cristiani degni jihadisti tolleranza

LA POLITICA DEMOGRAFICA TURCA, SHARIA NAZISMO E BOMBA DEMOGRAFICA, è UN ATTO OSTILE CONTRO TUTTO IL GENERE UMANO!
==================
PERCHé AVETE PERMESSO ALLA TURCHIA DI AVERE UN ARSENALE ARMI CHIMICHE?  16/02/2016 - IRAQ Lo Stato islamico in Iraq ha sferrato attacchi con armi chimiche. La conferma arriva dagli esperti dell’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (Opac). Dalle analisi del sangue effettuate su 35 peshmerga curdi emergono tracce di pirite. Il materiale potrebbe provenire dalle scorte dell’esercito siriano e finite in possesso dei jihadisti. http://www.asianews.it/notizie-it/Lo-Stato-islamico-in-Iraq-ha-sferrato-attacchi-con-armi-chimiche--36696.html
=======================
 16/02/2016 - BANGLADESH ] LA FOLLIA ISLAMICA UNA MINACCIA ASSOLUTA CONTRO LA VITA DEL GENERE UMANO! [ Bangladesh, autorità chiudono uno stand di libri per insulto all’islam. Lo stand appartiene alla casa editrice Ba-Dwip Prakashan, che partecipava all’annuale fiera del libro di Dhaka. La casa editrice aveva esposto sui banchi il testo “Islam Bitarka” (Dibattito sull’islam). I radicali hanno accusato che il testo contiene frasi denigratorie contro l’islam e Maometto. Scrittore: “In Bangladesh se qualcuno uccide un uomo non viene punito, ma se dice o scrive qualcosa contro l’islam sì”. http://www.asianews.it/notizie-it/Bangladesh,-autorit%C3%A0-chiudono-uno-stand-di-libri-per-insulto-all%E2%80%99islam-36699.html
=========================
ECCO CHI SONO I VERI CRIMINALI IN SIRIA ] [  15/02/2016 - ISLAM. Siria, la vera priorità è combattere lo Stato islamico. Non Assad. Nella Siria del nord, due attacchi contro ospedali hanno provocato decine di vittime civili. Il fragile accordo raggiunto dalle potenze mondiali è messo in crisi da continui raid e i combattimenti. Il gesuita islamologo Samir Khalil Samir sottolinea i veri passi necessari per la pace: bloccare il fondamentalismo sostenuto dall’Arabia Saudita e impegnarsi davvero contro i terroristi islamici. http://www.asianews.it/notizie-it/Siria,-la-vera-priorit%C3%A0-%C3%A8-combattere-lo-Stato-islamico.-Non-Assad-36693.html

Siria, il giallo dei bombardamenti ] tutta la storia vergognosa di calunnie occidentali sui bombardamenti in Siria! [ SI DEVE ABBATTERE OGNI AEREO CHE PROVIENE DALLA TURCHIA: CORDONE SANITARIO TOTALE!
http://www.occhidellaguerra.it/il-giallo-dei-bombardamenti-russi-in-siria/

 Il Terminator di Putin [ QUESTA GUERRA MONDIALE IMPOSTA DALLA CIA E DAL FMI ALLA NATO: è UNA COGLIONATA DA TUTTI I PUNTI I VISTA ] Feb 2, 2016  In un combattimento ravvicinato l’F-35 sarebbe sconfitto dal Su-35S con un rapporto di 10 a 1. È questo il responso di uno studio effettuato dal governo australiano sulle capacità ravvicinate dell’F-35. Il caccia tattico di quinta generazione è stato progettato per il dominio in campo BVR (Beyond Visual Range), ma se incontrasse un Su-35, non avrebbe scampo.
http://www.occhidellaguerra.it/il-terminator-di-putin/

dicono di voler distruggere lo Stato Islamico ma, bombardano le truppe regolari di ASSAD! ED INTRODUCONO REGOLARMENTE COMBATTENTI JIHADISTI CON IL SUPPORTO DEL FUOCO DI ARTIGLIERIA A LUNGA GITTATA! TUTTA LA COMUNITà INTERNAZIONALE RISPONDERà DI QUESTO CRIMINE CONTRO LA INTEGRITà DELLA SIRIA SE NON PROTESTA CONTRO ANKARA!  Secondo fonti locali, le milizie libanesi Hezbollah e le forze governative siriane hanno conquistato la collina di Shalaf, nei pressi di Kinsabba e di alto valore strategico perché a meno di cinque km dal confine turco nella regione nord-occidentale di Latakia. Ora, sottolineano le fonti, è possibile puntare pezzi di artiglieria contro il sud della Turchia. Allarmata da questi sviluppi, la Turchia, che considera "terroristiche" le milizie del Ypg, da sabato sta bombardando con l'artiglieria del suo esercito le posizioni delle forze curde, ma l'agenzia russa Ria, citando ancora Konashenkov e la Difesa, parla di colpi rivolti anche contro l'esercito regolare di Assad.
Erdogan minaccia l'Ue: "no fly zone" in Siria o vi inondo di profughi http://www.ilgiornale.it/news/politica/erdogan-minaccia-lue-no-fly-zone-siria-o-vi-inondo-profughi-1223435.html la Russia deve imporre un cordone sanitario assoluto sul confine turco!
TUTTA LA COMUNITà INTERNAZIONALE RISPONDERà DI QUESTO CRIMINE CONTRO LA INTEGRITà DELLA SIRIA, e di tutti i genocidi che la ARABIA SAUDITA ha potuto commettere impunemente in SIRA E IRAQ, SE NON PROTESTA e non fa azione di politica concreta CONTRO ANKARA!  Mentre il quotidiano filogovernativo turco Yeni Safak scrive di circa 500 miliziani siriani anti-Assad del gruppo islamista "Faylaq al Sham" entrati sabato in Siria passando dalla Turchia non solo con il consenso, ma anche armati e trasportati dal governo di Ankara. I combattenti, partiti da Idlib, sarebbero entrati in Turchia dal valico di Cilvegozu sbucando poi in Siria attraverso quello di Oncupinar, a pochi chilometri da Azaz, per collocarsi sulla strada dell'avanzata delle milizie del Ypg, con lo scopo di frenarle e impedirne la definitiva conquista del corridoio tra Aleppo e la frontiera turco-siriana.
=====================
Il capo dei 007 Usa conferma: "Tra i profughi ci sono terroristi" [ CREDO CHE QUESTE NOTIZIE, SIANO UNA STRATEGIA PER IMPEDIRE LE SANZIONI CONTRO LA TURCHIA, da parte di TUTTA LA COMUNITà INTERNAZIONALE! ] La TURCHIA è il responsabile principale della tragedia Siriana e deve essere punita! [ La scoperta dell'esercito turco: "Bombe e cinture esplosive nei bagagli dei profughi" http://www.ilgiornale.it/news/mondo/scoperta-dellesercito-turco-bombe-e-cinture-esplosive-nei-ba-1222781.html

aggiornamento A WINDOWS10,  1. è avvenuto senza preavviso, 2. è duranto 12 minuti, 3. il computer si è stato riavviato 2 volte, 4. tutto il documento di wordpad dove stavo lavorando: è stato cancellato!

LA RUSSIA NON PUò ESSERE CREDIBILE FINCHé NON IMPONE UN CONDONE SANITARIO SULLA FRONTIERA CON LA TURCHIA! TUTTI GLI AEREI CHE PASSANO DAL CONFINE TURCO DEVONO ESSERE ABBATTUTI! CHI VUOLE AGIRE IN SIRIA, LO DEVE FARE PARTENDO DAGLI AEREOPORTI DI DAMASCO! Peskov: la Russia non accetta le accuse per l’attacco dell’ospedale in Siria. 16.02.2016, Il portavoce del presidente della Federazione Russa Dmitri Peskov, commentando le accuse sul presunto bombardamento da parte di aerei russi di un ospedale in Siria, ha dichiarato che Mosca non accetta simili dichiarazioni, in più ogni volta non c’è nessuna conferma e nessuna prova. Lo ha reso noto RIA Novosti. "No, ancora una volta: una cosa simile noi la respingiamo categoricamente, e non accettiamo simili dichiarazioni. Tanto più che ogni volta quelli che fanno queste dichiarazioni risultano incapaci in qualsiasi modo di confermare accuse gratuite" ha detto Peskov martedi ai giornalisti. Peskov ha aggiunto che in qiesto caso c'è bisogno di orientarsi sulla fonte originaria, "e per noi in questo caso la fonte originaria è rappresentata dalle dichiarazioni dei rappresentanti ufficiali dell'autorità siriana".
"In questo caso i rappresentanti dell'autorità siriana hanno fatto oggi una serie di dichiarazioni su questo, dove per l'appunto hanno dichiarato della loro posizione riguardo chi puo agire dietro questi bombardamenti" ha concluso Peskov: http://it.sputniknews.com/mondo/20160216/2108544/peskov-accuse-bombardamento-ospedale.html#ixzz40OixPGGh
NATO attacca RUSSIA
NATO attacca RUSSIA29 minuti fa
La Russia ha attaccato la Lettonia. tutta LA DEMOCRAZIA DEL REGIME ROTHSCHID BILDENBERG IN EUROPA! 16.02.2016( Il portale internet Sputnik è l’arma della Russia e l’apertura di un simile media in Lettonia bisogna interpretarlo come un attacco allo spazio mediatico del nostro paese. Questa opinione è stata espressa dal deputato della Lettonia all’Europarlamento Robert Sile durante un’intervista al canale televisivo LNT.
L'indignazione è provocata dal fatto che la settimana scorsa ha iniziato a lavorare in Lettonia le versione in ligua lituana del servizio russo "Sputnik", nonostante il registro statale delle imprese lettone abbia già proibito la creazione sul territorio del paese di una filiale dell'agenzia d'informazione internazionale "Rossiya Segodnya". Sine ha interpretato l'avvento di "Sputnik Lettonia" come "un attacco al nostro spazio mediatico" e "interferenza negli affari dello stato sovrano".
Il sito http://sputniknews.lv è stato registrato in Russia ed è moderato da Mosca, ma al lavoro per il suo mantenimento si fa ricorso a giornalisti dalla Lettonia.
Nella dichiarazione dell'eurodeputato c'è tutta la "libertà d'espressione" baltica. Le versioni lettoni dei media occidentali sono un processo di democrazia, invece l'avvento dei media russi in lingua lettone sono "un attacco alla Lettonia".
Capire la crisi isterica del deputato lettone è semplice: l'agenzia d'informazione "Sputnik" porterà la verità a quei cittadini lettoni che non conoscono nessun altra lingua eccetto il lettone, e attingono le informazioni dai media lettoni. Ma qualunque verità per le autorità lettoni e i principali sponsor è quella che può capovolgere la comprensione della popolazione come sulla situazione nel mondo, cosi anche sugli stessi burocrati lettoni, i quali hanno ogni iniziativa che si basa sulla russo-fobia stile "Aiuto! Arrivano i russi!": http://it.sputniknews.com/mondo/20160216/2108417/sputnik-lettonia-attacco-media.html#ixzz40OiX2N3h
NATO attacca RUSSIA
La Finlandia interromperà le operazioni in Kosovo e Afghanistan. IL LODEVOLE IMPEGNO DELLA FINLANDIA! contro: L'INVIO DI TRUPPE JIHADISTE DI ERDOGAN IN DONBASS! in Donbass ERDOGAN HA INCOMINCIATO A MINACCIARE MILITARMENTE ANCHE LA EUROPA dei MERKEL Pravy SECTOR! 16.02.2016, La tendenza delle attività finlandesi per la risoluzione civile delle crisi è molto cambiata. Lo ha reso noto il quotidiano finlandese Turun Sanomat. Le operazioni in Kosovo e Afghanistan saranno interrotte. Per lungo tempo sono state la pietra angolare della risoluzione finlandese delle situazioni di crisi. In Afghanistan sono presenti specialmente addestramenti dei poliziotti; in Kosovo si costruiscono le basi per uno stato di diritto. In estate le risorse per l'operazione in Kosovo saranno ridotte, e l'operazione in Afghanistan sarà terminata entro la fine dell'anno. Al loro posto, le risorse finlandesi saranno indirizzate all'Ucraina. "Due anni fa non avevamo neppure uno specialista per la risoluzione della crisi in Ucraina. Adesso è questo il più grande paese in cui la Finlandia invierà gli specilisti" ha detto Mikko Kinnunen, capo del dipartimento questioni poliche, sicurezza e gestione crisi del ministero degli Esteri. In Ucraina si trovano circa trenta finlandesi. È un terzo di tutti gli specialisti finlandesi per la risoluzione delle situazioni di crisi, attivi adesso in diversi punti del mondo. "Dall'inizio della crisi ucraina noi in particolare vogliamo sostenere la missione dell'OSCE e l'attivita dell'organizzazione in Ucraina" ha detto Kinnunen: http://it.sputniknews.com/mondo/20160216/2107184/finlandia-missioni-kosovo-afghanistan.html#ixzz40OhhLeYl
NATO attacca RUSSIA

OK SONO TUTTE QUELLE COSE CHE SI DEVONO DIRE IN CAMPAGNA ELETTORALE! PERCHé TU HAI FATTO BENE show televisivo o marketing, E POI, TU HAI STERMINATO TUTTI I CRISTIANI DI SIRIA E IRAQ.. NEW YORK, 16 FEB - ''Continuo a ritenere che Trump non sara' presidente. Ho fiducia negli americani. Fare il presidente e' un lavoro duro, non e' uno show televisivo o marketing''. Lo afferma il presidente americano, Barack Obama, sottolineando che gli osservatori stranieri sono ''preoccupati'' dalla retorica dei repubblicani candidati alla Casa Bianca, ma questo non riguarda solo Donald Trump. A preoccupare e', fra l'altro, la negazione del cambiamento climatico.
NATO attacca RUSSIA

perché allora, tu permetti a Erdogan di bombardare la SIRIA, di cannoneggire le truppe di ASSAD, e di introdurre continuamente, mercenari jihadisti? ] tu menti!  TU MENTI! [ NEW YORK, 16 FEB - Un'azione in Siria ''non e' una gara fra me e Putin'': e' per fermare la guerra, mettere fine alla crisi dei rifugiati e sconfiggere l'Isis. Lo afferma il presidente americano, Barack Obama, sottolineando che una transizione politica e' l'unica strada per una soluzione pacifica.
NATO attacca RUSSIA

PERCHé voi avete permesso le ARMI chimiche alla Turchia?
NATO attacca RUSSIA

lo sapevo! ERDOGAN HA PRESO I SOLDI E LASCIA PARTIRE I MIGRANTI LO STESSO! ERDOGAN SHARIA CALIFFATO SULTANATO, NON SA CHE FARSENE DEI SOLDI DELLA UE, LUI VUOLE TUTTA LA UE DEI SOLDI! ] [ 16.02.2016, La Turchia non rispetta gli impegni riguardo gli accordi sulla prevenzione dell’afflusso di profughi in cambio di denaro. Secondo il deputato all’Europarlamento Richard Howitt, questo minaccia l’estitenza stessa dell’unione d’Europa. Martedi, il deputato britannico al Parlamento europeo Richard Howitt ha dichiarato che la Turchia mette a riscio l'esistenza di tutto il "progetto europeo". "La Turchia mette a rischio il progetto europeo" ha detto Howitt durante la seduta del comitato per gli affari internazionali dell'Europarlamento a Bruxelles. Secondo il deputato, nonostante il fatto che l'UE abbia deciso di assegnare alla Turchia tre miliardi di euro per la prevenzione dell'afflusso di profughi in Europa attraverso il suo territorio, Ankara non rispetta gli impegni e, in conformità con gli accordi, deporta in patria i profughi dalla Siria. Questi fattori, avverte il deputato, possono influire negativamente sull'esito del prossimo referendum sulla questione dell'appartenenza della Gran Bretagna all'UE. La consultazione popolare dovrà aver luogo non oltre la fine del 2017, ma, secondo molte previsioni, il referendum potrebbe essere già svolto già a giugno di quest'anno: http://it.sputniknews.com/mondo/20160216/2106513/turchia-riscio-progetto-europeo.html#ixzz40LywEqHO
NATO attacca RUSSIA

mio figlio mi ha detto sono gay prima di morire a 25 anni di cancro. [ ok! ma di cancro dove? ]  http://www.makemefeed.com/2016/02/14/la-lettera-di-una-madre-mio-figlio-mi-ha-detto-sono-gay-prima-di-morire-1271200.html 28/11/2013, La Chiesa anglicana apre alle nozze gay, e chiude per se stessa il REGNO di DIO!
NATO attacca RUSSIA

