A8tpiIK

la NATO STA FACENDO UNA GUERRA DI AGGRESSIONE CONTRO LA SIRIA, è INIZIATA LA INVASIONE DI TERRA! ] [ Damasco, truppe Turchia hanno sconfinato. Lettera a Onu,'100 militari e 12 pickup armati in ultime 24 ore'. 14 febbraio 2016. 14 FEB - Damasco accusa la Turchia: "12 pickup armati e circa 100 militari sono entrati nelle ultime 24 ore nel nostro territorio nei pressi del valico di Bab al-Salameh, nei pressi dell'aerea di Azaz colpita dall'artiglieria di Ankara". Lo si legge in una lettera del ministero degli Esteri siriano, citata dall'agenzia ufficiale Sana, inviata al segretario generale dell'Onu e alla presidenza del Consiglio di sicurezza.
ROMA, 14 FEB - La Russia "fallirà nel suo tentativo di salvare Bashar al Assad", così come l'Iran. Lo dice il ministro degli Esteri saudita, Adel al-Jubeir, citato dai media panarabi, in conferenza stampa a Riad. Mosca "deve fermare i suoi raid aerei contro l'opposizione moderata siriana", ha aggiunto l'alto responsabile saudita. La caduta di Assad "è solo questione di tempo, prima o dopo il regime cadrà, aprendo la strada per una nuova Siria senza Assad", ha concluso Jubeir.
 14 FEB - La Turchia "ha colpito con la sua artiglieria le postazioni dell'Esercito siriano nel nord della provincia di Aleppo": lo afferma un comunicato del governo di Damasco citato da Russia Today. I bombardamenti "proseguono anche oggi". Ieri Ankara ha colpito postazioni delle forze curdo-siriane del Pyd, nella zona di Azaz. Si tratta, recita il testo, di un "sostegno diretto al terrorismo" da parte della Turchia.
14 FEB - "Non lasceremo che la situazione in Siria vada come vogliono le nazioni ribelli, prenderemo le misure necessario in tempo": lo ha detto il vice capo di Stato maggiore iraniano, Masoud Jazayeri, ammonendo Riad sul prospettato intervento di terra. "L'Arabia Saudita ha utilizzato tutto ciò che aveva a disposizione in Siria e ha fallito, non solo lì ma anche in Yemen", ha aggiunto alla tv iraniana Al-Aalam, definendo l'ipotesi di invio di truppe sul terreno come un "bluff", un atto di "guerra psicologica".
====================
la NATO STA FACENDO UNA GUERRA DI AGGRESSIONE CONTRO LA SIRIA, è INIZIATA LA INVASIONE DI TERRA! ] [ tutta questa Guerra Mondiale nascerà perché gli USA hanno detto che Assad è illegittimo! MA NESSUNO CHE SIA SANO DI MENTE, POTREBBE DIRE UNA COSA DEL GENERE!
===================
conflitto DIPLOMATICO ITALIA TURCHIA! ] [ La Farnesina non ha ancora risposto alla richiesta di spiegazioni avanzata dal parlamentare. Turchia, annullata la visita della Commissione esteri. “Ankara non vuole il filo-curdo Palazzotto” L'esponente di Sinistra Italiana ha deciso di autosospendersi fino a quando il ministero guidato da Gentiloni non avrà chiarito i motivi della cancellazione. Il vicepresidente della Commissione Esteri alla Camera, Erasmo Palazzotto, ha deciso di autosospendersi fino a quando la Farnesina avrà risposto alla richiesta di spiegazioni riguardo all’annullamento della visita della delegazione in Turchia.
==========
ok ma chi sono i ribelli? SONO LA SOLITA INTERNAZIONALE ISLAMICA: OVVIAMENTE! SONO AL 60%: NON SIRIANI, che sono andati in Siria a fare il genocidio per nome e per conto di Erdogan e Salman! QUESTI RIBELLI DEVONO ESSERE GIUSTIZIATI! ] [ Siria, Obama a Putin: "Basta bombardamenti sui ribelli" ] oppure ONU deve dire che è legittimo usare il terrorismo islamico, ed in questo caso, certo, i bombardamenti termineranno! ] [ Dopo i segnali da guerra fredda, in una telefonata i due leader si sono impegnati a rafforzare gli sforzi diplomatici contro il terrorismo in Medio Oriente. La tensione nell'area resta altissima. Con nuove minacce da Arabia Saudita e Turchia
================
chi conosce la identità dei ribelli inviati da Turchia e Arabia Saudita, i terroristi moderati di Obama che hanno fatto il genocidio? Come chiederete il voto adesso ai cadaveri siriani? QUINDI IN SIRIA VOTERANNO I CANNIBALI TURCHI E SAUDITI se non vengono uccisi tutti! ]   Russian PM warns US, Saudis against starting ‘permanent war’ with ground intervention in Syria. Published time: 12 Feb, 2016 06:10 Russian PM Dmitry Medvedev told German media that sending foreign troops into Syria could unleash “yet another war on Earth.” The warning follows increasingly aggressive statements made by Saudi Arabia and Turkey amid Bashar Assad’s gains in Aleppo.
“All sides must be compelled to sit at the negotiating table, instead of unleashing yet another war on Earth,” Medvedev told Germany’s Handelsblatt newspaper. “Any kinds of land operations, as a rule, lead to a permanent war. Look at what’s happened in Afghanistan and a number of other countries. I am not even going to bring up poor Libya.”
Russo PM Dmitry Medvedev ha detto ai media tedeschi che l'invio di truppe straniere in Siria potrebbe scatenare "un'altra guerra sulla Terra". L'avvertimento segue sempre più aggressive dichiarazioni fatte da Arabia Saudita e la Turchia tra i guadagni di Bashar Assad a Aleppo. "Tutte le parti devono essere costretti a sedersi al tavolo delle trattative, invece di scatenare un'altra guerra sulla Terra", Medvedev ha detto al giornale Handelsblatt tedesco. "Eventuali tipi di operazioni di terra, come regola, portano ad una guerra permanente. Guardate cosa è successo in Afghanistan e un certo numero di altri paesi. Non ho nemmeno intenzione di far apparire poveri Libia ".
======================
la posizione degli USA è senza speranza, perché loro non possono dire Assad non è buono per noi, ma al-Nursa è la democrazia! e CHE loro SONO COSì COGLIONI CHE LO HANNO PROPRIO DETTO!
=====================
e finalmente: PACE SIA! CHI NON è SIRIANO ESCA DALLA SIRIA!  "Il comando dell'esercito siriano invita chiunque abbia armi a Dar'a, a Guta (periferia di Damasco), così come nella zona orientale di Aleppo, a deporle per accelerare il processo di disarmo, per normalizzare la situazione e tornare alla vita normale," — si legge in un comunicato delle forze siriane finito a disposizione di "RIA Novosti". Nell'ultimo giorno le forze di Assad sono riuscite a prendere il controllo di diverse zone al confine tra le province di Raqqa e Hama, precedentemente controllare dai jihadisti. Nella giornata di ieri nei territori controllati dai ribelli in Siria sono stati lasciati cadere dei volantini in cui, tra le altre cose, si chiedeva ai fondamentalisti di deporre le armi e arrendersi alle autorità. La scorsa settimana l'esercito siriano ha ripreso il controllo su gran parte del confine con la Turchia nella provincia di Latakia. Come più volte sottolineato dai rappresentanti delle forze armate siriane, il controllo completo della zona di confine è una delle loro priorità, dal momento che taglierebbe i rifornimenti di armi e uomini degli islamisti provenienti da Ankara. Complessivamente occorre mettere in sicurezza quasi 100 chilometri di confine, attraverso cui i mercenari stranieri entrano in Siria per combattere dalla parte dei gruppi terroristici: http://it.sputniknews.com/mondo/20160214/2094174/Siria-terrorismo-Daesh-Hama.html#ixzz40AZlO9n8

 Cari avaaziani, bombardano scuole, ospedali, perfino matrimoni: quello che sta facendo l’Arabia Saudita in Yemen è disgustoso. E lo sta facendo con armi vendute da Italia, Europa, Stati Uniti e Canada. Ma tra 48 ore possiamo ottenere l’impensabile: una vittoria storica contro la vendita di armi ai sauditi. Martedì il Parlamento europeo può finalmente decidere se votare un embargo totale sulla vendita di armi all’Arabia, ma la pressione delle lobby e dei sauditi per bloccare il voto è enorme. Ora più che mai i politici europei devono sentire che da ogni angolo del mondo chiediamo tutti la stessa cosa: resistere e dire “NO” alle atrocità dell’Arabia Saudita. Firma questa campagna urgente per chiedere l’embargo sulle armi e dare tutto il nostro sostegno a chi sta lottando per ottenerlo:
https://secure.avaaz.org/it/saudi_arms_deal_it/?bXGknib&v=72832&cl=9484350254
Le guerre si fanno finire anche così: smettendo di vendere armi a chi le fa. Fino a pochi anni fa sarebbe stato impensabile, perché i rapporti tra i nostri governi e il regime saudita erano troppo forti. Ma anche per i nostri politici sta diventando sempre più difficile ignorare la totale mancanza di rispetto per i diritti umani da parte del regime. L’Europa è a un passo dal votare un embargo, devono solo capire che tutto il mondo li sta guardando.
Una bomba saudita ha ucciso oltre 200 invitati a un matrimonio. Sparano dagli elicotteri sui civili in fuga. È difficile togliersi dalla testa certe immagini, ma è proprio così che le “nostre” armi vengono usate. Lo Yemen si trova in mezzo a una guerra a distanza tra Arabia e Iran, entrambi colpevoli di violenze terrificanti. Questo voto europeo da solo non farà finire la guerra, ma può mandare un messaggio chiaro: non venderemo più armi a un regime che bombarda indiscriminatamente la popolazione civile. E dopo una vittoria così in Europa, potremo passare anche agli altri governi. Il regime saudita non è l’unico a sfruttare questi traffici: i grandi produttori di armi europei stanno guadagnando miliardi grazie al massacro in Yemen! L'Italia è uno dei più grossi esportatori di armi al mondo e l'Arabia è uno dei nostri maggiori clienti. Se non agiamo subito, l'influenza delle grandi aziende sui politici rischia di far continuare questo orrore ancora a lungo.
Wael* è un membro di Avaaz in Yemen che finora è riuscito a sopravvivere agli attacchi che ogni giorno colpiscono il suo Paese. Il suo messaggio per tutti noi è che “la storia si ricorderà di chi ha contribuito a portare la pace”. Agiamo subito, per Wael, la sua famiglia, e milioni di altre persone. Partecipa e condividi la campagna, abbiamo poche ore per essere determinanti nel fermare la vendita di armi all’Arabia:
https://secure.avaaz.org/it/saudi_arms_deal_it/?bXGknib&v=72832&cl=9484350254
Quello che rende speciale la nostra comunità è proprio questa connessione che riusciamo a creare oltre ogni confine, in tutto il mondo, per ottenere il cambiamento e rompere il silenzio. Ora dobbiamo fare quello che sappiamo fare meglio, agire velocemente e in massa: possiamo salvare milioni di vite in pericolo.
Con speranza,

Ai membri del Parlamento europeo, ai Capi di stato di Italia, Gran Bretagna, Stati Uniti, Canada, Germania, Francia e tutti gli altri Paesi che hanno accordi di vendita di armi con l'Arabia Saudita: Da tutto il mondo vi chiediamo con forza di sospendere immediatamente ogni accordo di vendita di armi all’Arabia Saudita fino a quando il Paese non fermerà i suoi attacchi in Yemen e darà inizio a un vero processo di pace. Una recente inchiesta dell’ONU ha documentato ben 119 violazioni del diritto umanitario internazionale: è inaccettabile far finta di niente e ignorare che l’Arabia Saudita utilizzi le armi vendute dai nostri Governi per bombardare indiscriminatamente la popolazione civile.

Sono fiero dei nostri europarlamentari che sostengono l'embargo sulle armi vendute all'Arabia Saudita.   L'inchiesta dell'ONU sulle atrocità saudite in Yemen mi ha sconvolto.  Credo nei diritti umani e diritto umanitario internazionale, e non voglio che l'Europa sia in alcun modo coinvolta in questi attacchi.    Se continuiamo a vendere armi all'Arabia Saudita, saremo complici anche noi di questi attacchi indiscriminati sui civili.   Vi chiedo di sostenere l'urgente mozione per l'embargo sulle armi questo martedì, e di garantire che non venga indebolita o rimandata.
=================
Le 13 figure negli occhi della Madonna di Guadalupe, Rivelano un messaggio della Vergine Maria: davanti a Dio, gli uomini e le donne di tutte le razze sono uguali, Gary Burleigh, Pildorasdefe.net 15 giugno 2015. Gli occhi della Madonna di Guadalupe costituiscono un grande enigma per la scienza, come hanno rilevato gli studi dell'ingegner José Aste Tönsmann del Centro di Studi Guadalupani di Città del Messico.
La storia
Alfonso Marcué, fotografo ufficiale dell'antica Basilica di Guadalupe di Città del Messico, ha scoperto nel 1929 quella che sembrava l'immagine di un uomo barbuto riflessa nell'occhio destro della Madonna. Nel 1951 il disegnatore José Carlos Salinas Chávez ha scoperto la stessa immagine mentre osservava con una lente d'ingrandimento una fotografia della Madonna di Guadalupe. L'ha vista riflessa anche nell'occhio sinistro, nello stesso posto in cui si sarebbe proiettato un occhio vivo.
Parere medico e il segreto dei suoi occhi
Nel 1956 il medico messicano Javier Torroella Bueno ha redatto il primo rapporto medico sugli occhi della cosiddetta Virgen Morena. Il risultato: come in qualsiasi occhio vivo si compivano le leggi Purkinje-Samson, ovvero c'è un triplice riflesso degli oggetti localizzati davanti agli occhi della Madonna e le immagini si distorcono per la forma curva delle sue cornee.
Nello stesso anno, l'oftalmologo Rafael Torija Lavoignet ha esaminato gli occhi della Santa Immagine e ha confermato l'esistenza nei due occhi della Vergine della figura descritta dal disegnatore Salinas Chávez.
Inizia lo studio con processi di digitalizzazione
Dal 1979, il dottore in sistemi computazionali e laureato in Ingegneria Civile José Aste Tönsmann ha scoperto il mistero racchiuso dagli occhi della Guadalupana. Mediante il processo di digitalizzazione di immagini per computer, ha descritto il riflesso di 13 personaggi negli occhi della Virgen Morena, in base alle leggi di Purkinje-Samson.
Il piccolissimo diametro delle cornee (di 7 e 8 millimetri) fa escludere la possibilità di disegnare le figure negli occhi, se si tiene conto del materiale grezzo sul quale è immortalata l'immagine.
I personaggi trovati nelle pupille
Il risultato di 20 anni di attento studio degli occhi della Madonna di Guadalupe è stata la scoperta di 13 figure minuscole, afferma il dottor José Aste Tönsmann. http://it.aleteia.org/2015/06/15/le-13-figure-negli-occhi-della-madonna-di-guadalupe/

Cattolici e ortodossi: l’ABC delle differenze e dei punti in comune. Perché l'incontro tra Papa Francesco e il Patriarca Kirill è storico? Risponde Manuel Nin, nuovo Esarca Apostolico di Grecia per i fedeli di rito bizantino Per la prima volta nella Storia si incontreranno un Papa della Chiesa cattolica e un Patriarca della Chiesa ortodossa russa. Dopo un’antichissima divisone, Papa Francesco e il patriarca di Mosca Cirillo si incontreranno venerdì 12 febbraio a Cuba, durante la visita che il Pontefice farà prima di andare in Messico.
Per analizzare le prime conseguenze di questo evento, Aleteia ha intervistato padre Manuel Nin, benedettino spagnolo cattolico di rito orientale.
“I risultati si vedranno nei prossimi mesi, o forse anni. Ma più che ‘profetizzare’ ciò che potrebbe accadere, è preferibile rimanere nella straordinarietà di questo presente, che mette enfasi sull’importanza di un incontro fraterno“, ha detto.
Il luogo – Entrambi i leader si troveranno in un viaggio in America Latina, non è un incontro improvvisato. E accadrà fuori dell’Europa, epicentro dello scisma del 1054. Lontano dalle sedi ufficiali delle due chiese: Città del Vaticano e Mosca.
“Si è cercata una coincidenza cronologica dei due viaggi in America Latina. Poi si è trovato il punto di incontro, soprattutto per quanto riguarda il ‘campo neutro’ in cui i due possono incontrarsi e parlare”, ha detto padre Nin, che Francesco ha recentemente nominato Esarca Apostolico di Grecia per i fedeli di rito bizantino.
All’aeroporto internazionale José Martí dell’Avana è stata firmata una dichiarazione congiunta tra i primati delle due Chiese cristiane che non sono ancora in piena comunione, aprendo a un possibile nuovo cammino di riconciliazione.
La Chiesa ortodossa russa ha – per numero di fedeli – una notevole influenza nel cristianesimo orientale, contando quasi 165 milioni dei 250 milioni di cristiani ortodossi in tutto il mondo.
Che cosa c’è in gioco? “Vorrei sottolineare l’unità, che è in effetti ciò a cui dovrebbero tendere tutti i cristiani”, ha detto il sacerdote, dal 1999 rettore del Pontificio Collegio Greco di Roma.
Dal punto di vista della fede questo incontro è importante anche per chi è credente (mediante il battesimo): “La cosa importante è che i cristiani – che per mille anni hanno avuto queste divisioni, queste incomprensioni, o a volte ignoranza reciproca – cerchino di ricostruire la piena comunione tramite il Vangelo, tramite la parola di Gesù; è evidente che quando Gesù prega il Padre nel Vangelo di Giovanni, lo fa affinché tutti siano uno”, ha detto.
Sia il sogno di Giovanni Paolo II che gli sforzi silenziosi di Benedetto XVI (che aveva anche conosciuto Kirill, prima che fosse patriarca) sono segmenti della strada che porta alla conquista ecumenica che Papa Bergoglio è riuscito a custodire.
“È un incontro più che positivo, che per molteplici ragioni non era stato possibile realizzare nei decenni precedenti”, ha osservato Nin.
Ma perché è stato più complicato l’incontro con Kirill – Patriarca di Mosca e di tutta la Russia – che con il Patriarca di Costantinopoli, Bartolomeo I?
“Ogni Chiesa ortodossa è una chiesa autocefala, quindi, indipendente. E la via del dialogo, dell’incontro e della relazione con le altre Chiese cristiane ha un suo ritmo”, ha detto il professore di teologie orientali in diverse università pontificie e istituti romani.
È evidente che l’incontro fraterno tra il Papa e il Patriarca di Costantinopoli è stato più veloce rispetto a quello con la Chiesa di Mosca.
Sul volo verso Roma, di ritorno da Ankara, Francesco aveva dichiarato che, a causa della guerra in Ucraina, “il povero (Kirill) ha molti problemi e l’incontro con il Papa è passato in secondo piano. Ma entrambi vogliamo incontrarci e andiamo verso questo obiettivo”.
Nella sua analisi, Nin conferma che si tratta di un “incontro storico in quanto tra due chiese che non sono in piena comunione. Non ci sono stati altri momenti di incontro tra il Papa e il Patriarca di Mosca”.
Quindi, si tratta di una nuova fase nelle relazioni tra cattolici e ortodossi, che inizia a prendere forma dopo anni di conversazioni riservate.
L’esperto ha infatti confermato che nel corso degli ultimi anni vi sono stati incontri personali tra alcuni cardinali e dei metropoliti russi.
“Ma questo evento presente è importante perché sono i due capi delle chiese ad incontrarsi. Questo di per sé è molto positivo, e certamente porterà ad una più profonda comprensione di ciascuna delle due Chiese e alla fratellanza nelle comunità cristiane, che è la cosa più importante”, ha osservato.
Nin mette enfasi sugli aspetti più positivi dell’incontro – nonostante le differenze teologiche, a partire dalle discussioni a causa del “primato del Successore di Pietro“.
“Le Chiese ortodosse riconoscono un primato d’onore come servizio e non come giurisdizione del Papa. La questione del primato è presente anche nelle attuali discussioni delle commissioni teologiche“. http://it.aleteia.org/2016/02/11/cattolici-e-ortodossi-labc-delle-differenze-e-dei-punti-in-comune/
=========
Erdogan deve essere compreso, se, lui non approfitta adesso: di una Siria dilaniata da lui, con 5 anni di terrorismo islamico, chi gli darà più il Sultanato? Quindi Grecia, Egitto, Israele, Balcani la Sicilia e la Spagna? TUTTI RIDERANNO DI LUI! io dico che Erdogan si mette l'elmetto e si fa avanti!

ABBIAMO UN PROBLEMA ERDOGAN NAZISTA, CHE INVADE CON L'ESERCITO UNA NAZIONE SOVRANA, ED ALLA NATO VA BENE ANCHE COSì!  14 FEB - "Assad è l'unica autorità legittima in Siria in questo momento", allontanarlo "vorrebbe dire il caos". Lo dice il premier russo Dmitry Medvedev in un'intervista a EuroNews. "Noi non abbiamo mai detto che la permanenza di Assad è la questione principale in questo processo, semplicemente crediamo che al momento non c'è nessun'altra autorità legittima", ha aggiunto, ribadendo che la sua uscita di scena porterebbe al "caos, come abbiamo visto diverse altre volte in Medio Oriente quando Paesi sono collassati, come in Libia".
14 FEB - La Turchia "ha colpito con la sua artiglieria le postazioni dell'Esercito siriano nel nord della provincia di Aleppo": lo afferma un comunicato del governo di Damasco citato da Russia Today. I bombardamenti "proseguono anche oggi". Ieri Ankara ha colpito postazioni delle forze curdo-siriane del Pyd, nella zona di Azaz. Si tratta, recita il testo, di un "sostegno diretto al terrorismo" da parte della Turchia.
WASHINGTON, 14 FEB - La Russia deve cessare i bombardamenti in Siria contro l'opposizione moderata (al-Nursa) al regime di Bashar al Assad (quella che ha fatto il genocidio di tutti i cristiani e di tutti gli sciiti! ). Lo ha detto il presidente Usa Barack Obama al presidente russo Vladimir Putin, nel corso della telefonata di oggi tra i due. Lo sottolinea la Casa Bianca, riferendo della conversazione.
14 FEB - La Francia chiede alla Turchia di interrompere i bombardamenti nel nord della Siria contro le forze curdo-siriane del Pyd. Parigi, recita una nota del Quai d'Orsay citata da Cnn Turk, si dice "fortemente preoccupata" per lo sviluppo del conflitto nella regione di Aleppo.
===============
CREDO che il nudo naturale non sia volgare, e che debba essere mostrato, dico artisticamente, senza modalità maliziose! altresì, tu non puoi andare in casa di facebook a dire, quello che può fare, perché, quella è casa sua: gli puoi imporre dei limiti, come lui li può imporre a te: PERCHé SULLA VIA DELLA LIMITAZIONE NON CI PUò ESSERE CONDANNA! Facebook oscura il nudo di Courbet, la Francia: "Processiamo il social network". La vicenda cominciata nel 2011 con la condivisione di un link che mostrava 'L'origine du monde'
http://www.ansa.it/webimages/img_700/2016/2/13/c799ce36c0b0e55b6b4f73a15829a584.jpg
io credo che ci sia santità in tutte le cose che Dio ha fatto!
VOI avete una memoria penosa, questo insegnamento sulla legittima rappresentazione del nudo artistico? io l'ho già fatto anni fa, con gli stessi termini! IO CONDANNO LA PORNOGRAFIA, PERCHé è LA DEGRADAZIONE DELLA DIGNITà UMANA! Tuttavia, concedo una pornografia: secondo la legge naturale, registrata, soltanto, su coppie sposate e, che sia fruibile soltanto dalle 23,00 alle 24,00 di OGNI GIORNO, ovviamente, io non consiglio a nessuno di andare a vedere certe cose!

ovviamente, io ho visto molta pornografia fin dalla mia giovinezza, ed ogni debolezza, ha una sua spiegazione, che, soltanto Dio può giudicare E PUò PERDONARE! MA la pornografia? io credo che la pornografia, non riuscirà mai ad aiutare veramente qualcuno! Quindi alcuni anni fa, IO mi vedevo, come, dimostrazione di dominio personale, una sola volta, ogni 4 mesi, tutta la pornografia più curiosa, che, io mi volevo vedere! Poi, i Farisei Hanno detto, al mio spirito, SE TU NON SEI CAPACE di ELIMINARE COMPLETAMENTE OGNI VISIONE DELLA PORNOGRAFIA, PER TUTTA LA TUA VITA? POI, tu NON POTRESTI MAI ESSERE IL NOSTRO RE! ed io per amore di loro, che, loro sono i FARISEI SpA FED, tutti i sacerdoti di Satana, e i farisei usurai abominazione dell'inferno talmud e kabbalah, TUTTI I NEMICI MORTALI DEL REGNO DI ISRAELE, io sono anni che non vedo più la pornografia, e non la vedrò mai più, fino alla mia morte.. ed in questo modo, io ho dimostrato di avere il controllo sul peccato.. e loro? LORO non credevano possibile una cosa di questo tipo: cioè che io avessi una tale forza e una tale vittoria contro il peccato! QUINDI, questi miei competitori, per il dominio del potere mondiale, loro HANNO PERSO ANCHE QUESTA SCOMMESSA CONTRO DI ME: perché, è impossibile sperare di vincere Unius REI, in uno scontro contro di lui!

fratello SALMAN SAUDI ARABIA ] tu lo sai che, io ti ucciderei molto volentieri, ma, che ci vuoi fare? JHWH mi ha ordinato di perdonare tutti.. ed ha detto: "proprio tutti!"

tutto quello che è stato impostato in ARABIA SAUDITA è follia! ] [ chi crede che, i Palestinesi possano fare impunemente, del terrorismo senza perdere la propria territorialità? LUI NON HA MAI STUDIATO IL DIRITTO INTERNAZIONALE! CON questi 66 anni di terrorismo sharia? i Palestinesi non hanno più diritto, a un solo cmq, quindi, possono sperare di essere ospitati, oppure possono sperare di essere deportati! TUTTA LA LEGA ARABA STESSA NON POTREBBE SOPRAVVIVERE AL SUO NAZISMO DELLA SHARIA, E SE SPERA DI SOPRAFFARE LA EUROPA, a tradimento, IN QUESTA GUERRA MONDIALE, perché c'è un complotto con gli USA in questo senso? POI, COME SPERA DA SOLA DI VINCERE I FARISEI ANGLO AMERICANI SpA SATANA FED, SENZA IL SUPPORTO DI EBREI E CRISTIANI? tutto quello che è stato impostato in ARABIA SAUDITA è follia!

figuratevi cosa io ho dovuto leggere in questi 30 anni, DI OSSERVATORIO SUL MaRTIRIO DEI CRISTIANI, circa quello che hanno fatto ai Copti dell'Egitto: stupri, conversioni forzate, matrimoni forzati, i bambini al Cairo venivano scagliati come pupazzi sotto gli occhi dei loro genitori, dal 6°piano, e la polizia era in strada a ridere! ] è INIMMAGINABILE: quello che hanno fatto ai copti! [ LA SHARIA PUò FINIRE CON ME PACIFICAMENTE, OPPURE, PUò FINIRE SENZA DI ME TRAGICAMENTE A LIVELLO MONDIALE: ed in questo caso l'ISLAM sparirà! [ "Giulio fu preso dalla polizia" Fonti egiziane al New York Times: Il ragazzo "ha reagito bruscamente, si è comportato come un duro", sostengono le fonti. Chi ha fermato Regeni "ha pensato fosse una spia" Egitto: annullata la condanna per l'uccisione dell'attivista-icona L'addio a Giulio Regeni, i funerali a Fiumicello. La mamma: "Grazie, mi hai insegnato tanto"

Antonio SOCCI, I NUOVI PERSEGUITATI, indagine sulla intolleranza nel nuovo secolo del martirio, ed:. PIEMME ] ed io non credo che ci dovrebbe essere un qualche infelice predestinato a scendere all'inferno, che deve dare del bugiardo ad UNIUS REI! [ Indagine sulla intolleranza anticristiana nel nuovo secolo del martirio è un libro ... Socci Antonio - I nuovi perseguitati. ... Autore, Socci Antonio. Prezzo, € 8,90. Dati, 2002, 159 p. Editore, Piemme

SALMAN SAUDITA SHARIA, lui ha indispensabile Bisogno di poveri disperati, che siano disposti a combattere le sue guerre, di terrorismo per la conquista del mondo califfato! e con un tasso di oltre il 40% di disoccupati? NOI STIAMO ACCOGLIENDO LA MORTE E IL TERRORISMO: CONTRO, GLI ISLAMICI LE NOSTRE FRONTIERE DEVONO CHIUDERSI!

Israele ] Vedi che, con la complicità di un tecnico della mia scuola, io sospetto che, stiano monitorando la mia chiavetta internet
Israele ] è il tecnico che mi ha detto: "quì in questa scuola ci sono i corvi!" ed un alunno mi ha scattato la foto in classe! OVVIAMENTE, come tutti i Docenti della Scuola, io uso il computer per finalità didattiche!

Israele ] è con la aggressione terroristica della Siria: sotto egida ONU, che è stato possibile attaccare l'Occidente, anche, con il terrorismo islamico (come facilmente profetizzò ASSAD), e dopo che avranno sterminato gli sciiti? poi, si prenderenno cura anche di noi! è STRATEGICO CHE TU PROTEGGA ASSAD, COSì COME TI HO SEMPRE FATTO FARE IN PASSATO!

TURCHIA ha dato 50 milioni a kiev, PERCHé, Ucraina ha accolto gli jihadisti terroristi per fare il genocidio nel Donbass! LO SCOPO DICHIARATO DI LEGA ARABA ED USA, è OTTENERE LA GUERRA MONDIALE!
==========
QUESTA è UNA BABILONIA DELLA DISINFORMAZIONE! MA, DI UNA COSA, NOI SIAMO SICURI LA TURCHIA, E I SUOI COMPLICI HANNO ACCESO IL FUOCO: del terrorismo: e con loro non si può fare un Governo, che no sia il governo di Daesh, sauditi turchi nazisti, E quindi sono loro chenPAGHERANNO IL CONTO DELL'INCENDIO CHE SI è SCATENATO nel mondo! MOSCA, 16 FEB - Il Cremlino respinge le accuse mosse alla Russia di aver bombardato l'ospedale nel nord della Siria. Così il portavoce di Vladimir Putin Dmitri Peskov. Ieri almeno 50 persone sono state uccise in attacchi missilistici su cinque ospedali - di cui uno gestito da Medici senza Frontiere - e due scuole nelle province di Idlib e di Aleppo. Diversi attivisti hanno accusato degli attacchi la Russia, altri i governativi siriani. L'ambasciatore siriano in Russia, Riyad Haddad, ha affermato che a colpire la clinica di Msf sono stati jet americani ma Washington ha smentito
======
dove volete andare? noi insieme andremo! ] [ CIA, Lilit, Obama, Belzebul, Bush, JaBullOn, 666 NATO, Allah akbar, Clinton, Baal, Bildenberg, Marduck, sharia, SpA, Satana, Merkel, morti e stramorti all'INFERNO ] IO NON HO NESSUN PROBLEMA A CAMMINARE INSIEME A VOI ... dove volete andare? noi insieme andremo!
=========
Gli Su-35 russi scortano i Tornado tedeschi nel cielo siriano [ RUSSIA PUTIN, ti rimprovera lo Spirito SANTO: è perché lasci studiare da vicino la elettronica dei tuoi aerei al nemico? NON C'è NULLA CHE, TU PUOI FARE PER DIVENTARE AMICO, o amichevole, con i SACERDOTI DI SATANA, CHE HANNO IL CONTROLLO della CIA E DELLA NATO, perché, loro non sono esseri umani! http://it.sputniknews.com/mondo/20160216/2104639/russi-scorta-tedeschi-siria.html#ixzz40KjHyNx8 I caccia russi Su-35 scortano regolarmente i Tornado tedeschi da ricognizione!
==========
ogni BUSH maledetto: individualmente, si porterà nell'inferno maledetto, la responsabilità maledetta, di avere fatto qualche genocidio, e di avere dilaniato milioni di esseri umani innocenti! TUTTI I MALI CHE OGGI ESISTONO NEL MONDO SONO STATI CREATI DAI SPA BANCHE CENTRALI, ROTHSCHILD BUSH E CLINTON: CON SCIENZA E COSCIENZA PER RIDURRE IN SCHIAVITù I POPOLI ] [ Bush, mio fratello buon presidente ] LORO SONO IL CANCRO!
==============
le SFERE DI POTERE MASSONICHE SATANICHE, E LA SFERA DI POTERE ISLAMICA SI SONO CENTRALIZZATE! NON è NEL NOSTRO INTERESSE, NON è NELL'INTERESSE DI ISRAELE, VEDER STERMINARE gli SCIITI! Le stranezze del caso Regeni, ucciso dall'Arabia per far un dispetto all'Italia, 16.02.2016( Il caso del giovane ricercatore italiano Giulio Regeni assassinato al Cairo, il cui corpo è stato ritrovato solo alcuni giorni dopo, non è un puro fatto di cronaca nera. Altre volte è successo che nostri connazionali siano stati uccisi e magari anche sottoposti a torture in Paesi stranieri, ma si è sempre trattato di atti di pura delinquenza. Questa volta è invece quasi sicuro che dietro quel delitto ci sia qualcosa di più preoccupante: un atto politico. Che Regeni non si trovasse in Egitto per turismo era notizia ufficiale, così com'è evidente che frequentasse gruppi di sindacalisti in rotta con il potere e malvisti dalle attuali Istituzioni. Ciò che non è chiaro sono i reali rapporti che lo studioso aveva con costoro: si trattava solo di voler conoscere la realtà a puri fini di studio o esisteva un legame di complicità con queste forze di opposizione? Gli articoli che inviò al Manifesto e pubblicò su di un sito internet erano puro giornalismo o avevano altri scopi? Di sicuro, qualunque siano i retroscena e le ragioni del suo agire, non c'e alcuna giustificazione per quel che gli è successo, ma sapere esattamente ciò che faceva e chi era veramente è molto utile per capire la sua morte e per indirizzarci verso i colpevoli di quell'atto feroce. Il giornalista Fabio Squillante, direttore dell'Agenzia d'informazione Nova, formula in merito all'accaduto ipotesi molto suggestive che vale la pena di sottoporre a particolare attenzione. Anch'egli non può formulare altro che pure osservazioni sulla stranezza di alcuni eventi, ma crediamo che le nostre forze investigative inviate sul posto dovrebbero fare ricerche anche in questa direzione. Squillante comincia col far notare che il professore italiano che doveva incontrarlo nella serata, già alle 23.30 del 25 gennaio, chiama direttamente l'Ambasciatore italiano al Cairo (quindi tre ore dopo l'orario fissato per l'incontro e in un`ora inconsueta per parlare direttamente con il capo della nostra diplomazia locale, salvo fatti particolarmente gravi) per informarlo della scomparsa. Quest'ultimo allerta immediatamente i nostri servizi presenti in Egitto. Tale prontezza d'intervento lascia pensare che il soggetto fosse già conosciuto, monitorato e considerato "a rischio". La conferma viene dal fatto che quasi subito arriva in Egitto il generale Alberto Manenti, direttore della nostra Agenzia d'intelligence AISE. Lo stesso ritorna a Roma solo il 4 febbraio, cioè lo stesso giorno in cui è fatto ritrovare il cadavere di Regeni, ritrovamento effettuato, guarda caso, in prossimità di una caserma della polizia. Quello stesso giorno era in arrivo una delegazione d'imprenditori italiani guidata dal Ministro Guidi in persona. ​Poiché è assodato che il nostro connazionale era stato ucciso già giorni prima, è solo una pura coincidenza che il corpo sia ritrovato esattamente in quel momento? Squillante si domanda se le sevizie (inutili se, come risulterebbe da alcune testimonianze, i servizi egiziani lo tenevano già sotto controllo e quindi conoscevano sia i suoi contatti sia i suoi spostamenti) così come la coincidenza delle date e il luogo non siano stati orchestrati da qualcuno che volesse dare un "duro colpo alle relazioni tra Italia ed Egitto". Si ricorda che i rapporti tra i nostri due Paesi sono stati ottimi fino ad ora e che la scoperta da parte dell'Eni di un enorme giacimento di gas nelle acque territoriali egiziane costituisce un ulteriore legame economico molto importante, sia per la nostra società petrolifera sia per le finanze egiziane. Anche il Governo di Al Sisi uscirebbe rafforzato dallo sfruttamento di tale giacimento, foriero di forte miglioramento per la bilancia commerciale egiziana. La stessa cosa non si può dire per gli interessi politici ed economici di qualche altro Paese. Attraverso serrate argomentazioni, il direttore esclude uno per uno: l'Egitto, l`Israele, la Turchia e pure la Gran Bretagna e gli Stati Uniti. Non resterebbe che l'Arabia Saudita: "Non è nell'interesse di Riad che l'Egitto rafforzi la propria sovranità grazie all'indipendenza energetica. Del resto i Sauditi possono contare su notevoli strumenti d'influenza politica, a partire dai salafiti. Anche nelle Forze Armate egiziane sauditi ed emiratini hanno acquisito un peso mai avuto prima.". Siamo sempre nel campo delle pure ipotesi ma, se si vuole restare a livello locale ed escludere le intromissioni straniere, l'idea affacciatasi dopo il ritrovamento del cadavere in quelle condizioni coinvolge immediatamente la polizia e/o i servizi segreti egiziani. Questa possibilità non può certo essere abbandonata ma, pensandoci bene, perché il Governo avrebbe dovuto autorizzare un'azione di questo genere con la conseguenza di mettere a rischio dei rapporti ottimali per entrambi i Paesi? O si e' trattato di un atto non premeditato? Ma, se così è, perché le autorità locali si mostrano reticenti a collaborare con i nostri investigatori inviati in loco? Il direttore di Agenzia Nova avanza due possibilità non necessariamente alternative: il regime non può sconfessare una sua importante struttura interna oppure non può permettersi di "denunciare l'azione esterna di un influente Paese straniero". A tutt'oggi, comunque, non si può negare che la morte di Giulio Regeni abbia già raffreddato le relazioni tra Roma e Cairo e che i reciproci rapporti economici siano in forse. Affermare con assoluta certezza che questo risultato costituisse il primario obiettivo di chi ha ucciso e torturato è impossibile ma, come disse il cinico Andreotti: a pensar male si fa peccato ma spesso si indovina: http://it.sputniknews.com/italia/20160216/2105315/REGENI-EGITTO-DOMANDE.html#ixzz40Kh0NnLq

[ cioè voi mi state dicendo che di fronte alla tecnologia degli ALIENI, VOI siete impotenti? ] qualcuno che mi vuole male? manipola il mio computer, ed impedisce che io possa usare hotspot in modalità USB, PER FAR RILEVARE ALL'ESTERNO IL SEGNARE WIRELES DELLA MIA CONNESSIONE. QUINDI IO SONO BLOCCATO E QUESTO PORTERà A UNA MIA REAZIONE... Advanced systemCare PRO, non è idoneo a proteggermi da tutto questo maleficio della CIA! ... [ cioè voi mi state dicendo che di fronte alla tecnologia degli ALIENI, VOI siete impotenti? ] Questi sono totalmente scemi! IL MIO PRINCIPALE COMPITO è UCCIDERE GLI ALIENI (demoni ogm, biologia sintetica), e IO NON PARLO CON LORO! NESSUNO VI HA DETTO CHE PARLARE CON GLI ALIENI EQUIVALE A TRADIRE DIO JHWH? Io distruggerò tutto quello che di demoniaco ed esoterico, OCCULTO E MAGICO: esiste nel mondo, e dopututto le cose occulte, sono alto tradimento, anche, contro la legalità e i principi Costituzionali dei popoli liberi, e, poiché, tutte le cose occulte esoteriche, servono per ridurre in schiavitù i popoli. POI è normale che, questa mia implacabile e sistematica attività contro, la CIA SPA BANCHE CENTRALI talmud satanismo stregoneria kabbalah, e contro il suo regno di Satana e dei FARISEI MASSONI, avrà un successo perfetto, come, GIà, è stato profetizzato! TUTTO QUELLO CHE è DI SATANA? NON HA UNA SPERANZA DI SOPRAVVIVERE A ME! e come potrebbe avvenire tutto questo? Chi è soltanto umana biologia non lo può operare e realizzare questa impostazione risoluzione, contro i poteri occulti soprannaturali! MA, IL MIO POTERE metafisico, è una giurisdizione politica REGALE UNIVERSALE, ed è anche divina, e questa operazione NON DIPENDE DAL MIO CORPO BIOLOGICO, che anzi, potrebbe essere il tallone di Achille di questa operazione, perché il mio è UN POTERE ETERNO del REGNO DI DIO, CHE SI MANIFESTa già ora, NELLE nostre DIMENSIONI SPAZIO TEMPORALI, PER IL TEMPO che è stato STABILITO da Dio (50 anni )a questo ministero politico, è per la fratellanza universale, E NESSUNO PUò FERMARE questa mia determinazione: PERCHé LA PAROLA DI DIO LO HA PROMESSO, E GESù DI BETLEMME LO HA CONFERMATO, ed infatti io: io sono il regno di Israele, ed io sono quì!