#Benjamin #Netanyahu ] no! non è che io sono cinico, no! io ho compassione di tutte le bestie di satana! Ma, se loro non attraversano il VENERDì SAnto, come potranno mai giungere, alla trasfigurante Pasqua di Risurrezione? Ecco perché, io ho deciso di crocifiggerli tutti!
NATO attacca RUSSIA

FONDAMENTALMENTE L'ANIMA DI ERDOGAN è BUONA: SI VEDE CHE LUI è UN BRAVO RAGAZZO, è il suo ISLAM sharia, CHE HA UN ANIMA CATTIVA! La “questione curda” costringe gli USA a dubitare dell’adeguatezza della Turchia. 16.02.2016, Washington invita Ancara a cessare i bombardamenti dei curdi, tuttavia Recep Erdogan non ha intenzione di darsi per vinto in quanto vede negli alleati USA la minaccia principale al suo regime. Il Frankfurter Rundschau scrive che la Turchia si sta concentrando sempre di più sulla minaccia curda, e adesso gli USA possono considerarla una alleato adeguato. Nel corso dei recenti bombardamenti Ankara ha distrutto alcuni punti d'appoggio dei reparti popolari curdi di autodifesa vicini alla città siriana di Azaz, a otto chilometri dal confine turco. Gli USA hanno richiesto ancora una volta alla Turchia di porre fine all'aggressione dei suoi alleati, ma sullo sfondo dei successi dell'esercito siriano e la sua conquista di Aleppo, nonché il ruolo attivo della Russia, le paure del presidente Recep Erdogan crescono con una nuova forza e i bombardamenti stanno diventando sempre più crudeli — sottolinea l'autore dell'articolo.
Ultimamente, le attività militari nel nord della Siria sono state concentrate per la maggior parte nella città di Azaz, la quale si trova su una importante arteria strategica tra la Turchia e Aleppo. Dopo che l'esercito governativo è entrato ad Aleppo, i curdi hanno avuto la possibilità di avanzare verso Azaz e hanno riconquistato la base aerea di Minneh, che si trovava sotto il controllo dei guerriglieri di al-Nusra.
Il governo turco considera i successi dei reparti popolari di autodifesa come il primo passo sulla via della creazione di uno "pseudo-stato curdo" in prossimità delle proprie frontiere. Dato che i curdi compongono una significativa parte della popolazione della stessa Turchia, la situazione che si è venuta a creare minaccia seriamente Erdogan e il suo governo. Temendo per il regime esistente, la Turchia è pronta a concedere velocemente aiuto a quei gruppi come al-Nusra e considerare i curdi più malvagi del Daesh: http://it.sputniknews.com/mondo/20160216/2105946/questione-curda-usa-turchia.html#ixzz40LhuFLHU
NATO attacca RUSSIA

Gli Eagles of Death Metal tornano a Parigi per terminare la canzone, INTERROTTA DALLA STRAGE che dice: "ADORA SATANA!"16.02.2016  A cento giorni dagli attacchi del Daesh del 13 novembre la band che stava esibendosi al teatro Bataclan torna a suonare nella capitale francese: http://it.sputniknews.com/mondo/20160216/2105833/eagles-of-death-metal-parigi.html#ixzz40LgRSSkS
NATO attacca RUSSIA

Obama perché hai detto ad ERDOGAN "tu puoi aggredire la Siria?" La Turchia ha attaccato con l’artiglieria le forze di Damasco al confine, 16.02.2016. La Turchia ha attaccato con l’artiglieria le forze di Damasco al confine. L'artiglieria di Ankara ha recentemente lanciato una massiccia serie di attacchi contro unità dell'esercito di Damasco e dell'opposizione patriottica, schierate lungo il confine tra la Siria e la Turchia. Lo ha annunciato il portavoce del ministero della Difesa russo, il generale Igor Konashenkov. "Dalla fine della scorsa settimana, la Turchia ha dato il via a una massiccia serie di attacchi con pezzi d'artiglieria di grosso calibro sulle forze governative siriane e sull'opposizione patriottica nelle regioni di confine — ha affermato l'alto ufficiale —. Oltre 100 salve hanno preso di mira località nella provincia di Aleppo": http://it.sputniknews.com/mondo/20160216/2108094/turchia-siria-attacco.html#ixzz40LfVXuyJ
NATO attacca RUSSIA

#Benjamin #Netanyahu ] Poroshenko Erdogan Merkel, ROTHSCHILD, Salman Bush Obama GENDER, CAMERON HOLLANDE, Satana, ecc.. QUANTA GENTAGLIA VIVE NEL MONDO IN QUESTO MOMENTO!
NATO attacca RUSSIA

#Benjamin #Netanyahu PREGA con me: per tutti empi corrotti come Poroshenko, che hanno fatto il golpe della CIA cecchini, ed hanno bestemmiato sulla Costituzione delle BANCHE CENTRALI usurai farisei: SPA, regime bildenberg, cioè, i corrotti traditori del loro popolo, che, hanno venduto l'anima al Diavolo nella NATO, e per tutti questi miserabili pronti a vendersi che hanno riempito questo pianeta terra di corruzione: "Signore God JHWH holy pietà, di noi Signore pietà!"
NATO attacca RUSSIA

#Benjamin #Netanyahu ecco perché, a motivo del suo programma di fecondazione corano sharia assistita: bomba demografica: lui ha potuto dire: " la Turchia non è un Paese da terzo mondo! SE, voi NON VOLETE UNA INVASIONE DI MIGRANTI? DOVETE PAGARE DI PIù! " RENZI A PROVATO A NON FARSI FREGARE, MA LA MERKEL SI ERA GIà PRESENTATA CON I MUTANDONI ABBASSATI, E COSì RENZI HA DOVUTO PAGARE ANCHE LUI: PER TUTTI I PIDOCCHI MAOMETTANI OTTOMANI CHE INVADERANNO SENZA PIETà LA EUROPA! .. perché Erdogan lo sa: e lo ha detto: NOI NON ABBIAMO IL CORAGGIO DI FARE IL GENOCIDIO!
NATO attacca RUSSIA

#Benjamin #Netanyahu però, la più produttiva perversione sessuale, è quella di ERDOGan e le di LUI TESTUaLI PAROLE SONO STATE: ""IO avrò un esercito di 20milioni di soldati!"
NATO attacca RUSSIA

evil Mohammed Poroshenko Gabriel jihad sharia dhimmi slaves in Crimea Donbass ] #Benjamin #Netanyahu tu che sei più esperto di me, circa la Shoah, tu mi puoi dire come fa un Olocausto: di pravy serctor MERKEL HITLER, come Poroshenko, ad essere alleato di un terrorista sharia islamico sultanato come ERDOGAN?
NATO attacca RUSSIA

attualmente, la più estera fratellanza politica, che, esiste nel mondo: è un sodalizio demoniaco di farisei massoni satanisti islamici sharia: loro sono: "il demonio fratellanza John Brennan 666 CIA IMF SPA!" e tu li puoi ricoscere facilmente, perché o trovi ERDOGAN che fotte le bambine, o trovi Bush che lo mette nel culo a OBAMA, per non parlare di SALMAN che ha detto: "Mogherini la voglio nel mio harem" e poiché, hanno tutti loro una specifica perversione sessuale che li affratella.. e da tutto questo, si può capire perché, in Arabia SAUDITA Allah è Akbar!
NATO attacca RUSSIA

è vero: i terroristi islamici possono essere soltanto uccisi! ma, OGNI organizzazione terroristica è anche: ONU SHARIA, E I SUOI sharia: sono UE OCI MANDANTI: tutti SHARIA CIA NATO LEGA ARABA, e loro POSSONO ESSERE SOLTANTO STERMINATI: INIZIANDO DA LUI, che è il migliore! Ecco perché, dopo avere reso impossibile LA ATTUAZIONE DELLA GUERRA MONDIALE: perché la vostra disperazione sia perfetta, SU MIA DELIBERAZIONE io LA FARò INIZIARE PROPRIO IO! BEIRUT, 16 FEB - Il presidente siriano Bashar Assad ha messo in guardia la Turchia e l'Arabia Saudita da ogni incursione di terra in Siria, avvertendo che una tale azione avrebbe "ripercussioni globali" ed è tornato a rifiutare un cessate il fuoco con i gruppi armati ribelli che ha definito "terroristi". In un discorso tenuto ieri sera all'Associazione degli avvocati e riferito dai media di Stato, Assad ha affermato che "i cessate il fuoco si fanno tra eserciti e Stati, ma mai tra uno stato e i terroristi". La Russia e gli Usa avevano concordato la settimana scorsa un cessate il fuoco che dovrebbe entrare in vigore venerdì. "Ma chi - ha chiesto Assad - parlerà ad un'organizzazione terroristica se rifiuta il cessate il fuoco? Chi la punirà?".
NATO attacca RUSSIA

pensa a quando saranno più "vili, crudeli e barbari " QUEI BOMBARDIERI SULLA TUA TESTA DI TERRORISTA NAZISTA SHARIA ISLAMICO: GENOCIDARIO TEOLOGIA ISLAMICA DELLA SOSTITUZIONE INCALLITO! ISTANBUL, 16 FEB - "Quei vili, crudeli e barbari aerei" russi "hanno compiuto quasi 8mila raid dal 30 settembre", quando è iniziata la campagna militare di Mosca in Siria, "senza alcuna discriminazione tra civili e soldati, o bambini e anziani". Lo ha detto oggi il premier turco, Ahmet Davutoglu.
NATO attacca RUSSIA

e che fiducia i massoni possono restaurare nel popolo? NON è CON IL TEATRINO DEL CAPRO ESPIATORIO, che potrai sfuggire, al tribunale rivoluzionario popolare! Ucraina, Poroshenko chiede le dimissioni del premier Iatseniuk. E del procuratore generale Shokin, 'restaurare fiducia autorità'
NATO attacca RUSSIA

Draghi difende banche.  ] [ smettila con le tue stregonerie: IN ATTESA DELLA MATTANZA GUERRA MONDIALE: per rigenerare un nuovo ciclo monetario! RESTITUISCI LA SOVRANITà MONETARIA AI POPOLI E LASCIALI VIVERE! Draghi, no privilegi banche Italia. Ora bail in non si cambia, Stop proposta su titoli stato no risk free
NATO attacca RUSSIA

[ cioè voi mi state dicendo che di fronte alla tecnologia degli ALIENI, VOI siete impotenti? ] qualcuno che mi vuole male? manipola il mio computer, ed impedisce che io possa usare hotspot in modalità USB, PER FAR RILEVARE ALL'ESTERNO IL SEGNARE WIRELES DELLA MIA CONNESSIONE. QUINDI IO SONO BLOCCATO E QUESTO PORTERà A UNA MIA REAZIONE... Advanced systemCare PRO, non è idoneo a proteggermi da tutto questo maleficio della CIA! ... [ cioè voi mi state dicendo che di fronte alla tecnologia degli ALIENI, VOI siete impotenti? ] Questi sono totalmente scemi! IL MIO PRINCIPALE COMPITO è UCCIDERE GLI ALIENI (demoni ogm, biologia sintetica), e IO NON PARLO CON LORO! NESSUNO VI HA DETTO CHE PARLARE CON GLI ALIENI EQUIVALE A TRADIRE DIO JHWH? Io distruggerò tutto quello che di demoniaco ed esoterico, OCCULTO E MAGICO: esiste nel mondo, e dopututto le cose occulte, sono alto tradimento, anche, contro la legalità e i principi Costituzionali dei popoli liberi, e, poiché, tutte le cose occulte esoteriche, servono per ridurre in schiavitù i popoli. POI è normale che, questa mia implacabile e sistematica attività contro, la CIA SPA BANCHE CENTRALI talmud satanismo stregoneria kabbalah, e contro il suo regno di Satana e dei FARISEI MASSONI, avrà un successo perfetto, come, GIà, è stato profetizzato! TUTTO QUELLO CHE è DI SATANA? NON HA UNA SPERANZA DI SOPRAVVIVERE A ME! e come potrebbe avvenire tutto questo? Chi è soltanto umana biologia non lo può operare e realizzare questa impostazione risoluzione, contro i poteri occulti soprannaturali! MA, IL MIO POTERE metafisico, è una giurisdizione politica REGALE UNIVERSALE, ed è anche divina, e questa operazione NON DIPENDE DAL MIO CORPO BIOLOGICO, che anzi, potrebbe essere il tallone di Achille di questa operazione, perché il mio è UN POTERE ETERNO del REGNO DI DIO, CHE SI MANIFESTa già ora, NELLE nostre DIMENSIONI SPAZIO TEMPORALI, PER IL TEMPO che è stato STABILITO da Dio (50 anni )a questo ministero politico, è per la fratellanza universale, E NESSUNO PUò FERMARE questa mia determinazione: PERCHé LA PAROLA DI DIO LO HA PROMESSO, E GESù DI BETLEMME LO HA CONFERMATO, ed infatti io: io sono il regno di Israele, ed io sono quì!
NATO attacca RUSSIA

QUELLO CHE quì C'è di più ABERRANTE? è PROPRIO LUI, CHE, LUI ACCETTA: 1. sette segrete proibite dalla Costituzione: tutto GENDER a JABULLON, 2. LA USURA ISTITUZIONALIZZATA DELLE BANCHE CENTRALI, DI PRIVATI AZIONISTI SPA, CIOè, IL SUO TECNOCRATICO REGIME MASSONICO Bildenberg: alto tradimento, Governi SENZA SOVRANITà MONETARIA, tutto un ALTO TRADIMENTO: per giurisdizione: di: corte marziale pena di morte: tribunale militare, ecc.., E Juncker COME UN QUALSIASI ANTICRISTO: LUI TACE SUL NAZISMO ISLAMICO SHARIA DI TUTTA LA LEGA ARABA CHE, STA FACENDO STERMINARE tutti i CRISTIANI IN TUTTO IL MONDO e già li ha sterminati! certo, LUI NON MERITA DI VIVERE: PERCHé è LA PIù GRANDE MINACCIA PER LA SOPRAVVIVENZA DEI POPOLI LIBERI! Perché, in se stessi i musulmani sono care e brave persone, come tutti, se la LEGA ARABA sharia non li potesse trasformare il terrorismo, in ogni momento, ed in qualsiasi momento! Juncker, aberrante chiudere frontiere Ue, O siamo un continente vero o ci chiudiamo in categorie nazionali. BRUXELLES, 16 FEB : lo ha detto il presidente della Commissione Ue Jean Claude Juncker parlando al Parlamento europeo.
NATO attacca RUSSIA

dove volete andare? noi insieme andremo! ] [ CIA, Lilit, Obama, Belzebul, Bush, JaBullOn, 666 NATO, Allah akbar, Clinton, Baal, Bildenberg, Marduck, sharia, SpA, Satana, Merkel, morti e stramorti all'INFERNO ] IO NON HO NESSUN PROBLEMA A CAMMINARE INSIEME A VOI ... dove volete andare? noi insieme andremo!
NATO attacca RUSSIA