Draghi difende banche.  ] [ smettila con le tue stregonerie: IN ATTESA DELLA MATTANZA GUERRA MONDIALE: per rigenerare un nuovo ciclo monetario! RESTITUISCI LA SOVRANITà MONETARIA AI POPOLI E LASCIALI VIVERE! Draghi, no privilegi banche Italia. Ora bail in non si cambia, Stop proposta su titoli stato no risk free

e che fiducia i massoni possono restaurare nel popolo? NON è CON IL TEATRINO DEL CAPRO ESPIATORIO, che potrai sfuggire, al tribunale rivoluzionario popolare! Ucraina, Poroshenko chiede le dimissioni del premier Iatseniuk. E del procuratore generale Shokin, 'restaurare fiducia autorità'

pensa a quando saranno più "vili, crudeli e barbari " QUEI BOMBARDIERI SULLA TUA TESTA DI TERRORISTA NAZISTA SHARIA ISLAMICO: GENOCIDARIO TEOLOGIA ISLAMICA DELLA SOSTITUZIONE INCALLITO! ISTANBUL, 16 FEB - "Quei vili, crudeli e barbari aerei" russi "hanno compiuto quasi 8mila raid dal 30 settembre", quando è iniziata la campagna militare di Mosca in Siria, "senza alcuna discriminazione tra civili e soldati, o bambini e anziani". Lo ha detto oggi il premier turco, Ahmet Davutoglu.

è vero: i terroristi islamici possono essere soltanto uccisi! ma, OGNI organizzazione terroristica è anche: ONU SHARIA, E I SUOI sharia: sono UE OCI MANDANTI: tutti SHARIA CIA NATO LEGA ARABA, e loro POSSONO ESSERE SOLTANTO STERMINATI: INIZIANDO DA LUI, che è il migliore! Ecco perché, dopo avere reso impossibile LA ATTUAZIONE DELLA GUERRA MONDIALE: perché la vostra disperazione sia perfetta, SU MIA DELIBERAZIONE io LA FARò INIZIARE PROPRIO IO! BEIRUT, 16 FEB - Il presidente siriano Bashar Assad ha messo in guardia la Turchia e l'Arabia Saudita da ogni incursione di terra in Siria, avvertendo che una tale azione avrebbe "ripercussioni globali" ed è tornato a rifiutare un cessate il fuoco con i gruppi armati ribelli che ha definito "terroristi". In un discorso tenuto ieri sera all'Associazione degli avvocati e riferito dai media di Stato, Assad ha affermato che "i cessate il fuoco si fanno tra eserciti e Stati, ma mai tra uno stato e i terroristi". La Russia e gli Usa avevano concordato la settimana scorsa un cessate il fuoco che dovrebbe entrare in vigore venerdì. "Ma chi - ha chiesto Assad - parlerà ad un'organizzazione terroristica se rifiuta il cessate il fuoco? Chi la punirà?".

attualmente, la più estera fratellanza politica, che, esiste nel mondo: è un sodalizio demoniaco di farisei massoni satanisti islamici sharia: loro sono: "il demonio fratellanza John Brennan 666 CIA IMF SPA!" e tu li puoi riconoscere facilmente, perché o trovi ERDOGAN che fotte le bambine, o trovi Bush che lo mette nel culo a OBAMA, per non parlare di SALMAN che ha detto: "Mogherini la voglio nel mio harem" e poiché, hanno tutti loro una specifica perversione sessuale che li affratella.. e da tutto questo, si può capire perché, in Arabia SAUDITA Allah è Akbar!

evil Mohammed Poroshenko Gabriel jihad sharia dhimmi slaves in Crimea Donbass ] #Benjamin #Netanyahu tu che sei più esperto di me, circa la Shoah, tu mi puoi dire come fa un Olocausto: di pravy serctor MERKEL HITLER, come Poroshenko, ad essere alleato di un terrorista sharia islamico sultanato come ERDOGAN?
#Benjamin #Netanyahu però, la più produttiva perversione sessuale, è quella di ERDOGan e le di LUI TESTUaLI PAROLE SONO STATE: ""IO avrò un esercito di 20milioni di soldati!"
#Benjamin #Netanyahu ecco perché, a motivo del suo programma di fecondazione corano sharia assistita: bomba demografica: lui ha potuto dire: " la Turchia non è un Paese da terzo mondo! SE, voi NON VOLETE UNA INVASIONE DI MIGRANTI? DOVETE PAGARE DI PIù! " RENZI A PROVATO A NON FARSI FREGARE, MA LA MERKEL SI ERA GIà PRESENTATA CON I MUTANDONI ABBASSATI, E COSì RENZI HA DOVUTO PAGARE ANCHE LUI: PER TUTTI I PIDOCCHI MAOMETTANI OTTOMANI CHE INVADERANNO SENZA PIETà LA EUROPA! .. perché Erdogan lo sa: e lo ha detto: NOI NON ABBIAMO IL CORAGGIO DI FARE IL GENOCIDIO!
#Benjamin #Netanyahu PREGA con me: per tutti empi corrotti come Poroshenko, che hanno fatto il golpe della CIA cecchini, ed hanno bestemmiato sulla Costituzione delle BANCHE CENTRALI usurai farisei: SPA, regime bildenberg, cioè, i corrotti traditori del loro popolo, che, hanno venduto l'anima al Diavolo nella NATO, e per tutti questi miserabili pronti a vendersi che hanno riempito questo pianeta terra di corruzione: "Signore God JHWH holy pietà, di noi Signore pietà!"



https://www.youtube.com/channel/UCieRGYnR2037uAtSmcrakKQ/discussion
king Saudi Arabia -- mentre io dormivo la mia anima ha chiesto a Dio Onnipotente: " Signore mio Dio JHWH io ho paura di poter diventare un ipocrita un giorno!" ed il Signore Holy JHWH mi ha detto: " tu hai il voto di povertà non hai un interesse religioso ideologico razziale ecc.. tu non hai nessun desiderio tu non hai neanche il desiderio di vendetta quindi è impossibile per te poter diventare un ipocrita perché tu sei più puro di un diamante! "
Obama Gender figlio della abominazione pornocratica gender massone culattone ladro assassino traditore complice di Rothschild poteri occulti ed esoterici Ja Bull On -- per gli occhi di una persona onesta sincera e coerente noi occidentali per colpa tua e di Zapatero Merkel ecc.. tutta la banda satanica noi siamo ed apparire totalmente pervertiti: come Sodoma e Gomorra ed anche di più! Hanno ragione: i Boko Haram quando dicono: " la civiltà occidentale è peccato! " poi sbagliano a prendersela con persone innocenti solo perché: king Saudi Arabia ha detto: "Dio vuole che noi dobbiamo conquistare il mondo un villaggio per volta ed uccidere tutti gli altri genocidio jihad sharia califfato mondiale amen".

Study seigniorage banking scam corporations Spa FED BCE IMF Spa that is NWO.. is why
Kennedy is Killed For His Executive Order 11110

kerry 322 bush NWO -- come non sentite il vostro amato satana che piange e dice a voi: " cosa aspettate ad ubbidire al Unius REI? "

I FALSI NAZIONALISTI UCRAINI MARIONETTE DELLA NATO SI TROVERANNO AD AFFRONTARE LA STESSA SORTE DELLA FALSA OPPOSIZIONE SIRIANA ENTRAMBE PUPAZZI SIONISTI. Mosca vede che la pacifica riunione della Crimea con la madrepatria Russia abbia evidenziato come il presidente russo Vladimir Putin sia un vero leader a livello internazionale che ha fatto tornare la Russia all'apice della mappa mondiale. Questa è quanto risulta dalla dichiarazione di un diplomatico russo fatta per rispondere a quella che viene definita come la "rifrazione russa nella crisi Ucraina".
Il diplomatico russo ha detto: "Quello che ci ha soprattutto preoccupato è la Crimea non l'Ucraina quindi abbiamo permesso il suo ricongiungimento alla Russia per impedire che l'Ucraina attuasse una forzata alleanza della Crimea con la NATO e possiamo dire che siamo riusciti a raggiungere questo obiettivo". Il diplomatico russo ha detto che per quanto riguarda il sostegno occidentale ai finti-nazionalisti ucraini (vere marionette della NATO) essi dovranno affrontare lo stesso tragico destino che attente e sta vivendo l'opposizione siriana un altro raggruppamento di burattini manovrati dalla NATO nonché spietati aguzzini del popolo siriano e mercenari assassini i quali pure sono ampiamente documentatamente e platealmente supportati da USA NATO e da alcuni paesi europei. Ma grazie a Dio la Crimea e la Russia hanno una lunga storia di fratellanza e di amicizia... e... la Federazione Russa e Putin non sono schiavi masochisti e servili come i politicanti della Comunitá Europea che per rendere un servizio a USA Israele e ai tiranni della famiglia Saud stanno dissanguando e rovinando i propri popoli e nazioni. Ancora non tutti i governanti al mondo si sono bevuti il cervello perdendo la dignitá ed il senso etico universale e sia Putin che al-Assad sono un chiaro esempio di veri statisti al servizio delle proprie nazioni e del bene comune internazionale. Ed é proprio per questa ragione e non solo per mere questioni di interessi economici ed energetiche che essi sono odiati e le proprie nazioni e popoli sono sotto attacco da parte della Lobby Usuraia globale: perché sono un ostacolo alla sua sconfinata brama di potere (per il NWO) e perché sono un cattivo esempio per il resto del mondo. Lunga vita a Putin e al-Assad: Dio li protegga e dia sempre forza a loro e agli eroici ragazzi delle Forze Armate Siriane e Russe baluardo e simbolo di libertá per tutti i popoli. SFP – 6 April 2014 http://wp.me/p1P9ia-8aO

666 FMI NWO USA ECCO COME AGISCE LA STRATEGIA DEL CAOS. la follia dei farisei Bildenberg per riempire di terroristi la Europa! ] [ Intervista a Paolo Sensini studioso e saggista che spiega quello che molti non vogliono vedere di Paolo Sensini - Francesca Morandi - 06/04/2014. Un fondamentalismo islamico folle e terrorista alle porte di casa nostra centinaia di milioni di euro spesi per missioni militari che non portano la pace Stati disintegrati sotto le bombe masse di civili in fuga disperati e spesso sfruttati. E poi: il business delle armi costruite da multinazionali occidentali che finiscono nelle mani di sanguinari guerriglieri in Africa e Medio Oriente dove le masse sono fanatizzate da regimi cosiddetti "alleati" e partner economici di Usa e Europa che a parole condannano le guerre etnico-religiose ma intanto contribuiscono a fomentarle. E' il mondo prodotto dalla "geopolitica del caos" spiegato nel suo ultimo libro "Divide et impera. Strategie del caos per il XXI secolo nel Vicino e Medio Oriente" (edizioni Mimesis) da Paolo Sensini studioso e saggista che sgombra subito il campo da possibili accuse di "complottismo" o "dietrologia": «Quello che ho registrato nel mio libro è la realtà dei fatti per chi la vuole vedere. Le mie fonti sono tutte verificabili: analisi di studiosi del settore della Difesa documenti del ministero degli Esteri di Israele e del Pentagono saggi di autorevoli think tank statunitensi dichiarazioni di consiglieri dell'amministrazione americana…».
Cosa intende per strategia del "divide et impera"?
«Documenti ed eventi confermano che sulla base di una precisa strategia esterna alcune aree del globo ritenute strategiche sono rese simili a zone "sismiche" che se opportunamente sollecitate esplodono innescando un focolaio di conflitto che viene fomentato al punto da rendere necessario un intervento militare da parte di forze straniere. Si scatenano così guerre che mirano a disintegrare interi Stati per controllarli meglio. Lo abbiamo visto in Afghanistan Iraq Libia e oggi lo vediamo in Siria dove i ribelli islamisti anti-Assad sono stati armati anche dall'Occidente».
Chi oggi mette in atto questa azione?
«Gli Stati Uniti Israele i Paesi del Golfo la Turchia concertano azioni per stabilire un'influenza su Stati ritenuti strategici per l'approvvigionamento energetico e delle materie prime».
L'imperialismo americano il peso di Israele negli Usa le pressioni di grandi lobby internazionali di armi e energia sono teorie già diffuse non crede?
«Non si tratta di "teorie" ma di "fatti" e non credo affatto che la gente sappia queste cose se non attraverso i film. Il mio intento è quello di fornire strumenti di informazione veritieri e verificabili per far conoscere situazioni reali. Nel mio libro riferisco fatti che sono alla luce del sole non teorie più o meno astruse. Non c'è nulla di occulto nell'azione delle lobby: negli Usa è noto a tutti quanto la lobby di Israele che opera all'interno del Congresso sia in grado di orientare la politica estera. E si conoscono bene le teorie "militariste" dei neoconservatori e i nomi delle multinazionali del petrolio con investimenti di centinaia di miliardi di dollari in Medio Oriente o di quelle di armamenti…».
Che ne pensa della Lockheed Martin con la quale il nostro Paese si è impegnato ad acquistare cacciabombardieri F-35?
«Risulta incomprensibile perché dobbiamo spendere montagne di soldi pubblici per la permanenza dei nostri soldati in Afghanistan un Paese con il quale l'Italia non ha mai avuto alcun contenzioso diretto. Per non parlare poi di tutti gli altri Stati in cui sono stanziati contingenti militari italiani».
E' in atto quella che lei chiama l' "Info-war" la "guerra dell'informazione"? Che significa?
«Si tratta di campagne mediatiche montate a tavolino per convincere l'opinione pubblica ad avallare una guerra presentata come necessaria per mantenere la stabilità o garantire i "diritti umani" mentre l'obiettivo è esercitare un dominio»
Per esempio?
«L'Iraq e la Libia sono paradigmatici. Entrambi ricchissimi di idrocarburi sono stati attaccati militarmente sulla base di prove false. Nel 2003 l'allora segretario di Stato americano Colin Powell tenne un discorso all'Onu e in mondovisione mostrò una provetta: la conferma dell'esistenza delle armi chimiche del regime di Saddam Hussein che ebbe come conseguenza l'intervento armato in Iraq. Lo stesso Powell rivelò poi che quelle prove erano fasulle. Oggi l'Iraq è uno Stato distrutto; stessa carneficina e medesime menzogne in Libia e in Siria»
In Libia e in Siria lei ha raccolto ulteriori testimonianze di quanto afferma…
«A Tripoli ho preso parte ai lavori della "Fact Finding Commission on the Current Events in Libya" nei giorni successivi all'inizio dei bombardamenti Nato e posso dire che sulle "fosse comuni" e sui "10.000 morti" raccontati dai media sono state narrate bugie strumentali. Stesse mistificazioni sono state fatte sui "ribelli di Bengasi" non certo aspiranti democratici anti-Gheddafi ma fomentati dal fondamentalismo islamico che sono stati organizzati armati e finanziati da potenze occidentali e dalle petromonarchie feudali del Golfo. Tutte pedine mosse per ottenere la Risoluzione Onu 1973 che a dispetto della richiesta di una "no-fly zone" ha dato il via all'intervento militare in Libia».
Ma tutto ciò è un folle "boomerang" per l'Occidente?
«Zbigniew Brzezinski politologo naturalizzato statunitense ha ammesso che nel 1980 dopo l'invasione sovietica dell'Afghanistan la Cia iniziò ad appoggiare i mujaheddin in funzione anti-sovietica. Questa strategia è continuata. Paradossale? Gli alleati di Washington in Medio Oriente sono l'Arabia Saudita il Qatar gli Emirati Arabi teocrazie islamiche che sono la negazione in radice della democrazia. Eppure proprio questi Stati padroni di emittenti come Al Jazeera (qatariota) e Al Arabiya (saudita) hanno guidato campagne di disinformazione mediatica che hanno contribuito all'intervento della Nato in Libia. Questi sono anche gli Stati dove l'integralismo islamico è fomentato come accade per il salafismo il wahhabismo o la Fratellanza musulmana dove le masse vengono fanatizzate con una versione dell'Islam che può essere definita senza mezzi termini come "pazzoide". Questi stessi Stati finanziano le moschee in Italia e in Europa e finanziano i ribelli islamisti che in Siria torturano e ammazzano i cristiani. Io sono uno storico non parteggio per alcun partito ma mi chiedo: dov'è finita la sinistra pacifista? Io dico: basta basta scatenare guerre e massacrare popoli. Ne va del nostro futuro».
http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=48087

[ tutta la civiltà sharia della LEGA ARABA ]
1. Un jihadista svizzero partito per la jihad in Siria ha accettato di fornire testimonianza della RTS. preso da un senso di rammarico spiega il suo indottrinamento attraverso la rete internet la sua vita sul posto e "mesi infernali" che ha vissuto nella sua esperienza.
2. Homs vicchia: un'autobomba preparato dai terroristi sicari esplode prima di portarla alla destinazione provocando tra 40 e 80 terrorista mercenario morto sotto le macerie di tre palazzi crollati a seguito dell'esplosione lasciando i cadaveri dei mercenari sotto.

Benjamin Netanyahu -- la soluzione palestinese due popoli una sola terra un solo regno con superficie di 400.000 kmq non si può realizzare senza il contributo della Arabia Saudita.. e se la Arabia SAUDITA non scende da noi? bisogna prepararsi al peggio del peggio: in modo inevitabile!

Gli insediamenti israeliani sono considerati illegali secondo il diritto internazionale? anche il terrorismo sharia è illegale secondo il diritto internazionale pertanto se la sharia permarrà nel mondo intero io sarò costretto a deportare tutti i palestinesi tuttavia in cambio della Sharia il King Saudi Arabia e soltanto lui può chiedere a me di distruggere lo Stato massonico di Israele per richiamare tutti i palestinesi del mondo di tornare in Palestina! ].. The Israeli prime minister has threatened to take unilateral measures against the Palestinian Authority (PA) unless it abandons plans to join 15 UN agencies and international treatises. Benjamin Netanyahu said on Sunday that the PA treaty move launched on April 1 undermines the US-brokered talks between Tel Aviv and the Palestinians. "Any unilateral moves they take will be answered by unilateral moves at our end" the Israeli premier said. The comments come as the Israeli-PA talks reached a new deadlock when Tel Aviv refused to free the final batch of over 100 Palestinian prisoners in late March as part of a deal for the resumption of the negotiations. The PA in response decided to go ahead with its applications to adhere to the international treaties and join the agencies. Representatives from Israel and the PA are set to meet US envoy Martin Indyk on Sunday in an effort to keep the so-called peace talks on track.
On April 4 US Secretary of State John Kerry said there were "limits" to the time and energy that the US administration could give to the talks. The release of Palestinian prisoners is not the only thorny issue that has been hindering the negotiations between the two sides. Since the resumption of the direct talks last July Palestinians have also objected to Israel's illegal settlement expansion in the occupied Palestinian territories.
The Israeli settlements are considered illegal under international law. However Netanyahu says the settlement construction is part of Tel Aviv's policy and will not stop.
The PA also refuses to recognize Israel as a Jewish state saying it would not accept any agreement with the regime which fails to include East al-Quds (Jerusalem) as the capital of a future Palestinian state.

intenzionalmente USA UE NWO 666 ONU Fmi agenda talmud [ amici di ] LEGA ARABA califfato mondiale sharia imperialismo (per motivi opposti) hanno diffuso addestrato finanziato formato gli jihadisti in Siria per rendere inevitabile la distruzione di una guerra mondiale nucleare.. adesso inizierà il terrorismo islamico in Europa e l'Europa brucerà!] SOLTANTO LA CONDANNA DELLA SHARIA O LA DISTRUZIONE DELLA LEGA ARABA CON UN ATTACCO NUCLERE DI ISRAELE POTREBBE SALVARE IL MONDO.. non solo mettono nell'acido i cadaveri degli islamici europei che sono morti per rubare la loro identità! ] [ West must face fact Assad standing tall: Analyst. syrian President Bashar al-Assad. Sun Apr 6 2014 Related Interviews: 'Turkey to up ante as Assad gains grow' 'Syria militants are to begin to flee'. [ Related Viewpoints: Saudi Arabia's arms rush to Syria ] The Western governments' support for militants fighting the government of President Bashar al-Assad has turned into a global threat an academic writes in a column for the Press TV website. "Continued support for foreign extremists and al-Qaeda affiliates is no longer simply a regional threat; it has become a global threat much greater than what existed in Afghanistan" Professor Mohammad Marandi wrote on Sunday. The academic also advised the Western governments to set aside their illusions about the overthrow of President Assad. "It is clear that - as the Iranians were saying from the start - the Syrian government will not collapse and that the only way forward is for this reality to be acknowledged" wrote Marandi. he warned that taking side with one party in the ongoing conflict in Syria will result in "more death and destruction." Marandi said the international community has to "support an election where the Syrian people choose their own leadership." He said it has become clear that foreign-backed militants have been behind the crisis in Syria while "their regional and Western backers" persistently laid the blame on the Syrian government. Marandi said the US and its allies initially assumed that the crisis in Syria was "more birth pangs of a new Middle East" or "or perhaps a dagger through the heart of the Islamic Republic" but now after innumerable deaths and unmentionable destruction they have come around to the views of Iran from the beginning. Cities and towns across Syria have frequently come under mortar and rocket fire by foreign-sponsored militants since crisis erupted in the Arab country over three years ago. The latest militant attacks on civilian areas come after the Syrian army liberated and purged a number of strategic areas interrupting major supply lines of the armed militants across the country. Syria has been gripped by crisis since March 2011. President Assad has pledged that his country would strike terror "with an iron fist."

#Merkel masonic system JaBullOn -- come mai negli ultimi 10 anni voi tedeschi siete diventati così ricchi scienziati ed intelligenti mentre noi italiani ed europei tutti noi siano diventati così incapaci deficienti stupidi e poveri dico soprattutto poveri?.. non è che voi siete i ladri aggiunti sotto il ladrone Rothschild Spa FMI?

US eyeing drone strikes in Syria [ criminal satanic USA big terrorist in the world ]
US Congressional officials say the idea of using drones in Syria is becoming popular in Washington. US Congressional officials say the idea of using drones in Syria is becoming popular in Washington.
Fri Feb 21 2014 'US policy on Syria truly ridiculous''US losing opportunity in Iran N-talks'
Related Viewpoints: Bye Bye American Pie
http://www.presstv.ir/detail/2014/02/21/351659/us-eyeing-drone-strikes-in-syria/

Arutz Sheva Appeal: Help Yaffo's Ethiopian Jewish Community. Our Ethiopian Jewish brethren need our help - make this a truly special Pesach. By Jonathan Boofti
First Publish: 4/4/2014 9:29 AM / Last Update: 4/6/2014 9:15 AM
Ingathering of exiles: Ethipian JEws celebrate Sigd. As Passover approaches a massive operation is already underway to prepare for what is probably the largest Pesach Seder in Israel. Once again more than fifteen hundred Ethiopian Jews will gather in the ancient city of Yaffo (Jaffa) south of Tel Aviv to attend this communal Seder which reflects so much the miracle of the ingathering of the exiles a miracle that today we are able to witness with our own eyes thank God.
This is a huge effort in the main it is privately funded and we at Arutz Sheva have taken it upon ourselves again to play our part in securing the funds required to ensure a momentous evening for our Ethiopian Jewish brethren and their families and children.
We welcome you all our Friends and Arutz Sheva readers to join us in helping by donating to this worthy cause.
If you would like to participate in this worthy cause please click here fill out the brief form and help make this Pesach truly special.

my JHWH --- in tutte le false democrazie massoniche i politici sono massoni traditori.. ecco perché i popoli sono come pecore senza pastori! infatti gli uomini del potere rappresentano Rothschild e non la Costituzione!

Mogherini 'preoccupazione per negoziato Israelo-palestinese. [ Italia come tutte le false democrazie massoniche senza signoraggio bancario.. deve belare insiema a Rothschild. 322 Bush. ecco perché Israele potrebbe trovare un alleato affidabile soltanto in me! l'attaacco nucleare preventivo conto la LEGA ARABA è la unica soluzione! ] Farnesina - Il Ministro degli Esteri Federica Mogherini ha espresso grande preoccupazione per gli ultimi sviluppi del negoziato Israelo-palestinese.

QATAR [ SU EVIDENTE ORDINE SAUDITA protegge terroristi assassini di martiri cristiani ]. Doha respinge la richiesta di estradizione di 28 Fratelli Musulmani egiziani [ questa è la verità di questa menzognera islamica finzione di un teatrino di bugie in realtà se non viene rimossa la Sharia sono tutti una sola cricca criminale un solo califfato mondiale UMMA aumma aumma! ]
Notizie Geopolitiche – La richiesta di estradizione di 28 Fratelli Musulmani formulata dall'Egitto al Qatar tramite l'Interpol non è andata a buon fine: le autorità di Doha si sono infatti rifiutate di consegnare i 28 cittadini egiziani fra i quali l'ex ministro degli Investimenti dell'era Morsi Yehya Hamed e altri dirigenti del gruppo islamico ora

IL GIAPPONE è IN CERCA DI GUAI E CREDE DI ESSERE IL PADRONE DELLO SPAZIO AEREO INTERNAZIONALE!
L'Aeronautica militare giapponese fa innalzare i caccia: allarme russi
© Foto: wikimedia.org/Kirill Naumenko/cc-by-sa 3.0
I caccia giapponesi sono stati fatti alzare già 3 volte negli ultimi due giorni per allarme.
Domenica come venerdì l'aereo russo da ricognizione elettronica Il-20 ha eseguito il volo sul Mar del Giappone sabato due Il-38 antisommergibili hanno disturbato la pace. Lo spazio aereo giapponese non è stato violato.
I militare giapponesi ritengono che l'attivazione degli aerei russi è causata dalla minaccia di nuovi lanci missilistici dalla Corea del Nord.
Il Ministero della Difesa della Russia ha ripetutamente dichiarato che durante i voli previsti sulle acque neutrali gli aerei russi non violano lo spazio aereo del Giappone.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_06/LAeronautica-militare-giapponese-fa-innalzare-i-caccia-allarme-russi-0369/
Il Giappone fa alzare in volo i caccia sull'allarme per bombardieri russi
18 novembre 2013 16:01
Giappone decolla un caccia per intercettare aereo russo
1 novembre 2013 23:14
Caccia di sesta generazione aereo del futuro
28 agosto 2013 18:03
Russia iniziata la progettazione del caccia di sesta generazione
26 agosto 2013 20:47
L'Indonesia potrebbe acquistare caccia russi
8 gennaio 13:19
Caccia giapponesi in volo contro i bombardieri russi durante le esercitazioni
15 luglio 2013 23:37
Il Giappone alza i caccia per intercettare aerei russi
26 marzo 22:41
La Russia nega la violazione dello spazio aereo del Giappone

Nissan 1 5774 4/1/2014. Pollard: 666 NAZI GENDER ANTICHRIST 322 NWO Obama's Jewish Bargaining Chip. Rumor has it that Jonathan Pollard is now in play as a bargaining chip: with his release set before Passover the holiday of freedom in exchange for Israel releasing another 400 terrorists. I read the report today and felt sick. Jonathan Pollard is no terrorist. Why conflate the two issues?
Jonathan Pollard should be set free because he shouldn't be in jail. He should be set free for humanitarian reasons. He's no threat to anyone. He is incarcerated only because he is a Jew. And to release 400 more terrorists with the astronomical recidivism rate? In exchange for Washington doing the right thing? Releasing 400 Jew-murderers into the Jewish State for one very ill Jewish man who presents no danger to anyone in the world?
So President Obama can give his Jewish voters one more argument to make against those who say Obama is the worst president for Israel ever?
He will be able to say "I have done what no other U.S. president was willing to do. I released Jonathan Pollard. I have proved my friendship to Israel and to the Jewish people." President Obama and Prime Minister Netanyahu. If looks could kill.
At the same time he forces the release of hundreds of murderers into our land who will prey on the Jewish people in their own state at last after thousands of years.
It is absolutely sickening. It can't be countenanced. And yet I sense my own hypocrisy and that of those who agree with me. How many times did we say "He (Kerry Obama et al.) wants us to release murderers but the U.S. won't release Jonathan Pollard who is no terrorist and has served his sentence way past the limits of human decency?"
We ourselves conflated the two issues where no linkage should ever have been made.
And now we all see the error some of us more clearly than others.
What the Israeli PM should do MUST do now is to make very clear that we do not trade in human cargo. Pollard should be released because it's the only decent thing to do. And he should absolutely refuse to release any more terrorists for any reason whatsoever. No terrorists SHOULD ever have been released and especially not in exchange for Pollard. But how will we live with ourselves now if we have the chance to get Yehonatan ben Malka out of prison and we don't do what needs to be done to make that happen? I don't want to speak the words. But what if his health further deteriorates as we hold fast to our refusal to deal: this for that—future dead Jews God forbid for one live but very ill Jew who languishes in prison needlessly?
It hurts. All we can do is look to the lesson in the story of Rabbi Meir of Rothenburg who died in prison rather than allow the Jewish community to pay ransom money in exchange for his release. Only 14 years after his death was a ransom paid in order to retrieve R. Meir's body for burial. Tombs of Meir of Rothenburg (left) and Alexander ben Salomon Wimpfen who paid the ransom (right) in the Jewish cemetery in Worms Germany (Wikimedia Commons CC-BY-SA Jörg Bürgis)
It hurts. Oh how it hurts. But I think we must refuse. The question is whether it matters what I or anyone else thinks? We didn't want the Disengagement and they did it anyway. We didn't want any prisoners released and they were anyway.
Ultimately it doesn't seem to matter what we think or what we want. Our government acts by executive fiat and we have no voice no say in the matter.
What will happen will happen.
And I fear for the future.

LA LEGA ARABA FARà FARE ALL'ISLAM ( per colpa della Sharia califfato nazi) LA STESSA FINE DEL NAZISMO MA LORO SONO TROPPO MANIACI RELIGIOSI PER CAPIRE QUESTO! ] e che loro sono satanisti? questo è evidente! loro hanno meno paura della morte che di me UNIUS REI che io sono la fratellanza universale! [ Palestinians will Face 'Tsunami' of Legal Charges at Hague. Legal NGO chief vows to hit Hamas and Fatah with charges of terrorism once Palestinians join the International Criminal Court. By Gil Ronen. First Publish: 4/6/2014 Nitzana Darshan-Leitner. Shurat Hadin a non-governmental organization that operates against Palestinian terrorists through the courts said it would lodge 'a tsunami' of criminal complaints against senior Palestinians with the International Criminal Court (ICC) which is based in The Hague. Following the signing of 15 international treaties by the Palestinian Authority (PA) in order to be accepted into UN organizations and the PA's ongoing threat to join the ICC Shurat Hadin has begin preparing charges against senior PA officials for involvement in terror attacks. In the documents to be filed to the ICC Shurat Hadin's lawyers will claim that the senior officials including people from Hamas and Fatah bear direct responsibility for terror strikes against Israel which they abetted and encouraged. In April of 2013 Shurat Hadin launched a campaign for collecting the names and details of hundreds of Israeli terror victims who could serve as complainants in the international courts. The group is now using that information to prepare the charges against the Palestinian officials. Ever since the PA was accorded observer-state status in the UN last year Palestinian leaders have been threatening Israel with the possibility that they will ask to be members of the ICC in order to be able to file charges of war crimes agsint Israeli military officers and soldiers as well as political leaders. They claim that the Jewish settlements in Judea and Samaria are illegal and constitute a breach of the Fourth Geneva Convention. Shurat Hadin notes however that once an entity joins the ICC that court's powers can also be turned against it. Just as the Palestinians will be able to file charges against Israel Israelis and non-Israelis who fell victim to Palestinian terror will be able to file charges against leaders of Hamas and Fatah. Shurat Hadin says that the Palestinian leaders in Gaza Judea and Samaria may well face "a tsunami of criminal complaints" regarding war crimes. "Luckily we knew what was coming and over the past year we have been collecting testimony from terror victims in Israel to serve as a basis for charges in the ICC" said Shurat Hadin Chairperson Attorney Nitzana Darshan-Leitner. "It was clear to us that besides launching a third intifada of violent terror the Palestinians' only real option was turning to the ICC against Israel."
"We believe that these proposed charg

Il Boeing scomparso evitava il rilevamento radar SATANISTI CANNIBALI CIA? LORO SANNO PERCHé! ] Probabilmente lo scomparso Boeing-777 malese evitava il rilevamento dalle stazioni radar dopo la scomparsa dagli schermi radar riferiscono i media citando un alto funzionario del governo della Malesia. Gli esperti sono giunti a tale conclusione dopo aver esaminato i dati dei radar degli Stati nello spazio dei quali potrebbe essere passata la rotta dell'aereo scomparso. Secondo i recenti rapporti l'aereo militare cinese che partecipa alla ricerca del Boeing scomparso ha scoperto la notte di domenica "oggetti bianchi" sulla superficie dell'acqua. Al momento non è stata stabilita la natura degli oggetti. Il Boeing-777 è scomparso l'8 marzo diretto da Kuala Lumpur a Pechino. A bordo si trovavano 239 persone.: http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_06/Il-Boeing-scomparso-evitava-il-rilevamento-radar-7781/


LEGA ARABA ATTRAVERSO LA SHARIA VUOLE SOFFOCARE IL MONDO! ] ECCO PERCHé LA GUERRA MONDIALE è INEVITABILE! ] [ Israele è pronto per i colloqui di pace con i palestinesi. Israele è pronto per i colloqui di pace con i palestinesi ha dichiarato domenica il Premier Benjamin Netanyahu.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_06/Israele-e-pronto-per-i-colloqui-di-pace-con-i-palestinesi-2384/


King Saudi Arabia e Unius REI: possono trovare una soluzione ad ogni problema che è nel mondo! ] Netanyahu: 'Terrorists' will Pay for Slashed Tires. Prime Minister uses language that is usually reserved for murderers in reaction to vandalizing of IDF vehicle. By Gil Ronen. First Publish: 4/6/2014 Tires repaired after January vandalism. IDF Spokesman. Prime Minister Binyamin Netanyahu used language that is usually reserved for terrorist murderers in a reaction to the vandalizing of the military vehicle that serves the IDF Commander of the Samaria Regiment Col. Yoav Yarom. The vehicle's tires were slashed in an apparent "price tag" action by extremist Jews at Yitzhar.
"We will act with zero tolerance against whoever harms the IDF or its commanders" vowed Netanyahu. "The terrorists will pay the price for their criminal act."
Sunday's attack was the second time that the tires of the vehicle that serves Col. Yarom were slashed at Yitzhar this year. Defense Minister Moshe Yaalon branded the incident "extremely serious" and said it warranted an "uncompromising response."
"In my eyes we are talking about terrorism for all intents and purposes" he added. "We must uproot these phenomena and wage an all-out war against them."
"We cannot allow a marginal and violent group of extremists to challenge the rule of law" he added and noted that Col. Yarom worked "day and night" to ensure the security of local Jewish communities against Arab terrorism. An Arab village in the Galilee was targeted in a suspected "price-tag" incident last week according to police.
Around 40 cars had their tires slashed in the predominantly Christian village of Jish in northern Israel which lies some 25 kilometres (15 miles) north of the Sea of Galilee police spokeswoman Luba Samri said Thursday morning
Although police and the Israel Security Agency (ISA or Shin Bet) have made a priority of tracking down Price Tag perpetrators they are almost never caught or convicted. Part of the reason may be that the perpetrators have been taught various techniques of dealing with Shin Bet interrogations by veteran activists who experienced many such situations. Another reason is apparently that many of the suspected Price Tag operations have turned out to be staged by Arabs and leftists in order to besmirch the Jews.