QUESTA è UNA BABILONIA DELLA DISINFORMAZIONE! MA, DI UNA COSA, NOI SIAMO SICURI LA TURCHIA, E I SUOI COMPLICI HANNO ACCESO IL FUOCO: del terrorismo: e con loro non si può fare un Governo, che no sia il governo di Daesh, sauditi turchi nazisti, E quindi sono loro chenPAGHERANNO IL CONTO DELL'INCENDIO CHE SI è SCATENATO nel mondo! MOSCA, 16 FEB - Il Cremlino respinge le accuse mosse alla Russia di aver bombardato l'ospedale nel nord della Siria. Così il portavoce di Vladimir Putin Dmitri Peskov. Ieri almeno 50 persone sono state uccise in attacchi missilistici su cinque ospedali - di cui uno gestito da Medici senza Frontiere - e due scuole nelle province di Idlib e di Aleppo. Diversi attivisti hanno accusato degli attacchi la Russia, altri i governativi siriani. L'ambasciatore siriano in Russia, Riyad Haddad, ha affermato che a colpire la clinica di Msf sono stati jet americani ma Washington ha smentito
NATO attacca RUSSIA

ogni BUSH maledetto: individualmente, si porterà nell'inferno maledetto, la responsabilità maledetta, di avere fatto qualche genocidio, e di avere dilaniato milioni di esseri umani innocenti! TUTTI I MALI CHE OGGI ESISTONO NEL MONDO SONO STATI CREATI DAI SPA BANCHE CENTRALI, ROTHSCHILD BUSH E CLINTON: CON SCIENZA E COSCIENZA PER RIDURRE IN SCHIAVITù I POPOLI ] [ Bush, mio fratello buon presidente ] LORO SONO IL CANCRO!
NATO attacca RUSSIA

le SFERE DI POTERE MASSONICHE SATANICHE, E LA SFERA DI POTERE ISLAMICA SI SONO CENTRALIZZATE! NON è NEL NOSTRO INTERESSE, NON è NELL'INTERESSE DI ISRAELE, VEDER STERMINARE gli SCIITI! Le stranezze del caso Regeni, ucciso dall'Arabia per far un dispetto all'Italia, 16.02.2016( Il caso del giovane ricercatore italiano Giulio Regeni assassinato al Cairo, il cui corpo è stato ritrovato solo alcuni giorni dopo, non è un puro fatto di cronaca nera. Altre volte è successo che nostri connazionali siano stati uccisi e magari anche sottoposti a torture in Paesi stranieri, ma si è sempre trattato di atti di pura delinquenza. Questa volta è invece quasi sicuro che dietro quel delitto ci sia qualcosa di più preoccupante: un atto politico. Che Regeni non si trovasse in Egitto per turismo era notizia ufficiale, così com'è evidente che frequentasse gruppi di sindacalisti in rotta con il potere e malvisti dalle attuali Istituzioni. Ciò che non è chiaro sono i reali rapporti che lo studioso aveva con costoro: si trattava solo di voler conoscere la realtà a puri fini di studio o esisteva un legame di complicità con queste forze di opposizione? Gli articoli che inviò al Manifesto e pubblicò su di un sito internet erano puro giornalismo o avevano altri scopi? Di sicuro, qualunque siano i retroscena e le ragioni del suo agire, non c'e alcuna giustificazione per quel che gli è successo, ma sapere esattamente ciò che faceva e chi era veramente è molto utile per capire la sua morte e per indirizzarci verso i colpevoli di quell'atto feroce. Il giornalista Fabio Squillante, direttore dell'Agenzia d'informazione Nova, formula in merito all'accaduto ipotesi molto suggestive che vale la pena di sottoporre a particolare attenzione. Anch'egli non può formulare altro che pure osservazioni sulla stranezza di alcuni eventi, ma crediamo che le nostre forze investigative inviate sul posto dovrebbero fare ricerche anche in questa direzione. Squillante comincia col far notare che il professore italiano che doveva incontrarlo nella serata, già alle 23.30 del 25 gennaio, chiama direttamente l'Ambasciatore italiano al Cairo (quindi tre ore dopo l'orario fissato per l'incontro e in un`ora inconsueta per parlare direttamente con il capo della nostra diplomazia locale, salvo fatti particolarmente gravi) per informarlo della scomparsa. Quest'ultimo allerta immediatamente i nostri servizi presenti in Egitto. Tale prontezza d'intervento lascia pensare che il soggetto fosse già conosciuto, monitorato e considerato "a rischio". La conferma viene dal fatto che quasi subito arriva in Egitto il generale Alberto Manenti, direttore della nostra Agenzia d'intelligence AISE. Lo stesso ritorna a Roma solo il 4 febbraio, cioè lo stesso giorno in cui è fatto ritrovare il cadavere di Regeni, ritrovamento effettuato, guarda caso, in prossimità di una caserma della polizia. Quello stesso giorno era in arrivo una delegazione d'imprenditori italiani guidata dal Ministro Guidi in persona. ​Poiché è assodato che il nostro connazionale era stato ucciso già giorni prima, è solo una pura coincidenza che il corpo sia ritrovato esattamente in quel momento? Squillante si domanda se le sevizie (inutili se, come risulterebbe da alcune testimonianze, i servizi egiziani lo tenevano già sotto controllo e quindi conoscevano sia i suoi contatti sia i suoi spostamenti) così come la coincidenza delle date e il luogo non siano stati orchestrati da qualcuno che volesse dare un "duro colpo alle relazioni tra Italia ed Egitto". Si ricorda che i rapporti tra i nostri due Paesi sono stati ottimi fino ad ora e che la scoperta da parte dell'Eni di un enorme giacimento di gas nelle acque territoriali egiziane costituisce un ulteriore legame economico molto importante, sia per la nostra società petrolifera sia per le finanze egiziane. Anche il Governo di Al Sisi uscirebbe rafforzato dallo sfruttamento di tale giacimento, foriero di forte miglioramento per la bilancia commerciale egiziana. La stessa cosa non si può dire per gli interessi politici ed economici di qualche altro Paese. Attraverso serrate argomentazioni, il direttore esclude uno per uno: l'Egitto, l`Israele, la Turchia e pure la Gran Bretagna e gli Stati Uniti. Non resterebbe che l'Arabia Saudita: "Non è nell'interesse di Riad che l'Egitto rafforzi la propria sovranità grazie all'indipendenza energetica. Del resto i Sauditi possono contare su notevoli strumenti d'influenza politica, a partire dai salafiti. Anche nelle Forze Armate egiziane sauditi ed emiratini hanno acquisito un peso mai avuto prima.". Siamo sempre nel campo delle pure ipotesi ma, se si vuole restare a livello locale ed escludere le intromissioni straniere, l'idea affacciatasi dopo il ritrovamento del cadavere in quelle condizioni coinvolge immediatamente la polizia e/o i servizi segreti egiziani. Questa possibilità non può certo essere abbandonata ma, pensandoci bene, perché il Governo avrebbe dovuto autorizzare un'azione di questo genere con la conseguenza di mettere a rischio dei rapporti ottimali per entrambi i Paesi? O si e' trattato di un atto non premeditato? Ma, se così è, perché le autorità locali si mostrano reticenti a collaborare con i nostri investigatori inviati in loco? Il direttore di Agenzia Nova avanza due possibilità non necessariamente alternative: il regime non può sconfessare una sua importante struttura interna oppure non può permettersi di "denunciare l'azione esterna di un influente Paese straniero". A tutt'oggi, comunque, non si può negare che la morte di Giulio Regeni abbia già raffreddato le relazioni tra Roma e Cairo e che i reciproci rapporti economici siano in forse. Affermare con assoluta certezza che questo risultato costituisse il primario obiettivo di chi ha ucciso e torturato è impossibile ma, come disse il cinico Andreotti: a pensar male si fa peccato ma spesso si indovina: http://it.sputniknews.com/italia/20160216/2105315/REGENI-EGITTO-DOMANDE.html#ixzz40Kh0NnLq
NATO attacca RUSSIA

Gli Su-35 russi scortano i Tornado tedeschi nel cielo siriano [ RUSSIA PUTIN, ti rimprovera lo Spirito SANTO: è perché lasci studiare da vicino la elettronica dei tuoi aerei al nemico? NON C'è NULLA CHE, TU PUOI FARE PER DIVENTARE AMICO, o amichevole, con i SACERDOTI DI SATANA, CHE HANNO IL CONTROLLO della CIA E DELLA NATO, perché, loro non sono esseri umani! http://it.sputniknews.com/mondo/20160216/2104639/russi-scorta-tedeschi-siria.html#ixzz40KjHyNx8 I caccia russi Su-35 scortano regolarmente i Tornado tedeschi da ricognizione!
NATO attacca RUSSIA

ROTHSCHILD TALMUD KABBALAH 666 ] è con me che, voi vi dovete sposare! [ SI, lo so, per te e per tutta la tua satanica famiglia di jihadisti massoni farisei Banche CENTRALI, NEL TUO nuovo ordine mondiale: DI PERVERSIONI SESSUALI: PEDOFILIA POLIGAMIA BESTIALISMO GENDER DARWIN e tutte le tue SCIMMIE A SODOMA? anche se, voi non potete sapere, tutto quello che io vi posso fare? questo non vi impedirà di non essere, comunque, pietrificati dal terrore!
NATO attacca RUSSIA

https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion nasconde i miei commenti in "dal più recente" perché, o sono loro i sacerdoti di satana, oppure non sono? comunque di questi satanisti cannibali della CIA, se tu non sei: 1. Unius REI Procuratore mondiale, ed il 2. king di ISRAELE kingdom lorenzoJHWH? tu di loro devi avere paura: eccome! perché loro hanno paura di me? perché, io sono la loro macellazione, oggi e nel giorno del giudizio universale! Ma, in realtà loro mi amano, perché, non hanno intenzione di condividere lo stesso destino tragico di Satana!
NATO attacca RUSSIA

antiomofobi? si sta facendo un uso terroristico di questo termine, se, io non riconosco il diritto naturale, del matrimonio, ai gay, perché non nascono figli in modalità anale? IO PER LORO SONO UN OMOFOBO: perché loro sono Dio e vogliono creare un universo parallelo con leggi tutte nuove! OK ALLORA SE NE VADANo via, ESCANO DA QUESTO UNIVERSO! e questa situazione è estremamente MASSIMALISTA nazista criminale per la relazione e concordia sociale!
NATO attacca RUSSIA

TURCHIA ha dato 50 milioni a kiev, PERCHé, Ucraina ha accolto gli jihadisti terroristi per fare il genocidio nel Donbass! LO SCOPO DICHIARATO DI LEGA ARABA ED USA, è OTTENERE LA GUERRA MONDIALE!
NATO attacca RUSSIA

Norvegia, 'Soldati Odino' anti-migranti Il gruppo sostiene di proteggere i cittadini, siamo in 600 ] [ se, il PAPA dice che, si può dare tutto agli islamici: ci possono invadere: tutti i nazisti pedofili poligami, senza diritti umani e senza reciprocità: maniaci religiosi assassini seriali? poi, è normale che loro vanno da ODINO! è il PAPA Francesco che sta diffondenndo il paganesimo! , lui difenda la nostra civiltà ebraico-cristiana, perché anche se porta la gonna? dimostri che le palle le ha anche lui!
NATO attacca RUSSIA
 (modificato)
Siria: Raid su ospedali e scuole, 50 morti ] in questa notizia, c'è qualcosa di inquietante, e non è la ipotesi, che, potrebbe essere una ennesima calunnia occidentale, contro la Russia, perché, io penso che, sia una notizia vera, questa volta! [ ma, se Turchia e Arabia SAUDITA con la CIA, ai loro tagliagole terroristi moderati (allah è akbar pulizia etnica, contro tutti gli infedeli), loro mettono una autobomba e fanno una strage? poi, nessuno protesta! UN MOMENTO! VOI LI AVETE MANDATI ARMATI, PAGATE LO STIPENDIO, COMMERCIATE IL PETROLIO, E voi STATE FACENDO ANCHE, LA INVASIONE DI TERRA PER PROTEGGERLI! VOI NON POTETE DIRE: "NOI SIAMO L'ISLAM, i sacerdoti di satana della CIA sono con noi, e noi ABBIAMO IL DIRITTO DI FARE I TERRORISTI! Quindi, io perdonerò alla Russia delle vittime collaterali, ma non le perdonerò  voi!
NATO attacca RUSSIA

l'ex premier Olmert ] [ Io non manderei mai, in carcere qualcuno, per reati di tipo amministrativo, perché, i soldi possono pagare i soldi, come dice la Bibbia, "devi restituire il doppio" o in caso di corruzione, " restituire sette volte tanto!"
NATO attacca RUSSIA

Israele, l'ex premier Olmert è giunto in carcere ] adesso che lui ha così tanto libero per poter pregare e leggere le profezie Bibliche, perché lui non sostiene insieme a me il REGNO DI ISRAELE su https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion ? [ IO DICO, SE LUI NON HA PAURA DI ESSERE AMMAZZATO DA ROTHSCHILD!
NATO attacca RUSSIA

questa coscienza collettiva: CIRCA LA CONOSCENZA degli obiettivi luciferini e massonici del Nuovo ORDINE MONDIALE SpA BANCHE CENTRALI, rende adesso una guerra mondiale una DUPLICE minaccia senza precedenti: per le lobby massoniche di gender banchieri FARISEI MONDIALISTI occidentali! PERCHé NON SOLTANTO, QUESTO è UN CONFLITTO DALL'ESISTO NON SCONTATO, QUANTO CERTAMENTE, I POPOLI ASSOGETTATI DAL REGIME D'ALEMA BILBENBER SI RIBELLERANNO ATTRAVERSO LA GUERRA CIVILE! ANCHE PERCHé, VOI COSA POTETE FARE PER FERMARE UNIUS REI? SE, POTEVATE FARE QUALCOSA? LO AVRESTE GIà FATTO! È il potere a fabbricare il terrore, ma il 30% non ci casca più. 15.02.2016, La Terza Guerra Mondiale? Ci siamo già dentro: ed è cominciata l’11 settembre del 2001, con l’attacco alle Torri Gemelle e quindi le invasioni dell’Afghanistan e dell’Iraq. Da allora, solo guerra. Non c'è davvero altro modo per definire lo scenario di inarrestabile e devastante destabilizzazione globale, con milioni di morti e popoli in fuga, in un'aera vastissima: dall'Asia Centrale al Medio Oriente, all'Africa, fino al terrorismo finto-islamista che minaccia l'Europa. La buona notizia — l'unica — è che un 20-30% dell'umanità di sta "risvegliando", e ha capito che non si può più fidare del sistema mainstream, politico e finanziario, economico e mediatico. E', in sintesi, la visione fornita in questi giorni da Fausto Carotenuto, già analista strategico dei servizi segreti italiani, ora animatore del network "Coscienze in Rete", che diffonde contro-informazione con particolare attenzione al profilo invisibile, anche "spirituale", degli avvenimenti. La tesi: una piramide "nera" di potere fomenta la paura e l'odio, in ogni parte del mondo, per generare altra paura e altro odio, in una spirale senza fine. Nel corso di una lunga intervista radiofonica a "Forme d'Onda", trasmissione web-radio, Carotenuto espone il suo pensiero in termini anche estremamente sintetici: la guerra in Siria non è che l'ultimo capitolo della grande guerra ultra-decennale contro i Isisregimi "laici" dell'area islamica, da quello di Saddam a quello di Gheddafi. Lo strumento-cardine del "potere nero"? Il cosiddetto fondamentalismo jihadista, ieri Al-Qaeda e oggi Isis. «Tutte creazioni dell'intelligence occidentale, che ha obbligato le monarchie del Golfo — a loro volta, una creazione occidentale, recente e precaria — ad appoggiare, finanziare e armare i tagliagole dello Stato Islamico», facendo esplodere di colpo — in parallelo — anche la tradizionale rivalità tra sunniti e sciiti. Movente fondamentale: «Costruire un nuovo, grande nemico, chiaramente percepito come tale, capace di rimpiazzare il "nemico pubblico" del passato, l'Unione Sovietica». Secondo Carotenuto, «l'Occidente non impiegherebbe più di 15 giorni a sbaragliare l'Isis, ma non lo fa: perché è una sua creazione». L'obiettivo è semplice: demolire ogni residua sovranità statale e regionale oltre il Mediterraneo, e — in Europa — convincere i cittadini che dovranno accettare necessarie restrizioni, dovendo fronteggiare un nemico pericoloso, crudele, folle. A fighter of the Islamic State of Iraq and the Levant (ISIL) holds an ISIL flag and a weapon on a street in the city of Mosul, Iraq, in this June 23, 2014 file photo: «Essendo impossibile "fabbricare" un nemico anche solo lontanamente paragonabile all'Unione Sovietica, per potenziale strategico e militare — continua Carotenuto — si è scelta l'opzione più comoda, quella del terrorismo, ripescando dall'immaginario collettivo l'antica eredità delle Crociate, lo schema "cristianità contro Islam"». Suggestioni storiche ma soprattutto terrorismo, dunque: un'arma "low cost", invisibile ma onnipresente, che può colpire a Damasco o a Parigi, «in questo caso, magari, per dimostrare — mettendo in piazza la strana inefficienza degli apparati di sicurezza francesi — la necessità di un super-Stato gendarme, ovviamente europeo, che sequestri ogni restante potere democratico nazionale». Geopolitica e terrore. E' la tecnica del caos, quella della strategia della tensione già usata in passato, in Italia: anche allora, Fausto Carotenutoquando c'erano le Brigate Rosse, tanti giovani inconsapevoli sono stati manipolati, per un causa che credevano loro, ma che invece faceva parte di un disegno eterodiretto che aveva il medesimo scopo, incutere paura e legittimare i governanti al potere». Il grande obiettivo, per Carotenuto, è sempre lo stesso: impedire che si risvegli la coscienza. «Se uno "dorme", resta nelle sue abitudini di consumo e continua a fidarsi di quello che i media gli raccontano, si abituerà a sopravvivere passando da un'emergenza all'altra, senza mai vedere che il nemico, quello vero, non è lontano da noi — e non è ovviamente musulmano».
Nonostante tutto, Carotenuto scommette sul futuro: «C'è almeno un 20-30% dell'umanità che si sta letteralmente risvegliando alla verità e non cade più nell'inganno. Per questo, probabilmente, assistiamo a tanta violenza: i dominus hanno capito di averci già perso, e puntano a spaventare gli altri, quelli che "dormono" ancora. Ma è del tutto evidente che la tendenza non è a loro favore: i "risvegli" sono destinati a crescere»: http://it.sputniknews.com/mondo/20160215/2101855/potere-crea-terrorismo-terza-guerra-mondiale.html#ixzz40IB1LqQq
NATO attacca RUSSIA