Ministro degli Interni tedesco: gli USA non conoscono i limiti dello spionaggio elettronico
[ quindi diamo noi a loro lo stesso ergastolo che loro hanno dato al nostro israeliano Jonathan Pollard? ] Gli Stati Uniti non conoscono i limiti dello spionaggio elettronico ha dichiarato oggi il ministro degli Interni della Germania Thomas de Maizière nell'intervista ai giornalisti tedeschi.Secondo lui la National Security Agency (NSA) ha indicato i dati insufficienti sulle sue attività nel territorio della Germania. Il Ministro ha espresso dubbi sul fatto che un accordo anti-spionaggio un giorno sarà concluso tra Berlino e Washington. Secondo i documenti rivelati dall'ex agente della CIA Edward Snowden la NSA intercettava mensilmente in Germania fino a 500 milioni di comunicazioni telefoniche e via Internet.: http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_06/Ministro-degli-Interni-tedesco-gli-USA-non-conoscono-i-limiti-dello-spionaggio-elettronico-1843/


Nigeria: Widows of martyrs.. In this report you'll meet three amazing woman in Nigeria whose husbands were killed because of their faith in Jesus Christ. You will be inspired as Monica Fatu and Esther share their stories of tragedy and relate how the Lord has given them the strength and courage to be witnesses of God's love and forgiveness. You will also discover how Christians in Canada and other parts of the world are standing with these brave sisters in Christ!
Length 12:34 http://persecution.tv/video?task=videodirectlink&id=468
From The Voice of the Martyrs Canada

sharia saudi imperialism -- More than 100 Killed in Brutal Attacks. Damages from the attack. Photo: World Watch Monitor. More than 150 people were killed recently in separate attacks on predominantly Christian villages. Late at night on March 14th suspected Fulani militants armed with guns and machetes raided three villages -- Ugwar Sankwai Ungwan Gata and Chenshyi -- in Kaduna state killing at least 114 people. Many of the victims were burned alive. The casualties included a pastor's wife and her three children. Two days later militants suspected to be part of the group Boko Haram killed two people in Pela Birni village of Borno state. Two churches and many homes were also set on fire. "The gunmen invaded our village at about 10 o'clock in the evening on Sunday. They started shouting 'God is Great.' In some houses they did not shoot at the residents but ordered them to vacate their houses and set them ablaze."
Pray that God will comfort and heal all those who are injured traumatized or grieving as a result of this senseless violence. Ask Him to bring an end to these murderous attacks in Nigeria and pray that those in authority will do more to stand against this injustice. Lift up both the Fulani and Boko Haram militants to our Lord asking Him to work powerfully in their hearts that they may repent and follow Him.
To learn more about Nigeria's persecuted church please visit the Nigeria Country Report.

Pakistan : Christians Sentenced to Death for Blasphemy. Sources: Release International World Watch Monitor
Thursday 03 April 2014
Militant Islamist attacking Joseph Colony in March 2013
Photo: Abid Nawaz via World Watch Monitor
Sawan Masih a Christian road sweeper and father of three from Lahore was sentenced to death for blasphemy on March 27th. Sawan was also fined 200000 rupees (approximately $2250 CAD). The trial was conducted in the Lahore Camp Jail where Sawan has been unable to leave due to the threats on his life.
http://www.persecution.net/component/optioncom_fjrelated/Itemid879/id0/layoutblog/viewfjrelated/
Read more...
=======================
India : Believers Targeted for their Faith Throughout Country
Sources: Evangelical Fellowship of India Morning Star News
Thursday 03 April 2014
Around midnight on March 5th approximately 30 Hindu militants forcefully entered the home of Pastor Ramsai Netam in Bhanupratappur Chhattisgarh accusing him of forcefully converting people and practising witchcraft. Dragging him to a cultural hall the mob then beat the pastor as well as his two sons who tried to protect him. The next morning the police arrived at the scene and brought Pastor Ramsai to a nearby hospital where he was treated for a serious head injury. However the police recorded the cause of the wound as an "injury sustained from falling from a tree."
Read more...
========================
Kenya : Six Fatalities After Church Attacked by Gunmen
Sources: Open Doors World Watch Monitor Christian Solidarity Worldwide
Thursday 03 April 2014
Survivor of Mombasa church attack
Photo: World Watch Monitor
On the morning of March 23rd as a congregation gathered for worship at their church in Likoni a hooded gunman burst through the church's back door and began firing indiscriminately. Those who tried to flee through the church's main door were met with gunfire from several more assailants waiting outside.

Read more...
====================
Uzbekistan : Christian's Home Raided; New Decree Increases Repression
Sources: Forum 18 News Service VOM USA
Thursday 27 March 2014
Photo: Flickr / bloomsberries
On January 20th Natalya Gaiyer had her home raided and several hundred Christian books confiscated by secret police working for the National Security Service (NSS) and Anti-Terrorism Department. Natalya who lives in Tashkent and is a member of an officially registered Baptist church was also ordered to pay a fine equal to about $130 at least three months' salary in Uzbekistan for possessing the books.

Read more...
=========================
Tanzania : Bombings Launched Against Three Churches
Sources: Release International Morning Star News World Watch Monitor World Evangelical Alliance Religious Liberty Commission
Thursday 27 March 2014
Christ Church Cathedral in Stone Town
Photo: Flickr / David Berkowitz
Christians are said to be "shaken and afraid" after suspected Islamic militants launched attacks on churches in three different locations on the semi-autonomous island of Zanzibar last month. While Tanzania's population is 54 percent Christian Zanzibar is more than 97 percent Muslim.

Read more...
========================
Nigeria : More than 100 Killed in Brutal Attacks
Sources: World Watch Monitor Vanguard Release International
Thursday 27 March 2014
Damages from the attack
Photo: World Watch Monitor
More than 150 people were killed recently in separate attacks on predominantly Christian villages. Late at night on March 14th suspected Fulani militants armed with guns and machetes raided three villages -- Ugwar Sankwai Ungwan Gata and Chenshyi -- in Kaduna state killing at least 114 people. Many of the victims were burned alive. The casualties included a pastor's wife and her three children.
Read more...
===============
Pakistan : Asia Bibi's Appeal Hearing Postponed
Sources: Asia News Release International
Thursday 20 March 2014
Remember in prayer Asia's
husband and children.
The appeal hearing for Asia Bibi a Christian woman imprisoned for blasphemy has been postponed "to a later date." Asia was arrested in 2009 on charges of insulting Mohammed and later sentenced to death. Since then she has been waiting for her appeal to be heard while being held in isolation at the women's prison in Sheikhupura (Punjab). (For more on Asia's case click here.)

[ non potete riempire internet di perversioni sessuali e poi meravigliarvi di queste cose la lussuria domina facilmente gli uomini.. ecco perché la proibizione per i preti di potersi sposare è un crimine Ecclesiatico contro la legge naturale fondamentale troppo grave.. poiché ecclesiastici loro ipocritamente condannano il clericalismo ed invece ne sono dentro fino al collo visto che il clericalismo nega il vangelo come direbbe don Zeno a Nomadelfia! ] 1. Sesso con ragazzini arrestato sacerdote il Resto del Carlino Ravenna. 2. E' ambasciatore il diplomatico italiano arrestato a Manila. Daniele Bosio ambasciatore in Turkmenistan avrebbe violato la legge sui minori. Per la polizia sarebbero coinvolti tre bambini

MIRACOLO [ ecco cosa il comunismo faceva e continua a fare in Cora del Nord ai cristiani ] Il soldato che doveva fucilare Wojtyla: "Lo fissai la mia mano si fermò"
L'ufficiale dell'Armata Rossa e il giovane Karol seminarista. di FRANCESCO BIGAZZI
Sirotenko con la moglie poco prima di morire (Ansa) LA PRIMA volta che pensai al miracolo fu quando una decina di anni fa lessi sull'agenzia Tass la storia di un maggiore dell'Armata Rossa: durante la liberazione di Cracovia dai nazisti salvò la vita a un giovane seminarista polacco proprio colui che il 16 ottobre 1978 sarebbe diventato il Papa di Roma. La seconda alcuni anni fa quando dopo un lungo silenzio mi fu recapitata a San Pietroburgo una lettera dello stesso maggiore con dentro alcune foto ricordo e la lettera che gli aveva scritto Papa Wojtyla per il suo 85mo compleanno. La sorpresa maggiore è stata quando nel tentativo di ringraziarlo telefono a casa sua nella piccola città industriale di Armavir vicino a Krasnodar ai piedi del Caucaso: apprendo che l'ex-maggiore dell'Armata Rossa Vassili Trofimovic Sirotenko appassionato di storia antica fino al punto di diventare professore di Storia medievale nell'Università locale era già morto da almeno un anno. "QUEGLI occhi! occhi di un'intensità particolare che quando si incontrarono con i miei rimasi turbato come se tutto intorno a me si illuminasse" mi aveva detto la prima volta che eravamo stati a trovarlo a Armavir per verificare una storia che non può fare a meno di generare stupore. Gli occhi del giovane seminarista Karol Wojtyla che ha salvato due volte - la prima quando il suo battaglione lo libera dai nazisti e la seconda quando lo sottrae alle grinfie del KGB - lo seguiranno tutta la vita. L'emozione più grande la proverà quando nel 1978 osservando la fotografia del nuovo Papa Giovanni Paolo II in un giornale illustrato gli scappa un urlo: "Sono i suoi! Sono quelli di Karol. Gli stessi occhi neri con quegli straordinari bagliori azzurri". Il maggiore Sirotenko al seguito del 59mo corpo d'armata del primo fronte ucraino guidata dal generale Konev riceve l'ordine di prendere Cracovia senza la copertura dell'aviazione o dell'artiglieria. Stalin ha ormai ricevuto a Yalta la garanzie che la Polonia sarebbe entrata nell'orbita sovietica. L'esercito nazista ormai non oppone più resistenza e in pochi giorni il 17 gennaio 1945 Cracovia è liberata. Il giorno dopo il 18 gennaio il maggiore Sirotenko è impegnato con il suo reparto in una missione delicata: sottrarre ai nazisti una cava di pietra collegata all'industria chimica Solvay dove si trova un centinaio di prigionieri polacchi. Il giovane seminarista Karol Wojtyla che durante la guerra lavorava come operaio alla Solvay è tra i 18 seminaristi nel gruppo di prigionieri in mano a tedeschi. Gli operai furono lasciati dai sovietici subito dopo la liberazione della cava. Per i 18 seminaristi la situazione era invece molto delicata. ESISTEVA infatti una direttiva di Stalin "in base alla quale tutti i prigionieri politici o religiosi dovevano essere inviati immediatmente in Urss". Per molti di loro come è emerso dalle ricerche del Memorial di Mosca e del Centro nomi ritrovati di San Pietroburgo il trasferimento era solo il preludio per un lungo calvario attraverso i campi dell' Arcipelago Gulag che il più delle volte finiva con una morte atroce. "Ancora oggi - tentava di spiegare Vassili Trofimovic - non posso spiegare che cosa mi passò per la mente e che cosa riuscì a illuminarmi perché considerai quel giovane polacco una persona molto singolare. Di colpo dopo tanti anni di ferrea disciplina e battaglie per la prima volta mandai a quel paese i regolamenti senza stare a pensare che rischiavo moltissimo". Ignorando i continui richiami del commissario politico A. Lebedev - "Compagno maggiore che cosa vuol fare con quel seminarista? Ha deciso di ignorare gli ordini di Stalin? La disposizione del 23 agosto 1940 sugli ufficiali insegnanti e seminaristi polacchi non la convince?" lo ammoniva il commissario - decise di portare personalmente il giovane Karol e i seminaristi fuori dal campo di prigionia. E lo lasciò andare con una scusa: "Non potevo fucilarlo". La guerra continua ancora per qualche mese il maggiore Sirotenko segue gli spostamenti del confine sempre avanti fino ad arrivare a Graz. Torna in patria nel 1946 si sposa e subito dopo rientra nell'Università dove approfondisce gli studi di storia romana. L'EX MAGGIORE dell'Armata Rossa scrive libri e insegna l'arte militare fino a quando nel 1978 ritrova il giovane Karol alla guida della Chiesa cattolica. Non perde tempo e fa di tutto per riallacciare un'amicizia che non ha avuto mai modo di sbocciare. Scopre così che Papa Wojtyla gli era stato sempre riconoscente per quel gesto. Nel 2000 in occasione del suo ottantacinquesimo compleanno fece pervenire a Armavir un messaggio di auguri. "Nella busta - ricorda Sirotenko - c'era una foto dalla quale mi scrutavano gli stessi occhi neri con riflessi azzurri che avevo visto nel 1945 anno della Vittoria. Nel biglietto era scritto che il Papa pregava sempre per me" Nella lontana Armavir il vecchio professore guardava la lettera e con emozione mi prometteva: "Vedrai che ti arriverà una copia". (Ha collaborato Irina Frolova)
http://qn.quotidiano.net/esteri/2014/04/06/1049476-wojtyla-soldato-fucilato.shtml

CIA 666 cannibali NSA --- perché voi avete fretta di leggere in anticipo quello che io sto scrivendo? così in questo modo voi mi fate vibrare il monitor!

Lagarde-Draghi nuovo scontro [ una sola Spa associazione di criminali internazionali traditori che hanno rubato per Rothschild la nostra costituzionale sovranità dei popoli schiavi! ]. Il numero uno del Fmi: "Diciamo ciò che abbiamo da dire". "Non siamo guidati dall'agenda di altre istituzioni. Riteniamo da tempo che la Bce debba affrontare il tema dell'inflazione". Bce tassi fermi: 025%. Draghi polemizza con Fmi. New York 6 aprile 2014 - Continua la polemica a distanza tra Mario Draghi presidente della Bce e Christine Lagarde direttore generale del Fondo Monentario Internazionale. "Diciamo quello che abbiamo da dire quando riteniamo che sia appropriato dirlo. Non siamo guidati dall'agenda di altre istituzioni. Riteniamo da tempo che la Bce debba affrontare il tema dell'inflazione" afferma la Lagarde in un'intervista a Fox. Il numero uno Fmi torna così a incalzare il presidente della Bce Mario Draghi che da Francoforte giovedì scorso aveva replicato al 'consiglio' già espresso dal Fmi di agire per fronteggiare lo spettro della deflazione. "Penso che l'Fmi recentemente sia stato molto generoso nelle sue raccomandazioni su quello che dovremmo e non dovremmo fare per questo gli siamo molto riconoscenti" era stata la risposta di Draghi il quale aveva poi aggiunto: "'In tutta onestà mi piacerebbe che il Fmi fosse generoso" nell'offrire consigli "anche ad altre banche centrali ad esempio che rilasciasse comunicati il giorno prima di una riunione della Fed"

Christine Lagarde bacchetta Mario Draghi: "diciamo quel che dobbiamo e non parliamo del fatto chenoi abbiamo rubato la sovranità monetaria per trasformare il pianeta in un cimitero di schivi!" Il direttore generale del FMI 666 nazi NWO esorta ad agire sull'inflazione. 06 aprile 2014 ''Diciamo quello che abbiamo da dire quando riteniamo che sia appropriato dirlo. Non siamo guidati dall'agenda di altre istituzioni ( e cosa ha detto?).

Bush 322 Kerry --- voi non riuscirete mai a vedere il vostro Regno di satana e satana stesso camminare sulla terra nel vostro regno degli zombies! Finché gli ebrei sono diffusi per il mondo? questo è impossibile semplicemente perché la loro ebraicità supera il loro satanismo! Quindi dateli tutti a me per il mio Regno di Palestina.. così dopo il mio Regno: della fratellanza universale la vostra agenda potrà riprendere senza impedimenti o incidenti!

king SAUDI ARABIA -- se tu hai un pane soltanto e poi tu hai 4 mamme che allattano il loro bambino di 4 nazioni diverse e di 4 religioni diverse.. se poi tu non dividi quel pane in 4 parti perfettamente uguali.. la tua speranza di entrare nel regno di Dio è perduta la tua mente: è sotto il controllo dei demoni lo Spirito Santo non è in te! perché tutte le religioni che sono state contraddette dalla legge naturale sono religioni che sono state corrotte al punto tale da non poter essere più salvifiche!

[ ma Onu UE Amnesty nazi hanno detto: "no! sharia deve uccidere Israele ed il genere umano!". ] 4/04/2014 INDIA. For Karnataka bishop future elected officials must respect human dignity and religious freedom. by Henry D'Souza. In the Diocese of Bellary the Catholic and other Christian communities are constituted largely of Dalits. Speaking to AsiaNews the prelate noted that it is important for them to exercise "their right to vote" which they should do "with intelligence and good sense" by "choosing leaders who can really bring reforms to the country." At the same time he calls on the authorities to improve education and health care.


04/04/2014. INDIA. Vescovo del Karnataka: I futuri governanti rispettino la dignità umana e la libertà religiosa [ ma Onu UE Amnesty nazi hanno detto: "no! sharia deve uccidere Israele ed il genere umano!". ] di Henry D'Souza**vescovo della diocesi di Bellary (Karnataka). Nella diocesi di Bellary cristiani e cattolici sono dalit. Il presule spiega ad AsiaNews "l'importanza di esercitare il proprio diritto di voto con assennatezza e intelligenza scegliendo leader che possano davvero portare riforme per il Paese". Nella zona il governo deve migliorare l'offerta formativa e l'assistenza sanitaria. Mumbai (AsiaNews) - Votare per eleggere rappresentanti politici che promuovano la dignità umana e la libertà religiosa e di coscienza. È l'invito di mons. Henry D'Souza vescovo di Bellary (Karnataka) affidato a una riflessione su AsiaNews. Nella sua diocesi cattolici e cristiani sono tutti dalit ("fuoricasta") più aperti al messaggio evangelizzatore della Chiesa cattolica ma più "abbandonati" dal governo. In vista delle elezioni generali 2014 la qui prima fase inizierà il prossimo 7 aprile il presule ricorda i problemi che colpiscono questa comunità: grande povertà mancanza di offerta formativa statale e un settore sanitario poco attento. Questioni che colpiscono in particolar modo "le famiglie i bambini e i giovani". Di seguito la riflessione di mons. D'Souza. (Traduzione a cura di AsiaNews) Nei tre distretti coperti dalla diocesi di Bellary vivono circa 30mila cattolici e un buon numero di cristiani. Abbiamo cercato di sensibilizzare e motivare queste persone spiegando loro l'importanza di esercitare il proprio diritto di voto con assennatezza e intelligenza. Le persone non dovrebbero lasciarsi abbindolare da guadagni immediati ma avere una visione più a lungo termine scegliendo leader che possano davvero portare riforme per il Paese. Non è solo una questione di voto ma di fare la scelta giusta con la giusta intenzione e la capacità di chiedere ai nostri rappresentanti di essere fedeli al popolo e garantire alla gente una vita dignitosa e libera.
Queste persone appartengono alla comunità dalit e sono più aperte ad accogliere l'evangelizzazione. Per questo è ancora più importante che le persone votino per difendere e garantire la propria libertà di culto e di coscienza. le nostre famiglie hanno bisogno di libertà religiosa perché la fede le sostiene le nutre e le rafforza. Oltre a questo c'è urgente bisogno di posti di lavoro per permettere a queste famiglie di essere autosufficienti dal punto di vista economico. I bambini che sono il nostro futuro hanno bisogno di un'istruzione di qualità. In queste zone la Chiesa cattolica è la prima a occuparsi di educazione ma anche il governo deve occuparsene investendo in istituti qualificati per la nostra nuova generazione. I nostri giovani hanno il diritto di essere guidati per diventare leader di successo. Hanno bisogno di formazione scientifica per poter diventare bravi agricoltori e allevatori. Il futuro è nel grano non nelle pistole. Le persone non si nutrono con i proiettili. Di recente abbiamo organizzato un laboratorio per alcuni di loro ma questo dovrebbe essere fatto a livello nazionale. Qui nel nord del Karnataka anche la sanità è in condizioni di estrema gravità e causa grande indignazione tra la gente. È di assoluta importanza che le persone vivano godendo di piena dignità umana. Anche la condizione delle donne è critica e i nostri rappresentanti dovranno occuparsi di emancipazione e di fornire alle ragazze adeguati programmi di formazione per il loro sviluppo. È urgente per noi che siamo nella Chiesa migliorare la nostra funzione di guida anche nella società soprattutto in aree come la vita politica e lo sviluppo sociale. Ai giovani voglio dire di proclamare senza paura la loro amicizia con Gesù e di coltivare un senso della Chiesa mettendo a disposizione i loro talenti e le loro energie al servizio della Chiesa che è vostra madre.


04/05/2014 INDIA. [ nessuno deve fare violenze contro una pacifica religione islamica.. è che solo la LEGA ARABA sono gli assassini per la sharia califfato di nazi assassini! ]
India Babri Masjid demolition "planned by Hindu party". Reported by Cobrapost an online agency that specializes in investigative journalism and confirmed to AsiaNews by the activist Ram Puniyani. The destruction of the mosque (6 December 1992) did not take place as a "violent consequence" of a meeting among some Hindu radicals but was ordered by the leader of the Bharatiya Janata Party (BJP nationalists).


[ criminal Onu Bildenberg Arab League nazi sharia ] 04/03/2014. FRANCE - IRAQ. Chaldean Patriarch on the uncertain future of eastern Christians a bridge between the West and Islam. by Mar Louis Raphael I Sako. The wars in Iraq Libya and Afghanistan have made things worse for their peoples especially minorities. As Western policies have been a failure fundamentalism has grown with the Arab Spring losing out to extremism. Muslim authorities have a role in protecting rights and religious freedom. The presence of Christians in the Middle East is crucial for Muslims.Lyon (AsiaNews) - In recent days Mar Louis Sako Raphael I took part a seminar sponsored by the Université catholique de Lyon France on "The Vocation of Eastern Christians". For the Chaldean patriarch Christians should not be considered a "minority but as citizens in every respect." In an extended address His Holiness explained the general situation of Christians in the Middle East emphasising the importance of their presence. He also looked at the role of Muslim authorities and Eastern Churches calling for pressures to be put on governments to recognise and guarantee equal rights. Lastly he renewed his appeal for an end to the exodus of Christians from their native lands.
Here is Mar Sako's full address (translation by AsiaNews). Regime change in several countries tore them apart. Interventions in Afghanistan Iraq and Libya have not all helped to solve the problem of their peoples. On the contrary they have led to chaos and conflict that do not bode well for the future especially for Christians! Sectarian divisions are getting worse especially between Shias and Sunnis. And several political parties are organising along sectarian lines and everything is being divided according to religion. I believe in Iraq this will end with the country's division because the ground has already been prepared both from a psychological and a geographically point of view. The cleansing of neighbourhoods and cities between Sunni and Shia areas is moving things in that direction. 1 - The general situation of Christians in the Middle East
Until 50 years ago the Christians of the Middle East represented about 20 per cent of the total population. Today they are estimated to be just 3 per cent.
When colonial powers set up these nations they disregarded historical geographical or ethnic factors. There was no uniformity nor any real project based on citizenship that would include everyone. The 1916 Sykes-Picot Agreement did not take into account the borders of countries such as Lebanon Jordan Syria Iraq and others.
Decisions were made as a function of the interests of the great powers and this opened the way for the religious and ethnic conflicts that we are still dealing with today.
There is no peace between Israelis and Palestinians. Lebanon has been shattered and is always threatened by civil war. Syria is on the verge of collapse with nine million people having fled their homes. Iraq has been devastated. Egypt is blowing up. Millions of Eastern Christians have become refugees fleeing from one region to another.
At present there is increasingly talk of a plan to create a new Middle East. For us it is a source of concern and fear. 1400 years of Islam have not been able to take us away from our lands and our churches; now Western policy has dispersed us to the four corners of the earth. More and more Christians are being victimised and their exodus from the Middle East appears unstoppable. At present they are estimated to be between 10 and 12 million out of a total population of 550 million or around 3 per cent. And the pressures exerted on Christians and other religious minorities in the Middle East have increased over the past few decades sometimes in a subtle way in other times openly. Discrimination injustice kidnapping isolation and intimidation have given them the impression that in many parts of the Arab-Islamic world they are doomed to extinction. All this stems from the instability of most of these countries and the growth of radical Islam under the guise of "political Islam". As for the "Arab Spring" it lost out to extremism. "Political" Islam wants to revive the Caliphate as much in Damascus as in Iraq! Their way of thinking and doing war is a return to the Middle Ages with Christians allowed to stay as second-class citizens! The US invasion of Iraq led to the death of a bishop [Mgr Paulos Faraj Rahho who died in captivity in March 2008] six priests and more than a thousand Christians; 66 attacks against churches; and 200 cases of kidnapping. About half of all Iraqi Christians once numbering a million and a half have left the country for fear of violence and religious persecution especially after the massacre that took place in Baghdad in 2010 in the Church of Our Lady of Salvation and the attack in Qaraqosh against Christian students on their way to the university.
Taking property away from Christians who are deemed without rights because they are not Muslim threatening letters sent to Christians as well as members of other non-Muslim minorities are making Christians feel like second-class citizens.
Therefore the question is 'Are the men and women who have a great and illustrious past behind them destined to disappear from Mesopotamia and the land of their ancestors?'
In Syria Christians are exposed to attacks by Islamist insurgents. The latter have wiped out Maaloula a historic Christian town whose inhabitants spoke Aramaic the language of Jesus. Two bishops many priests 12 nuns have been kidnapped and recently released. Some 1200 Christians have been killed 30 per cent of churches have been destroyed and 600000 Christians have fled the country. Those who are left live in fear and dread! Riad Jarjour a Presbyterian minister and the former president of the Council of Churches of the Middle East said "If the situation continues like this there will come a time when there will be no more Christians in Syria."
The Copts in Egypt have suffered the worst attacks. Suicide bombers have killed at least 85 faithful at the Church of All Saints and a hundred churches have come under attack.
Lebanon is the only country in the region where Christians are still politically relevant with a certain freedom of action but even here their power is in decline. It started with the Taef Agreement which is still hanging in the balance!
In short all Christians think about emigration at least some of the time.
2 - The importance of the Christian presence in the Middle East
Christianity has its roots in the Middle East. In Palestine Syria Lebanon Iraq and Egypt Christians were the majority well before Islam arrived.
They were well organised and contributed to the construction of the Arab-Islamic civilisation alongside their Muslim brothers which is why their presence in the Arab and Muslim world is essential if for no other reason than their different religion openness and skills. Overall Christians constitute an elite!
Christians are not a minority. They must fully take up their position and play their role in public life. Failure to do so would mean their end. At the opening of the first general congress of the Christians of the East in Raboué (Lebanon) on 28 and 29 October 2013 Lebanese President Michel Sleiman said "Their future will rather be in promoting the logic of moderation openness and dialogue in their environment as well as [making] every effort aimed at building a fair and embracing State that [...] allows [them] to share the political life and the management of public affairs with all the civilizational components of the society regardless of their numeral size". Ultimately the "future of the Christians of the Levant will not be in isolation and isolationism" nor "in foreign military protection."
At the same congress Habib Ephram made an emotional appeal in favour of preserving the identity of Eastern Christians out of respect for history law and humanity itself.
We can only hope that their long historical tradition can help the Christians of Syria and others preserve their rich heritage and continue to offer their valuable contribution to existing cultures.
Today's Middle East Christians can play an essential role in the dialogue between the West and Islam; they can be a bridge that brings closer and unites. This is why the West is called to help them remain in their countries of origin.
In an article in the British newspaper The Independent Robert Fisk described Christian emigration from the Middle East as a blow to the Arab-Islamic civilisation and a tragedy for a country regarded as a symbol of pluralism and coexistence.
3 - The role of Muslim authorities
Muslim religious authorities in the Middle East have an irreplaceable role in promoting the values ​​of human dignity human rights citizenship coexistence freedom of religion and a real dialogue that respects the human person. Recognising the other the non-Muslim as an equal citizen in all his rights and duties will boost trust among all citizens.
For this reason Muslim authorities should focus on religion and on appropriate religious education programmes in order to defend and protect everyone's rights as well as the sacredness of life.
The moderate voices of Islam must unite and say a clear "no" to violence against Christians.
4 - The role of the Eastern Churches
The Churches should encourage the Christians of the Middle East to maintain their historical presence and not flee to the West.
They must be sufficiently courageous to continue bearing witness in their respective countries and be a real sign of hope and peace for their fellow citizens. At the same time they must have the courage to claim their civil rights and their right to citizenship.
Pope Francis underscored this important goal at the audience with the Patriarchs of the Eastern Churches in the Vatican on 21 November 2013 when he said that the Roman Catholic Church "will never accept a Middle East without Christians."
I call on the Church to address Muslims in a new separate document. It is important to clarify our fears and hopes to them as well as explain the inalienable principle of religious freedom as laid out in Dignitatis Humanae the Declaration on Religious Liberty of the Second Vatican Council.
At the same time it is equally essential for them to find a new and comprehensible theological language to explain their Christian faith as our fathers did under the Umayyads and the Abbasids.
5 - The role of Eastern Christians in the West
Eastern Christians in the West can play an important role in helping their brethren in distress in the East showing them solidarity. It is their job to help them stay in their lands of origin.
They can put pressure on Muslim communities living in the West to spread a culture of respect for all religions especially respect for the religious freedom of Christians in the East. They can ask their governments to grant them the same rights that Muslim citizens exercise in particular the right to participate actively and constructively in politics in the service of the common good to create true democracy. The presence of Christians in the East is a guarantee for moderate Islam one that is able to live with others in peace and harmony!
Would it not be possible to bring together these Eastern Christians in the West under a single name such as 'Eastern Christians Union' to help their Eastern brothers and sisters in seeking solutions to their problems? Create a sort of lobby? Diaspora Christians should retain their right to vote so precious at election time in order to increase the number of elected officials from our community.
They should not encourage emigration and deprive the country of its youth. They should inform Western Christians about the challenges they face every day. Perhaps they could invest and create activities in their countries of origin providing people with employment opportunities.
6 - The Role of the West
In my opinion the responsibility for the current plight of Eastern Christians falls partly on the West due to its unbalanced policy in the region.
At the same time it is sad to note that most Western Christians have no real awareness of the painful situation of Christians in the Middle East even though they could actually highlight their real condition and raise awareness among politicians.
Indeed peaceful coexistence itself in the region and throughout the world are at stake. Eastern Christians wonder why the West is indifferent and silent over their fate. They rely on the support and solidarity of their brothers and sisters in the West!
Takfirists who consider democracy contrary to sharia systematically attack Christians. There is no doubt that these groups are a real threat against moderate Islam as well! The West must put pressure on neighbouring countries and on others to stop supporting and sending fighters and militants to our land.
Pressure should be exerted to change the constitutions of Arab and Muslim countries. Here is an example of discrimination: conversion to Islam is considered normal but conversion to Christianity is considered an offence that can entail many risks including death [for apostasy]. When one spouse converts to Islam his or her children are automatically considered Muslim.
A nation's constitution must be based on social coexistence and individual and public liberty to establish true citizenship and a state for everyone.
Tunisia's new constitution is a sign of hope as is the Palestinian Authority's decision to remove religion from identity cards and passports. This is positive change.
Only a social and political system that respects diversity and individual and public freedoms based on real citizenship can reassure Christians and allow them to share power as full partners.
Governments should ensure security and protect religious freedom and ethnic diversity for all across their territory and at levels of their administration
In his Apostolic Exhortation Evangelii Gaudium (The joy of the Gospel) Pope Francis outlines his teachings and addresses the issue of religious rights.
In it he "ask[s] and I humbly entreat[s]" Muslim "countries to grant Christians freedom to worship and to practice their faith in light of the freedom which followers of Islam enjoy in Western countries!"
Indeed outside of the Muslim world Muslims have ever-greater access to their traditions and to religious freedom whilst Christians in the East see theirs shrink more and more. This is one thing that could lead to their end in the Middle East!