Gazprom accusa l'ucraina Naftogaz di aver prelevato gas abusivamente per 6 milioni $ ] UCRAINA, Lituania, Lettonia, Estonia, Polonia, Ungheria, Romania e Slovacchia per la loro illogica faziosità sono diventati una minaccia per la sopravvivenza della EUROPA, sono il nemico della CIA, che trascinerà la NATO nella Guerra MONDIALE, che è funzionale alle BANCHE CENTRALI SpA! UCRAINA, Lituania, Lettonia, Estonia, Polonia, Ungheria, Romania e Slovacchia come un bubbone maligno devono essere sradicate dalla UE!
NATO attacca RUSSIA

MA, IL FATTO CHE OBAMA ABBIA PRESO IL 666 MICROCHIP: NEL SUO GENDER DARWIN: QUANDO è ANDATO DAL GUFO AL BOHEMIAN GROVE, E POI è ENTRATO PER FARE COSE SPORCHE, CON BUSH E KERRY, NELLA 322 CON IL TESCHIO E TUTTE LE OSSA DEI PIRATI? QUESTO NON HA FATTO DI LUI, NE, UN UOMO PIù INTELLIGENTE, E NEANCHE UN UOMO MIGLIORE! .. E IN REALTà IO NON DIFENDO GLI ISRAELIANI PERCHé SONO I MIGLIORI, NO! MA, SOLTANTO PERCHé, SE LORO NON DIVENTANO I MIGLIORI? NOI SIAMO TUTTI PERDUTI! ] [ Hollywood, arma di intrattenimento di massa. 15.02.2016(Hollywood è leader nella produzione di film di intrattenimento. La popolarità e la distribuzione in tutto il mondo rendono la "fabbrica dei sogni" l'arma perfetta di forza leggera, che gli Stati Uniti stanno attivamente sfruttando. Se un film è un horror, una commedia o un melodramma è divertente, nei film d'azione, nei thriller e nei film storici l'immagine del nemico è necessaria nel conflitto. Qui è interessante osservare il lavoro di Hollywood per la promozione della visione americana del mondo. I nemici degli Stati Uniti in questo tipo di film sono la Russia, la Corea del Nord ed "estremisti radicali" di vario genere. Ad esempio nel film "Attacco al potere" (2013), "i terroristi nordcoreani", contro i quali si sono rivelate impotenti tutte le agenzie di intelligence e tutte le forze di sicurezza degli Stati Uniti, sotto le mentite spoglie di una delegazione sudcoreana cercano di impossessarsi della Casa Bianca. Se non ci sono i tradizionali nemici stranieri, la parte dei cattivi viene trovata tra gli stessi americani. Nel film "Sotto assedio — White House Down" (2013), una parte dell'establishmnt americana cerca di rovesciare il presidente, "per ostacolare le iniziative pacifiche degli Stati Uniti in Medio Oriente." Non avrebbero mai menzionato nessun altro Paese, senza considerare che le iniziative degli Stati Uniti in Medio Oriente non possono essere definite pacifiche. I terroristi in generale e i nazisti della Seconda Guerra Mondiale sono considerati il male assoluto, la loro immagine può essere utilizzata in qualsiasi film. Si tratta dei film "Salvate il soldato Ryan" (1998) con la scena iconica dello sbarco alleato in Normandia nel 1944, e "American Sniper" (2014), che racconta la storia del cecchino più letale nella storia dei militari USA. Naturalmente nei film di Hollywood non verranno mai mostrati i momenti più sfavorevoli e bui della storia degli Stati Uniti, non si parla dell'Iraq dove non sono state trovate le armi di distruzione di massa, usate come pretesto per invadere un Paese senza il mandato delle Nazioni Unite. Il cinema americano ha iniziato a demonizzare i russi, dipingendoli crudeli, senza scrupoli e selvaggi già negli anni '30. Nell'epoca della guerra fredda, si contavano a decine i film antirussi: "Alba rossa", "Rambo 3", "Caccia ad Ottobre Rosso" e molti altri.
Mostrare la Russia come un nemico e una "minaccia per gli Stati Uniti e l'intera comunità internazionale" è ancora oggi la strategia vincente di Hollywood, che non cerca di romanzare, ma di distorcere direttamente fatti facilmente verificabili. Per esempio nel film di Steven Spielberg "Il ponte delle spie" (2015), dedicato al leggendario scambio di spie prigioniere tra l'Unione Sovietica e gli Stati Uniti nel 1962 a Berlino. James Donovan, avvocato di Rudolf Abel, non era un "semplice avvocato d'ufficio", ma un ufficiale della Marina americana e assistente del procuratore degli Stati Uniti al processo di Norimberga nel 1945. Gary Powers non era una sorta di eroe-superman, che si era rifiutato di rivelare i segreti USA all'Urss. Questo pilota, per definizione, non era a conoscenza di informazioni particolarmente riservate, e attivamente aveva collaborato nelle indagini e al processo nel suo discorso conclusivo aveva definito il suo crimine "degno di punizione." Per la perdita di un aereo nuovo e per non aver scelto di suicidarsi con l'aiuto di un ago avvelenato dato dalla CIA prima della missione, Powers venne accolto negli Stati Uniti quasi come un traditore e la sua carriera di pilota nell'esercito dopo la prigionia sovietica finì, e venne premiato con le onorificenze del governo americano solo dopo la sua morte. La spia sovietica Rudolf Abel non è stata smascherata a seguito di un'operazione speciale dell'FBI, ma consegnato da un altro agente. William Fischer (il suo vero nome), senza aver dato alcuna informazione ai servizi segreti degli Stati Uniti, è tornato a lavorare nel Kgb come consulente e non è stato "dimenticato dal suo Paese."
"Il ponte delle spie" ha portato ai suoi produttori 162 milioni di dollari ed ha ottenuto 6 nomination agli "Oscar". Lo hanno visto migliaia di persone in tutto il mondo.
L'indicazione del film "basato su una storia vera" era di fatto un ribaltamento di fatti che, in contrasto con gli spazi rettilinei della visione americana del mondo, ha reso la pellicola almeno spettacolare: http://it.sputniknews.com/mondo/20160215/2102943/Cinema-USA-Russia-Russofobia-Propaganda.html#ixzz40I5KM527
NATO attacca RUSSIA

la UCRAINA dei PRAVY SECTOR MERKEL: HANNO PRESO IN OSTAGGIO E STANNO RICATTANDO TUTTA LA EUROPA! UCRAINA HA DICHIARATO GUERRA ALLA UE! Kiev vieta ufficialmente transito dei camion russi in Ucraina. 15.02.2016(Il consiglio dei ministri dell'Ucraina ha adottato il decreto per sospendere la circolazione dei camion russi in tutto il Paese. "Abbiamo preso la decisione di sospendere la circolazione dei mezzi pesanti provenienti dalla Federazione Russa sul territorio dell'Ucraina", — si legge in un tweet del governo, segnala "RIA Novosti": http://it.sputniknews.com/economia/20160215/2096215/Trasporto-Russia-Logistica.html#ixzz40I3be9rg
NATO attacca RUSSIA

COME FA UN MINISTRO DI DIO (a mentire) A STARE DALLA PARTE DEL TERRORISMO ISLAMICO: finanziato dalla CIA (i sacerdoti di satana) CHE HA SPAZZATO VIA TUTTI I CRISTIANI DI SIRIa e di IRAQ? COME PUò RITENERE LEGITTIMO UN GOLPE a KIEV MAIDAN, e un relativo pogrom di ODESSA, calpestare un referendum dei Russofoni, calpestare la loro sovranità, ecc.. e quindi legittimare la AGGRESSIONE CON L'ESERCITO DELLA PARTE RUSSOFONA DEL PAESE? io per essere gentile con questo complice dei PRAVY SECTOR nazisti, io posso dire soltanto: "è raccapricciante vedere un uomo di Dio, fare politica e dire menzogne, e spingere il genere umano nella guerra mondiale, per reAlizzare la pienezza dell'impero di SpA FED FMI, SpA Rothschild Banca d'INGHILTERRA, che sono i farisei che hanno ucciso Gesù, e contro cui Gesù stesso ha detto le parole peggiori!" è inquietante vedere un VESCOVO diventare il complice di SHARIA SOTTO EGIDA ONU, di tutti quelli che uccidono i martiri cristiani in tutto il mondo! LA SUA VOCE è DISSONANTE CON LA VOCE DI TUTTI I CRISTIANI DEL PIANETA: LE NOSTRE STRADE? NON POTREBBERO MAI ANDARE INSIEME VERSO IL REGNO DI DIO.. ANCHE PERCHé LUI è UN RIBELLE CONTRO IL PAPA FRANCESCO STESSO! le conquiste civili di: libera Chiesa in libero Stato, lui le ha disintegrate! MA, SE LUI VOLEVA FARE IL POLITICO: IN FAVORE DEI FARISEI SATANISTI MASSONI BILDENBERG BANCHE CENTRALI? POI, AVREBBE DOVUTO ANDARE CON MASSIMO D'ALEMA e NON AVREBBE DOVUTO FARE IL PRETE! ] [ Più critico Shevchuk si è dimostrato sul punto in cui la dichiarazione comune invita “le nostre Chiese in Ucraina a lavorare per pervenire all’armonia sociale, ad astenersi dal partecipare allo scontro e a non sostenere un ulteriore sviluppo del conflitto”. “Il punto 26 è il più controverso”, ha detto secco. “Si ha l’impressione che il Patriarcato di Mosca rifiuti di riconoscere che sia parte del conflitto, che apertamente supporta l’aggressione della Russia contro l’Ucraina e benedice le azioni militari della Russia in Siria come una ‘guerra santa’”, ha denunciato.
http://www.asianews.it/notizie-it/Greco-cattolici-ucraini:-%E2%80%9Ctraditi%E2%80%9D-dalle-%E2%80%9Cmezze-verit%C3%A0%E2%80%9D-nella-Dichiarazione-comune-di-Francesco-e-Kirill-36684.html
NATO attacca RUSSIA

TUTTA QUESTA TRAGEDIA AVVIENE SOLTANTO PER IMPORRE UN GASDOTTO che, DAGLI EMIRATI deve giungere IN EUROPA, e CHE è necessario debba ATTRAVERSARE LA SIRIA! ma noi non vogliamo IL GAS DI QUELLI CHE UCCIDONO I CRISTIANI, QUINDI PRENDEREMO IL PETROLIO DAL NOSTRO MARE! 27/10/2015 SIRIA
Siria, Papa fonte di speranza di pace: la voce delle famiglie (cristiana e musulmana) di Aleppo
AsiaNews ha incontrato due famiglie di Aleppo che raccontano la vita sotto la guerra e le speranze per il futuro. Nel Paese si combatte una guerra economica, alimentata dalla propaganda straniera. Musulmano siriano: la rivolta delle opposizioni è il “rancore di una banda di criminali”. Leader cristiano: una guerra per il profitto delle grandi nazioni. Francesco fonte di consolazione.
20/10/2015 SIRIA
Vicario di Aleppo: col sostegno russo, avanza l’esercito siriano. In città migliora la sicurezza
Almeno 70mila persone in fuga dalla periferia sud della città; cresce la presenza militare russa e iraniana. Mons. Abou Khazen: Mosca più “efficace” degli Stati Uniti nella lotta ai jihadisti. Washington e sauditi “legittimano” estremisti come al Nusra. Il prelato auspica un “processo politico” per il futuro del Paese. Cristiani e musulmani ringraziano il papa per la vicinanza.
10/12/2015 SIRIA - VATICANO
Vicario di Aleppo: Solo la misericordia salverà la Siria dalla guerra e dalla distruzione
Nella lettera pastorale ai fedeli mons. Georges Abou Khazen ricorda le vittime del conflitto e i profughi. Attraverso la misericordia, avverte, sarà possibile restituire vita nuova al Paese. Il desiderio di un volto nuovo che sia di pace, in cui prevalgono “perdono, riconciliazione, amore e solidarietà”.
NATO attacca RUSSIA

ARABIA SAUDITA E TURCHIA DEVONO RITIRARE LE LORO TRUPPE DI ISLAMICI TERRORISTI! 10/02/2016 12:31:00 SIRIA. Vicario di Aleppo: I siriani non vogliono più la guerra, sono gli stranieri a fomentarla. L’esercito regolare avanza nella regione. Migliaia di civili e miliziani in fuga. Per mons. Georges Abou Khazen i migranti cristiani sono una risorsa “nel servizio pastorale ed ecclesiale”. Egli esorta a testimoniare il Vangelo ai musulmani, missione “nel segno dei tempi”. Dal dramma dei cristiani il miracolo dell’incontro fra Francesco e Kirill. La Quaresima occasione di ecumenismo del sangue.
NATO attacca RUSSIA