[ satanisti farisei e salafiti hanno deciso di distruggere il cristianesimo innocente ] 03/04/2014. FRANCIA - IRAQ. Patriarca caldeo: il futuro fosco dei cristiani d'Oriente ricchezza in via di estinzione per Occidente e Islam. di Mar Louis Raphael I Sako. Le guerre in Iraq Libia e Afghanistan hanno peggiorato la condizione dei popoli in particolare le minoranze. Le politiche fallimentari promosse dall'Occidente. Cresce il fondamentalismo la Primavera araba svuotata dagli estremismi. Il ruolo delle autorità musulmane nella tutela di diritti e libertà religiosa. La presenza dei cristiani in Medio oriente è fondamentale per i musulmani. Lione (AsiaNews) - Il Medio Oriente si sta svuotando dei cristiani. Ciò avviene a causa di fondamentalismi regionali di impaccio delle autorità locali di inerzia della comunità internazionale e dell'Occidente. La fuga dei cristiani causerà impoverimento sociale economico e culturale alla regione e instabilità per il mondo intero. E' l'appello accorato che Mar Louis Raphael I Sako ha lanciato nei giorni scorsi in un seminario promosso dall'università cattolica di Lione in Francia sulla "Vocazione dei cristiani d'Oriente". Il Patriarca caldeo invita a "non considerare" i cristiani come una "minoranza ma come cittadini a tutti gli effetti". Nel suo lungo intervento Sua Beatitudine illustra la situazione generale dei cristiani in Medio oriente sottolineando l'importanza della loro presenza spiegando il ruolo delle autorità musulmane e delle Chiese orientali. Egli invita a esercitare pressioni sui governi perché siano riconosciuti e garantiti pari diritti rilanciando ancora una volta la richiesta di fermare l'esodo dalle loro terre di origine. Ecco di seguito l'intervento integrale di Mar Sako (Corsivi e grassetti sono dell'originale. Traduzione a cura di AsiaNews). I cambi di regime che hanno avuto luogo in diversi Paesi hanno aperto un abisso al loro interno; gli interventi in Afghanistan in Iraq in Libia non hanno affatto contribuito a risolvere il problema dei loro popoli ma al contrario hanno determinato situazioni caotiche e conflitti che non permettono affatto di immaginare un avvenire migliore in particolare per i cristiani! Le divisioni confessionali divengono sempre più marcate e forti soprattutto fra sciiti e sunniti. Diversi partiti politici di carattere settario si stanno organizzando e tutto viene a essere suddiviso in base alla confessione religiosa. Credo che in Iraq il cammino finirà con una divisione del Paese perché il terreno è già preparato tanto dal punto di vista psicologico quanto sotto il profilo geografico. La pulizia [etnico-religiosa] dei quartieri e delle città tra sunniti e sciiti va proprio in questa direzione.
1 - Situazione generale dei cristiani in Medio oriente
Fino a 50 anni fa i cristiani del Medio oriente rappresentavano il 20% del totale della popolazione. Oggi si parla di un misero 3%. Quando le potenze coloniali hanno dato vita a queste nazioni non lo hanno fatto partendo da basi storiche geografiche o etniche: in questo modo non vi è stata né omogeneità né un vero progetto di cittadinanza in cui tutti possono essere integrati. L'accordo Sykes-Picot del 1916 non ha tenuto in considerazione l'emergenza delle frontiere di Paesi come il Libano la Giordania la Siria l'Iraq e altri ancora. Le decisioni sono state prese in funzione degli interessi delle grandi potenze e questo ha aperto la via a conflitti confessionali religiosi etnici con i quali abbiamo a che fare ancora oggi. Non vi è pace tra israeliani e palestinesi; il Libano è stato frantumato e resta sempre sotto la minaccia della guerra civile; la Siria è sul punto di crollare con nove milioni di persone che hanno abbandonato le loro abitazioni l'Iraq è devastato l'Egitto esploso. Milioni di cristiani d'Oriente rifugiati fuggono da una regione all'altra.
Oggi si parla sempre più di un piano che intende dar vita a un nuovo Medio oriente. Per noi è fonte di preoccupazione e di paura. 1400 anni di islam non ci hanno potuto strappare dalle nostre terre e dalle nostre chiese mentre oggi la politica occidentale ci ha disperso ai quattro angoli della terra.
I cristiani sono sempre più vittime: il loro esodo dai Paesi del Medio oriente è inarrestabile. Attualmente secondo le stime sono - in tutto - tra i 10 e i 12 milioni su una popolazione complessiva di 550 milioni di abitanti pari al 3% circa. La pressione esercitata contro i cristiani e le minoranze religiose in Medio oriente è aumentata nel corso degli ultimi decenni alle volte in modo sommesso e in altri momenti in modo aperto pubblico. Le discriminazioni ingiustizie sequestri emarginazioni intimidazioni in molte parti del mondo arabo-islamico danno loro l'impressione di essere destinati all'estinzione.
Tutto questo deriva dall'instabilità della maggior parte di questi Paesi e dalla crescita dell'islamismo radicale sotto il manto di ciò che è conosciuto con il nome di "islam politico"; quanto alla "Primavera araba" essa è stata esautorata dagli estremismi. Il progetto "politico" dell'islam è di far rinascere il califfato tanto a Damasco quanto in Iraq! Il loro modo di pensare e di fare guerra è un ritorno al Medio Evo! I cristiani sono ammessi a restarvi come cittadini di seconda classe!
L'invasione americana dell'Iraq ha portato alla morte di un vescovo [mons. Paulos Faraj Rahho morto nelle mani dei sequestratori nel marzo 2008 ndr] sei sacerdoti assieme a più di mille fedeli 66 chiese sotto attacco e 200 casi di rapimento. Circa la metà dei cristiani irakeni che in precedenza erano un milione e mezzo hanno lasciato il Paese per il timore di violenze e la persecuzione religiosa soprattutto dopo il massacro che ha avuto luogo a Baghdad nel 2010 nella chiesa di Nostra Signora del Perpetuo soccorso e l'attacco agli studenti cristiani di Qaraqosh diretti all'università.
L'appropriazione dei beni appartenenti ai cristiani considerati come privi di diritti perché non musulmani le lettere di minaccia ricevute dai cristiani così come da membri di altre minoranze non musulmane spingono i cristiani a sentirsi come cittadini di serie B. Dunque la domanda è questa: questi uomini e queste donne che hanno un passato grande e illustre alle spalle sono destinati a scomparire dalla Mesopotamia e dalla terra dei loro avi?
In Siria i cristiani sono esposti agli attacchi dei ribelli islamisti. Questi ultimi hanno spazzato via Maaloula una storica città cristiana in cui gli abitanti parlano l'aramaico la lingua di Gesù. Due vescovi numerosi preti dodici religiose sono stati rapiti e liberati di recente: 1200 cristiani sono stati uccisi il 30% delle chiese sono state distrutte e 600mila cristiani hanno lasciato il Paese e quelli che sono rimasti vivono nell'inquietudine e nella paura!
Il pastore presbiteriano ed ex presidente del Consiglio delle Chiese del Medio oriente Riad Jarjour ha dichiarato: "Se la situazione continua in questo modo verrà un momento in cui non ci saranno più cristiani in Siria".
I Copti in Egitto hanno subito i peggiori attacchi. I kamikaze musulmani hanno assassinato almeno 85 fedeli nella Chiesa di Tutti i Santi e un centinaio di chiese sono state oggetto di attacchi.
Il Libano è l'unico Paese della regione in cui i cristiani hanno ancora un peso politico e una certa libertà di azione anche se il loro potere è parzialmente in declino a partire dall'accordo di Taëf che rimane in bilico!
In poche parole tutti i cristiani pensano all'emigrazione almeno per un periodo di tempo determinato.
2 - L'importanza della presenza cristiana in Medio oriente
Il cristianesimo affonda le sue radici nel Medio oriente. In Palestina Siria Libano Iraq ed Egitto i cristiani sono stati maggioranza ben prima dell'ingresso dell'islam. Erano ben organizzati e hanno contribuito alla costruzione della civiltà arabo-islamica accanto ai loro fratelli musulmani ecco perché la loro presenza nel mondo arabo e musulmano è essenziale anche per il solo stesso fatto della diversa religione della loro apertura e delle loro competenze. In generale i cristiani costituiscono una élite!
I cristiani non sono una minoranza e devono ricoprire a pieno titolo un posto e un ruolo nella vita pubblica perché il venir meno di questo ruolo marcherebbe la fine della loro presenza. Il presidente libanese Michel Sleiman inaugurando il primo Congresso generale dei cristiani d'Oriente che si è tenuto a Raboué (Libano) il 28 e 29 ottobre 2013 ha affermato in proposito: "L'avvenire dei cristiani dipenderà dalla loro capacità di rafforzare la logica della moderazione dell'apertura e del dialogo al loro interno così come i loro sforzi per costruire uno Stato forte e inclusivo che apre la via alla partecipazione di tutte le componenti della società nella vita politica e nell'amministrazione pubblica senza tener conto del peso demografico delle comunità. Il ripiegamento verso se stessi e l'isolamento così come il ricorso alla protezione militare straniera diventa pericoloso".
Infine Habib Ephram nel corso del medesimo congresso ha lanciato un appello commovente finalizzato a preservare l'identità dei cristiani d'Oriente nel rispetto della storia del diritto e dell'umanità stessa.
C'è da sperare che questa lunga tradizione storica possa aiutare i cristiani della Siria e altri a preservare il loro ricco patrimonio e a continuare a offrire il loro prezioso contributo alle diverse culture esistenti.
I cristiani del Medio oriente possono giocare oggigiorno un ruolo essenziale nel dialogo tra l'Occidente e l'islam possono essere un ponte che avvicina e unisce. Per questo l'Occidente è chiamato a mantenerli nei luoghi di origine. Robert Fisk in un articolo pubblicato sul quotidiano britannico "The Indipendent" descrive il fenomeno dell'emigrazione dei cristiani del Medio oriente equiparandolo a un colpo per la civiltà arabo-islamica e a una tragedia all'interno di un Paese considerato come un simbolo di pluralismo e coesistenza.
3 - Il ruolo delle autorità musulmane
Le autorità religiose musulmane del Medio oriente hanno un ruolo insostituibile nel promuovere i valori della dignità umana i diritti umani la cittadinanza la convivenza la libertà religiosa il dialogo concreto per promuovere il rispetto della persona umana. Riconoscere l'altro che non è musulmano come un cittadino eguale in tutti i suoi diritti e doveri rinforzerà la fiducia fra tutti i cittadini.
Per questi motivi le autorità musulmane devono dare priorità all'aspetto religioso e ai programmi di insegnamento della religione in un modo consono al fine di difendere e proteggere i diritti di tutti e la sacralità stessa della vita.
Le voci moderate dell'islam devono unirsi e dire in modo chiaro "no" alla violenza contro i cristiani.
4 - Il ruolo delle Chiese orientali
Le Chiese devono incoraggiare i cristiani del Medio oriente a mantenere la loro presenza storica e a non fuggire verso l'ovest. Questi ultimi devono essere sufficientemente coraggiosi per continuare a portare la loro testimonianza nei loro rispettivi Paesi ed essere un vero segno di speranza e di pace per i loro concittadini. Devono allo stesso tempo avere il coraggio di rivendicare i loro diritti civili e il diritto alla cittadinanza. Questo obiettivo importante è stato sottolineato da Papa Francesco nel corso dell'udienza con i Patriarchi delle Chiese orientali in Vaticano il 21 novembre 2013 quando ha dichiarato che la Chiesa cattolica "non accetterà mai un Medio oriente senza cristiani".
Invito la Chiesa ad adoperarsi per dar vita a un nuovo documento indirizzato ai soli musulmani. È importante chiarire con loro le nostre paure e le nostre speranze così come il principio inalienabile della libertà religiosa come è formulata nella Dignitatis Humanae la Dichiarazione sulla libertà religiosa del Concilio Vaticano II.
Al tempo stesso è ugualmente essenziale ritrovare un linguaggio teologico nuovo e comprensibile per spiegare loro la fede cristiana così come i nostri Padri hanno fatto durante il regno degli Omayyadi e degli Abbasidi.
5 - Il ruolo dei cristiani orientali in Occidente
I cristiani d'Oriente in Occidente possono giocare un ruolo importante per sostenere i loro fratelli in difficoltà in Oriente mostrando loro solidarietà. È compito loro aiutarli a restare nelle terre di origine. Essi possono esercitare pressioni sulle comunità musulmane che vivono in Occidente per diffondere la cultura del rispetto di tutte le religioni e soprattutto il rispetto della libertà religiosa per i cristiani in Oriente; chiedere ai loro governi di riconoscere gli stessi diritti dei cittadini musulmani in particolare il diritto di partecipare a una politica attiva e costruttiva al servizio del bene comune per creare una vera democrazia. La presenza dei cristiani in Oriente è garanzia di un islam moderato capace di vivere con gli altri in pace e armonia!
Non è forse possibile riunire questi cristiani d'Oriente in Occidente sotto un solo nome come "Unione dei cristiani d'Oriente" per farsi carico delle sfide dei loro fratelli e sorelle orientali e cercare soluzioni ai loro problemi. Creare una sorta di lobby! Questi cristiani della diaspora devono mantenere il loro diritto di voto così prezioso al momento delle elezioni in modo da aumentare il numero di deputati appartenenti alla nostra comunità.
Essi non devono affatto incoraggiare l'emigrazione e privare il Paese dei suoi giovani. Essi possono informare i cristiani dell'Occidente sulle sfide che affrontano ogni giorno. E forse possono investire e creare progetti nei Paesi di origine per fornire opportunità lavorative alla gente.
6 - Il ruolo dell'Occidente
A mio avviso la responsabilità della triste situazione attuale dei cristiani d'Oriente ricade in parte sull'Occidente per la sua politica squilibrata nella regione. Al tempo stesso è triste osservare che la maggioranza dei cristiani in Occidente non ha una vera coscienza della dolorosa situazione in cui versano i cristiani del Medio oriente quando hanno invece l'opportunità di attirare l'attenzione sulla loro reale condizione e sensibilizzare i politici; perché qui c'è in gioco la coesistenza pacifica stessa nella regione e nel mondo intero. I cristiani d'Oriente si interrogano sulla ragione dell'indifferenza e del silenzio dell'Occidente sulla loro sorte. Essi contano sul sostegno e la solidarietà dei loro fratelli e sorelle d'Occidente!
I takfiristi che considerano la democrazia contraria alla sharia lanciano in modo sistematico azioni aggressive contro i cristiani. Questi gruppi sono senza dubbio anche una reale minaccia allo stesso islam moderato! È necessario che l'Occidente faccia pressione sui Paesi vicini e sugli altri perché smettano di sostenere e di spedire combattenti e miliziani nelle nostre terre.
Bisogna inoltre esercitare pressioni per la modifica delle costituzioni dei Paesi arabi e musulmani. Ecco un esempio di discriminazione: la conversione all'islam è considerata una norma mentre la conversione al cristianesimo è considerata una infrazione che può comportare molti rischi ivi compresa la morte [per apostasia]. E quando uno dei due coniugi passa all'islam i suoi figli sono registrati automaticamente fra i membri della religione musulmana. La Costituzione di una nazione deve essere fondata sulla coesistenza sociale e sulle libertà individuali e pubbliche al fine di creare uno Stato per tutti e una vera cittadinanza. La nuova Costituzione della Tunisia è un segno di speranza così come la decisione dell'Autorità palestinese di rimuovere la religione dalle carte d'identità e dai passaporti. Questo costituisce un cambiamento positivo.
Solo un sistema socio-politico che rispetta la diversità e le libertà individuali e pubbliche basate su una reale cittadinanza può rassicurare i cristiani e far loro intravedere una partecipazione effettiva al potere come partner a pieno titolo.
In tutte le regioni e in tutte le amministrazioni il governo dovrebbe poter garantire la sicurezza la protezione della libertà religiosa e la diversità etnica per tutti.
Nell'esortazione Evangelii Gaudium "La gioia del Vangelo" Papa Francesco - all'interno di questo documento importante del suo magistero - ha affrontato la questione dei diritti in tema di religione esprimendosi in questi termini: "Prego imploro umilmente i Paesi musulmani affinché assicurino la libertà religiosa ai cristiani tenendo conto della libertà di cui i credenti dell'islam godono nei Paesi occidentali".
Infatti i musulmani all'estero dispongono in un modo sempre più ampio delle loro tradizioni e della libertà religiosa mentre per i cristiani a casa loro in Oriente diminuiscono sempre più. Un elemento che potrebbe portare alla loro fine in tutto il Medio oriente!


05/04/2014 [ solo i Governi del Mondo possono decidere di chiudere tutte le moschee finché la sharia nazi non viene condannata ma nessun altro ha il dovere ed il diritto di fare violenze a musulmani pacifici o di demolire moschee! perché ogni Moschea è la casa di Dio anche! ] INDIA. la demolizione della Babri Masjid "è stata pianificata dal partito indù". Lo afferma il Cobrapost specializzato in giornalismo d'inchiesta e lo conferma ad AsiaNews l'attivista Ram Puniyani. La distruzione della moschea (6 dicembre 1992) non avvenne come "conseguenza violenta" di un incontro tra alcuni radicali indù ma venne ordinata dai leader del Bharatiya Janata Party (Bjp nazionalisti).


nazi Onu criminal sharia Arab League ] 04/05/2014. MALAYSIA - ISLAM. Selangor Christians demand Islamic authorities return confiscated Bibles. The Christian Federation of Malaysia and the Bible Society demand the restitution of 300 copies of the Bible confiscated earlier this year by the Islamic Department. Central and local government remain indifferent to the minority's demands. Christian leader: Government is playing the "blame game" with our rights. Kuala Lumpur (AsiaNews / Agencies) - The Christian Federation of Malaysia (CFM) together with the Bible Society of Malaysia (BSM) are appealing to the Selangor administrative authorities to return the 300 copies of the Bible confiscated earlier this year by the Islamic Department (Jais). Its chairman Reverend Dr Eu Hong Seng said the CFM is disappointed with the state government's attempt to "wash its hands" of the Jais raid at the BSM premises on January 2 and the seizure of more than 300 Bibles in Bahasa Malaysia (Al-Kitab) and Iban (Bup Kudus). "The fact remains that Jais had acted under powers purportedly given to it by a State enactment. These Bibles remain in their possession". In recent days the Selangor authorities - one of the 13 states of Malaysia - advised BSM to appeal to the Attorney General to obtain the restitution of the Bible in the hands of Jais an independent section of the administration local for over three months. During the raid 321 copies of the holy book were seized and two Christian leaders arrested then released on bail. Jais disputed the use of the word Allah in the text referring to the Christian God.
The Reverend Eu Hong Seng describes the positions of the local officials as "unacceptable". He says they are "playing the blame game" of the issue of Christians rights and "have failed to meet take on their responsibilities". Prior to the leaders of the BSM have rejected the invitation to write to the prosecutor noting how this is just an attempt by the state to wash its hands of the matter. The anti-Christian raids in early January which included the seizure of Bibles stems from the controversial judgment of an appeal court last October banning the Malaysian Catholic weekly Herald to use the word "Allah". Following the ruling some officials of the Ministry of Interior have blocked two thousand copies of the magazine of the Archdiocese of Kuala Lumpur at the airport in Kota Kinabalu Sabah state. The seizure was "justified" by the need to verify whether the publication was "compliant" to the order issued by magistrates and "whether there was an unlawful use of the word Allah". In Malaysia a nation of more than 28 million people mostly Muslims (60 per cent) Christians are the third largest religious group (after Buddhists) with more than 2.6 million members. A Latin-Malay dictionary published 400 years ago shows that the word Allah was already in use to describe the Biblical God in the local language.


05/04/2014. MALAYSIA - ISLAM. Selangor cristiani contro le autorità islamiche per la restituzione delle Bibbie sequestrate. La Federazione dei cristiani della Malaysia e la Bible Society chiedono la restituzione delle 300 copie requisite a inizio anno dal Dipartimento islamico. Sotto accusa il governo centrale e locale indifferenti alle richieste della minoranza. Leader cristiano: le amministrazioni giocano allo "scaricabarile" con i nostri diritti. Kuala Lumpur (AsiaNews/Agenzie) - La Federazione dei cristiani della Malaysia (Cfm) aderisce all'appello rivolto dalla Bible Society of Malaysia (Bsm) alle autorità amministrative di Selangor perché restituiscano le 300 copie della Bibbia requisite a inizio anno dal Dipartimento islamico (Jais). Il reverendo Eu Hong Seng presidente Cfm non nasconde il proprio "disappunto" verso il governo colpevole di "lavarsene le mani" rispetto ai fatti del 2 gennaio scorso e di non adoperarsi per la restituzione dei libri sacri (Al-Kitab e Bup Kudus). "Resta il fatto - aggiunge il leader cristiano - che il Jais ha agito dietro impulso dello Stato. E le Bibbie restano nelle loro mani". Nei giorni scorsi le autorità di Selangor - uno dei 13 Stati della Malaysia - si erano rivolte ai vertici della Bsm invitandole ad appellarsi alla Procura Generale per ottenere il dissequestro delle Bibbie da oltre tre mesi nelle mani del Jais una sezione autonoma dell'amministrazione locale. Nel corso del raid erano state requisite 321 copie del libro sacro ed erano stati arrestati due leader cristiani poi rilasciati dietro cauzione. Oggetto della controversia l'uso della parola Allah nel testo in riferimento al Dio cristiano.
Il reverendo Eu Hong Seng bolla come "inaccettabili" le posizioni dei funzionari locali che giocano allo "scaricabarile" con i diritti e la sensibilità dei cristiani "venendo meno alle proprie responsabilità". In precedenza i vertici della Bsm hanno respinto l'invito a scrivere alla Procura sottolineando come queste parole mostrino in realtà il tentativo dello Stato di "lavarsene le mani". I raid anti-cristiani di inizio gennaio che hanno portato fra gli altri al sequestro delle Bibbie sono originati dalla controversa sentenza della Corte di appello dell'ottobre scorso che impedisce al settimanale cattolico Herald Malaysia di usare la parola "Allah". All'indomani della sentenza alcuni funzionari del ministero degli Interni hanno bloccato duemila copie della rivista dell'arcidiocesi di Kuala Lumpur all'aeroporto di Kota Kinabalu nello Stato di Sabah. Il sequestro era "giustificato" dalla necessità di verificare se la pubblicazione fosse "conforme" al dispositivo emesso dai magistrati e "non vi fosse un uso illegittimo della parola Allah".
In Malaysia nazione di oltre 28 milioni di abitanti in larga maggioranza musulmani (60%) i cristiani sono la terza confessione religiosa (dietro ai buddisti) con un numero di fedeli superiore ai 26 milioni; la pubblicazione di un dizionario latino-malese vecchio di 400 anni dimostra come sin dall'inizio il termine "Allah" era usato per definire Dio nella Bibbia in lingua locale.

Bennett Calls to Bring PA to Hague Over War Crimes ] [ Economics Minister in manifesto turns the tables on Ramallah's bid for international legitimacy.By Tova Dvorin First Publish: 4/6/2014 Naftali Bennett. Jewish Home Chairman Naftali Bennett published a manifesto on Sunday morning explaining why he believes that the Palestinian Authority (PA)'s application to international organizations for legitimacy will not do much harm to Israel - and according to him is really bound to hurt the PA itself. "Every year we renew a 'festival of threats': if we don't do what the PA wants they will go to the UN they will turn into a country and slam us at the Hague" Bennett wrote. "This is their 'judgement day' weapon. A Defense Minister once gave it this name: the 'political tsunami." "But it's time to change this concept" he declared. "This is not the PA's 'judgement day' weapon. The rifle is empty."
"There is good reason why the Palestinians are not members of the Hague and not members of the UN" he continued. "There is a reason why the gun is almost empty. What should be done about this threat? Understand what it is stop being afraid - and of course act on it."
Bennett noted that threats against Israel at the Hague may look menacing on paper but will probably not change much in reality.
"A lawsuit against us in the Hague will have Israel join the ranks of other distinguished countries brought to court there such as the US and UK and no one is telling London to withdraw from their land over it" he stated. If anything according to Bennett "Israel and other countries should bring the PA to the Hague over war crimes."
Fatah Hamas - It's All the Same. "There are two reasons for this: first - the PA's killing and terror against innocent people" he continued. "The Palestinians deliberately fired thousands of rockets at schools hospitals and kindergartens. Shooting to harm civilians is clearly a war crime." Bennett also shot down possible counter-arguments to this including the claim that the PA and Hamas are utterly unconnected.
"The PA leadership in Ramallah will tell them that it is Hamas who shoots at civilians not them" he said. "But this is like saying that it is [Justice Minister Tzipi Livni's party - ed.] HaTnua that is conducting negotiations with the PA not the State of Israel. "
"Hamas is a political movement operating under the PA umbrella in Gaza" he fired. "[PA Chairman Mahmoud] Abbas transfers funds every month from the PA to Gaza for 'public servants' there." "He believes that Gaza is part of the same 'Palestine' that he asks the UN to unilaterally establish. Therefore he is responsible for Hamas's war crimes."
Incitement Kills. The second accusation Israel should launch against the PA according to Bennett is over its ongoing incitement against Israel. "Every month the PA issues stipends to murders of women and children that Israel released [as part of preconditions to negotiations - ed.] as well as to those who are still in prison" Bennett noted. "They tell murderers: go kill a Jew and instead of receiving compensation now you'll receive compensation later." "This is encouraging terror. This is incitement." Last month the PA allocated another $74 million to the families of terrorist 'mayrtrs' despite suffering from 4.8 billion dollars in debt. The pledge was announced just a few weeks after news surfaced that a man had killed several Jewish Israelis for financial reasons using the stipend money as an incentive to fund his own wedding. The Israeli government only recently released its annual "Palestinian Incitement Index" which showed that incitement against Israel and the Jewish people is continuing on official media channels including - inter alia - by bodies that are very close to the PA Chairman and in educational and religious networks. Such incitement ranges from the glorification of Nazism and the lionization of Adolf Hitler to programs on official PA television featuring heavily-stereotyped Jews as villains (and encouraging violence against them) and various TV and radio shows which literally wipe the Jewish state off the map.
'The Only Fear is Fear Itself' Bennett concluded by noting that the only danger Israel faces by the PA going to the UN is self-inflicted. "Threats of the PA going to the UN are groundless" Bennett stated. "But the fear of it in itself has allowed the PA to continue blackmailing us at a heavy price."
"It's time to stop the cycle of blackmail" he continued. "The only nation to be damaged from the PA's application to the UN will be the PA itself."