TUTTO IL TERRORISMO ISLAMICO DI OBAMA IN SIRIA E LE MENZOGNE MEDIA OCCIDENTALI! “Questi bombardamenti - racconta il prelato - provengono dal cosiddetto fronte ‘moderato’, e come tale difeso, protetto e armato. In realtà non differiscono in nulla dagli altri jihadisti [Stato islamico (SI) e al Nusra] se non per il nome solamente”.  ] [ 15/02/2016, SIRIA. Vicario di Aleppo: Il fronte “moderato” è come i jihadisti, bombarda civili e non vuole la pace, Per mons. Georges Abou Khazen i civili in città sono “sotto continui bombardamenti”. Nei quartieri cristiani almeno quattro vittime e oltre 15 feriti. Case ed edifici danneggiati. Dietro le violenze vi sono i cosiddetti gruppi “di opposizione moderata”. Ankara bombarda postazioni curde in Siria e preme (con Riyadh) per l’intervento di terra. Aleppo (AsiaNews) - “Ad Aleppo da qualche giorno siamo sotto continui bombardamenti sui civili, che causano morti, feriti e distruzione”. La scorsa notte “nei nostri quartieri abbiamo avuto quattro morti e più di 15 feriti, oltre a case ed edifici danneggiati”. E dietro gli attacchi mirati vi sono i cosiddetti gruppi “di opposizione moderata”. È un grido d’appello disperato quello lanciato dal vicario apostolico di Aleppo dei Latini, mons. Georges Abou Khazen, che in un messaggio inviato ad AsiaNews punta il dito sul fronte difeso - e sostenuto - dall’Occidente, assieme a Turchia e Arabia Saudita. “Questi bombardamenti - racconta il prelato - provengono dal cosiddetto fronte ‘moderato’, e come tale difeso, protetto e armato. In realtà non differiscono in nulla dagli altri jihadisti [Stato islamico (SI) e al Nusra] se non per il nome solamente”. Intanto si intensificano i combattimenti attorno al secondo centro per importanza della Siria, nel nord del Paese. Dal 2012 la città è divisa in due, con la zona ovest sotto il controllo di Damasco e il settore orientale ai ribelli. Il governo ha condannato le attività militari promosse dalla Turchia nel fine settimana contro i guerriglieri curdi; per le autorità si tratta di una violazione della sovranità nazionale.
In una lettera ufficiale inviata al segretario generale Onu e al presidente del Consiglio di sicurezza, Damasco ha chiesto provvedimenti contro la Turchia che sosterrebbe “terroristi legati ad al Qaeda”. Ankara anche ieri ha promosso una massiccia campagna di bombardamenti contro postazioni curde nella provincia settentrionale e avrebbe consentito l’ingresso attraverso la propria frontiera di un centinaio di combattenti considerati “soldati turchi” o “mercenari”.  Il governo turco considera le milizie curde siriane dell’Ypg (Unità di protezione del popolo) alleate del movimento fuorilegge Pkk (Partito dei Lavoratori del Kurdistan), con l’obiettivo di dar vita a uno Stato indipendente che andrebbe a occupare anche parte del territorio turco, nel sud-est del Paese. Per questo ha iniziato a bombardarne le postazioni in Siria e pure in Iraq, come denunciato di recente ad AsiaNews da un vescovo caldeo.
Il vicario apostolico di Aleppo, che già nei giorni scorsi aveva spiegato come siano “i terroristi stranieri” e non i siriani a voler continuare il conflitto, racconta che “i jihadisti stranieri avrebbero ricevuto il disco verde per intensificare i bombardamenti sui civili”. Per il prelato dietro questa escalation vi sarebbe (forse) la volontà di “far fallire i negoziati di pace” e “far intervenire le forze regionali - da settimane Arabia Saudita e Turchia premono per l’invio di truppe di terra - sul terreno”. “Dietro questa strategia - si chiede il prelato - vi è forze la volontà di impedire all’esercito regolare di avanzare e liberare la regione dal terrorismo e dai jihadisti?”.
Mons. Georges Abou Khazen lancia un appello “per la fine di questi bombardamenti” e incoraggia al contempo le parti “a sedere al tavolo delle trattative”, perché i siriani “possano risolvere attraverso il dialogo i problemi fra loro”. La guerra in Siria, divampata nel marzo 2011 come protesta popolare contro il presidente Bashar al-Assad e trasformata in conflitto diffuso con derive estremiste islamiche e jihadiste, ha causato oltre 260mila morti. Essa ha originato una delle più gravi crisi umanitarie della storia, costringendo 4,6 milioni di siriani a cercare riparo all’esterno, in Giordania, Libano, Turchia, Iraq ed Egitto. Altre centinaia di migliaia hanno provato a raggiungere l’Europa, pagando a volte al prezzo della vita la traversata del Mediterraneo. Il numero complessivo di sfollati si aggira attorno ai 13,5 milioni.(DS)
NATO attacca RUSSIA

GLI EGIZIANI HANNO RAGIONE: NON SONO STATI LORO! perché, strappare le unghie e mettere cavi elettrici sui genitali è un lavoro da servizi segreti sauditi! è VERO CHE regeni davide NON è STATO PRESO DALLA POLIZIA! IL CAIRO, 15 FEB. QUINDI L'EGITTO HA PERSO LA SUA SOVRANITà, COSì COME LA HANNO PERSA, anche, TUTTE LE FALSE DEMOCRAZIE MASSONICHE SENZA SOVRANITà MONETARIA! "In un comunicato ufficiale pubblicato dal ministero dell'Interno, una fonte del Dipartimento dell'informazione ha smentito le informazioni pubblicate dai media occidentali secondo le quali l'accademico italiano Giulio Regeni sarebbe stato arrestato da elementi appartenenti ai servizi di sicurezza prima della sua morte": lo riportano molti media egiziani tra cui l'agenzia ufficiale Mena.

 16/02/2016 - INDONESIA ] STOP DELITTO IDEOLOGICO DI PROPAGANGA GENDER IN TUTTO IL MONDO [ Jakarta, proteste contro i fondi Onu alle comunità Lgbt: Distruggono la nostra civiltà. La sede thailandese del Programma di sviluppo delle Nazioni Unite ha promesso 8 milioni di dollari ad una Ong indonesiana che si occupa di diritti degli omosessuali. Il vice presidente e le autorità islamiche chiedono l’immediata sospensione dei fondi: “Gli Lgbt sono tollerati come individui, ma non quando fanno propaganda”. http://www.asianews.it/notizie-it/Jakarta,-proteste-contro-i-fondi-Onu-alle-comunit%C3%A0-Lgbt:-Distruggono-la-nostra-civilt%C3%A0-36701.htmlmy JHWH, quelli a cui, noi abbiamo dato ogni tolleranza, cioè, gli omosessuali, ci stanno portando, nei loro tribunali massonici, perché, loro hanno detto, che, noi i cristiani, noi non siamo degni, della loro tolleranza.
king Israel Unius REI
è un mondo che, preoccupa (caduto nelle mani di massoni farisei salafiti)! Appello del Pontefice e del concistoro per le popolazioni dell'Ucraina e dei Paesi sconvolti dai conflitti dimenti.a Spedizione in abbonamento postale Roma, conto corrente postale n. 649004, Copia €1,00. Copia arretrata. €2,00. L'OSSERVATORE ROMANO
GIORNALE QUOTIDIANO. Unicuique suum. POLITICO RELIGIOSO
Non praevalebunt. Anno CLIV n. 43 (46.585) Città del Vaticano. sabato 22 febbraio 2014.
king Israel Unius REI
Molti civili tra i quali alcuni bambini uccisi in un villaggio. Ancora sangue. e orrore in Nigeria. [ chi, in Nigeria sta facendo questo sporco gioco, sotto egida ONU? io lo devo vedere morto! In Nigeria avviene, un genocidio alla settimana, e questo crimine di genocidio, è una certissima responsabilità, degli stessi criminali, che, stanno operando in Siria, LeGA ARABA ed USA, certamente! ] [ Donne cristiane dello Stato del Borno costrette, alla fuga dalle violenze, dopo che i loro maschi, sono stati sgozzati, in nome di Allah Sharia Califfato Sharia ] ABUJA. Ancora sangue, ancora, orrore in Nigeria. Ieri, dopo il massacro perpetrato dai fondamentalisti islamici del gruppo Boko Haram nella città di Bama, nello Stato nord orientale di Borno,con un bilancio provvisorio di 97morti, uomini armati non identificati hanno seminato morte e distruzione nel villaggio di Rapyem, nel centro del Paese africano, uccidendo nel sonno 13 civili. Tra le vittime anche 9 bambini. Lo hanno confermato alla stampa fonti del Governo locale della zona di Barkin Ladi, nell'instabile Stato del Plateau, teatro da mesi di cruenti combattimenti tra forze dell'ordine e estremisti.  il presidente, Goodluck Jonathan, ha deciso di inviare altre truppe per contrastare i Boko Haram, che, combattono una sanguinosa lotta armata per istituire uno Stato islamico (cioè, la lega araba saudita ) nel nord est della Nigeria. Per porre fine alla crisi legata a Boko Haram, l'emiro di Bama ha chiesto misure più drastiche, oltre a migliorare l'equipaggiamento dell'esercito di Abuja. «Questa gente, ha dichiarato l'emiro riferendosi, ai fondamentalisti islamici, usa, armi sofisticate come bombe, lanciarazzi e granate. Nessuno potrà sentirsi in salvo se non si farà velocemente qualcosa per il problema della sicurezza». Nell'attacco a Bama, dove è stato pure preso di mira il palazzo, dell'emiro, sarebbero morti anche, un alto numero di ribelli, bombardati dall'aviazione nigeriana. I jet, decollati dalla base di Maiduguri, avrebbero colpito i miliziani che, rientravano dal sanguinoso assalto. Le ultime violenze in Nigeria, giungono dopo le minacce lanciate dal leader di Boko Haram, Abubakar Shekau, ricercato per terrorismo in Nigeria e negli Stati Uniti, che in un video inviato all'agenzia di stampa Afp ha annunciato che il conflitto verrà esteso anche nella ricca regione petrolifera del Delta del Nilo.
king Israel Unius REi
A Kiev Ianukovich annuncia un accordo per elezioni anticipate, riforma costituzionale e Governo di unità nazionale. [ Intesa sulle macerie ] e se la piazza non si fermerà ancora? poi, tutti grideranno è un complotto di massoni UE, USA.] [ KIEV. Faticosamente, sotto la pressione internazionale, l'Ucraina sembra avere trovato una via di uscita dalla crisi. È stato raggiunto un accordo tra Governo e opposizione, ucraina per fermare la spirale di violenza che ha insanguinato il Paese. Il presidente Viktor Ianukovich, ha annunciato i contenuti dell'intesa che prevede elezioni presidenziali anticipate, riforma costituzionale e formazione di un Governo di unità nazionale. Le trattative sono andate, avanti per tutta la notte e i ministri degli Esteri di Germania e Polonia hanno incontrato in mattinata i manifestanti. Successivamente i rappresentanti dell'opposizione hanno firmato l'intesa. Ma il cammino da percorrere verso una vera pacificazione, ha dichiarato da Varsavia il premier polacco Donald Tusk, è ancora lungo. «Il principale motivo, della presenza in Ucraina dei ministri degli Esteri europei era comunque fermare lo spargimento di sangue», ha aggiunto.
king Israel Unius REI
Situazioni ad alto rischio in cinquanta Paesi [ tutta la ipocrisia, dei ricchi ladri, massoni Bildenberg Farisei, FMI, che danno le briciole, dopo che, sono venuti di notte, con il favore delle tenebre massoniche, a rubare la sovranità monetaria! ] [ Emergenza bambini, Appello per raccogliere 2,2 miliardi di dollari. Sono cinquantanove milioni i bambini di cinquanta Paesi, che vivono situazioni di emergenza. La denuncia è contenuta nel rapporto presentato questa mattina dall'Unicef e dedicato all'intervento umanitario nel mondo che sarà compiuto nel corso del 2014.


king Israel Unius REI
a ban Ki-moon, non importa niente della Nigeria e dei Boko Haram sharia, che, sono finanziati dai Governi sharia del nord, perché, se, lui non dice queste cose? rischia di rimanere, senza, benzina, la sua macchina, domani! Quindi, lui sottolinea la drammatica condizione, di oltre la metà della popolazione, Repubblica Centroafricana, banco di prova, per l'intera comunità internazionale, soltanto perché, questa volta sono i musulmani che stanno subendo il gnocidio dei cristiani, i quali cristiani finalmente i sono ribellati al genocidio iniziato dai Seleka che sono stati pagati dai servizi segreti della LeGA ARABA. ] [ BANGUI. Il segretario generale, dell'Onu, Ban Ki-moon, ha chiesto al Consiglio di sicurezza di approvare un rafforzamento del contingente europeo nella Repubblica Centroafricana, con l'invio di almeno altre tremila unità, da dispiegare il più presto possibile sul territorio. «L'emergenza nel Paese rappresenta un test per l'intera comunità internazionale, è una calamità che pone forti domande sulla coscienza del genere umano» ha detto ieri Ban durante una riunione dei Quindici. Il segretario generale ha spiegato che 2,5 milioni di persone, più della metà della popolazione, hanno bisogno di aiuti urgenti, mentre un milione sono gli sfollati interni. «Troppi civili innocenti sono stati uccisi deliberatamente» ha affermato Ban, sottolineando che la comunità internazionale deve agire in modo deciso per impedire nuove violenze. Il segretario ha proposto ai Quindici un piano di intervento in sei punti: oltre all'invio di altre tremila unità sul territorio, ha previsto un coordinamento di tutte le forze internazionali nella Repubblica Centroafricana, affinché il loro intervento si concentri sulle priorità più urgenti, come contenere la violenza, proteggere i civili e creare un ambiente sicuro per la fornitura di assistenza umanitaria. Ban Ki-moon ha poi chiesto un sostegno logistico e finanziario di 38milioni di dollari per le truppe africane, un supporto rapido e concreto al Governo del Paese, l'accelerazione del processo politico e di riconciliazione e, infine, ha lanciato un appello urgente allo stanziamento di fondi per gli aiuti umanitari.

king Israel Unius REI
l'ultima volta che, Hassan Mohamud, è stato in moschea? il suo inchino, non era molto sharia corretto! e la cosa al king saudi arabia, non è piaciuta! quindi, questo avvertimento, gli servirà, di lezione, per essere più sharia allineato, per la prossiva volta, ma, sempre sotto egida ONU, ovviamente! ] [ Fallito attentato, contro il presidente somalo MOGADISCIO. Il presidente della Somalia, Hassan Mohamud, è uscito illeso dall'attacco compiuto oggi, contro, il palazzo presidenziale a Mogadiscio. Lo hanno riferito fonti giornalistiche nella capitale somala. Un'autobomba è esplosa nei pressi dell'edificio e subito dopo vi è stato un raid da parte di un commando armato. L'attacco è stato rivendicato dal gruppo estremista islamico Al Shabaab, legato ad Al Qaeda. Citato dalla France Presse, il rappresentante speciale delle Nazioni Unite per la Somalia, Nick Kay, ha riferito di aver ricevuto una telefonata dallo stesso presidente somalo che lo informava dell'avvenuto attacco dal quale era uscito illeso. Nel rivendicare l'assalto al palazzo presidenziale, un portavoce di Al Shabaab, sempre citato dalla France Presse, ha minacciato nuovi attacchi contro diversi obiettivi a Mogadiscio. Testimoni hanno raccontato che un attentatore suicida, a bordo di una vettura carica di esplosivo, si è lanciato contro il muro perimetrale dell'edificio, eludendo le rigide misure di sicurezza. L'attacco ha avuto luogo una settimana dopo l'attentato contro un convoglio delle Nazioni Unite che aveva causato la morte di sei persone


king Israel Unius REI


come mentirebbero, l criminali più pericolosi, della storia del genere umano, come, i massoni satanisti: Bildenberg, G20 di Sydney, che, hanno trasformato i loro popoli in schiavi di rothschild Spa? loro parlerebbero proprio, in questo modo, perché, non possono dire la verità: "noi vi stiamo portando al macello, di una guerra mondiale, perché il FMi, non può rivelare i suoi falsi in bilancio, per poi fare bancarotta!" [happy] punta alla crescita SYDNEY. Accrescere l'o ccupazione, promuovere il commercio, alimentare la concorrenza e sbloccare gli investimenti con azioni concrete: sono questi i principali obiettivi sui quali intende focalizzare l'attenzione il G20 di Sydney che oggi apre i lavori. I ministri delle Finanze e i governatori delle Banche centrali saranno impegnati dunque a trovare strategie comuni in grado di indicare soluzioni condivise ai problemi che hanno per sfondo una crisi finanziaria ancora da superare e la cui risoluzione ha spesso sottratto importanti energie agli aiuti verso le popolazioni più povere. Il ministro delle Finanze australiano, Joe Hockey, ha detto che il G20 deve rimettere la crescita al centro dell'attenzione internazionale, sottolineando che occorre fissare un traguardo preciso verso il quale tale crescita deve tendere. L'affermazione del ministro australiano fa eco al rapporto del Fondo monetario internazionale (Fmi), redatto proprio alla vigilia dell'incontro di Sydney, in cui si evidenzia che l'obiettivo della crescita non può
essere eluso se si intende promuovere un concreto e solido sviluppo globale. E in tal senso l'Fmi richiama l'esigenza di una cooperazione sempre più forte tra i diversi Paesi proprio per far sì che la crescita stessa sia un obiettivo da raggiungere in modo
concreto, e non solo a parole. Nel rapporto l'Fmi rileva che i Paesi emergenti, che presentano pesanti deficit commerciali, rischiano di costituire un ostacolo alla crescita. Dal canto loro, alla vigilia dell'incontro di Sydney, i Paesi emergenti hanno chiesto
che il comunicato finale del G20 rifletta la volontà di un maggiore coordinamento fra le Banche centrali di fronte alla volontà, dichiarata in questi giorni dalla Fed, di frenare gli aiuti all'economia statunitense. Intanto il segretario al Tesoro americano, Jacob Lew, ha dichirato che i lavori del G20 sul coordinamento fiscale internazionale «sono tra le nostre più importanti iniziative». Gli Stati Uniti spingono per trovare una soluzione all'evasione fiscale globale adottata dalle grandi compagnie nazionali che spesso non pagano
le tasse nei Paesi dove producono il reddito, oppure cercano di pagarle in paradisi fiscali. Una posizione, quella del segretario al Tesoro statunitense, che ricalca, quella del direttore del Fondo monetario internazionale (Fmi), Christine Lagarde, che ha chiesto di chiudere i «buchi» nelle legislazioni internazionali che consentono alle grandi multinazionali di eludere il fisco.


king Israel Unius REI


[ tutta la maniacale perfezione religiosa, e dogmatica saudita salafita, contro, gli idolatri cristiani, e contro, gli apostati sciiti, affinché, non siano tutti sterminati. il rabbino supremo Rothschild Spa, FMI, e Kerry 322 papata avvelenata? loro hanno benedetto tutto questo! ] L'OSSERVATORE ROMANO, sabato, 22 febbraio 2014, pagina 3. Cinque milioni e mezzo di minori, colpiti dal conflitto. La generazione siriana perduta. DAMASCO. A tre anni dal suo inizio, il conflitto siriano, sta rappresentando oggi, una delle più gravi crisi umanitarie al mondo, con la vita di oltre cinque milioni e mezzo di bambini praticamente distrutta. In una nota, l'Unicef ricorda che quasi 2,3milioni di persone sono fuggite, dal Paese: più della metà sono bambini. All'interno della Siria invece, su 9,3milioni di persone colpite in varie forme dal conflitto, quasi 4,3 milioni sono minori. Sono loro, dunque, che stanno pagando il prezzo più alto di una guerra sempre più crudele, costretti in molti casi a lasciare le proprie case, abbandonando la scuola, gli amici e i parenti. Spesso, i luoghi dove vanno ad abitare non rispondono alle necessità più elementari e ciò li espone a malattie e ad altri pericoli. Con la certezza che le cicatrici fisiche ed emotive, di questo conflitto li accompagneranno per molti anni. I bambini siriani, rischiano, quindi, di diventare una generazione perduta. Proprio per questo, è stato chiesto ai Governi di tutto il mondo di raccogliere almeno un miliardo di
dollari per offrire loro l'opportunità, di un futuro più stabile e sicuro. I Paesi occidentali hanno intanto presentato sul tavolo del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite il testo di una risoluzione sugli aiuti umanitari in Siria. Il voto sul documento, elaborato da Australia, Lussemburgo e Giordania, con il sostegno di Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia, è atteso per oggi. Rimane per ora incerta la posizione della Russia, che ha minacciato un nuovo veto poiché, a suo dire, si tratterebbe di un testo troppo sbilanciato in sfavore del Governo di Damasco. La bozza invita tutte le parti a porre fine all'assedio della popolazione, e agli attacchi contro i civili, in particolare ai bombardamenti aerei. Si fa riferimento anche, ai cosiddetti barili-bomba, utilizzati dall'esercito di Assad (però le auto bomba, e i camikaze sono ammessi) [ anche il genocidio sistematico, che, i jihadisti fanno, sistematicamente, quando entrano in un villaggio, anche questo, è ammesso!]. Inoltre, si chiede, a tutti, in particolare al Governo, di consentire l'accesso rapido alle organizzazioni umanitarie, per consegnare gli aiuti alla popolazione civile. Il testo non prevede, alcuna sanzione diretta in caso di mancato adempimento delle disposizioni, ma lascia aperta questa opzione in caso di richiesta ai Quindici da parte del segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon. Sul terreno, intanto, non si fermano le violenze. Almeno quaranta persone sono morte ieri nell'esplosione, provocata da un'autob omba, che ha colpito il valico di Bab Al Salameh, nella provincia di Aleppo, tra Siria e Turchia. Lo riferisce l'inviato della televisione satellitare Al Jazeera, che ha parlato anche di decine di feriti, alcuni gravi. Dalla parte siriana, il valico è controllato da gruppi ribelli. La potente esplosione, avvertita a diversi chilometri di distanza, è avvenuta nei pressi di un campo profughi che è andato in parte distrutto. Il mese scorso, altre sedici persone erano morte in un doppio attentato suicida nei pressi del posto di frontiera con la Turchia di Bab al Hawa, nella provincia nord occidentale di Idlib.


king Israel Unius REI


tutta la felicità, del maniaco religioso wahhabita, saudita salafita, perché, è con il terrorismo jihadista, che, 1. si purifica l'Islam, 2. si uccidono definitamente i dimmi, "è vero, che, c'è un solo califfato mondiale, comunque, se, rimaniamo soltanto noi, i sunniti? è meglio!", ha detto, king saudi arabia. ] [  Visita del ministro, degli Esteri russo
a Baghdad, BAGHDAD. In visita ieri a Baghdad, il ministro degli Esteri russo, Serghiei Lavrov, ha detto che Mosca fornirà all'Iraq le armi di cui ha bisogno nella lotta al terrorismo. Durante un colloquio con il primo ministro iracheno, Nouri Al Maliki, l'attenzione è stata focalizzata sull'accelerazione dell'applicazione dell'accordo sulla fornitura di armi concluso durante la visita di Al Maliki a Mosca, nell'autunno del 2012. In quell'o ccasione era stata siglata un'intesa da 4,2 miliardi di dollari. Ma l'accordo era stato bloccato per un'inchiesta avviata a Baghdad su presunti episodi di corruzione legati alle trattative. Intanto il territorio iracheno è stato segnato da nuove violenze. A sud
di Baghdad, ieri, 17 persone sono state uccise da colpi di mortaio caduti su un mercato.
Si allunga così la catena di sanguinose violenze che da mesi segnano il Paese. La ridestata rivalità tra sciiti e sunniti, con attacchi e conseguenti rappresaglie, e il ritorno dei guerriglieri di Al Qaeda, in particolare nella turbolenta provincia di Al Anbar, hanno fatto sì che l'Iraq sia tornato ostaggio delle violenze, con il rischio sempre maggiore
di sprofondare nel caos.
king Israel Unius REi
@Kim Jong-un, eih testa di maiale, io sto venedo a prenderti! sei tu che hai tradito il comunismo, facendo del male, a persone innocenti come i cristiani! ecco perché,la tua gente muore di fame, quindi, la colpa è tua, non del comunismo. Divise dalla guerra del 1950-53 incontro tra famiglie, coreane separate Cittadini nordcoreani in attesa dell'incontro (Afp) SEOUL. Tra scene di straordinaria emozione si sono svolti ieri i primi incontri, dall'ottobre del 2010, tra le famiglie separate dalla guerra di Corea del 1950-53. Sul monte Kumgang, enclave in territorio nordcoreano, alcune persone hanno potuto riabbracciare i loro cari dopo oltre sessant'anni. Questo grazie ai recenti segnali di distensione tra i due Paesi separati all'altezza del 38º parallelo. Ottantadue persone della Corea del Sud, anziani di Seoul, hanno avuto l'occasione di rincontrare 180 parenti residenti nella Corea del Nord, nel primo giorno di questo ciclo di ricongiungimenti famigliari parziali, destinato a terminare, se tutto andrà per il verso giusto, il prossimo 25 febbraio. Le emittenti televisive del sud, collegate data l'eccezionalità dell'avvenimento, hanno trasmesso immagini toccanti di attesa e gioia


king Israel Unius REI


TRIPOLI. [ tutto il maniacale delirio islamico. poiché, lo jihadismo terrorista, è finanziato dalla ARABIA SAUDITA, se, voi studiate la dottrina dei wahhabiti?, voi capirete! voi state mettendo gli orecchini (il voto, la democrazia), ad una scimmia (la sharia)] [ questo è come studiare il Talmud perverso, per, i farisei Illuminti FMi-NWO. loro sanno molto bene queste cose, ] Ancora sangue, tensione e scontri in Libia. Nel giorno dell'elezione per l'Assemblea costituente, sono stati 497.663, su un totale di 1.101.000 iscritti, i libici
che si sono recati alle urne, una percentuale del 45 per cento, nuovi episodi di violenza hanno scosso il Paese che con difficoltà sta cercando di avviarsi verso una transizione democratica. Almeno una persona è stata uccisa da colpi di arma da fuoco sparati da sconosciuti, mentre diversi seggi elettorali sono stati dati alle fiamme o distrutti in attentati. Il clima è tesissimo, a due giorni dall'ultimatum lanciato martedì scorso da alcune potenti milizie ai deputati del Congresso transitorio a dimettersi, mentre si moltiplicano gli inviti ai libici da parte della comunità internazionale e dal Governo di Tripoli a proseguire nel cammino delle riforme Un nuovo appello è arrivato ieri dalla missione Onu nel Paese che ha chiesto di non sottovalutare l'importanza del voto. Almeno 52.000 unità dell'esercito sono state dispiegate a protezione dei 1.096
seggi sparsi su tutto il territorio nazionale che hanno operato regolarmente. Un enorme contingente di uomini e mezzi che però non è riuscito a scoraggiare gli attentatori che hanno fatto esplodere cinque scuole adibite a seggi elettorali, uccidendo una persona a Derna, roccaforte di gruppi estremisti e dalla fine della rivolta teatro di scontri e attentati terroristici quasi giornalieri. Ma i disordini hanno interessato anche altre aree del Paese, da sud a est, dove una quarantina di seggi sono stati costretti a chiudere sotto la minaccia di uomini armati, oppure sono stati dati alle fiamme.


king Israel Unius REI


all'Onu dei massoni bildenberg farisei, non importa nulla, dei genocidi, che, i cristiani subiscono nel mondo. la Lega ARABA ha impostato, le sue annessioni territoriali, sul genocidio, e nel suo cinismo, per la LEGA ARABA, non importa molto, di subire il genocidio, in qualche zona, perché, la matematica è sempre, a suo favore! [Nessuna inchiesta, verrà fatta, sulle violenze contro i rohingya ] NAYPYIDAW, 21. Il Governo del
Myanmar non ha accolto l'invito delle Nazioni Unite di istituire una commissione per indagare sull'uccisione, tra il 9 e il 13 gennaio scorso, di una cinquantina di persone di etnia rohingya nell'area di Maungdaw, nello Stato occidentale del Rakhine.
Lo ha dichiarato alla stampa l'inviato speciale dell'Onu sui Diritti umani in Myanmar, Tomás Ojea Quintana, che ieri ha concluso il suo nono viaggio nel Paese del sud est asiatico, ancora una volta con pochi risultati. L'inviato Onu ha visitato nei
giorni scorsi alcuni campi profughi nel Rakhine, incontrando a più riprese rappresentanti governativi, dell'opposizione e vari leader politici delle comunità in conflitto. Le violenze interetniche e interreligiose tra la maggioranza buddista di etnia rakhine e i musulmani rohingya hanno provocato, nel loro picco tra giugno e ottobre 2012, almeno 167 morti e oltre 140.000 profughi. Incentivando anche un flusso di fuggiaschi verso il confinante Bangladesh e verso la Malaysia, spesso con tappa sulle coste thailandesi. Ignota la sorte di 1.300 rohingya, che Bangkok ha dichiarato rimpatriati negli ultimi tre mesi,
ma di cui si sono perse le tracce.


king Israel Unius REI


Missione del presidente pakistano in Cina. Alleanza strategica, fra Islamabad e Pechino [] quando, gli interessi della LEGA ARABA, verranno toccati? poi, questa vostra alleanza strategica, finirà subito, perché, esiste un solo califfato mondiale di satana


king Israel Unius REI


Cina, Russia, domani, o fra 100 anni, la guerra mondiale, che, io a voi, io ho dato di vincere, avverrà! non vi permettete, mai, ad entrare, con i cari armati in Israele!


king Israel Unius REI


my JHWH, io lo so: hanno fatto gli alberi gay OGM, sterili! io giuro, per il trono di Dio, per il cielo, e per la terra, nessuno di loro, sopravviverà, alla loro guerra mondiale nucleare.


king Israel Unius REI


Secondo l'Aiea, Teheran rispetta, gli impegni, sul nucleare [] ma, non è questo il problema! l'Iran può anche avere le bombe atomiche, se, rinuncia alla ideologia omicida della Sharia, che, uccide i dhimmi sotto egida ONU, in tutto il mondo! [] ma, con la sharia, non ha diritto a diventare una minaccia per il genere umano, nella sua LEGA ARABA degli assassini seriali per il califfato mondiale.. questi sono maniaci religiosi e i Bildenberg, fingono di non capirne, il significato, soltanto perché, loro sanno molto bene come, nel NWO, Israele, è stato condannato, a morte, insieme al genere umano, ecco perché, hanno puntato tutto, sugli OGM, e la biologia sintetica, che, è un nuovo modo di organizzare il pianeta, secondo satana, ecco perché, se, non fossero pieni di demoni? la LEGA ARABA, abbandonerebbe, oggi stesso, la sharia! e però, questa è la dimostrazione, che, Maometto è un esoterista pieno di demoni!