a tutte la NAZINI: i satanisti della CIA NSA hanno spiato e continueranno a spiare il mondo.. e noi cosa facciamo contro di loro? ] Former CIA Chief: Pollard Relase Only on Humanitarian Grounds. Michael Hayden: If Pollard is released it should be on humanitarian grounds not in a deal that has Israel freeing terrorists.By Uzi Baruch
First Publish: 4/6/2014 Protest for Jonathan Pollard's release
Hillel Meir. Former CIA and NSA director Michael Hayden said this week that if Jonathan Pollard were to be released it should be on humanitarian grounds and not as part of a deal that would see Israel freeing hundreds of terrorists from its prisons.
Hayden spoke to Newsmax amid reports that the U.S. had offered Israel to free Pollard in exchange for Israel releasing over 400 Arab terrorists and freezing construction in Judea and Samaria so that peace talks with the Palestinian Authority (PA) can continue.
"On so many levels this just doesn't feel right. This is just weird. It looks like it smacks of desperation on the part of the United States and our secretary of state to do anything in order to keep this peace process alive. You know that's a really unsettling fact" he said. "One of the dangers when you get into negotiations with the Russians over Crimea and Ukraine the Iranians over nuclear weapons the Israelis and the Palestinians you fear that your negotiators get so caught up in the negotiations that they'll do anything to keep the talks alive. That's what this seems to be" Hayden added. He did however point to possible humanitarian grounds for Pollard's release. "The man has spent a quarter-century in jail. He had a plea bargain between himself and the prosecutors that the judge threw out. He got a particularly harsh sentence. So if you've got a humanitarian question here look at it in due time as a humanitarian question" said Hayden.
Unlike Hayden former U.S. President Jimmy Carter said Friday that he would support freedom for Pollard if Israel would fully accept the deal. "If the Israelis would agree to accept John Kerry's proposal if Pollard was released I would say yes [to supporting freedom for Pollard]" the former president said according to Politico. He added however "But I would make it an absolute swap and a certain thing not just as a factor." The deal that was proposed by the Americans was met with objection by a string of Israeli politicians. Finance Committee chairman MK Nissan Slomiansky (Jewish Home) expressed disbelief at the deal and said "This cannot be that the Americans call to release terrorists when they hold on their land a prisoner [Pollard] who is neither a murderer nor a terrorist. Releasing murderers breeds more terrorism no sane country would releasing murderers to allow them to murder its citizens again." Housing and Construction Minister Uri Ariel (Jewish Home) slammed the idea of a deal especially in the context of reports that it would necessitate a building freeze in Judea and Samaria. "This is a shameful deal I would recommend to my fellow MKs not to approve this deal" he said. "The Americans themselves do not conduct negotiations with murderers and terrorists and they want us to release such prisoners this is a shame. I'm not just speaking about [President Barack] Obama abusing Pollard; [Pollard] has been there for 30 years." Agriculture Minister Yair Shamir (Yisrael Beytenu) sharply criticized the United States over the idea calling the deal "bribery and emotional blackmail." He wondered why is it that Israel is being asked to pay a price simply for the sake of peace negotiations stressing that the issue of Pollard is a separate one and is not related to releasing murderers. Shamir further declared that he would vote against the deal if it is brought to a vote before the cabinet. On Thursday Abraham Foxman National Director of the Anti-Defamation League (ADL) told MKs with whom he had met that he believed Pollard was still in jail because of anti-Semitism on the part of the Americans. "The only explanation I have is that it borders on anti-Semitism" Foxman stated. "Today I have no rational explanation as to why he is still being held. " Several top U.S. officials including Former Deputy National Security adviser Elliott Abrams US Assistant Secretary of Defense during the Jonathan Pollard affair Lawrence Korb and former CIA chief James Woolsey have also called for Pollard to be released. Former captive Gilad Shalit reiterated those calls in an emotional plea this week.

Netanyahu: Israel Will Respond to PA with 'Unilateral Moves' [ quale accordo con nazi sharia? di una LEGA ARABA senza reciprocità? islamici sono una truffa e non daranno mai garanzie reali guerra è inevitabile Erdogan e Arabia Saudita diffondono il terrorismo nel mondo con USA E UE che hanno tradito Israele! ] Prime Minister warns PA that their torpedoing talks will not go unanswered. By Tova Dvorin. First Publish: 4/6/2014
Prime Minister Binyamin Netanyahu. Prime Minister Binyamin Netanyahu warned Sunday that the Palestinian Authority (PA)'s torpedoing peace talks will not go unnoticed by Israel - and clarified that it is PA Chairman Mahmoud Abbas not Israel who is responsible for jettisoning talks. "Throughout these negotiations we've made tough measures and demonstrated a willingness to continue the difficult moves in the coming months in order to create a framework to end the conflict" Netanyahu stated at his weekly Cabinet meeting. "Just when we were about to agree to the same framework to continue negotiations Abbas was quick to declare that he will not even discuss the recognition of Israel as the national homeland of the Jewish people."
"He did this even though he knows that there will be no agreement without recognition of Israel as the national homeland of the Jewish people which we made ​​clear to the US President and other world leaders" Netanyahu continued. Regarding Ramallah's appeal to international organizations for legitimacy Netanyahu warned that retaliation may be in order. These will only make a peace agreement more distant" he said. "Any unilateral moves they take will be answered by unilateral moves at our end." After a dramatic series of negotiations Israel officially cancelled the fourth release of convicted Arab terrorists on Thursday and issued harsh sanctions on the PA over its unilateral diplomatic moves to apply for 15 UN-linked agencies. In response the PA issued a number of extreme demands against Israel including the release of over 1000 terrorists and a withdrawal to 1949 Armistice lines - essentially demanding concessions on all key issues before negotiations even continue. The PA also continues to blame Israel over talks failing claiming the release was pre-planned and that Israel merely wanted to stall for time. Ramallah has also blamed "settlement building" for the failure.
This is not the first threat levied against the PA for their role in torpedoing talks. Earlier Sunday Economics Minister Naftali Bennett noted that the PA's statehood bid would do more damage to the PA itself than to Israel and urged Israel to take Abbas and Fatah to the Hague over war crimes - including supporting Hamas and inciting more terrorism against Israeli Jews.

NEW SAUDI ARABIA
1 aprile Il politically correct annuncia la fine di destra e sinistra [ perché nella massoneria con il dio Baal Gufo Ja Bull On esiste soltanto la truffa della politica che ha rubato la nostra sovranità costituzionale: alto tradimento! ] Dopo le elezioni amministrative francesi che hanno visto un indicativo incremento dei consensi verso il Fronte Nazionale innumerevoli sono stati i commenti spaventati di vari giornalisti in tutta Europa. Eppure l'avanzamento di questo partito xenofobo e antieuropeista non è stato una sorpresa. In gran parte la crisi economica spiega perché i voti si siano indirizzati a questa forza ma non è questa l'unica ragione dell'impopolarità' crescente dei partiti tradizionali.: http://italian.ruvr.ru/2014_04_01/Il-politically-correct-annuncia-la-fine-di-destra-e-sinistra-6935/


NEW SAUDI ARABIA
Pakistan cristiani condannati a morte per blasfemia.. [ solo perché avevano perso il cellulare e dello stesso si erano impossessati gli islamici.. è in questo modo che la LEGA ARABA conquista il mondo Califfato sharia sotto egida Onu satanisti USA Bildenberg NATO UE anticristi! ] In Pakistan una coppia cristiana è stata condannata a morte per blasfemia. Shafqat Emmanuel e sua moglie Shagufta Kausar sono stati condannati per l'invio di alcuni sms che contenevano commenti sprezzanti contro il profeta Maometto. Secondo l'accusa questi messaggi erano stati inviati dai coniugi a personaggi influenti della provincia islamica del Punjab. Gli avvocati degli imputati hanno affermato che la condanna è stata inflitta senza alcuna prova oggettiva e consistente. Secondo la difesa la sentenza è stata emessa sotto la pressione degli islamici.: http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_06/Pakistan-cristiani-condannati-a-morte-per-blasfemia-8200/


NEW SAUDI ARABIA
Oceano Indiano proseguono le ricerche del "Boeing" scomparso nel nulla [ QUINDI RAPITO DALLA CIA PER DARE IL CIBO SULL'ALTARE DI SATANA AI SUOI SATANISTI! ecco perché nessuno di quelle infelici persone non potrà mai essere trovata! ] ricerche del "Boeing" della compagnia Malaysia Airlines nell'Oceano Indiano si sono nuovamente intensificate; al momento sono coinvolte 11 navi 10 aerei militari e 3 civili.Venerdì 2 navi dotate di sonar per il rilevamento degli oggetti sott'acqua avevano iniziato a cercare la "scatola nera" del velivolo. Nonostante l'estesa operazione internazionale di ricerca del "Boeing" le circostanze della scomparsa dell'aereo rimangono ancora avvolte nel mistero. L'aereo era scomparso l'8 marzo sulla rotta da Kuala Lumpur a Pechino. A bordo si trovavano 239 persone. http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_06/NellOceano-Indiano-proseguono-le-ricerche-del-Boeing-scomparso-nel-nulla-6006/


NEW SAUDI ARABIA
Oggi la "Giornata della rabbia" [ Francia manifestazioni contro la politica del governo ] Oggi la "Giornata della rabbia". In diverse città della Francia gli attivisti di alcuni gruppi sociali e politici radicali della tendenza conservativa sabato hanno organizzato manifestazioni di protesta sotto lo slogan "Giornata della rabbia" contro la politica del governo. Le proteste di massa hanno avuto luogo a Lille e Tolosa. Vi erano anche gli scontri con la polizia. I manifestanti hanno chiesto le dimissioni del Presidente Francois Hollande e del Premier Manuel Valls hanno anche espresso insoddisfazione della politica dell'UE e della "mancanza di controllo sulla migrazione".
Oggi la "Giornata della rabbia" si terrà a Lione e Parigi.: http://italian.ruvr.ru/2014_04_06/Francia-manifestazioni-contro-la-politica-del-governo-0813/

NEW SAUDI ARABIA
Snowden è intervenuto per difensori dei diritti umani a Chicago. L'ex agente della CIA Edward Snowden che ha passato ai mass media le informazioni sul programma di sorveglianza globale DATAGATE [ E POI ALLA NOSTRA SPIA Jonathan Pollard HANNO DATO L'ERGASTOLO.. ED ADESSO NOI A LORO I SATANISTI MASSONI OBAMA GENDER BUSH 322 KERRY NOI A LORO CHE DOBBIAMO DARE? ] il 5 aprile ha partecipato in regime di videoconferenza al convegno annuale degli attivisti dell'organizzazione dei difensori dei diritti umani Amnesty International. L'incontro in uno degli hotel a Chicago è stato dedicato al problema dell'intervento dell'Intelligence americana nella privacy dei cittadini. Snowden in particolare ha dichiarato che la raccolta della National Security Agency (NSA) i cosiddetti metadati è una invasione nella privacy più dura che l'intercettazione delle chiamate o la lettura delle e-mail. "I metadati permettono di ottenere informazioni precise sulla vita privata di ognuno di noi con chi comunichiamo sulle nostre preferenze politiche" ha detto Snowden.: http://italian.ruvr.ru/2014_04_06/Snowden-e-intervenuto-per-difensori-dei-diritti-umani-a-Chicago-1104/


NEW SAUDI ARABIA
Scienziati russi creano piante con il genoma dei topi [ ma siete proprio sicuri che la natura non ha già trovato piante che lavorano in modo migliore perché hanno un ciclo combinato cioè lavorano in associazione ad altre piante? ] Gli scienziati russi stanno pianificando di creare una nuova sottospecie di piante con il genoma dei topi. La nuova pianta geneticamente modificata è in grado di distruggere il benzopirene un elemento chimico tossico. piante con il genoma dei topi sono in grado di metabolizzare le sostanze tossiche che si producono nelle operazioni di estrazione e perforazione. Al momento il terreno che viene contaminato con il benzopirene viene isolato.
Gli scienziati hanno già scelto i vegetali su cui verrà impiantato il genoma in quanto compatibili con i geni dei roditori: si tratta delle Tephroseris e di diverse piante acquatiche. http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_06/Scienziati-russi-creano-piante-con-il-genoma-dei-topi-2525/


truppe siriane hanno respinto un attacco al confine turco. Venerdì le truppe siriane hanno respinto un attacco da parte di guerriglieri contro le zone confinanti settentrionali della provincia di Latakia. Gli estremisti armati di "Dzhebhat en-Nusra" e "Fronte islamico" penetrati attraverso la Turchia hanno attaccato le postazioni dell'esercito nella zona del blocco del controllo Kasab. Il comando siriano ha fatto alzare gli elicotteri che hanno colpito il nemico dall'aria. In totale sono stati uccisi 17 terroristi e uno dei comandanti di "An-Dzhebhat Nusra": http://italian.ruvr.ru/news/2014_03_22/Le-truppe-siriane-hanno-respinto-un-attacco-al-confine-turco-6793/


Kevin Lan ha condiviso un post.
NATO cries crocodile tears for Ukraine:
"Never believe anything in politics until it has been officially denied." - Otto von Bismark
I have been pleasantly surprised how quickly that the revelation of NATO itself being a 'destabilizing' force and security threat to all the rest of us has traveled through the Internet ether. This terrible public relations blunder by the NATO crowd primarily revolves around their thinking they can sell the world on the Russians being the 'aggressor' in Ukraine.
They...

Open letter to all nations Rothschild usuraio in tutte le false democrazie massoniche del signoraggio bancario rubato alla Costituzione! Obama Gender Kerry 322 Bush traditori per Owl gods Baal at Bohemian Grove: fer 11-09. Zapatero pedophile Masons cannibals banking scam Seigniorage 666 IMF Gmos Morgellons Aliens Abductions Agenda NWO FED ECB ; Spa motherfuckers Bildenberg U.S. EU NATO UN Amnesty Globalists Salafis Islamists sharia worship imperialism Caliphate Al- Qaeda Satanists League Erdogan Iran Saudi Arabia Sharia criminal Merkel Barroso Herman Van Rompuy vampire and all criminal That nazi they want to kill Israel.. -> scott12ify said: The Father loves the Son and Has Placed everything in His hands ! [ Answer] but if you make yourself the enemies of innocent Christians ? the fuck is with Unius That REi you can save you.. it is written by baby Jesus : " Whoever is ashamed of me I know I be ashamed of him! " However.. Those who want to keep Their sick sick ideology or religion too. this is technically possible it is not an insurmountable problem Because Jesus said: " Whoever is not against me is for me! "
lettera aperta a tutte le Nazioni massoni figli di puttana satanisti Lega Erdogan Iran Saudi Arabia criminali Sharia -- scott12ify said: The Father loves the Son and has placed everything in His hands! [ answer ] ma se voi fate di voi stessi i nemici dei cristiani innocenti? è con il cazzo che Unius REi vi può salvare.. perché è scritto: " chi si vergognerà di me anche io mi vergognerò di lui!".. tuttavia chi si vuole tenere la sua malata religione o ideologia anche. questo è tecnicamente possibile non è un problema insormontabile perché Gesù ha detto: " chi non è contro di me è per me! "

lettera aperta a tutte le Nazioni satanisti Lega Erdogan Iran Saudi Arabia criminali Sharia -- se non togliere il Fondo Monetario Banca Mondiale a rothschild Spa? poi la guerra mondiale nucleare diventerà inevitabile! ma io so come fare!

NEW SAUDI ARABIA

TG 24 Siria. 13 febbraio. [ soltanto i satanisti Lega ARABA USA UE BILDENBERG NATO non ne sanno niete! ] Il popolo turco sa tutto del complotto USA-Erdogan contro Siria. Turchia Piazza Taksim Il popolo turco sa tutto del complotto USA-Erdogan contro la Siria.. i servizi segreti turchi realizzano provocazioni contro la Turchia per avere la scusa di invadere la Siria!

NEW SAUDI ARABIA

TG 24 Siria. 31 marzo. Persino i #samurai #giapponesi sono arrivati a fare la #Jihad in #Siria

NEW SAUDI ARABIA

#Siria sequestro 3300000 pillole keptagon marchio Al-Jazeera ( in caso di guerra il corano permette tutto ed il contrario di tutto fatwa poi arriva la LEGA ARABA dei nazzisti senza libertà di religione e quel territorio diventa la morte del genere umano! )
#Siria L'Autorità hanno sequestrato una tonnellata di pillole keptagon all'interno di un camion trasporto carburanti nella zona orientale della periferia di Sweida.
Le autorità hanno ritrovato 33 sacchi con all'interno 100 buste (mille pillole ciascuno) che portano il marchio di Al-Jazeera per un numero complessivo di pillole pari a 3 milioni trecento mila pillole.

NEW SAUDI ARABIA

[ terroristi assumono la identità di europei i cui cadaveri sono deturpati con acido per impedire la loro rubicazione nello elenco dei cadaveri e poi vengono in Europa con falsa identità a commettere attentati terroristici per imporre il teore della sharia] TG 24 Siria. 3 aprile. FAIDA TRA BANDE: L'ISIL UCCIDE 40 MERCENARI DI AL – NUSRA E "FREE ARMY": 15 CORPI NON IDENTIFICABILI PERCHÉ SONO STATI SCIOLTI NELL'ACIDO...PERCHÉ?... ISIL uccide in imboscate 40 mercenari di al – Nusra e del "Free Army" nella città di Maraka provincia di Hasaka Il portavoce della formazione terroristica denominata "Esercito Libero" ha detto ieri in una dichiarazioni all'agenzia stampa "Anatolia" che circa 60 elementi dei gruppi armati terroristici di ISIL al- Nusra e "Esercito Libero" sono stati uccisi. Questo é il bilancio di due giorni di sparatorie tra bande di criminali mafiosi jihadisti per ilcontrollo del territorio ed hanno avuto luogo nella città di Markada a sud della provincia di Hasaka. Questo portavoce ha aggiunto che l'ISIL ha ucciso circa 40 miliziani di al- Nusra ed "Esercito Libero" durante imboscate ai margini della città di Markada sottolineando che 25 corpi sono stati identificati tramite foto ma di altri 15 non é stato possibile documentarne l'identitá perché i loro corpi sono stati sciolti e deturpati con l'acido dai terroristi dell'ISIL. Tutto ció l'uso dell'acido per devastare i corpi é stato fatto per cancellare le loro identitá che sarebbero quelle di mercenari stranieri dei quali altri terroristi arabi dovrebbero rubare l'identitá per potere rientrare nei paesi di origine dei miliziani defunti senza problema.
La maggior parte dei paesi che si ritroverebbero per le strade dei terroristi tagliagole capaci di sciogliere nell'acido senza problema dei corpi umani sono nazioni europeee e occidentali le stesse che hanno finanziato e armato i gruppi terroristi in Siria: sará un boomerang dagli effetti disastrosi.
http://wp.me/p1P9ia-88S

NEW SAUDI ARABIA

[martirio di un popolo innocente per la avidità imperialistica della Arabia SAUDITA e di Erdogan lo Ottomano che vuole annettersi l'Europa Orientale e la Grecia lui ha detto questo pubblicamente! ] #Siria più di 48 colpi di mortaio su Damasco e le zone periferiche 9 martiri e decine di feriti in attacchi terroristici contro Homs Damasco Hama e Hassaké
http://youtu.be/t5974VPzDgI
=================
#Siria un cittadino ucciso altri feriti nell'attacco terroristico con colpi di mortaio su viale Khuder a #Homs oltre al danno materiale
=============
#Siria6vittime12feriti nell'attacco terroristico con razzi di fabbricazione locale sul mercato Tanak quartiere residenziale Insha'at #Homs
===============
#Siria Esercito avanza in città Mleha sobborgo est #Damasco elimina decina di mercenari maggior parte stranieri tra cui esperto esplosivi
===================
#Siria terroristi sparano colpi di mortaio sui quartieri residenziali Bab Tuma e Kassa'a a #Damasco provocando 1 vittima e 20 feriti civili