king Israel Unius REI


@Rothschild, lo devi ammettere, non è un momento felice, per i tutti i criminali come te, in tutto il mondo. poiché, io non ho bisogno di sculacciare i politici tuoi complici? poi, tu rimarrai presto solo di fronte alla forca.. tutto il bene è per me, ma, tutto il male è per te, e credimi, non c'è un limiti al tuo male.
[Maritin, Guardini, Pascal, costretti nell'armadio, dai massoni farisei omosessuali, per rovinare, i popoli fino allo sterminio, del nichilismo anarchico e relativista, perché, il progetto, è quello di aprire la strada al satanismo! Ecco perché, filosoficamente, Israele è stato già condannato a morte prima di esssere stato fondato! ] L'OSSERVATORE ROMANO. pagina 4. sabato 22 febbraio 2014 Romano Guardini di fronte alle tele di Paul Klee. L'angelo necessario. quella di Romano Guardini è un'angelologia forte, tutt'altro che residuale, come talora appare anche nell'ambito di molte correnti del pensiero contemporaneo. Ciò, dipende da un elemento biografico indiscutibile. Guardini sentiva questa presenza dell'Angelo come un elemento ineludibile del proprio percorso spirituale. Emblematica è in tal senso una misteriosa annotazione del suo Diario: «Ho trovato un biglietto sul quale avevo annotato una specie di poesia in lingua francese, che era nata in sogno o nel dormiveglia, non ricordo più bene. Una cosa singolare, l'insieme. Dice così: Le cygne parie: / Sois le bienvenu dans ce monde: étrange / O toi dont l'âme est ouverte comme celle de l'ange / qui
reçoit l'ordre du Seigneur Dieu... / Le monde est grand et tout vert et
rouge / et bleues sont le profondeurs de la terre et du temps... Non va oltre». Scopriamo un Guardini assolutamente inedito, poeta, e per di più in francese, lingua mediterranea e non nordica, più vicina quindi alla sua lingua materna, alla lingua delle origini. E nella sua poesia si rincorre tutto una simbolica angelologia, dal cigno bianco che parla (spesso accostato iconograficamente agli angeli) e dà il benvenuto in quel mondo "altro " e "straniero " all'anima che è finalmente aperta come quella dell'angelo, totalmente recettiva nei confronti dell'ordre del suo Signore. E poi la magia di colori, a tinte forti, e l'ampiezza di quel mondo che con la sua profondità sconfigge ogni nozione umana di spazio e tempo. Poeticamente e seppur in un frammento, Guardini sembra realizzare un'esperienza visionaria di tipo dantesco, accompagnato dall'Angelo. Questo spiega come dietro tutto il suo itinerario filosofico sull'impervio terreno. Pubblichiamo l'epilogo del libro: L'Angelo nel pensiero contemporaneo ( Brescia, Morcelliana, 2012, pagine 592, euro 35) nel quale l'autore, che insegna filosofia teoretica e filosofia della religione all'università di Trento, esamina il Novecento come secolo "del ritorno dell'Angelo". In particolare il lavoro si sofferma sul pensiero di Romano Guardini, e sugli studi angelologici, che il teologo fece rileggendo i testi di Bonaventura, Dante, Dostoevskij e Rilke, e mettendolo a confronto con quanto sul tema hanno elaborato grandi pensatori tra i quali Rosmini, Nietzsche, Rahner, von Balthasar e Bulgako. dell'angeologia ci sia questa "p ercezione" viva, esperienziale, della realtà dell'Angelo. Ma c'è un secondo elemento. Guardini è sempre stato un grande "fotografo", un grande sensitivo e della situazione culturale del suo tempo. E con acutezza aveva còlto come nello smarrimento contemporaneo, un Angelo, meglio un ritorno dell'Angelo sia invocato e sia davvero "necessario". Benjamin e in Cacciari, anche Guardini era stato particolarmente colpito dai quadri e dai disegni di Paul Klee, da queste pitture così affascinate dall'icona dell'Angelo. E di Klee l'aveva impressionato un passo davvero singolare, che si riferisce appunto al disegno di un essere angelico: Einst werd ich liegen im Nirgend bei einem Engel irgend («Un giorno giacerò in nessun luogo accanto a qualche Angelo»). Dal punto di vista di ogni logica immediata ed empirica, questi versi sono per Guardini un vero e proprio "non senso". Occorre invece leggerli e rileggerli infinite volte per penetrarli. Quanto più spesso si leggono, tanto più acquistano in potenza semantica, in profondità, anzi essi esprimono addirittura un "magico significato". Tutti i diversi elementi evocati in questo passaggio poetico di Klee si compensano a vicenda. Il poeta-pittore parla di un «giacere», vale a dire di una posizione riposante, assolutamente concreta, fisica, riferita a un luogo ben preciso; già a priori però l'incipit del verso sconvolge questo riferimento concreto. La parola «giacere» è in funzione, come risulta da quel «un giorno» post all'inizio, di una condizione di avvenuto sradicamento, si riferisce all'aldilà, alla condizione post-mortem. Dice quindi come sarà il poeta e in generale l'uomo nell'eternità agognata. Questa pace, questo riposo siglato dal definitivo riscatto non avrà un luogo definito, sarà un «nessun luogo», privo di una sede e purtuttavia avviene proprio «in» essa. Chi fa suo e segue questo identico cammino, trascende dunque ogni spazio e ogni luogo contingente per essere trasportato in uno spazio aperto e senza più confini. Di più, «Colui che parla, scrive Guardini, sa che egli, là, non sarà solo, ma "presso" un essere, un "angelo"». In compagnia dell'Angelo troverà comunione e riparo. Ma l'Angelo stesso è un Angelo senza nome. Appartiene al mondo ultraterreno, è a sua volta collocato nell'Inafferrabile. Vi sarà «un qualche Angelo», non si sa quale. Vi sarà comunque, vuol dire Klee, un Angelo "in qualche modo", "in qualche luogo". Modi e luoghi che non sono né i nostri "mo di" né i nostri luoghi. È dunque tutto un impasto di «elementi meramente terreni, ma contrapposti tra loro ed elevati a un tale grado di irrappresentabilità o inattuabilità, che in essi tutto esula [ormai] dal terreno e si empie di un seno profondo di sicurezza pregna di mistero ». Era del resto questo lo sforzo disperato di Paul Klee con la sua matita o con il suo pennello. E dietro questo sforzo, meglio dentro quest'impresa disperata, c'è tutta la nostra epoca. Il passo di Klee è il simbolo dell'epoca post-moderna, della sua assetata ricerca dell'Angelo. Un incontro con l'Angelo, un ritorno dell'Angelo è oggi davvero "necessario". Perché questo possa avvenire con autenticità e verità occorre però recuperare una polarità feconda e "misurata" tra l'Angelo del religioso e l'Angelo della fede. Questo è il monito di Guardini, che sembra trovare pochi ascoltatori
king Israel Unius REI
radici culturali di Theodor Herzl. Dall'arte alla politica. Il movimento sionista ha molti tratti in comune, com'è noto, con altri fenomeni politici e ideologie dell'Ottocento europeo. In particolare, esso si può assimilare per molti versi ai grandi processi di costruzione, delle identità nazionali che in quel secolo hanno svolto un ruolo centrale. Ma ciò, che lo caratterizza specificamente è la sua intrinseca commistione con la dimensione letteraria. È vero che un certo tasso di retorica artistica e/o accademica contrassegna i modelli politici prodotti da tutti i movimenti di nation building europei. Ma, la ridefinizione dell'ebraismo secondo i canoni ottocenteschi del "popolo" e della "nazione" attinge a uno strato ancor più profondo: si presenta innanzitutto come "ispirazione" individuale di uno scrittore, in cui il registro della profezia biblica, quello del romanzo e quello della lirica di ascendenza romantica si fondono in un'inedita sintesi. Quel nesso primario tra elaborazione letteraria, ideologia e leadership politica, è posto particolarmente in evidenza, non a caso, in alcune tra, le migliori biografie di Herzl pubblicate in Italia negli ultimi anni, come, quella di Luigi Compagna ( Herzl, il Mazzini di Israele, Soveria Mannelli, Rubbettino, 2010) e quella di Paola Paumgardhen ( Theodor Herzl tra letteratura e sionismo, Roma, Bonanno Editore, 2011). Nato a Pest in Ungheria nel 1860 da una famiglia della media borghesia ebraica ben inserita nella vita economica e sociale dell'impero asburgico, Herz. israelitica che sposava pienamente l'ideale della modernizzazione e l'idea di una propria assimilazione alle comunità nazionali in via di consolidamento, come quella tedesca e ungherese. Ma per il giovane Theodor, che intanto muoveva i primi passi come autore di feuilletons e di lavori teatrali, il sogno di un ebraismo pienamente moderno, nazionalizzato e a un tempo cosmopolita doveva ben presto rovesciarsi, negli ultimi decenni del secolo,
in un incubo. Nelle società europee continentali la crescente nazionalizzazione delle masse, a contatto con l'ascesa sociale degli ebrei da poco emancipati produceva la mutazione genetica, dagli antichi pregiudizi antigiudaici all'antisemitismo ideologico, in poco tempo gonfiatosi in un'ondata gigantesca di rigetto verso le comunità israelite. Nazionalismi sempre più esclusivisti, variamente mescolati ad altre componenti culturali come l'antiborghesismo socialista e il positivismo darwinista/evoluzionista, spingevano settori crescenti, di quelle società a identificare l'ebreo con il "nemico interno", il parassita distruttore dei popoli contrassegnato dall'avidità smisurata, dall'attitudine alla cospirazione, dalla tendenza a monopolizzare le leve del potere economico e politico ( tutti crimini enormi, che sono stati appannaggio, del Banca Inghilterra, dal 1600, e sono tutt'ora appannaggio di un ristrettissima lobby, i Illuminati, bancaria e massonica, ma, che, chissà perché, puntualmente, questi crimini internazionali, vengono addebitati al popolo innocente degli ebrei, puntualmente). Fu lo choc, del furore antisemita (perché, quel vigliacco di Hitler, volle rivalersi sugli ebrei di crimini enormi contro il popolo tedesco, che invece erano commessi e sono tutt'ora commessi da banchieri ebrei che risiedevano oltre il mare, al sicuro, dei loro complotti, abusi, latrocini e congiure, come è tutt'oggi), che, cancellava bruscamente le speranze dei giovani ebrei di trovare un posto dignitoso, tra, le classi dirigenti di un'Europa in tumultuoso sviluppo, a imprimere alla produzione artistica di Herzl, una svolta in senso politico. Lo scrittore cominciò a percepire come sempre più urgente la necessità di porre al centro delle proprie opere la condizione degli ebrei nel nuovo drammatico quadro che si andava profilando, e la ridefinizione dell'identità ebraica sulla falsariga delle altre nazionalità europee. La passione politica lo spinse allora a trasferirsi a Parigi nel 1892 come cronista parlamentare per il giornale viennese «Neue freie Presse», per osservare da vicino la democrazia francese, ma anche l'evolversi del fenomeno antisemita nel cuore dell'Europa. E lì il caso Dreyfus lo convinse definitivamente dell'urgenza di una decisiva reazione degli ebrei alla loro nuova emarginazione. Ne derivò una decisa svolta ideologica nella sua produzione letteraria. La sua prima opera integralmente politica fu il dramma Das neue Ghetto del 1894, in cui si esprimeva la dolorosa constatazione, che l'integrazione degli ebrei in Europa si era rivelata un'illusione, e che le mura cadute dei ghetti erano state ben presto ricostruite in forme immateriali, ma ancor più duramente divisive. Attraverso i personaggi del dramma, lo scrittore metteva in scena la contrapposizione netta tra l'ebreo "vecchio", adagiato sullo stereotipo che gli europei avevano costruito su di lui, e quello nuovo, colto e consapevole, destinato a costruire una comunità dalle origini ancestrali, ma che doveva guardare a un mondo futuro di libertà e progresso. Stava già maturando in Herzl l'ideale della fondazione di un vero e proprio Stato nazionale ebraico, che sarebbe stato di lì a poco esposto in forma organica, nell'opuscolo che rese Herzl famosissimo, e fece guardare a lui come il "profeta " del nuovo Israele: Der Judenstaat, pubblicato nel 1896. Da allora in poi, gli anni di vita che restavano allo scrittore sarebbero stati dedicati a una febbrile attività di organizzatore, fund raisere rappresentante "diplomatico" della nazione ebraica in embrione, nello sforzo di assicurare a essa la sede della nuova compagine statuale. Attività nella quale, però, lo scrittore ebreo austro-ungherese avrebbe sempre conservato ben chiari alcuni tratti distintivi della propria formazione culturale, che impedivano al programma sionista, pur nella sua origine "poetica", di ridursi a una utopia arcaicizzante, o di degenerare, in un etnicismo su base razzista. Herzl rimase infatti fino alla fine un ebreo orgogliosamente "assimilazionista" di cultura germanica, come dimostrava il suo rifiuto della lingua jiddisch e ilattaccamento a quella tedesca. Egli riteneva che lo Stato ebraico dovesse essere un luogo aperto e tollerante, in cui trovassero posto individui di qualsiasi origine e credo religioso, accomunati dalla volontà di costruire una civiltà più evoluta: volontà che traspare con evidenza dal suo
romanzo/testamento utopico, Altneuland, del 1902. Era questo, propriamente, il sogno poetico di Herzl: gli ebrei come forza espansiva e aggregante di una nuova civilizzazione europea nel mondo. Una visione ottimista che, se preconizzava con, largo anticipo la nascita dello Stato etnico-confessionale, ma al tempo stesso laico, di Israele in Palestina, sottovalutava fatalmente le terribili potenzialità di sviluppo dell'antisemitismo novecentesco: che avrebbero condotto quello Stato a sorgere come risposta all'orrore indicibile della Shoah. Osservatore Romano n.43

questo è un crimine ONU, perché, gli Stati del nord, della Nigeria, danno molti soldi per ottenere, le apostasie dei cristiani del sud! [ criminali internazionali della LEGA ARABA e tutti i loro complici Bildenberg, la disperazione non si separerà mai, dalle vostre vite maledette! ] Ancora sangue e orrore in Nigeria - L'Osservatore Romano
www.osservatoreromano.va/.../ancora-sangue-e-orrore-nigeria?...twitterf...‎
20 ore fa - Ancora sangue, ancora orrore in Nigeria. Ieri, dopo il massacro perpetrato dai fondamentalisti islamici del gruppo Boko Haram nella città di...
Nigeria, altri 110 morti Boko Haram scatenati - Avvenire - Libero 24x7
247.libero.it/focus/.../0/nigeria-altri-110-morti-boko-haram-scatenati/‎
1 giorno fa - Diversi edifici pubblici distrutti e un bilancio di almeno 97 morti.... Ancora sangue e orrore in Nigeria Molti civili tra i quali alcuni bambini uccisi...
Ancora sangue e orrore in Nigeria Molti civili tra i quali alcuni...
inagist.com/all/436889886210002944/‎
21 ore fa - Ancora sangue e orrore in Nigeria Molti civili tra i quali alcuni bambini uccisi in un villaggio: Ancora sangu... http://t.co/7kOYx52xCe by..
Notizie relative a ancora sangue e orrore in Nigeria
Orrore in Nigeria, strage di cristiani Oltre 100 vittime uccise in un villaggio
TGCOM ‎- 4 giorni fa
Hanno costretto gli uomini a radunarsi in un'area del villaggio e li... 00:08 - Cristiani ancora sotto tiro in Nigeria nell'ennesima strage che ha...
NEWS.VA
www.news.va/it/source/osservatore-romano‎
È stato per l'Ucraina il primo pensiero di Papa Francesco in apertura della sessione... ANCORA SANGUE E ORRORE IN NIGERIA MOLTI CIVILI TRA I QUALI...
Oggi su "L'Osservatore Romano" - News.va
www.news.va/it/news/oggi-su-losservatore-romano-570‎
20 ore fa - Quel mondo che preoccupa: appello del Papa e del concistoro per le... Ancora sangue e orrore in Nigeria: molti civili tra i quali alcuni bambini...
Nigeria,strage di Boko Haram:15 cristiani sgozzati nel sonno...
vaticaninsider.lastampa.it/nel-mondo/.../nigeria-nigeria-nigeria-21011/‎
30/dic/2012 - Tweet. Nigeria. Ancora sangue nel nord del Paese... Le festività, in Nigeria, portano anche quest'anno il loro carico di morti e orrore. L'ultimo...
Sangue sul Natale cristiano in Nigeria - Giornale Radio Rai - Rai.it
www.grr.rai.it/.../ContentItem-6d74f99a-96c8-483c-9c5c-f973ad684c6d...‎
26/dic/2012 - "Ancora sangue cristiano in #Nigeria. Orrore inaccettabile. Impegno internazionale per tutela minoranze religiose sia massimo". Così il ministro...
Nigeria, strage di Natale Uccisi sei cristiani in una chiesa - Corriere.it
www.corriere.it › Esteri‎
25/dic/2012 - Lo hanno reso noto la polizia e alcuni abitanti. TERZI - «Ancora sangue cristiano in Nigeria. Orrore inaccettabile. Impegno internazionale per..
Nigeria, strage a Natale: uccisi sei cristiani - Tg24 - Sky.it - Sky TG24
tg24.sky.it/tg24/mondo/2012/12/.../nigeria_attacco_cristiani_vittime.htm...‎
25/dic/2012 - Ha aperto il fuoco contro i fedeli e poi ha incendiato l'edificio.... "Ancora sangue cristiano in #Nigeria. Orrore inaccettabile. Impegno...

Napolitano, stima e gratitudine a Letta. 21 febbraio, 20:09 [ ma chi darà mai, la stima a Giorgio Napolitano, lui che, come comunista, ha lavorato tutta la sua vita, perché, noi non dovessimo, mai avere la sovranità monetaria? che è la principale prerogativa costituzionale, che è diventata una truffa, tutto questo crimine, che, la sovranità monetaria appartiene al popolo, ed al popolo soltanto. ]

22 febbraio, 12:21. CARACAS, [ potrebbe essere, noi abbiamo visto, i cecchini di Turchia e Arabia Saudita, a sparare sulla fulla in Egitto, abbiamo anche i video in youtube! ] Il presidente del Venezuela, Nicolas Maduro, ha annunciato che gli agenti del Servizio Bolivariano di Intelligence Nazionale (Sebin) che hanno sparato contro i manifestanti davanti alla Procura nazionale di Caracas il 12 febbraio sono stati arrestati, mentre le autorità hanno aperto un'inchiesta sulla presenza di civili armati. Maduro ha ribadito che la pallottola che ha ucciso la Miss durante un corteo antichavista "è arrivata da dietro", dunque è stata sparata da qualcuno nel corteo.

Spiraglio Olp a Israele stato ebraico. Riconoscimento 'in qualche forma' e dopo referendum. 21 febbraio, TEL AVIV, [ incorreggibile ipocrisia islamica, per avere una pace finta, in qualche forma.. in ogni modo, se, non rinunciate alla sharia? vi potete scavare la fossa, con le vostre stesse mani! ] La leadership palestinese potrebbe ''in qualche forma'' riconoscere Israele, come Stato ebraico. Lo ha detto, in una dichiarazione alla Maan, Nabil Amro membro del comitato centrale dell'Olp. Il riconoscimento dovrebbe pero' essere ratificato, ha spiegato Amro, da un referendum popolare. Amro ha aggiunto che gli Usa devono presentare ''una forma accettabile di riconoscimento'', mentre, cio' che e' attualmente propone il primo ministro israeliano Benyamin Netanyahu ''e' inaccettabile''. [quello che è inaccettabile, è che, voi possiate ricevere l'acqua da Israele, o qualsiasi altra cosa, se, Israele non è riconosciuto legalmente da voi, e perché voi ritenere di avere il diritto di fare il genocidio degli isaeliani, e lavorate per questo obiettivo nella LEGA ARABA, Ma senza riconoscimento formale, poi, voi non potete ricevere nulla giuridicamente da Israele! ]

PROOF Allah is Satan From the words of Muhammad
s-ly f-ox [ /profile_redirector/115572522751409678049] ha commentato un video su YouTube. Condiviso pubblicamente. Ur an idiot [answer] your allah is criminal nazi satana,
my Allah is Holy JHWH. you kill dhimmi Boko Haram sharia nazi, worldwibe caliphate shit evil satan erdogan saudi arabia synagogue, salafis, nazi

Muslims killed 500 Christians in Nigeria freedom religion Koran
/watch?v=XTYKvj4sD5w
king SAuDI ARABIA why you approve? Joe N 17:11. +WakeUpUSAxRonPaul. Because we're over populating the planet. kingIsraelUniusREI, 19:57. and when you have filled the planet then, there is no place, then you kill one of you, between us? e quando hai riempito il pianeta poi, non c'è più posto, poi, vi ucciderete tra di voi?

king Saui Arabia, tutti hanno detto nel Regno di Dio: "Unius REI è veramente un bravo ragazzo!", tu poi, puoi prendere informazioni, circa, queste affermazioni positive, su di me! circa tutte le parole cattive, che, io ho detto, contro, di te? tu starai attento, a non meritarle, più in futuro, infatti, se, io non vedo morire persone innocenti? poi, la religione non può diventare, mai, il mio ambito!
king Israel Unius REI
king Saudi Arabia, se, Hitler non ha potuto avere un futuro? poi, non potresti averlo neanche tu! non può esistere, un pianeta, che rothschild vorrà dividere con qualcuno
king Israel Unius REI
king Saudi Arabia, lol. se, io ero uno, che, si vendicava? Dio non avrebbe mai fatto di me Unius REI! io posso fare del male, soltanto, guardando in avanti, cioè, nel tentativo di scongiurare, un pericolo futuro, mai, di fare del male, guardando indietro, cioè, per, il male, che, è stato fatto nel passato. quella è una giusrisdizione, che, compete a Dio, soltanto, nel giorno del giudizio universale, anzi, io dovrei essere una possibilità, di espiazione e riconciliazione, per giungere senza paura, al giorno del giudizio. inotre, nessun Re, farebbe mai del male ai suoi leali alleati, e fedeli sudditi! mai Unius REI, potrebbe mancare, di, verità e lealtà, perché, la legge naturale, è in lui! Unius REi è il decalogo vivente di Mosé! noi possiamo benedire il mondo intero, che, i farisei hanno maledetto! Questo è il tuo momento, più felice, di trasformare, la maledizione, in benedizione, il castigo al postro del mio premio... non aspettare, un solo minuto, satana potrebbe rubare la tua ricchezza, fortuna, vieni oggi stesso, da me!
king Israel Unius REI

king Saudi Arabia, se mi dai lo Stato laico, che, è tutto il contrario dello Stato secolare? tu puoi prosperare, vivere, ecc.. perché, nessun è più vicino, a un fondamentalista biblico, come, Unius REI, di un qualunque, musulmano!

king Saudi Arabia, tutto quello che io credo giusto, onesto, virtù, io lo pretendo! la pace allara, sia sul tuo regno e per tutti i nostri alleati! perché, se è vero, che, nessuno può più vivere, in questo mondo maledetto dai farisei, e salafiti, al di fuori della mia benevolenza, è vero, anche che, tu sarai il primo a morire!
king Saudi Arabia, ma, Dio mi ha detto: "tu sei Unius REI, e io, purtroppo, io devo amministrare la giustizia, e dichiarare la verità politica sul mondo, quindi, io devo esercitare, il potere sul mondo, un potere assoluto, che, non è soggetto a contrattazione! io sono un tiranno, illuminato dal valore universale della legge naturale, dai diritti democratici, dal valore sacro di ogni vita umana, dalla uguaglianza i tutti gli uomini, quindi, nulla può essere capriccio e irrazionalità in me! da questo punto di vista, chi, non è in accordo, con, la nostra confederazione mondiale, lui dovrebbe morire!
king Saudi Arabia, io non credo, di essere migliore di nessuno, e, i pigmei sono i miei fratelli, anzi loro avedo una moglie per 4 uomini, devono essere assai meno asini lussuriosi di noi due! Quindi, tu farai bene, a tagliare la testa, al primo, che, ti parla male di me, altrimenti, sarà la tua testa a cadere!
king Israel Unius REI
io voglio la sovranità monetaria rivendicata da Giacinto Auriti e niente di meno!
in youtube io sono Unius REI
80. new true ANSA, by Unius REI [13/02/2014] Benjamin Netanyahu. Ezechiele 45:9 [ stop signoraggio bancario ] 9. Così parla il Signore, l'Eterno: Basta, o principi d'Israele! Lasciate da parte la violenza e le rapine, praticate il diritto e la giustizia, liberate il mio popolo dalle vostre estorsioni! dice il Signore, l'Eterno. 10. Abbiate bilance giuste, efa giusto, bat giusto. [ stop signoraggio bancario, poi, questo avverrà ] Ezechiele 37. 1 La mano dell'Eterno fu sopra me, e l'Eterno mi trasportò in ispirito, e mi depose in mezzo a una valle ch'era piena d'ossa. 2 E mi fece passare presso d'esse, tutt'attorno; ed ecco erano numerosissime sulla superficie della valle, ed erano anche molto secche. 3 E mi disse: "Figliuol d'uomo, queste ossa potrebbero esse rivivere?" E io risposi: "O Signore, o Eterno, tu il sai". 4 Ed egli mi disse: "Profetizza su queste ossa, e di' loro: Ossa secche, ascoltate la parola dell'Eterno! 5 Così dice il Signore, l'Eterno, a queste ossa: Ecco, io faccio entrare in voi lo spirito, e voi rivivrete; 6 e metterò su voi de' muscoli, farò nascere su voi della carne, vi coprirò di pelle, metterò in voi lo spirito, e rivivrete; e conoscerete che io sono l'Eterno". 7 E io profetizzai come mi era stato comandato; e come io profetizzavo, si fece rumore; ed ecco un movimento, e le ossa s'accostarono le une alle altre. 8 Io guardai, ed ecco venir su d'esse de' muscoli, crescervi della carne, e la pelle ricoprirle; ma non c'era in esse spirito alcuno. 9 Allora egli mi disse: "Profetizza allo spirito, profetizza, figliuol d'uomo, e di' allo spirito: Così parla il Signore, l'Eterno: Vieni dai quattro venti o spirito, soffia su questi uccisi, e fa' che rivivano!" 10 E io profetizzai, com'egli m'aveva comandato; e lo spirito entrò in essi, e tornarono alla vita, e si rizzarono in piedi: erano un esercito grande, grandissimo. 11 Ed egli mi disse: "Figliuol d'uomo, queste ossa sono tutta la casa d'Israele. Ecco, essi dicono: Le nostra ossa sono secche, la nostra speranza e perita, noi siam perduti! 12 Perciò, profetizza e di' loro: Così parla il Signore, l'Eterno: Ecco, io aprirò i vostri sepolcri, vi trarrò fuori dalle vostre tombe, o popolo mio, e vi ricondurrò nel paese d'Israele. 13 E voi conoscerete che io sono l'Eterno, quando aprirò i vostri sepolcri e vi trarrò fuori dalle vostre tombe, o popolo mio! 14 E metterò in voi il mio spirito, e voi tornerete alla vita; vi porrò sul vostro suolo, e conoscerete che io, l'Eterno, ho parlato e ho messo la cosa ad effetto, dice l'Eterno". 15 E la parola dell'Eterno mi fu rivolta in questi termini: 16 "E tu, figliuol d'uomo, prenditi un pezzo di legno, e scrivici sopra: Per Giuda, e per i figliuoli d'Israele, che sono associati. Poi prenditi un altro pezzo di legno, e scrivici sopra: Per Giuseppe, bastone d'Efraim e di tutta la casa d'Israele, che gli è associata. 17 Poi accostali l'un all'altro per farne un solo pezzo di legno in modo che siano uniti nella tua mano. 18 E quando i figliuoli del tuo popolo ti parleranno e ti diranno: Non ci spiegherai tu che cosa vuoi dire con queste cose? 19 tu loro: Così parla il Signore, l'Eterno: Ecco, io prenderò il pezzo di legno di Giuseppe ch'è in mano d'Efraim e le tribù d'Israele che sono a lui associate, e li unirò a questo, ch'è il pezzo di legno di Giuda, e ne farò un solo legno, in modo che saranno una sola cosa nella mia mano. 20 E i legni sui quali tu avrai scritto, li terrai in mano tua, sotto i loro occhi. 21 E di' loro: Così parla il Signore, l'Eterno: Ecco, io prenderò i figliuoli d'Israele di fra le nazioni dove sono andati, li radunerò da tutte le parti, e li ricondurrò nel loro paese; 22 e farò di loro una stessa nazione, nel paese, sui monti d'Israele; un solo re sarà re di tutti loro; e non saranno più due nazioni, e non saranno più divisi in due regni. 23 E non si contamineranno più con i loro idoli, con le loro abominazioni né colle loro numerose trasgressioni; io trarrò fuori da tutti i luoghi dove hanno abitato e dove hanno peccato, e li purificherò, essi saranno mio popolo, e io sarò loro Dio. 24 Il mio servo Davide sarà re sopra loro, ed essi avranno tutti un medesimo pastore; cammineranno secondo le mie prescrizioni, osserveranno le mie leggi, e le metteranno in pratica; 25 e abiteranno nel paese che io detti al mio servo Giacobbe, e dove abitarono i vostri padri; vi abiteranno essi, i loro figliuoli e i figliuoli dei loro figliuoli in perpetuo; e il mio servo Davide sarà loro principe in perpetuo. 26 E io fermerò con loro un patto di pace: sarà un patto perpetuo con loro; li stabilirò fermamente, li moltiplicherò, e metterò il mio santuario in mezzo a loro per sempre; 27 la mia dimora sarà presso di loro, e io sarò loro Dio, ed essi saranno mio popolo. 28 E le nazioni conosceranno che io sono l'Eterno che santifico Israele, quando il mio santuario sarà per sempre in mezzo ad essi. 

king Israel Unius REI. 79. new true ANSA, by Unius REI [13/02/2014] Benjamin Netanyahu. Ezechiele 45:9 [ stop signoraggio bancario ] 9. Così parla il Signore, l'Eterno: Basta, o principi d'Israele! Lasciate da parte la violenza e le rapine, praticate il diritto e la giustizia, liberate il mio popolo dalle vostre estorsioni! dice il Signore, l'Eterno. 10. Abbiate bilance giuste, efa giusto, bat giusto. [ stop signoraggio bancario, poi, questo avverrà ] Ezechiele 47,1. Ed egli mi rimenò all'ingresso della casa; ed ecco delle acque uscivano di sotto la soglia della casa, dal lato d'oriente; perché la facciata della casa guardava a oriente; e le acque uscite di là scendevano dal lato meridionale della casa, a mezzogiorno dell'altare. 2. Poi mi menò fuori per la via della porta settentrionale, e mi fece fare il giro, di fuori, fino alla porta esterna, che guarda a oriente; ed ecco, le acque scendevano dal lato destro. 3. Quando l'uomo fu uscito verso oriente, aveva in mano una cordicella, e misurò mille cubiti; mi fece attraversare le acque, ed esse m'arrivavano alle calcagna. 4. Misurò altri mille cubiti, e mi fece attraversare le acque, ed esse m'arrivavano alle ginocchia. Misurò altri mille cubiti, e mi fece attraversare le acque, ed esse m'arrivavano sino ai fianchi. 5. E ne misurò altri mille: era un torrente che io non potevo attraversare, perché le acque erano ingrossate; erano acque che bisognava attraversare a nuoto: un torrente, che non si poteva guadare. 6. Ed egli mi disse: "Hai visto, figliuol d'uomo?" e mi ricondusse sulla riva del torrente. 7. Tornato che vi fu, ecco che sulla riva del torrente c'erano moltissimi alberi, da un lato all'altro. 8. Ed egli mi disse: "Queste acque si dirigono verso la regione orientale, scenderanno nella pianura ed entreranno nel mare; e quando saranno entrate nel mare, le acque del mare saran rese sane. 9. E avverrà che ogni essere vivente che si muove, dovunque giungerà il torrente ingrossato, vivrà, e ci sarà grande abbondanza di pesce; poiché queste acque entreranno là, quelle del mare saranno risanate, e tutto vivrà dovunque arriverà il torrente. 10. E dei pescatori staranno sulle rive del mare; da En-ghedi fino ad En-eglaim si stenderanno le reti; vi sarà del pesce, di diverse specie, come il pesce del mar Grande, e in grande abbondanza. 11. Ma le sue paludi e le sue lagune non saranno rese sane; saranno abbandonate al sale. 12. E presso il torrente, sulle sue rive, da un lato e dall'altro, crescerà ogni specie d'alberi fruttiferi, le cui foglie non appassiranno, e il cui frutto non verrà mai meno; ogni mese, faranno dei frutti nuovi, perché, quelle acque escono dal santuario; e quel loro frutto servirà di cibo, e quelle loro foglie, di medicamento". 13. Così parla il Signore, l'Eterno: "Questa è la frontiera, del paese che, voi spartirete come eredità fra le dodici tribù d'Israele. Giuseppe ne avrà due parti. 14. Voi avrete ciascuno, tanto l'uno quanto l'altro, una parte di questo paese, che io giurai di dare ai vostri padri. Questo paese vi toccherà in eredità. 15. E queste saranno le frontiere del paese. Dalla parte di settentrione: partendo dal mar Grande, in direzione di Hethlon, venendo verso Tsedad; 16. Hamath, Berotha, Sibraim, che è tra la frontiera di Damasco, e la frontiera di Hamath; Hatser-hattikon, che è sulla frontiera dell'Hauran. 17. Così la frontiera sarà dal mare fino a Hatsar-Enon, frontiera di Damasco, avendo a settentrione il paese settentrionale e la frontiera di Hamath. Tale, la parte di settentrione. 18. Dalla parte d'oriente: partendo di fra l'Hauran e Damasco, poi di fra Galaad e il paese d'Israele, verso il Giordano, misurerete dalla frontiera di settentrione, fino al mare orientale. Tale, la parte d'oriente. 19. La parte meridionale, si dirigerà verso mezzogiorno, da Tamar fino alle acque di Meriboth di Kades, fino al torrente, che, va nel mar Grande. Tale, la parte meridionale, verso mezzogiorno. 20. La parte occidentale, sarà il mar Grande, da quest'ultima frontiera, fino di faccia all'entrata di Hamath. Tale, la parte occidentale. 21. Dividerete così, questo paese fra voi, secondo le tribù d'Israele. 22. Ne spartirete, a sorte de' lotti d'eredità fra voi, e gli stranieri che, soggiorneranno fra voi, i quali avranno generato dei figliuoli fra voi. Questi saranno per voi come dei nativi di tra i figliuoli d'Israele; trarranno a sorte con voi la loro parte d'eredità in mezzo alle tribù d'Israele. 23. E nella tribù nella quale lo straniero soggiorna, quivi gli darete la sua parte, dice il Signore, l'Eterno.